Sabato 8 marzo: una festa della donna diffusa

L'agenda degli eventi tutti al femminile in Toscana per la Giornata Internazionale. Alla Villa del Poggio Imperiale l’omaggio di Avis. Domani in Consiglio Regionale la presentazione del libro di Riccardo Michelucci


VIDEO — (Firenze, 6.3.2014)– Venerdì 7 marzo alle ore 17.00, presentazione nella Sala delle Collezioni di Palazzo Bastogi (Via Cavour, 18 - Firenze) del libro "L'eredità di Antigone. Storie di donne martiri per la libertà", del giornalista e scrittore fiorentino Riccardo Michelucci con la partecipazione del vicepresidente Fedeli e del consigliere Manneschi. Un viaggio attraverso quattro continenti, dentro le vite di donne che hanno lottato per i diritti civili e per la conquista della libertà, affrontando fino alle estreme conseguenze il supremo scontro tra la ragion di Stato e la coscienza individuale. Dall'Afghanistan agli Stati Uniti, dall'Argentina al Sudafrica passando per il Vecchio Continente: dieci biografie di donne che hanno incarnato l'antico conflitto tra imperativo morale e potere, divenendo archetipi universali di coraggio e sacrificio. Storie di moderne Antigoni accomunate dall'insofferenza per l'ingiustizia, che hanno trovato la morte combattendo per un ideale. Storie di partigiane, femministe, militanti di movimenti rivoluzionari, ma anche attiviste politiche e operatrici umanitarie diventate martiri senza volerlo, e che oggi rischiano di essere dimenticate. Riccardo Michelucci nell’“L’eredità di Antigone. Storie di donne martiri per la libertà”, edizioni Odoya, ripercorre le vicende di queste moderne Antigoni, che con le loro vite coraggiose hanno segnato l'emancipazione umana e sono state un inno alla resistenza contro la barbarie. Alla presentazione del volume – che vedrà i saluti del vicepresidente dell’Assemblea toscana, Giuliano Fedeli e sarà moderata dalla giornalista de “La Nazione”, Sandra Nistri – intervengono il consigliere Marco Manneschi, il deputato al Parlamento europeo, Niccolò Rinaldi, e la Presidente della Commissione regionale Pari Opportunità, Rossella Pettinati. All’appuntamento sarà presente l’autore. Michelucci è nato a Firenze nel 1970, giornalista e scrittore, collabora con numerose testate italiane. Con una delle storie contenute in questo libro ha vinto nel 2011 il premio letterario Firenze per le culture di pace, dedicato a Tiziano Terzani.

Ormai sono diventate un simbolo, le ‘scarpe rosse’. Un simbolo della strage che ogni anno ghermisce la vita di tante donne, vittime della violenza di uomini incapaci di rapportarsi a loro se non come oggetto di possesso e corpo ‘a disposizione’. Quelle scarpe rosse sono un segno di libertà, fantasia, autonomia, tutti elementi che moltissimi uomini non riescono ancora ad accettare in una donna. Ecco perché l’8 marzo il Q.3, accanto alla ormai classica ‘mimosa’, vedrà protagoniste proprio le ‘scarpe rosse’, a sottolineare come la Festa della Donna abbia bisogno, quest’anno più che mai, di ritrovare il piglio e la combattività della lotta. Sabato 8 marzo, alle 9, in piazza Bartali a Gavinana, le sezioni soci COOP Firenze Sud Est, Firenze Nord Est e Bagno a Ripoli, in collaborazione con il Centro Coop di Gavinana e con l’Associazione MultiMedia91, organizzano la manifestazione “Scarpe Rosse”, con video, performance, letture, oltre all’installazione di cinque piccole sculture solari di Giampiero Poggiali Berlinghieri. Per l’occasione l’artista Alessandra Borsetti Venier realizzerà fin dalla mattina un’installazione formata da oltre quattrocento paia di scarpe femminili dipinte di rosso, raccolte con l’aiuto di associazioni, scuole, biblioteche e cittadini, in modo da formare il numero 130 come il numero dei femminicidi avvenuti in Italia nel corso del 2013. La manifestazione si svolge con il patrocinio e la partecipazione attiva del Comune di Firenze (Assessorato alle Pari Opportunità e Consiglio di Quartiere 3). Info: Sezioni Soci COOP 338.6103708 giulia.spagnesi@gmail.com.

Il 36% dei soci Avis in Toscana è donna. Avis vuole rendere protagoniste le sue donatrici sabato 8 marzo, alla Villa del Poggio Imperiale, con lo spettacolo “Il Dono è donna”, tema scelto per la nona edizione del Forum Donne 2014 di Avis Toscana. Si tratta di un appuntamento fisso in occasione della ricorrenza dell’8 marzo e che l’Associazione dedica alla riflessione, all'energia e alle potenzialità delle proprie donatrici e alla donna nella società e nella vita di tutti i giorni. Con la direzione artistica di Andrea Kaemmerle, dell'Associazione Internazionale del Teatro Guascone, la Villa Mediceo Lorenese del Poggio Imperiale, sede dell'istituto Statale della SS. Annunziata, fondato nel 1823 dal Granduca di Toscana, farà da sfondo all’evento, unico e innovativo nella formula: una rappresentazione teatrale con il coinvolgimento diretto delle donne e degli uomini che nel mese di novembre hanno partecipato al primo contest lanciato da Avis Toscana sul tema “Il dono è donna”. Al contest chiunque poteva partecipare inviando una poesia, una canzone, un brano musicale, un estratto di un brano teatrale o di un romanzo, l’immagine di un quadro, una fotografia, lo spezzone di un film o una ricetta. Tutto il materiale raccolto è stato studiato e rielaborato per essere riproposto sul palco dagli autori stessi che interpreteranno e racconteranno il proprio senso del dono. All’evento parteciperà anche il Vice Presidente della Giunta Regionale della Toscana, Stefania Saccardi.

La stagione del Teatro Cantiere Florida prosegue sabato 8 marzo 2014 alle ore 21 all’insegna di una grande interprete della scena nazionale: Maria Paiato, che porta in scena, diretta da Pierpaolo Sepe, la storia di Anna Cappelli, personaggio nato dalla vena creativa di Annibale Ruccello. Maria Paiato si fa così interprete straordinaria di un testo necessario dove la protagonista si fa antagonista di se stessa, all’interno di una complessità sfumata e contemporanea. Anna Cappelli è la storia di una persona comune, osservata mentre scivola nella follia fino a farsi “mostro”, ma che Annibale Ruccello (geniale drammaturgo scomparso a soli trent’anni a metà degli anni Ottanta) colma di pietà: la pietà per i deboli, i traditi, i pazzi, i disperati, gli emarginati. Una grande prova d’attrice per Maria Paiato, che si cimenta in un monologo intenso scritto da una delle voci più interessanti del teatro italiano della seconda metà del Novecento. Così Pierpaolo Sepe, Premio Marte Award 2012 per la regia per Anna Cappelli. Uno studio, descrive la significatività del monologo di Ruccello “Il testo è insidioso e pieno di trabocchetti. La mostruosa e depravata sottocultura piccolo-borghese invade ogni respiro del dramma, incarnandosi in una donnina in apparenza docile e insignificante. L’intelligenza dell’autore sta nel nascondere, dietro la follia della normalità, un processo culturale drammatico che ha vissuto il nostro paese: la protagonista del dramma porta in sé la miseria degli anni in cui divenne importante avere piuttosto che essere. Il principio del possesso, che ancora guida le nostre vite, si affermò ingoiando tradizioni culturali nobili e preziose. Fu in quegli anni che Pasolini urlò il dolore di chi avvertiva il pericolo che la sua stessa opera potesse perdere forza poetica e politica a causa di una dispersione drammatica di senso e di una tentazione di immoralità capitalistica. Fu in quegli anni che perdemmo l’onore. Fu in quegli anni che nacquero i cannibali, i padri della cultura odierna”.

Basta con le modelle giovanissime e anoressiche. La donna è donna: a 20 come a 60 anni, magra o in carne. In occasione dell'8 marzo, Aure Atelier, laboratorio di sartoria, presenta “Tutte le età, tutte le taglie, viva le donne” una sfilata rivolta a tutto il genere femminile, con la quale Lucia Liddo presenterà la sua collezione primavera-estate. Ospiterà l'evento una location d'eccezione: la galleria d'antiquariato Antichità via dei Fossi, in via dei Fossi 55 rosso. Anche per questa nuova sfilata, Lucia Liddo punta su capi dipinti a mano. Artigianato, arte e moda si fondono per dare vita alle tendenze del momento, per un pronto moda adatto ad ogni tipo di occasione. «Una donna alla moda ma equilibrata – spiega la stilista – che indossa abiti su misura, pezzi unici che riducono i difetti e valorizzano la sua bellezza». La sfilata inzia sabato 8 marzo alle 17.00. Seguirà apertitivo.

La Galleria D.E.A.press sceglie di fare alle donne un regalo: l’8 marzo, infatti, sarà anche in via degli Alfani 13 rosso una giornata tutta al femminile. Sarà “Un giorno da ricordare” per tante donne: chi lo desidera, infatti, sabato potrà farsi fotografare dai soci della Galleria gratuitamente. Sempre per ricordare l’importanza del ruolo della donna la Galleria dà spazio alla mostra fotografica di Laura Bartoli, “(donne) In attesa del mondo”. L’esposizione,ospitata a Firenze in via degli Alfani 13 rosso, sarà inaugurata venerdì 7 Marzo alle 18.00. La mostra tratterà di due temi essenziali. Il primo tema è: Le giovani donne ed il futuro. Il secondo tema è: Le donne moderne ed il loro credo. “Nella copertina dell'invito c'è una turista giapponese che, forse solo per scattare una foto ricordo o forse perché ci crede fermamente, sfrega il muso della famosissima statua del Porcellino”. Saranno esposte fotografie sia in bianco e nero sia a colori, riguardanti ritratti e street photography.

"Female Jam" è l’appuntamento annuale dell’anima femminile Hip Hop italiana e, non a caso, le organizzatrici ed ideatrici, Marina Savarese e Federica Loredan, hanno scelto questa volta proprio sabato 8 marzo, giorno della festa della donna, come data per celebrare la sesta edizione dell’evento “One Night”, che si terrà allo “Space Club” di Via Palazzuolo 37 a Firenze dalle ore 21. “The Role-Playing Game" è il tema del 2014: i ruoli si invertiranno e, sebbene sarà sempre la donna protagonista della serata, il cast sarà al 90% maschile, per festeggiare in piena regola il gentil sesso: un modo per corteggiare, dimostrare rispetto, attenzione e celebrare le "ladies" in chiave ironica ed in una dimensione di “jam” aperta a tutti. Dopo le fortunate edizioni di Torino, Genova e Milano, "Female Jam" torna per la terza volta dove tutto è iniziato, a Firenze, palcoscenico in ascesa dell’Hip Hop italiano e punto di riferimento per tutti coloro che condividono la passione per questo mondo fatto di danza, musica ed arte rigorosamente legate alla cultura “black”. La serata di sabato proporrà musica (anche dal vivo), spettacoli ed intrattenimento: s'inizierà alle 21.30 con una “Dance Class in da Club” gratuita ed aperta a tutti, come avveniva nei club newyorkesi negli anni ’90, per scaldare l’ambiente ed entrare subito nell'atmosfera giusta; a seguire, dalle ore 22, inizierà il contest “Bonnie & Clyde”, una gara a coppie (sono già oltre 20 quelle iscritte) che si sfideranno, alla presenza di giudici internazionali, a colpi di danza e di improvvisazione con un sistema di "cerchio-in-freestyle", accompagnato dal DJ Crazy Kid e dalla musica dal vivo di Dre Love & the Band, a cui seguirà il concerto Soul & Rap vero e proprio. Ad animare ulteriormente la serata due gruppi femminili, Gossip Girls e Pois Zebras, ospiti con i loro nuovi spettacoli e, per finire, si darà spazio alle danze con la selezione di vari DJ, affiancati dall’improvvisazione di musicisti.

Un tributo speciale a tutte le donne in occasione della loro festa: l’8 marzo “LEI”, il film vincitore del premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura Originale, sarà in anteprima assoluta sul grande schermo nelle sale The Space Cinema. Già premiato con un Golden Globe, “LEI” è stato candidato a 5 Oscar e si è aggiudicato la preziosa statuetta per la sceneggiatura più originale. Distribuito in Italia da BIM Distribuzione a partire dal 13 marzo, il film sarà nelle sale The Space Cinema in anteprima in un unico spettacolo, sabato 8 marzo.



In occasione della Giornata Internazionale della donna del prossimo 8 Marzo, anche quest’anno la Fondazione ANT propone un progetto di prevenzione nel Comune di Scandicci. Dopo le visite del Progetto Tiroide dello scorso anno, ANT organizza il Progetto Donna ospitato dal Distretto di Via Vivaldi e riservato alle donne residenti nel Comune di Scandicci. Nei mesi di marzo e aprile saranno offerte alle cittadine otto giornate di prevenzione oncologica, in totale 64 visite gratuite con controlli che prevedono visita ginecologica, pap-test, ecografia offerti gratuitamente e solo su prenotazione dal 12 al 25 marzo. Per prenotare è necessario chiamare il numero 3490693571 in orario 9-13. Il primo appuntamento è fissato per venerdì 21 marzo dalle 14 alle 18. Il progetto è realizzato in collaborazione con la Società della Salute Area Fiorentina Nord Ovest e con il Comune di Scandicci e reso possibile grazie al contributo di CSO Italia, Farma.net, Oleificio Salvadori. Fra le iniziative legate a questa campagna, ricordiamo gli incontri che saranno organizzati nel mese di marzo con alcune classi dell’Istituto Russell Newton di Scandicci su tematiche di prevenzione dei tumori ginecologici. Altro appuntamento è la cena di raccolta fondi ispirata ai criteri della corretta alimentazione che si terrà venerdì 14 marzo alle 20.30 presso la sede di Scandicci Calcio - in piazza Guglielmo Marconi 40, a Scandicci. Per informazioni e prenotazioni sulla cena è possibile contattare il numero 055-5000210 entro il 10 marzo. Si potrà partecipare alla serata con un’offerta minima di 25 euro per gli adulti e 15 euro per i ragazzi fino a 13 anni . Tutti i fondi raccolti saranno devoluti a sostegno delle attività che ANT svolge in Toscana.

È un’opera del Maestro Luca Alinari, intitolata “Due sorelle diverse fra loro”, a segnare la ormai lunga tradizione che per la Festa della Donna vede ogni anno il Comune di Fiesole regalare una stampa d’autore alle donne. Per l’occasione, sabato 8 marzo, a partire dalle ore 11, nella Sala del Basolato (piazza Mino) il Maestro Alinari, l’attrice Barbara Enrichi - vincitrice, fra l’altro, del Premio David di Donatello per il film campione d’incassi “Il ciclone” di Pieraccioni, dove interpreta la giovane rurale Selvaggia -, e il Professore Luca Farulli daranno vita a un incontro che andrà ad indagare, oltre al tema generale della donna nella vita attuale, il soggetto scelto per la stampa e la rappresentazione della donna nell’opera del pittore fiorentino. Durante l’iniziativa verrà proiettato anche il documentario “Variabili femminili. Di madre in figlia, storie di donne in tre generazioni” (regia della stessa Enrichi), che raccoglie alcune testimonianze significative di tre generazioni di donne che vivono nel territorio di Tavarnelle Val di Pesa e Barberino Val d’Elsa, cogliendo le differenze dello stile di vita tra diverse generazioni. Una raccolta di interviste a donne nate nei primi anni del Novecento fino ad arrivare alle loro figlie e allenipoti, nate a cavallo del nuovo millennio, su tematiche riguardanti il lavoro, la famiglia, la vita sociale. Uno spaccato dei cambiamenti avvenuti nella condizione femminile nel corso di un secolo, che offre spunti di riflessione e approfondimento storico e sociale sulla vita dei nostri paesi e delle famiglie. Evento nell’evento l’appuntamento di sabato: eccezionalmente in occasione della Festa della donna sarà esposta, sempre nella Sala del Basolato, l’opera “Due sorelle diverse fra loro”: unico quadro della mostra “L’uomo è fatto per guardare le donne”.

Nel giorno dedicato alla Festa della donna il Circolo Arci “La Montanina” di Montebeni (via di Montebeni, 5), in collaborazione con l’Assessorato alla Formazione del Comune di Fiesole organizza un incontro sul tema “Nella notte ci guidano le stelle. Margherita Hack: il mondo visto con gli occhi di una donna”. L’iniziativa in programma per sabato 8 marzo, a partire dalle ore 18, vede la partecipazione, fra gli altri, dell’assessore alla Formazione del Comune di Fiesole Maria Luisa Moretti e dell’astronomo Lorenzo Brandi. L’incontro sarà seguito, alle ore 20, da una cena in onore di tutte le donne del Circolo (prenotazioni per la cena ai numeri 335.6675359, 055.697695). A conclusione della serata è previsto un intervento musicale e, tempo permettendo, l’astronomo Brandi guiderà, con i suoi strumenti, all’osservazione del cielo.

Sabato 8 marzo, alle ore 18, al Circolo Arci del Girone (via Aretina, 24 ) è in programma la presentazione del libro “Luci sulla ribalta” di Lucia Baldini, una fotografa in viaggio tra musica, teatro, danza e improvvisazione. L’iniziativa è organizzata per la Festa della donna e nell’occasione la cantante Susy Bellucci si esibirà su alcuni brani tratti da “Donne di Toscana”, un album che intende sia contribuire alla rinascita della produzione della musica popolare toscana, sia riscoprire un bel campionario di personaggi femminili dell’antica tradizione toscana, di grandissimo interesse per l’originalità dei testi, per la bellezza delle melodie e per le diverse vocalità. Gli appuntamenti proseguono, alle ore 20, con la cena orientale (prenotazione obbligatoria allo 055.691425 o via e-mail lella@ilgirone.it). Durante la serata il laboratorio “Oltre” interpreterà brani tratti da “Voci di donne di carta” e “Non solo soli di donne”.

“Non solo mimose” per le donne del Chianti. Donne che suonano, donne che cantano, donne che interpretano pensieri e riflessioni, donne che rievocano il passato e che danno una mano alle donne in difficoltà. Tavarnelle mette in primo piano il valore di essere donna con una serie di iniziative in programma tra sabato 8 e domenica 9 marzo. Musica, poesia, canto e lettura sono gli ingredienti che danno forma a “Sebben che siamo donne”, un concentrato di emozioni e sensibilità al femminile, ispirato i ritmi e ai temi della canzone popolare toscana. Ad interpretarlo sabato alle ore 21, 30 al Circolo Arci La Rampa due note artiste della scena toscana, Lisetta Luchini (voce e chitarra) e Marta Marini (mandolino e chitarra), affiancate dalle donne dell’associazione Ci incontriamo e da Donne da tutto il mondo, cittadine di Tavarnelle, impegnate in un girotondo di letture e riflessioni. Il programma dell’iniziativa prevede anche l’apertura della mostra fotografica “Le belle donne del Chianti” a cura di Mario Forconi. Ingresso libero. “Non solo mimose” vuole dire sostegno alle donne del Ciad. Lo dimostra il pranzo che le donne dell’Arci hanno organizzato al Parco del Mocale domenica 9 alle ore 13 con l’intento di raccogliere fondi da destinare all’ospedale di Bebedjia. Saranno presenti alcuni rappresentanti della Diocesi di Doba. Nel corso dell’iniziativa, organizzata con il patrocinio dell’Unione comunale del Chianti fiorentino e la collaborazione di Unicoop Firenze – sezione soci Tavarnelle e Polisportiva di Tavarnelle, il sindaco Sestilio Dirindelli proporrà il conferimento della cittadinanza onoraria a due dei protagonisti del percorso di amicizia e cooperazione nato e consolidato negli anni tra le comunità di Doba e Tavarnelle: monsignor Michele Russo, già vescovo della Diocesi di Doba, e padre Daniele Frigerio per lungo tempo suo vicario. Il menù prevede gran piatto di antispasti, polenta con bocconcini di capriolo in umido e salsicce grigliate, dessert. Costo: 15 euro, bambini sotto i 10 anni 8 euro. Info e preno: Bar La Rampa 055 8077240.

A San Donato in Poggio la festa dell’8 marzo è prima di tutto un omaggio all’arte e alla cultura internazionale. “Passi di donna” a cura di Carola Ciotti è la collettiva che arricchisce le sale di Palazzo Malaspina con alcuni dei migliori lavori di sei artiste provenienti da vari paesi del mondo tra cui Iran, Grecia e Italia. Le immagini di un originale reportage firmate da Ippolita Franciosi si alternano ai ritratti fioriti di Carola Ciotti, i graffiti di Roberta Guastaferro, dedicati a Tina Modotti, convivono con le tele astratte di Niloofar Sobhanfar, i quadri dominati dal blu e l'oro di Medià Azad si affiancano alle bianche sculture, accompagnate da versi intensi e ricchi di vita vissuta, di Vicky Zerva. Nell’ambito della collettiva si terrà “Cieli rosa”, un racconto conferenza condotto da Emanuele Pace, presidente del Comitato scientifico dell'Osservatorio polifunzionale del Chianti. L'intervento è incentrato sulle storie mitologiche, scritte nel cielo da astri e costellazioni, legate alle dee e ai miti al femminile. In programma anche un’osservazione guidata delle stelle. “Passi di donna” rimarrà aperta fino al 30 marzo nei giorni venerdì, sabato e domenica dalle ore 15 alle ore 19. Ingresso libero. Info: tel. 055 8072338.

A San Casciano la festa della donna propone un mese di eventi. Promosso dal Comune, Cgil Spi e Fnp Cisl in collaborazione con ChiantiBanca, il cartellone si apre sabato 8 alle ore 18,30, nella sala delle conferenze della biblioteca comunale, con la mostra “Pathos inside the piano” di Rita Pedullà. L’iniziativa è preceduta da un concerto per pianoforte con musiche composte ed eseguite da Katia Pesti, in programma al teatro Niccolini alle ore 17,30.

Il Teatro Dante di Campi Bisenzio omaggia le donne, sabato 8 marzo, in occasione della festa a loro dedicata, con due bravissime comiche toscane: sono Katia Beni e Anna Meacci, che saranno protagoniste dello spettacolo ‘Non c’è duo senza te’, nuovo show firmato a quattro mani. Amiche dentro e fuori la scena, le due attrici si cimenteranno in una serata speciale in cui le vedremo giocare col pubblico coinvolgendolo attraverso improvvisazioni, sketch di repertorio in assolo o in duo. Considerate giocolieri della risata, caratterizzate ciascuna dal proprio stile e dal proprio modo di far ridere, partendo chi dalla testa, chi dalla pancia, Katia ed Anna sapranno stimolare tutti i punti erogeni della risata, con un ritmo scandito dal cuore. Due veri e propri clown che sapranno farsi da spalla a vicenda, rendendosi irresistibili agli occhi del pubblico, per una serata dal divertimento assicurato.

Sabato 8 marzo, a partire dalle 15.30 in Corte Tonda, in occasione della Festa della donna, il centro commerciale I GIGLI ospiterà un’anteprima della commedia musicale “Ladies”. Sarà un omaggio alle donne attraverso uno show in stile anni 50/70. I protagonisti del musical, che ha debuttato il 26 febbraio al Teatro comunale di Pietrasanta e che prevede nel cast Riccardo Fogli, daranno vita ad una performance che allietrà i visitatori del centro commerciale. La performance di “Ladies” a I GIGLI prelude allo spettacolo che andrà in scena al Teatro Dante di Campi il prossimo 12 aprile.

Un’occasione per parlare del mondo del lavoro e per condividere esperienze al femminile: “Professione: donna” avrà luogo sabato 8 marzo alle 16,30 all’auditorium La Tinaia di Parco Corsini. Il dibattito sarà inaugurato da Sara Matteoli, assessore alle pari opportunità del Comune di Fucecchio, e proseguirà con Barbara Rutilensi, funzionaria SPI-Cgil, e Eva Nuti, giornalista. “Vogliamo creare un confronto aperto e concreto – sostiene l’assessore – Eva, Barbara e le altre donne di Fucecchio che interverranno, parleranno delle loro esperienze umane e professionali, delle difficoltà incontrare nel mondo del lavoro, insomma di vita quotidiana e non di massimi sistemi. Ciascuna può portare il suo contributo.” Organizzata dal Comune di Fucecchio, l’iniziativa vuole mettere in luce le recenti difficoltà occupazionali ma anche, e soprattutto, far riflettere sulla condizione delle donne oggi, intesa non solo dal punto di vista professionale.

Il lavoro di ieri e le prospettive del domani. Questo il tema scelto per celebrare sabato 8 marzo la “Giornata Internazionale della donna” a Castelfiorentino, attraverso un doppio appuntamento che il coordinamento donne SPI CGIL ha promosso al Ridotto e al Teatro del Popolo. La celebrazione della ricorrenza, che è organizzata in collaborazione con la Fondazione Teatro del Popolo, Auser Filo d’Argento, Cisl, Uil e il patrocinio del Comune di Castelfiorentino, prenderà il via alle ore 16.00 al Ridotto del Teatro del Popolo con un incontro-confronto fra le esperienze di lavoro femminile del passato e quelle del mondo attuale. Le “Letture e testimonianze” saranno oltremodo arricchite anche dalla partecipazione di alcune giovani studentesse dell’Istituto “F. Enriques”, le quali non mancheranno di portare un loro personale contributo in termini di aspettative e impegno per rendere la società italiana sempre più aperta ed emancipata. Previsti anche alcuni “Intermezzi musicali” con Guia Conforti e le allieve e gli allievi della Scuola Comunale di Musica di Castelfiorentino. I lavori saranno introdotti da Adriana Fioravanti (responsabile del coordinamento donne SPI CGIL) e porterà il suo saluto l’Assessore alle Pari Opportunità, Mariella Santarelli, la quale in occasione dell’elezione del “Consiglio dei Ragazzi” (avvenuta mercoledì) ha voluto donare a tutte le bambine un piccolo ramoscello di mimosa e che oggi ha inviato una lettera al personale docente dell’Istituto Comprensivo e dell’Istituto “F. Enriques” per richiamare l’attenzione sull’autentico significato di questa giornata. Alle 19.30 (sempre al Ridotto, nello spazio espositivo) è previsto un “Apericena” con ricco buffet, dall’antipasto al dolce (prenotazioni 0571.64053). Alle ore 21.00 il secondo appuntamento all’interno del Teatro del Popolo dove è in programma lo spettacolo “Mangiare, bere, dormire”, storie di badanti e .. badati con Daniela Morozzi e Leonardo Brizzi.

Tanti gli eventi in programma a Prato, che nelle giornate di sabato 8 e domenica 9 marzo metteranno al centro l'universo femminile grazie al lavoro portato avanti dal tavolo operativo per le politiche di genere. Il primo appuntamento è fissato per sabato 8 marzo, alle 10.30, nel Salone consiliare di Palazzo comunale: qui si terrà l'incontro "Donna e Donna. L'universo Femminile", un dibattito aperto al pubblico che cercherà di approfondire il tema della conciliazione tra famiglia, lavoro e creatività. Attraverso una serie di interventi, moderati dalla costumista Osanna Vannucci dell'associazione culturale "Dockyart", verranno analizzati i diversi ruoli femminili nella società di oggi. Parteciperanno il presidente del Consiglio comunale Andrea Amerini, l'assessore Rita Pieri e le consigliere comunali Paola Castellani e Maria Grazia Ciambellotti. Al termine dell'iniziativa, che si chiuderà col discorso del sindaco Roberto Cenni, sarà offerto un aperitivo a tutti i partecipanti. L'evento sarà inoltre arricchito dall'esposizione delle opere di scultura, pittura, fotografia e poesia di quattro artiste pratesi, che porteranno la loro testimonianza: Lia Pecchioli, Laura Pacini, Daniela Pasquetti e Nicoletta Corsalini. Le iniziative dedicate alla mondo femminile proseguiranno, sempre sabato 8 marzo, all'interno dello spazio mostre Valentini (via Ricasoli, 6): alle 17.30 si terrà infatti l'inaugurazione della mostra "Un mondo tra umanità ed irrequietezza". Un omaggio a Laura Lanzini, pittrice pratese scomparsa ed ex insegnante. L'allestimento, a cura di Angelo Petrai, rimarrà visibile fino al 18 marzo (giorni e orari di apertura: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 16.30 alle 19; sabato e domenica dalle 10.30 alle 13 e dalle 16.30 alle 19). A chiudere il programma, domenica 9 marzo alle 21.15 al Teatro Magnolfi Nuovo, sarà infine lo spettacolo "Divagar Cantando", una produzione della compagnia teatrale universitaria "Binario di Scambio" per la regia di Fabio Cocifoglia. La rappresentazione - un percorso musicale che intende celebrare, anche in questo caso, la figura femminile - è a ingresso gratuito (è richiesta la prenotazione al numero 392/3406658).

Sabato 8 marzo La Capannina scende in campo con un evento speciale dedicato al pubblico femminile: nel pre-serata cena con tanto di mimose e animazione dello showman Max Fiamma, che scalderà la sala in attesa della discoteca che prenderà il via a partire da mezzanotte con la D.B. Days Band; il pianobar del Re della musica live Stefano Busà e i deejay Stefano Natali e Stefano Seppia. Il menu della cena, studiato in ogni minimo dettaglio dallo chef della Capannina David Romagnoli, come sempre soddisferà i palati più esigenti, spaziando tra prelibati piatti di mare e di terra. Special partner della serata Teresita Balance Spa, centro benessere di Viareggio che omaggerà tutte le clienti con gadget e tante sorprese. Prevista premiazione per tre fortunate, che vinceranno pacchetti benessere a cinque stelle. Per prenotazioni: 0584.80169/ 366.6608407 oppure tramite il sito.

Il Sistema dei Servizi per l’Infanzia è il tema principale che il Centro Donna del Comune di Livorno ha individuato quest’anno in occasione della Giornata Internazionale della Donna in programma per sabato 8 marzo. Alle ore 16.30 al Centro Donna di Largo Strozzi si parlerà infatti di Servizi Prima Infanzia, quale presupposto indispensabile per favorire l’inserimento delle donne nel mondo del lavoro. L’argomento è stato scelto, non solo per la sua stretta relazione alle tematiche femminili, ma anche in omaggio a Serenella Frangilli, ex dirigente comunale recentemente scomparsa, che nella sua carriera si è dedicata fortemente alla realizzazione di un sistema educativo 0-6 anni in grado di rispondere al quotidiano delle donne. “ Un sistema di eccellenza – tiene a sottolineare l’assessore alle Attività Educative Carla Roncaglia che sarà presente alla Giornata dell’8 marzo– non solo per la nostra città ma anche a livello nazionale”. Si parlerà dunque del Sistema dei Servizi Prima Infanzia a Livorno, tra i più apprezzati e riconosciuti a livello regionale e nazionale per l’alto livello di qualità , di prospettive future e di esperienze nuove. E’ intitolata “Quadri di donne e non solo….” la mostra che si aprirà sabato 8 marzo in occasione della Festa della Donna nella sala Simonini della circoscrizione 2 ( Scali Finocchietti). In mostra 14 dipinti ad olio realizzati dalle pittrici Cristina Guarducci e Valentina Cameli dedicati unicamente alla donna, alla sua femminilità esaltata in ogni sua forma. Accanto alle opere pittoriche , oltre 100 scatti in bianco e nero, realizzati da Diego Magliani, Stefano Petronici, Antonio Maneschi e Laura Lenzi, sempre raffiguranti donne; donne comuni, di tutte le età, e ritratte nelle occupazioni della vita quotidiana. La mostra, organizzata nell’ambito delle attività culturali della circoscrizione 2, sarà visitabile dalle ore 18.30 alle ore 21 sabato 8 marzo e domenica 9 marzo.

Una festa della donna all’insegna del miglior rock italiano: sabato 8 marzo dalle ore 22 il palco del Sonar sarà tutto per i Marlene Kuntz che tornano nella “casa della musica” valdelsana dopo la memorabile esibizione di qualche anno fa. Il gruppo piemontese è una delle realtà più conosciute e apprezzate dal pubblico e lo confermano i successi dei loro ultimi lavori discografici. Negli anni il gruppo guidato dalla voce di Cristiano Godano non ha mai abbandonato una precisa linea artistica che coniuga tipiche sonorità noise-rock con una decisa vena cantautorale. A Siena i Marlene Kuntz presentano il loro ultimo disco Nella tua luce ma proporranno un live che spazia dai nuovi successi ai brani storici, rendendo il concerto coinvolgente. Ma non finisce qui: dopo il concerto Cristiano Godano in compagnia di Lory Muratti sarà il protagonista di un djset che offrirà al pubblico un viaggio tra la musica alternative rock degli anni Novanta e la musica elettronica degli anni Ottanta. Un modo inedito per ballare tutta la notte. L’ingresso è di 16 euro, con la consumazione inclusa.

Sabato 8 marzo alle 18,30 al Teatro dei Leggieri di San Gimignano (Siena), l’attrice Marta Cuscunà terrà un incontro aperto al pubblico sul tema “La semplicità ingannata, oggi”. Una occasione per parlare di 'resistenze femminili', tema centrale nella ricerca della Cuscunà e purtroppo ancora attuale. Ingresso libero. Alle 19,30 segue un aperitivo. Prosegue l’indagine di questa giovane e interessante attrice del panorama teatrale italiano sul tema della resistenza femminile in Italia. Lo fa con lo spettacolo teatrale La semplicità ingannata, sottotitolo Satira per attrice e pupazze sul lusso d’esser donne, in scena domenica 9 marzo alle 21,30, sempre al Teatro dei Leggieri per la stagione “Leggieri d’Inverno”. Di e con Marta Cuscunà. Ingresso ridotto per il pubblico femminile a euro 5. Con la partecipazione del Coordinamento Donne Spi-Cgil provincia di Siena e Centro Pari Opportunità Valdelsa.

Un percorso sulla donna analizzando la simbologia che la figura femminile ha avuto nella storia partendo dagli etruschi per arrivare a Santa Mustiola passando per Santa Caterina da Siena. In sintesi sarà questa la filosofia di “Volti di Donna” iniziativa con la quale sarà festeggiata a Chiusi, sabato 8 marzo, la festa della donna. L’evento patrocinato dal Comune di Chiusi ed organizzato dal gruppo guide turistiche ed ambientali di Chiusi in collaborazione con la Cooperativa il Labirinto e l’associazione Pro Loco fa parte dell’ampio cartellone “La Donna al Centro” strutturato dall’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese – servizio associato pari opportunità. Tutti coloro che prenoteranno tramite l’ufficio turistico di Chiusi o direttamente al gruppo guide parteciperanno a partire dalle ore 15:00 ad un tour guidato durante il quale saranno riscoperti gli oggetti, i simboli e le immagini legate al mondo femminile dell’antichità che possono essere ammirati a Chiusi all’interno dei vari siti archeologici e nei musei. (Museo Nazionale Etrusco, Museo Civico la Città Sotterranea e Museo della Cattedrale). La festa della donna a Chiusi sarà dunque sinonimo di riscoperta nella storia della figura femminile, ma non solo; sempre in occasione dell’8 marzo anche l’associazione Auser di Chiusi Scalo ha organizzato un appuntamento che intitolato “La Voce delle Donne”. L’iniziativa che affronterà il tema della donna dal punto di vista politico, culturale e storico, occuperà parte del pomeriggio chiusino, a partire dalle ore 16:00 in Piazza Dante interverranno: Pamela Fatighenti –consigliera comunale delegata alle pari opportunità, Sara Marchini –consigliera comunale con delega alla memoria e Anna Maria Martini –referente intercultura istituto comprensivo Graziano da Chiusi.

Sabato 8 marzo, Festa della Donna, si terrà presso l'Ex Wine Bar di Grosseto il primo concerto della rassegna "The Power of Voice", ideata dal Centro della Voce "Il Buon Canto" per celebrare il fascino e la potenza dello strumento più antico, la voce. Sarà in scena per questo debutto nel bel locale di piazza della Palma il Dickens Trio - composto da Raffaele Pallozzi al pianoforte, Rossano Gasperini al contrabbasso e dalla cantante Carla Baldini - con il concerto "Jazz Ladies", omaggio alle grandi voci femminili del jazz. Il Trio, che è la piccola orchestra dello spettacolo teatrale con Marco Messeri tratto dal Canto di Natale, presenterà celebri standard jazz portati al successo dalle "Signore del Jazz": Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Sarah Vaughan, Nina Simone. Un concerto di "hot jazz", con Raffaele Pallozzi e Rossano Gasperini ad accompagnare con eleganza e swing la voce di Carla Baldini. Il concerto all'Ex Wine Bar avrà inizio alle 21,30, ingresso libero con consumazione obbligatoria; è possibile anche la formula cena (inizio ore 20) + concerto a 25 Euro. Informazioni e prenotazioni: Ex Wine Bar (tel. 0564/410569 dopo le 18,30) o inviare un'email con un recapito telefonico a info@exwinebar.it o un SMS al 347.0885135.

Redazione Nove da Firenze