Domenica d'autunno, borgo in festa

Il 7 ottobre 2018 Pic Nic alla Fattoria di Maiano a favore dell’Associazione Tumori Toscana. A Reggello “Fotografando le Balze”. Una piazza internazionale tutta da gustare a Barberino Val d’Elsa. A Certaldo c'è Boccaccesca. A Castelnuovo d’Elsa il festival lungo la via Francigena. Festa del Marrone e dei prodotti tipici a San Piero a Sieve. Festival del pecorino e mostra micologica ad Asciano. A Massa Marittima Farina del tuo sacco


Una giornata da vivere all’aria aperta per assaporare i profumi della prima domenica di ottobre e vivere l’emozione dell'inizio di autunno.

Domenica 7 Ottobre 2018 dalle ore 10.00 la Fattoria di Maiano (Via Benedetto da Maiano, 11, Fiesole) organizza il Pic Nic a favore dell’Associazione Tumori Toscana A.T.T. Un’occasione all’insegna della convivialità e della solidarietà per trascorrere una domenica all’aria aperta, a contatto con la natura ed immersi nei colori e nei profumi dell’autunno. All'ingresso verrà consegnato il cestino preparato dal Ristorante "Lo Spaccio" e la mappa e la brochure con i punti d’interesse. Gli ospiti potranno accedere al Parco Romantico della Regina e al Botanic Garden e il personale introdurrà grandi e bambini alla scoperta della Fattoria Laboratorio con i suoi animali. Presso il suggestivo Laghetto delle Colonne, ricavato all’interno di una ex-cava di pietra serena, circondata da un fitto bosco di cipressi, lecci e querce, i visitatori potranno ascoltare storie e curiosità di questo luogo ricco di natura e di storia. Organizzato con la collaborazione di Enic Meetings&Events, l’evento è finalizzato a sostenere il servizio dell'A.T.T. che dal 1999 cura a domicilio gratuitamente i malati di tumore grazie ad un’équipe poli-specialistica retribuita dall’Associazione stessa e composta da medici, psicologi, infermieri professionali ed operatori socio-sanitari. Offerta minima Adulti 20 euro, Bambini 15 euro (sotto i 12 anni) comprensiva di ingresso e cestino. L’evento si avvale del prezioso contributo di Radio Toscana, RTV38 e Firenze Spettacolo come media partner. Per info e prenotazioni: Paola Neri A.T.T. 3356586211, paola.neri@associazionetumoritoscana.it. Fattoria di Maiano 055 599600, maiano@contemiarifulcis.it.

A Certaldo (FI) prosegue Boccaccesca, la rassegna che fino a domenica 7 ottobre trasforma il meraviglioso Borgo Alto in un vero e proprio paradiso per i golosi. Accanto alla ricca mostra mercato con eccellenze enogastronomiche e artigianali provenienti da ogni parte d’Italia, sono tante le attività collaterali legate al gusto per la vita. Ad animare lo spazio cooking show arriveranno Luca Cai (Il Magazzino, Firenze), Andrea Bianchini (The Food Factory, Firenze), Massimo Rossi (Belvedere, Monte San Savino) e Pietro Vattiata (Diavoli, Pisa). Grande attesa infine per il Premio Boccaccesca nella giornata conclusiva dell’evento, viene assegnato a una personalità che è contraddistinta nel mondo culturale portando la Toscana nel cuore. Quest’anno, l’importante riconoscimento verrà attribuito a Gianni Mercatali, il signore della comunicazione. Nella tre giorni il Borgo Basso ospiterà Boccaccesca Street Food un’area curata da Confesercenti Certaldo. L’ingresso alla manifestazione è libero.

Arriveranno a piedi, in mountain bike e a cavallo, convergendo prima alla Pieve di Coiano e poi dirigendosi a Castelnuovo d’Elsa, dove ad accoglierli ci sarà la “mensa del pellegrino” e, nel pomeriggio, un intero borgo in festa. Domenica 7 ottobre gran finale per gli escursionisti e i visitatori che desiderano avventurarsi lungo l’antica Via Francigena, il tracciato percorso da Sigerico più di mille anni fa e descritto minuziosamente nel suo diario. Fin dal primo mattino (ore 10.00), il centro storico di Castelnuovo d’Elsa sarà invaso dai prodotti a “filiera corta” della Francigena, un mercato allestito dalle associazioni dei produttori, affiancato da mezzogiorno in poi da una postazione dell’Ufficio Turistico di Castelfiorentino, dove oltre alle informazioni si potrà acquistare gadgets originali dedicati al tema del pellegrinaggio e della Francigena. Alle 13.00 pranzo alla “mensa del pellegrino”: un menù tipico toscano a 15,00 € con antipasto (affettati e crostini), penne con il mitico ragù “alla castelnovina”, bistecchina di maiale alla brace con patate fritte, vino, acqua, dolce e vin santo (prenotazione obbligatoria 339.4716333). Nel pomeriggio, dalle ore 15.00, una sequenza ininterrotta di eventi animeranno le vie del borgo con giochi medioevali (foto ricordo in costume, giochi di legno e di stoffa, lezioni di pesca), la via degli “antichi mestieri” allestita da Contrad’Arte (via della Repubblica), la possibilità di provare una gita in carrozza fino alla Pieve di Coiano. A seguire, sempre nel centro storico, “Vizi divini e carnali virtù”, spettacolo teatrale itinerante in cui i visitatori, come gli antichi pellegrini, saranno coinvolti in una serie di peripezie tra truffatori, imbonitori, cartomanti e personaggi bizzarri. Per chi non si sarà sentito sufficientemente sazio alla mensa del pellegrino alle 16.30 ci sarà anche “l’angolo del buongustaio”, con dolci tipici di Castelnuovo, accompagnato dalla sfilata in costume e dalla finalissima degli “Scacchi viventi”. Alle 19.00 la serata si concluderà in Piazza Santa Barbara con il concerto “Ensemble San Felice Firenze”, un florilegio musicale medioevale a cura di Federico Bardazzi (spettacolo gratuito) al termine del quale è prevista la possibilità di un apericena in loco. Per informazioni: www.comune.castelfiorentino.fi.it, dove è possibile scaricare il programma completo. La Via Francigena in Valdelsa – che è organizzata dal Comune di Castelfiorentino in collaborazione con le associazioni locali e il contributo di Ente Cambiano Scpa - gode del patrocinio della Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze, dell’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa, e di 17 Comuni della Toscana centrale. “La via Francigena in Valdelsa” è inserita nel programma del Festival europeo “Vie Francigene, Cammini, Ways, Chemins - Collective Project” 2018”, promosso dall’Associazione Europea delle Vie Francigene.

Arriva l’autunno e con esso, in Mugello, uno dei suoi frutti più prelibati: parliamo del Marrone che, a San Piero a Sieve, sarà protagonista di tre domeniche di “Festa del Marrone e dei prodotti tipici” organizzate dalla locale Pro Loco. Il Parco Antonio Berti, dalle 9 alle 19, del diverrà il centro di mercatini, degustazioni, animazioni per bambini, spettacoli e molto altro. Un marrone che, prodotto di alto livello quello IGP del Mugello, mugellani, fiorentini e tutti coloro che lo vorranno degustare, troveranno a due passi da casa, raggiungibile anche in treno. Per l’intera giornata si potranno degustare bruciate ed altri piatti a base di marroni. E poi mercato delle aziende agricole locali con prodotti a km 0 (oltre ai marroni, miele, mele, zafferano ecc.), degustazione di vini delle aziende vinicole del Mugello ed inoltre la possibilità di pranzare, presso l’area feste stessa, a prezzi popolari. Si inizierà il 7 ottobre, nel pomeriggio, con i ragazzi della scuola elementare e media che si esibiranno insieme ad un animatore nello spettacolo "Il Meglio di Gran Mastro" e, dalle 16, il complesso "Liscio Simpatia" fino alla conclusione. In contemporanea un ricco mercatino che invaderà Via Provinciale, chiusa per l’occasione al traffico, con la “Fiera d’autunno”, organizzata da Confcommercio e Fiva. Circa trenta gli stand che si sistemeranno lungo la strada provinciale 551, all'interno del centro abitato di San Piero a Sieve, per mettere in bella mostra i propri prodotti, dalle ore 9 alle 19: abbigliamento, calzature e accessori per rinnovare il guardaroba in vista della stagione fredda, ma anche articoli per la casa, profumeria, giocattoli e tante specialità gastronomiche da portare via o gustare passeggiando, come l’immancabile panino con la porchetta, i formaggi e i salumi della tradizione. Aperti per tutta la giornata anche i negozi in sede fissa dell’area, per offrire una giornata di shopping all’aria aperta in uno dei borghi caratteristici del Mugello, oltretutto in concomitanza con la prima domenica della “Festa del Marrone e dei prodotti tipici” organizzata dalla locale Pro Loco.

Domani anche “Fotografando le Balze”: un tour fotografico nelle aree protette del Comune di Reggello, che prevede una facile escursione fra i paesaggi delle suggestive Balze del Valdarno, alla ricerca dei migliori scatti. Le foto verranno pubblicate sul sito dell’Associazione gECO e sul sito www.reggellonatura.it. Il ritrovo è alle 9:00 a Montanino (piazza del fontanello), il rientro è previsto per le 13:00.

A Barberino Val d'Elsa un nuovo appuntamento dedicato allo Street Food. Da oggi fino a domenica 7 ottobre, nella pineta di piazza Mazzini, lasciatevi attrarre dai sapori autentici, nazionali e internazionali... Un'ampia vetrina di delizie e prodotti tipici aperta dalle ore 12 alle ore 24 è l'occasione, organizzata da Colleventi con il patrocinio del Comune, per vivere il centro del borgo valdelsano come luogo e spazio di incontro socio-culturale, abbinato alle eccellenze enogastronomiche del territorio. Gusto e musica con eventi e occasioni di intrattenimento renderanno questa edizione un miniexpo delle tradizioni culinarie del mondo. Una galleria di sapori, a metà tra dolce e salato, che offrirà l'opportunità di degustare prodotti tipici del Mediterraneo ed esotici, specialità italiane e provenienti da varie nazionalità dalla Spagna al Messico.

Il Festival del Pecorino

Ad Asciano il Mercatino delle Crete Senesi–Festival del Pecorino: per tutta la giornata è in programma “Crudi d’Italia” il concorso nazionale del caseario a latte crudo. Alle ore 10 a Palazzo Corboli è in programma il convegno dal titolo “Formaggio alimentazione e benessere” a cui seguirà alle ore 11,30 la premiazione dei formaggi a concorso. Nel pomeriggio, in piazza Garibaldi alle ore 15,30, spazio al cooking show “I piaceri del latte”, rassegna di “50 sfumature di bianco” interpretate dagli chef dell’Unione Regionale Cuochi Toscani e laboratori didattici per i piccoli aspiranti casari. Tra gli appuntamenti in programma anche una visita eccezionale alla Bottega di Jean-Paul Philippe, il creatore del Site Transitoire nel cuore delle Crete Senesi (ritrovo ore 16 all'ufficio turistico). A guidare il pubblico sarà Sara Corbeddu, membro dell’Associazione Site Transitoire, storica dell’arte e guida turistica che porterà i visitatori all’interno della bottega per una breve presentazione della storia del Site Transitoire, dalla sua ispirazione, alla realizzazione e installazione a Leonina nel 1993 fino al momento in cui l'opera si è trasformata in crocevia di incontri tra artisti di discipline diverse. In esposizione all’interno della Bottega i partecipanti troveranno sculture, manifesti d'arte, video degli spettacoli, istallazioni e testi che ripercorrono la storia straordinaria della scultura divenuta il simbolo di questa parte della campagna toscana. In occasione della visita guidata l'associazione Site Transitoire porrà in vendita in edizione limitata alcuni manifesti originali degli spettacoli, libri e cartoline. A seguire visita alla scultura.  Nel corso della giornata in programma anche “Conosciamo i funghi – Mostra micologica” (ore 11 – Piazza Garibaldi) e la rassegna delle corali toscane (dalle ore 17,30 – Chiesa Sant’Agostino).

Si intitola “Farina del tuo sacco” la manifestazione che si svolgerà nelle strade e piazze del centro storico medievale di Massa Marittima (Gr), dedicata alle farine antiche e ai suoi prodotti: pasta e pane. Un evento organizzato dall’Associazione “Gruppo delle Brutte Persone” con il supporto organizzativo e patrocinio del Comune di Massa Marittima. Domenica gli stand aprono al pubblico alle ore 11, a seguire spettacolo di falconeria con l’associazione Ikaroa e alle 12 esibizione di ballo e danza a cura dell’associazione Danzart. Nel pomeriggio tornano gli artisti di strada e i cooking show: alle ore 16.30 con il cuoco Paolo Santi del ristorante Lo Scalo del Granduca di Follonica e alle 18 con i cuochi Coccola e Speroni, e tanta musica grazie alla Street Band Young alle ore 17.30 e de La Banda Larga alle ore 19. La manifestazione si chiuderà alle ore 20 con la premiazione della migliore bancarella. Per tutte e due le giornate nel Palazzo Malfatti si può partecipare a degustazioni di vini a cura di Slow Food Monteregio, con accompagnamento musicale di musica classica eseguita da Ambra Franceschini ed esibizioni di tango argentino con Maria Villino e Giancarlo Zago. Inoltre lungo il percorso espositivo che si snoda tra Piazza Garibaldi e Piazza Cavour tutti i ristoratori avranno un loro stand in cui sarà proposto una degustazione con una propria ricetta sempre a base di farina. Per partecipare a tutte le degustazioni e assaggi è necessario acquistare un coupon al costo di 4 euro. Info, Associazione “Gruppo delle Brutte Persone” tel. 3338545225.

Redazione Nove da Firenze