Festeggia l’arrivo del nuovo anno in Toscana

Una moltitudine di eventi per festeggiare Capodanno tra cenone, musica e divertimento fino all'alba in tanti locali, piazze, cinema e teatri della regione. Menù ad hoc per la serata e a seguire dj set


FOTOGRAFIE — Festeggia l’ultimo dell’anno insieme ai toscani se cerchi una serata dedicata alla musica, alla magia e al divertimento. Per la notte più lunga dell’anno la nostra regione ha come sempre mantenuto le aspettative. La parola d’ordine del 2019 sarà benessere. La Toscana ha i suoi ingredienti, ricette e tradizioni alimentari iper-locali. La sua cucina si basa su ingredienti stagionali freschi e semplici tra cui legumi, formaggi, verdure e frutta. Anche a Capodanno la tradizione regionale trionfa nelle preferenze dei clienti ed è proposta in ristoranti.

Il Teatro del Maggio saluta il 2018 con un doppio appuntamento che vede protagonista il maestro Esa-Pekka Salonen (domenica 30 alle 20 e lunedì 31 alle 17). Salonen, direttore d’orchestra finlandese tra i più grandi della contemporaneità, guiderà l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino in un programma non convenzionale, emblema di una stagione sinfonica di altissimo profilo. Si comincia con Daphins et Chloé, symphonie chorégraphique in tre quadri per coro e orchestra di Maurice Ravel, balletto che mette in risalto la scrittura, l’eleganza e la chiarezza del suono tipiche delle pagine scritte dal compositore francese. Una composizione dalle tinte forti che richiama un’idea di classicismo e perfezione. A fare da contraltare alle atmosfere rarefatte di Ravel ci pensa Le Sacre du printemps, tableaux de la Russie païenne en deux parties di Igor Stravinskij. Il balletto, incalzante e turbinoso, scritto dal compositore russo nel 1913, sconvolse l’Europa dei primi del Novecento perché rappresentava un genere musicale mai ascoltato prima in Occidente. Una musica vibrante dai ritmi percussivi incessanti che, dopo aver fatto gridare allo scandalo, avrebbe fatto da apripista a tutte le composizioni del XX secolo. Da una parte dunque la quintessenza della raffinatezza francese di Ravel, dall’altra i fuochi d’artificio delle note di Stravinskij, nel mezzo una composizione dello stesso Esa-Pekka Salonen, intitolata Pollux, mai eseguita in Italia prima d’ora, chiamata a chiudere il cerchio della proposta del Teatro del Maggio di fine anno. Una proposta che, in linea con la filosofia del teatro e con la programmazione della stagione sinfonica, abbina partiture sublimi a pagine meno rappresentate o inedite, dando la possibilità al pubblico di festeggiare l’arrivo del nuovo anno con un concerto non convenzionale e molto ricercato. Il 31 dicembre, alla fine del concerto, il Teatro del Maggio ha organizzato un brindisi di auguri offerto a tutti gli spettatori.

Al teatro Puccini lunedì 31 dicembre alle ore 22.00 andranno in scena Katia Beni e Anna Meacci con lo spettacolo "The best of". Ma i biglietti sono esauriti.

Lunedì 31 Dicembre dalle 20.30 nel Teatro e Salone del Sodo (Chiesa di San Pio X al Sodo, Via delle Panche, 212, 50141 Firenze; spettacolo e cena 60, 55 per i soci Coop; info 366 2844676) Cenone - spettacolo di fine anno e a seguire danze per tutti con Rodolfo Banchelli, Cinzia Daloiso e gli artisti della Bottega dello Swing. Alle 20.30 inizia il cenone; alle 22.30 edizione speciale di«Ho un sassolino nella scarpa», musical che racconta l'era del grande swing italiano, con Rodolfo Banchelli e la Bottega dello Swing. Fine anni Cinquanta, Firenze. Il gestore di un night club sull'orlo del fallimento, una volta che musicisti e ballerini, non più pagati, hanno tagliato la corda, gioca il tutto per tutto, butta in pista le donne delle pulizie e si inventa un nuovo spettacolo in cui racconta, cantando e ballando, i fasti del passato, quando nel suo locale passavano Natalino Otto, Fred Buscaglione, Renato Carosone, Odoardo Spadaro. Dalla mezzanotte, dopo il brindisi, tutti in pista, anche gli spettatori, per salutare il nuovo anno ballando insieme alla compagnia.

La sera del 31 Dicembre torna al Cinema Odeon di Firenze il tradizionale appuntamento tanto atteso dagli appassionati di cinema. Alle ore 22.20 il film OLD MAN & THE GUN con Robert Redford, e al termine della proiezione si festeggia in sala l’arrivo del nuovo anno, con spumante e panettone per tutti gli spettatori. Il film, diretto da David Lowery, è ispirato alla storia vera di Forrest Tucker (Robert Redford), un uomo che ha trascorso la sua vita tra rapine in banca ed evasioni dal carcere. Da una temeraria fuga dalla prigione di San Quentin quando aveva già 70 anni, fino a una scatenata serie di rapine senza precedenti, Forrest Tucker disorientò le autorità e conquistò l’opinione pubblica americana. Coinvolti in maniera diversa nella sua fuga, ci sono l’acuto e inflessibile investigatore John Hunt (Casey Affleck), che gli dà implacabilmente la caccia ma è allo stesso tempo affascinato dalla passione non violenta profusa da Tucker nel suo mestiere, e una donna, Jewel (Sissy Spacek), che lo ama nonostante la sua professione.

Al Cinema Stensen (viale don Minzoni 25), sarà proiettato lunedì 31 dicembre alle 21, in anteprima italiana, ‘Il gioco delle coppie’, la commedia francese di Olivier Assayas che ironizza con eleganza alla Woody Allen sulla classe intellettuale alle prese con l'editoria moderna. Come e cosa pubblicare ai tempi di e-book, whatsapp e shop online? Ora che i romanzi della cosiddetta intellighenzia, un po' narcisisti e autoreferenziali, sono passati di moda? E se la moglie dell'editore (una sempre splendida Juliette Binoche) è l'amante dell'autore, il gioco si complica. Ancor più se entra in scena, anzi in azienda, anche un'ambiziosa quanto giovane "responsabile della transizione digitale". Agli spettatori verrà regalato un 'mini kit di capodanno', con spumante e cioccolatino, per andare a festeggiare il nuovo anno all'uscita del cinema. Ingresso: €10 intero; €8 ridotto. Prevendite aperte, senza sovrapprezzo.

Cena esclusiva sulla terrazza quattrocentesca con vista su Firenze, musica dal vivo e visita guidata al Museo degli Innocenti: è l’offerta di arte e cultura in programma lunedì 31 dicembre che consente di chiudere in bellezza il 2018 e aspettare in compagnia l’arrivo del nuovo anno. L’appuntamento, organizzato dal Caffè del Verone con la collaborazione del Museo degli Innocenti e di Coopculture, prende il via alle 18.30 con la visita guidata al Museo lungo un percorso che racconta 600 anni di vita dell’Istituto, storie e memorie insieme a un prestigioso patrimonio artistico e architettonico con opere, fra gli altri, di Luca e Andrea della Robbia, Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Piero di Cosimo. Alle 20 la cena sulla suggestiva terrazza che offre uno sguardo sui tetti di Firenze preceduta da un aperitivo. Ad accompagnare le pietanze a base di pesce, molluschi e crostacei, le note eseguite dal vivo dal trio musicale "Tempus Fugit". Il costo complessivo della serata, comprensivo di ingresso, visita guidata con uno storico dell’arte, cenone di fine anno e musica, è di 75 euro, 40 euro per i bambini fino a 11 anni. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione al numero 350 0970302 o mail a caffedelverone@gmail.com.

Capodanno nel cuore dell’Oltrarno con Ditta Artigianale: lunedì 31 dicembre nel locale di via dello Sprone 3/5r una serata speciale per salutare l’arrivo del nuovo anno. Dalle ore 21 cena con un menu ad hoc di carne o di pesce ideato dallo chef Marco Ardito, dopo la mezzanotte la festa si sposta in piazza della Passera per ballare a ritmo di musica anni ’80 e ’90 con il vintage dj set di Tony & Fred, organizzato in collaborazione con Associazione culturale IN Piazza. Una festa che conferma l’impegno di Ditta Artigianale e dei locali circostanti nella valorizzazione della zona. Alle ore 21 la cena da Ditta Artigianale Oltrarno si apre con un welcome drink, a seguire sarà possibile degustare il menu firmato dallo chef Marco Ardito. La proposta di carne prevede come entreé una mousse di blu del Palagiaccio con lenticchie di Castelluccio al profumo d'aglio di Sulmona e un flan di zucca e castagne con bocconcini di coniglio arrosto e salsa al Tio Pepe; come primo sarà servito un risotto con vellutata di cappone al timo, briciole di pan brioche tostato, rigatino e uva al porto; la portata principale sarà un petto d'anatra confit con flan di cipolle e patate rosse toscane, salsa al Chianti. In abbinamento vino rosso a scelta tra Aska doc del Castello Banfi e un Chianti classico docg di Castello di GabbianoIl menu di pesce si apre con persico marinato con lenticchie di Castelluccio e beurre blanc, una tartara di salmone con mousse di ricotta al profumo di lime e mandorle tostate accompagnata da una salsa al basilico; si prosegue con un risotto con cipolle di tropea champagne e cruditè di ostriche al profumo di aneto; il secondo sarà un filetto di branzino in crema di spinaci in foglia croccante. Come vino possibilità di scelta tra un Gabbiano Rosè igt di Castello di Gabbiano o un Vermentino la Pettegola Banfi. Dolce conclusione per tutti con pastiera fatta in casa e per brindare alla mezzanotte bollicine: uno spumante Cerrus Brut della fattoria del Cerro, Asti Cocchi. Costo della cena 80€ a persona. Info & prenotazioni: 335 691 61 65 - 055 0457163

Un cenone di qualità ma in un ambiente raccolto, informale, circondati da un arredamento rustico primo Novecento? Per evitare i posti sovraffollati e restare in famiglia, la soluzione si chiama Casa della Nella, il nuovo ristorante-trattoria in Piazza Ghiberti 20-21R a Firenze (di fronte al Mercato di Sant'Ambrogio). Per Capodanno il piccolo ristorante che ama riscoprire le tradizioni culinarie della vecchia Toscana contadina, propone un menù alla carta di carne e pesce. Ecco alcuni spunti: carpacci, ravioli di burrata con ragù di branzino, totani ripieni, tagliata di tonno, grigliata mista, taglieri di affettatti e formaggi, lasagne, tortelli e tortellini assortiti, tagliata e gran bollito misto. Spazio anche a vegetariani e celiaci.

Per un Capodanno 2019 giovane e frizzante, arriva come ogni anno l'evento del 31 dicembre presso il Kitsch Deux (via San Gallo 22/R-Firenze) a base di ricco cibo di qualità e musica fino alle prime luci dell'alba. Dalle ore 18, oltre 30 portate "All you can eat" a rotazione (sempre calde) per l'occasione anche a base di pesce, tagliata, tartufo, funghi porcini. Primi, secondi e contorni a volontà. Inoltre un drink a scelta, 1 bottiglia d'acqua, dolce e spumante per festeggiare insieme. E costa solo 30 euro. Un menù più ricco di quello di un ristorante, in cui è la qualità a farla da padrona con prodotti rigorosamente selezionati, a filiera corta e made in Italy. Per completare l'evento, fino alle 6 di mattina del Primo gennaio 2019 selezioni a 360 gradi accuratamente scelte dal Dj. Per maggiori informazioni e prenotazioni: 328 90 39 289.

Sarà “La briscola in cinque”, spettacolo che mescola comicità e suspense, tratto dal romanzo di Marco Malvaldi per la regia di Andrea Bruno Savelli a salutare il vecchio anno al Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio (piazza Dante 23). La pièce, in programma domenica 30 (16.30), lunedì 31 dicembre (21.30) e martedì 1 gennaio (16.30) vedrà sul palco Sergio Forconi, Giovanna Brilli, Andrea Bruno Savelli, Raul Bulgherini, Diego Conforti, Luca Corsi, Amrigo Fontani, Lorenzo Socci e Elisa Vitiello. Il 31 dicembre, per l’Ultimo dell’Anno, dopo lo spettacolo, seguirà un brindisi di mezzanotte e festeggiamenti in piazza Dante a cura dell’Associazione La Pehora Nera.

Per chi vorrà trascorrere il Capodanno a teatro, il Niccolini di San Casciano in Val di Pesa ospita Giobbe Covatta che – lunedì 31 dicembre, alle ore 22 (fuori abbonamento) – ci legge la sua personale versione della Divina Commedia totalmente dedicata ai diritti dei minori: La Divina Commediola. Una serata all’insegna del divertimento e leggerezza, per toccare però temi seri e a volte drammatici.

A Barberino di Mugello il Teatro Corsini festeggia l’arrivo del 2019 con un pirotecnico BARBIERE DI SIVIGLIA firmato da Sandro Querci, uno spettacolo nuovo e spumeggiante con mascherate, equivoci, lazzi ubriacanti che ci raccontano l’amore senza tempo di Rosina e del Conte di Almaviva, in versione romantica e comica. Querci ci regala una versione inedita e pop dell’Opera di Beaumarchias, riprendendo il fortunato modello de “Il cappello di paglia” e “La pulce nell’orecchio”. Stavolta l’opera originale viene accompagnata dai brani più belli della tradizione latina e sudamericana e impreziosita da luci e scenografie di grande effetto per una serata dai ritmi travolgenti. Al termine dello spettacolo panettone e spumante per tutti i partecipanti per brindare insieme nella piazza di Barberino dove la serata prosegue fino a tarda notte con musica dal vivo e dj set.

Infatti dopo il successo della scorsa edizione torna, per dare il benvenuto al nuovo anno, il Capodanno in Piazza Cavour, evento tutto gratuito realizzato grazie alla collaborazione tra Comune di Barberino, Pro Loco per Barberino e Comitato Commercianti ViviBarberino. L’evento si terrà il 31 Dicembre e avrà una programmazione che vi terrà compagnia fino al countdown: alle 17.30 celebrazione della Santa Messa alla Pieve di San Silvestro; poi alle 21.30, al Teatro Corsini, si terrà lo spettacolo “Barbiere di Siviglia”, una commedia pop presentata da Walters Produzioni. Si prosegue con il concerto degli Abba Dream, tribute band degli Abba, che inizierà alle 22.30 in Piazza Cavour e, a conclusione di questo, alle 23.30 partirà la lotteria che ci accompagnerà fino al brindisi di mezzanotte. I festeggiamenti continueranno fino a tarda notte con il Dj Set di Antonio Statti e Mella Vocalist.

A Montelupo Fiorentino, al cinema Mignon d'Essai, il secondo spettacolo del film "7 Uomini a Mollo" inizierà alle ore 23, alle ore 24 pausa di circa 20 minuti per salutare il nuovo anno 2019 -- La direzione offrirà a tutti i presenti il brindisi di mezzanotte con spumante, panettone, pandoro e dolci. Un modo alternativo per trascorrere il fine anno

Lunedì 31 dicembre a Castefiorentino spettacolo alle 22.15 al Teatro del Popolo: "Ma mai nessuno la baciò sulla bocca", infausto destino della bella addormentata, regia di Ugo Dighero. In Piazza Gramsci, "capodanno sul ghiaccio" con brindisi finale alla Pista di Pattinaggio. Dighero, solo in scena, affronterà camaleonticamente alcuni grandi temi del vivere: Dio esiste? E se facessimo a meno del denaro? E se il Principe Azzurro non l’avesse baciata sulla bocca? Pino il muratore sfiderà Kierkegaard e Socrate analizzando uno dei grandi misteri dell’uomo. Inoltre: perché la FIAT non ha mai costruito la 129. La risposta è lì a portata di mano. Un divertentissimo caleidoscopico percorso per attore acrobata. Per questo spettacolo i prezzi dei biglietti sono:platea e palchi 6/11 1°e2° ordine 30€; rimanenti palchi 1°e 2° ordine e palchi 3° ordine 26€; loggione 12€.

Tanti gli appuntamenti per la notte di San Silvestro a Prato, tra cui una grande festa che unirà piazza San Francesco con molti locali del centro. Tante occasioni per finire il vecchio anno e iniziare quello nuovo all'insegna della musica. A partire dalle 21.30 Piazza San Francesco si animerà con la band cittadina dei Blu Agata e poi, alle 22.30, salirà sul palco il collettivo musicale pratese Frank DD & Friends. Dalle 23.00 i protagonisti saranno I Ministri, band tra le più in vista nel panorama rock italiano alternativo. Nati nel 2006 e non passati certo inosservati, I Ministri, con l’album di esordio I Soldi Sono Finiti, hanno fatto parlare molto di loro. Da quel momento è partita una carriera che li ha riconosciuti protagonisti nel panorama rock nazionale e, tra le altre cose, li ha portati nel 2009 ad aprire il concerto dei Coldplay, come prima volta in uno stadio. Nel 2018 l’album e il tour Fidatevi, lavoro tagliente e allo stesso tempo intimo e personale, ha confermato la band, composta da Davide Autelitano, voce e basso, Michele Esposito alla batteria e Federico Dragogna alla chitarra, come uno dei grandi nomi del rock italiano. L’evento, a ingresso libero, è organizzato da Tag Progetti Culturali. Inoltre, lungo le vie del centro band e dj set faranno da contorno al grande concerto di piazza S. Francesco. Nella notte più spumeggiante dell’anno le strade del centro storico si trasformeranno in un “palco a cielo aperto” grazie all’animazione dei locali: Camelot 3.0, Ozne, Locanda del Terzo Tempo, Le Barrique, La Cova, Gradisca, Bartat, Pinchos, Blender, Caffè 21, Wallace, Guava, To Wine, Da Tommi Ridammi un Bacino e molti altri. Un grande brindisi collettivo, dunque, sulle note dei vari generi, dal rock al revival anni ’70, ’80 e ’90, dalla musica house alla disco commerciale, tutto sotto la direzione artistica di Alessandro Rubino.

Per gli appassionati di musica classica, al Teatro Politeama, a partire dalle 22.30, la Camerata strumentale «Città di Prato» ospiterà, in coproduzione con il Teatro Verdi di Pisa e l’Orchestra Arché, una nuova riscrittura di Pierino e il lupo, affidata all’estro creativo di Marco Malvaldi, il noto autore pisano de La briscola in cinque e di tanti altri gialli ambientati al BarLume. Il capodanno col Lupo sarà allietato da alcuni classici festevoli, tipici Cotillons musicali di San Silvestro. Biglietti in vendita presso Teatro Politeama: 20 euro platea, 15 euro galleria. Il costo è comprensivo di spumante e dolce per brindisi di mezzanotte. Tutti gli eventi della notte di San Silvestro fanno parte del cartellone Prato Festival 2018, progetto dell’Assessorato alla Cultura del Comune.

Una serata dedicata alla musica, alla magia e al divertimento all’Omnia Center di Prato. La serata inizierà subito dopo cena, alle 22.30, con “Magicamente”, lo spettacolo più magico dell’anno, dedicato ai più piccoli e capace di incantare anche i più grandi. E dalle 24, tutti in pista! Si festeggia l’arrivo del nuovo anno con un incredibile Dj Set e musica fino a tarda notte. Gli eventi si susseguiranno all’interno dell’Omnia Center in via delle Pleiadi, nella piazza centrale, ed è tutto rigorosamente a ingresso gratuito. Oltre agli eventi in programma, gli ospiti potranno cenare in uno dei ristoranti del centro scegliendo tra: menù di pesce, carne alla griglia, pizza, hamburger, sushi…per poi finire con un gustoso gelato artigianale. Una food court varia ed eterogenea per tutti i gusti. In attesa dell’evento “Magicamente” delle 22.30 e del Dj Set di mezzanotte sarà possibile anche guardare uno dei tanti film proposti nelle 14 sale del Multiplex, fare shopping, divertirsi al Bowling o pattinare sul ghiaccio all’“Omnia On Ice” e, per i più piccoli, gonfiabili e attrazioni a loro dedicati fino a tarda sera.

Giappone e cucina fusion orientale aspettano tutti i "Sushi lovers" e coloro che vogliono provare un'esperienza food diversa al nuovo Henko Sushi Restaurant di Prato in via delle Pleiadi 14, all'Omnia Center (0574/967446). Henko ti invita alla sua cena "Experience" per provare quanto di meglio, sfizioso e colorato vi è nella cucina dell'estremo Oriente. Una vera e propria esperienza "All you can eat" a scelta di tutte le pietanze in lista per soli 30 euro. Compreso nel prezzo anche prosecco  di benvenuto, acqua e dessert. Henko Sushi Restaurant è il nuovo salotto gastronomico interamente dedicato al sushi e alla cucina fusion orientale. L'ottima qualità delle materie prime e la costante ricerca del dettaglio estetico del piatto si uniscono in un ambiente raffinato dove il servizio e la cura dei particolari fanno vivere al cliente una vera e propria esperienza del Sol levante.

Pistoia accoglierà il nuovo anno con musica e giochi di luce. I festeggiamenti di lunedì 31 dicembre avranno inizio in piazza del Duomo alle 22.30, con il concerto del gruppo musicale "Dennis & the Jets", che proporrà un rock and roll tra anni ´50 e revival ´60. Gli auguri del sindaco Alessandro Tomasi saranno il preludio di un festoso brindisi, offerto ai presenti da Conad, che vedrà lo scoccare della mezzanotte scandito e accompagnato da uno spettacolo integrato di videomapping, a cura dell'associazione Spichisi, e dj-set che vedrà Bruno Belissimo alla consolle. La prima notte dell´anno sarà festeggiata, quindi, in piazza del Duomo in compagnia del produttore e polistrumentista italo-canadese Bruno Belissimo, lasciando la sua musica giocare con le proiezioni luminose di Francesco Taddeucci su Palazzo di Giano e scaldando il pubblico con beat e tocchi funk/jazz. La serata, organizzata dall'Amministrazione comunale in collaborazione con il Centro commerciale naturale di Pistoia, sarà presentata da Simone Gai di TvL. Lo spettacolo in piazza del Duomo sarà anticipato da due concerti di musica classica, uno a Palazzo Fabroni e l´altro al Museo Marino Marini, entrambi con inizio alle 22 e a cura dell´associazione “Armonie in villa”. Palazzo Fabroni, in via Sant´Andrea 14, ospiterà l´Ensemble d´Archi composta da Gianni Landronic alla chitarra, Marco Corsini e Barbara Simoni al violino, Michele Rivi alla viola e Gabriele Fioritti al violoncello. In programma, musiche di Wolfgang A. Mozart, Luigi Boccherini e Johann Strauss (figlio). Il museo Marino Marini accoglierà il concerto di un quintetto di fiati e soprano. In programma, un medley di musiche russe, austriache e arie d’opera. Al flauto Maria Rosaria Benvenuti, all´oboe Sandro Gori, al corno Angiolo Bernardi, al fagotto Costantino Frullani, al clarinetto Carmelo Mobilia, soprano Silvia Pacini.

Ad Arezzo, in Piazza Sant’Agostino, la festa è organizzata dal Comune insieme ad Associazione Karemaski e Men/Go Music Fest, con il sostegno di Confcommercio, Assicurazioni Generali e i commercianti della piazza. Appuntamento con musica live, djset, animazione per bambini, brindisi e ospiti prestigiosi come Pau dei Negrita e Alessio Martino, alias dj Am:Pm, con il loro Digital Monkey Beat djset. Si parte alle 21,30 con il djset di Elia Perrone di Klang Club, dalle 22,30 spazio alla musica live dei Partners in Crime, poi brindisi di mezzanotte con il Music Show di Enzo Scartoni. Per tutto questo tempo, negli spazi di Informagiovani ci saranno, per i più piccoli, animazione e truccambimbi, in collaborazione con Cooperativa Progetto 5. Il 2019 si aprirà con i protagonisti più attesi, ovvero Pau e dj Am:Pm, tra generi e stili musicali che vanno dall’hip hop old school all’elettronica. Per fare ballare tutta la piazza. Presenta Samuele Boncompagni di Noidellescarpediverse. Ingresso gratuito.

Lunedì 31 Dicembre il famoso “Capodanno In Capannina”. Quest’anno sul celebre palco si esibirà Dario Ballantini. Abile trasformista impersonerà personaggi dello spettacolo e della politica. La sua faccia è diventata ormai un simbolo del programma di Antonio Ricci “Striscia la Notizia”. Sarà sicuramente uno spettacolo esilarante. A coadiuvare il comico livornese ci saranno la band Acqua Azzurra ed il Brazilian Ballet Show, oltre naturalmente al Dj Charlie Dee, il vocalist Mauro Gonzini e al Piano Bar con Stefano Busà e Stefano Natali alla consolle. Sul sito della Capannina è possibile acquistare i biglietti di accesso prioritario di tutti gli eventi. Carla e Gherardo Guidi augurano a tutta la clientela un felice Natale ed un sereno 2019. L’apertura del locale come ogni sera è fissata per le 21:00 con il servizio ristorante con i famosi menù guidati degli chef della Capannina, sia di terra che di mare: un modo per iniziare piacevolmente la serata nel locale cult della Versilia con musica live di sottofondo. I menù guidati sono completi e vanno dall’antipasto al dessert, bevande incluse e naturalmente l’ingresso alla discoteca è incluso nel prezzo.

Sarà Bobo Rondelli ad aprire la tradizionale festa di Capodanno livornese alla Terrazza Mascagni. Il cantautore salirà sul palco alle 22 per proporre una performance musicale ironica e irriverente insieme a Simone Padovanì, Claudio Laucci, Matteo Pastorelli, Valerio Fantozzi e Steve Lunardi. In scaletta brani storici del suo repertorio, alcune canzoni dell’ultimo disco “Anime Storte” e una selezione di cover scelte per l’occasione. Poco prima della mezzanotte Rondelli e la sua band lasceranno il posto ai mattatori del countdown party: Roberto Giannoni di Radio Stop, insieme alla Drag Queen Regina Miami, i vocalist Sara Angelini e Tommy Di, il gruppo di ballerini ed animatori, e l’ospite d’eccezione Ivan Cattaneo, da poco reduce dalla trasmissione Grande Fratello VIP di Canale 5. Vera e propria icona musicale, Ivan Cattaneo proporrà al pubblico accorso alla Terrazza Mascagni un repertorio festoso e divertente tratto dai suoi 40 anni di carriera, dove troveranno spazio i celebri riarrangiamenti delle hit italiane anni settanta “Una zebra a pois” e “ Nessuno mi può giudicare”.

Le Terme Antica Querciolaia a Rapolano Terme si preparano a festeggiare la notte più lunga dell’anno tra il tepore delle acque termali, i sapori tipici della Toscana e la musica dal vivo del Dj Marco Bresciani. Il Party di San Silvestro, tutto esaurito dalle 21 alle 1 di notte, sarà aperto, a ingresso libero, per chi vuole ‘tirare tardi’, a partire dalle 1 fino alle 4 del mattino, con colazione compresa nel prezzo di ingresso pari a 25 euro. Chi vorrà regalarsi qualche coccola in più potrà riservare alle Terme Antica Querciolaia il bagno turco e la biosauna, su prenotazione e al prezzo di 15 euro all’ora. La Festa di fine anno alle Terme Aq è aperta, a ingresso libero, dalle 1 fino alle 4 di notte con colazione a base di bomboloni caldi. La struttura resterà aperta, dal 26 dicembre al 6 gennaio, dalle ore 9 alle ore 20 con ingresso pari a 17 euro. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 0577-724091, scrivere una mail all’indirizzo infoterme@termeaq.it.

Musica gitana tutta da ballare per aspettare il 2019. A Porto Santo Stefano, la notte di San Silvestro si trascorre nel piazzale dei Rioni in compagnia delle note di “Gipsy Gold - History of Gispy Kings”. Sul palco i Gispy Gold, una formazione di cinque voci e chitarre che riunisce Patchai Reyes, fondatore dello storico gruppo dei Gipsy Kings, con Antonico Reyes co-autore di molti dei brani dei famosi Gipsy King e altri tre membri della leggendaria famiglia Reyes che da anni porta la cultura gitana all’attenzione del grande pubblico. Con i Gipsy Gold, si esibiranno anche tre artisti cubani alla chitarra elettrica, batteria e percussioni. La loro musica che sin dagli anni ’80 ha conquistato il mondo, rappresenta l’evoluzione in chiave pop della musica gitana che trova una delle sue espressioni più felici, tradizionali e popolari nella rumba flamenca, caratterizzata da atmosfere sempre sospese tra malinconia e allegria. A partire dalle ore 23.30 una carrellata di successi come “Bamboléo” o “Djobi Djoba” o “Volare” fino all’ultimo “La Caramela” accompagneranno il pubblico fino al 2019. A seguire la piazza continuerà a ballare con un dj set per i più giovani. L’appuntamento, voluto dall’amministrazione comunale in collaborazione con Paolo Rubei dell’Alexanderplatz di Roma, avrà inizio alle ore 23.30, ad ingresso libero, nel piazzale dei Rioni.

Redazione Nove da Firenze