Befana: festa per grandi e piccini

Domenica 5 e lunedì 6 gennaio in auto d’epoca al Mayer ed in Piazza Repubblica. Alla Canottieri con le Florence Dragon Lady in versione speciale. Il tradizionale appuntamento i pompieri in piazza Duomo a Prato


TOSCANA — Come è ormai tradizione, la mattina del 6 gennaio circa cinquanta splendide auto d’epoca del CAMET scorteranno la Torpedo Blu che porterà la Befana in visita ai bambini del Mayer e poi per le vie del centro cittadino, fino Piazza Repubblica dove le auto resteranno esposte per tutta la mattinata. Sempre in Piazza Repubblica verrà aperto il gazebo giallo del CAMET, dove la Befana, assieme al Presidente del Consiglio Comunale Eugenio Giani, distribuirà doni ai bambini presenti. La manifestazione, organizzata in collaborazione con la Polizia Municipale e la Presidenza del Consiglio Comunale del Comune di Firenze, inizierà alle 9.30 con il raduno delle auto d’epoca nel piazzale delle Cascine. Da li, partiranno due cortei, il primo, con la Befana su una splendida Torpedo del 1930, andrà al Mayer per la visita ai bambini ricoverati, il secondo si dirigerà direttamente verso il centro città per poi fermarsi in Piazza Repubblica dove, verso le 11.30, arriverà anche la Befana sulla sua Torpedo e le altre auto. Il corteo della auto d’epoca vuole anche ricordare la cosiddetta “Befana del Vigile Urbano”, una consuetudine ormai abbandonata da decenni. Il giorno dell'Epifania era tradizione per gli automobilisti fiorentini portare dei doni (generalmente erano dolci, bottiglie e fiaschi di vino o di olio che poi finivano in dono alla mensa dei poveri) ai Vigili che, posizionati su delle pedane al centro degli incroci, dirigevano il traffico con ampi gesti evidenziati dai caratteristici “maniconi” bianchi. Alla manifestazione parteciperà anche il famoso e coloratissimo taxi Milano25 con Caterina Bellandi, sempre presente nelle attività benefiche verso i bambini.

Festa della Befana sull’Arno alla Canottieri comunali. L’appuntamento è il 6 gennaio dalla 10 alle 12. Sono attesi grandi e piccini e l’iniziativa è in collaborazione con la Lilt e le Florence Dragon Lady , le socie che in occasione dell'Epifania invitano tutti i bambini. Sarà presente la presidente della commissione Pari opportunità Maria Federica Giuliani. “Sarà un bel momento di festa per tutti – ha detto Giuliani- grazie anche al consueto e contagioso spirito gioioso delle Florence Dragon Lady” Sono previsti molti giochi per bambini e un brindisi al nuovo anno. L’inziativa è realizzata con il contributo di Esselunga.

Domenica: alle 16 alla Chiesa di San Gaetano a Firenze i bambini del Melograno intoneranno le loro note natalizie alla cerimonia di premiazione della 12 esima edizione di Capannucce in città, alla presenza del Cardinale Betori. In repertorio anche l’Halleluja di Haendel e un Tu scendi dalle stelle in cui coinvolgeranno tutti i 3650 premiati all’iniziativa. Il 6 gennaio doppio appuntamento: alle 14,30 si esibiranno (come ormai tradizione) sul sagrato del Duomo di Firenze in occasione della Cavalcata dei Magi, sempre con la presenza dell’Arcivescovo. Alle 17 invece saranno a Prato nel salone del consiglio comunale a chiusura dell’iniziativa “Natale sotto l’albero” organizzata dalla Circoscrizione Prato Centro che distribuirà delle calze della Befana. In questa occasione proporranno un repertorio della tradizione natalizia, ma anche musica leggera anni ‘60 e ‘70, canzoni popolari e dello Zecchino d’Oro e brani dedicati all’infanzia. Tutte e tre le esibizioni del Piccolo Coro Melograno saranno a ingresso gratuito.

Lunedì 6 gennaio 2014 all’interno della stagione del Florida dei Piccoli 13.14 si inserisce Pop up dei Sacchi di sabbia, una delle proposte della rassegna Materia Prima, curata da Murmuris Teatro durante il suo primo anno di residenza al Teatro Cantiere Florida. Animazione, suono e immagine si fondono nel nuovo capitolo del cantiere produttivo del Teatro delle Briciole “Nuovi sguardi per un pubblico giovane”. Reinventando il libro animato in forma teatrale, Pop up intreccia le microstorie di un bambino di carta e di una piccola, enigmatica sfera: le evoluzioni ritmiche, cromatiche e sonore del loro rapporto, i loro incontri, le loro specularità, le loro trasformazioni. La scansione cromatica dei diversi cartoon di cui si compone lo spettacolo è un mezzo potente per indagare le emozioni-base e per creare insiemi di associazioni tra sentimenti, forme e colori. Le avventure del bambino e della sua piccola palla danno così origine a un gioco simbolico di geometrie e di metamorfosi che tocca aspetti centrali di quell’immaginario: la fantasia, l’invito, la minaccia, il sogno. Due attrici, che sono insieme animatrici, danno vita e voce ai due protagonisti di carta, giocando sull’apparizione delle figure e delle forme nel tempo, sugli intrecci di esse con i loro corpi, sul movimento e sull’illusione del movimento, sulla sincronicità tra voci e tra voci e immagini. L’idea della reinvenzione scenica del libro pop up, la sfida di creare un cartone artigianale, una sorta di fossile di cartone animato nell’epoca del 3D, è la preziosa occasione per una riflessione sull’animazione, sulla saturazione e l’invasività delle sue tecniche contemporanee, per intraprendere una direzione più evocativa e meno aggressiva che lasci più spazio all’immaginazione nell’era della dittatura digitale.

Epifania al cinema Stensen. Domani e dopodomani (5 e 6 gennaio) prosegue la programmazione della fondazione di viale don Minzoni 25, che da ottobre propone cinema sei giorni su sette. In programma film di animazione per i più piccoli, cinema indipendente e grandi classici. Domenica 5 gennaio si parte alle ore 11 con la proiezione del film di animazione “Arrietty. Il mondo segreto sotto il pavimento” di Hiromasa Yonebayashi (2010, 94 minuti) prodotto nel 2010 dallo Studio Ghibli di Miyazaki (in replica alle ore 15), dove protagonista della vicenda è una famiglia alta poco più di 10 cm che vive sotto le assi del pavimento. Si prosegue alle 16.40, con la proiezione del film d’animazione “Arrugas” di Ignacio Ferreras (2011, 89'), film sulla vecchiaia ambientato in una casa di cura per anziani. Alle 18.30 ‘Qui e là’ di Antonio Méndez Esparza (Es, Mex, Usa 2012, 110'). Vincitore della Semaine de la Critique a Cannes 2012, il film racconta la storia di Pedro e della sua famiglia, la stessa di tante altre famiglie messicane con un padre emigrato che, dopo anni negli Stati Uniti torna a casa e deve riconquistare i propri affetti, una madre abbandonata forse troppo a lungo e lo spettro di una pressione economica come una nuvola nera che minaccia nuove separazioni. In prima serata, alle ore 21.00, la proiezione di “C’era una volta un’estate” di Nat Faxon e Jim Rash (Usa 2013, 103'), una commedia leggera, un romanzo di formazione che vede il quattordicenne Duncan, dopo la separazione dei genitori e la nuova relazione della madre, incastrato in una vacanza estiva insieme ai nuovi parenti acquisiti. Per il giorno dell’Epifania, lunedì 6 gennaio, si parte la mattina alle ore 11 con la proiezione del film di animazione “Kiki. Consegne a domicilio” di Hayao Miyazaki (Jap 1989, 102'), storia di una streghetta che effettua consegne a domicilio a cavalo della sua scopa volante. Alle ore 16.00 la proiezione della pellicola restaurata de ‘Il Gattopardo’ di Luchino Visconti (Ita 1963, 188'), il film che ha dipinto la fine di un’epoca, “una delle più grandi esperienze visive della storia del cinema”, come lo ha definito Martin Scorsese. In prima serata, alle ore 20.00, la proiezione del film di animazione “Blancanieves” di Pablo Berger (2012, 104').

Giostra di appuntamenti a Tavarnelle e San Casciano per salutare l’arrivo della Befana. Domani 5 gennaio alle ore 17,15 la sala Don Bruni della Pro Loco di Sambuca ospiterà uno spettacolo di pupazzi da tavolo nell’ambito della rassegna “Fiori di Sambuca” con la direzione artistica di Italo Pecoretti. Promosso dall’Unione Comunale del Chianti Fiorentino e dalla Pro Loco di Sambuca, lo spettacolo “S.O.S. Babbo Natale” è presentato dalla Compagnia Il Bernoccolo. Ingresso libero. Domani alle 17,30 una Befana in versi sarà protagonista dell’iniziativa "La Befana vien di sera”, organizzata al Circolo MCL di Tavarnelle dall’Associazione Poetica Chianti Fiorentino. Lunedì 6 gennaio alle ore 16 il Circolo La Rampa Tavarnelle presenta il tradizionale spettacolo "Una Calza per tutti". A San Casciano la Befana balla a ritmo di flamenco. Il Comune di San Casciano e il Centro Danza Chianti organizzano al Teatro Niccolini “Befana in danza” a cura del maestro Claudio Javarone. Lo spettacolo, in programa il 6 gennaio, prevede due appuntamenti: il primo alle 15,30, il secondo alle 18,30. Ingresso libero.

E’ la 4° edizione de “La Cavalcata dei Magi” quella che si terrà domenica 5 gennaio a Borgo San Lorenzo. La rievocazione storica è organizzata dal comitato per il restauro dell’Organo Stefanini 1696 e dall’associazione “Capriccio Armonico” con la collaborazione del Comune, e con la partecipazione dei Bandierai e Musici e i Nobili Balladori Castel San Barnaba di Scarperia, il Gruppo rinascimentale della scuola media Giovanni della Casa, i gruppi storici di San Michele a Ronta, di San Piero a Sieve e Vicchio, I Cavalieri e le Amazzoni del Mulino a vento di Rufina, il Teatro Idea di Borgo. Il programma: alle 14, nel Parco di Villa Pecori Giraldi: mostra dei lavori dei ragazzi della Scuola Media, intrattenimenti musicali, teatrali e danzanti; alle 15, partenza del corteo che percorrerà le vie e le piazze del centro storico, con esibizione dei gruppi storici e dei ragazzi della scuola media; alle nella Pieve di San Lorenzo: concerto del “Capriccio Armonico” diretto dal M° Gianni Mini. Nella loggetta della biblioteca comunale è allestita e visitabile fino all’11 gennaio, nei giorni feriali con orario 9-19, la mostra di elaborati e lavori degli alunni delle classi 2° della scuola media “Giovanni della Casa” ispirati alla Cavalcata dei Magi di Benozzo Gozzoli e ai temi del Rinascimento, realizzati sotto la guida delle insegnanti Marina Cavicchi Baroni, Stefania Visani e Lucia Pinti. Lavori degli allievi saranno esposti anche nelle vetrine di negozi del centro storico.

Altra manifestazione tradizionale è la rievocazione dell’Epifania con presepe vivente e arrivo della Befana il 6 gennaio a Luco. Organizzata come ogni anno dal circolo Mcl col patrocinio del Comune e dell’Unione dei Comuni, giunge alla sua 10° edizione e si svolge dalle 15 con presepe vivente e corteo a seguito dei re magi che porta i doni al nascituro, adagiato nella mangiatoia, con allestimento nell’area ex ospedale di Luco. Poi l’arrivo della Befana che distribuirà gratuitamente le calze a tutti i bambini. Ci sarà anche un mercatino dell'antiquariato. In caso di maltempo la rappresentazione sarà posticipata a domenica 12 gennaio.

Due appuntamenti a Prato nel Festival di Natale 2013 per festeggiare il giorno della Befana. A partire dalle 15, in piazza Duomo, come ormai da tradizione, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Prato organizza la Befana dei pompieri con il consueto intrattenimento per adulti e bambini, simulazioni di interventi, distribuzione di regali e dolci, in attesa delle 18, quando la Befana scenderà, magicamente, dal campanile del Duomo. Non solo, alle 15.30, a Palazzo Pretorio, ultimo appuntamento con i lunedì dedicati ai bambini nell’ambito del Prato Festival, pensati per avvicinarli all’arte di maniera giocosa, imparando ad apprezzare, anche in forma ludica, i meravigliosi capolavori esposti nella grande mostra Officina Pratese, visitabile fino al 13 gennaio. Tema dell’incontro è Il viaggio dei magi. Partendo dall’analisi di due splendidi dipinti presenti in mostra, il Viaggio del re mago Baldassarre di Zanobi Strozzi e Il re mago Gaspare che naviga verso la Terra Santa di Domenico di Michelino, i bambini e i genitori saranno coinvolti in un piccolo laboratorio creativo che trae spunto proprio dai colori meravigliosi resi dai due artisti, dagli ori, dai tessuti e dai doni preziosi rappresentati sulle tele. Il costo per la partecipazione è solo il biglietto d’ingresso alla mostra: gratis per i bambini fino a 6 anni, 7 euro il ridotto, 10 euro per gli adulti. I biglietti si possono acquistare direttamente alla biglietteria di Palazzo Pretorio fino ad esaurimento posti (non è necessaria la prenotazione).

Speciale Befana al “Teatro delle Sfide” di Bientina (Pisa). Lunedì 6 gennaio alle 17 e alle 21,30 va in scena lo spettacolo per bambini e famiglie “Siamo tutte un po’ Befane”. Di e con Lisetta Luchini e Adelaide Vitolo. Una prima nazionale di teatro e musica prodotta da Guascone Teatro all’interno della sfida “Musica a 359°”, viaggio in "quello che la musica può' fare". Occasione unica di abbandonarsi ad un viaggio fatto di canzoni, musica e storielle portate in scena da due “cantattrici” piene di energia e talento. Che si sia grandi o piccini, che ci si senta adulti o bambini, tutti sentiamo una certa vibrazione del cuore nella notte della Befana. Affascinante, misteriosa, vagamente dispettosa, sempre generosa figura di donna. Orizzonte di questo percorso è proprio l'evoluzione della donna/befana nella cultura e nella tradizione in Toscana. E’ uno spettacolo fatto di aneddoti, leggende e fiabe, scaturito da una ricerca attenta e divertita tra i ricordi dei nonni ed i libri di attenti studiosi (Carlo Lapucci per citarne uno non a caso). Lisetta Luchini è una delle più brave e note cantanti folk toscane, in questa occasione sposa la complicità di Adelaide Vitolo, già apprezzata attrice di molte produzioni di Guascone Teatro. Sebbene si tratti di un evento adatto dai 3 ai 99 anni, la replica delle ore 17,00 sarà ancora più “declinata” su un pubblico di bambini e famiglie. Quella delle 21,30 conterrà anche una serie di comicissimi spunti sul mondo visto al femminile.

Redazione Nove da Firenze