Natale: feste tra prodotti tipici e artigianato, musica e presepi

Confcommercio Firenze: “Ogni famiglia fiorentina spenderà 250 euro per i regali. Bene i giocattoli, male l’abbigliamento”. A Siena “I cittini sotto l’albero dei desideri”. Mercoledì il tradizionale evento natalizio che il Meyer e la sua Fondazione dedicano a tutte le famiglie di Firenze


FOTO E VIDEO — Secondo gli esperti sarà un “Light Christmas”: gli italiani abbandoneranno i ricchi banchetti natalizi, sostituendoli con pietanze più leggere, frutto di ricette della tradizione nazionale, ma rivisitate in versione light.

Per le strade c’è aria di festa, ma dentro i negozi almeno per ora non si brinda. Si spende per i giocattoli e per l’elettronica. Per il resto, si opta per il classico ‘pensierino’: piccoli oggetti per la casa, intimo, qualche idea da catturare in profumeria e, sul versante dell’abbigliamento, soprattutto guanti e sciarpe. Insomma, i ‘regali importanti’ sono un ricordo del passato. Del resto, i dati di Confcommercio Firenze ci dicono che tra Ici, Imu e Tari la tredicesima disponibile per i consumi verrà erosa del 3,6%. E che la parte effettivamente destinata agli acquisti natalizi sarà inferiore del 3,2%. Alla fine, si tratta di 41 euro in meno a famiglia. Cala anche la propensione all’acquisto (ora all'85,2%, contro l'85,8% dello scorso anno). Mediamente, Confcommercio Firenze calcola che ogni famiglia fiorentina spenderà 250 euro per i regali. Sorridono da Dreoni giocattoli: “Per ora sta andando meglio di un anno fa. Lo scontrino medio si attesta sui 40-50 euro. Vanno molto i droni, gli elicotteri radiocomandati. E ancora i puzzle 3D e gli animali interattivi. Prosegue poi l’ondata Peppa Pig, anche se la richiesta sta un po’ calando”, dicono dal famoso negozio di via Cavour. A reggere sono ancora una volta i classici. I “giochi intelligenti” come il Lego oppure i Playmobil, che stimolando la fantasia dei più piccini. Se per il cappotto e il golf di pregio “si tende ad aspettare i saldi”, sotto l’albero di Natale si mettono oggetti di piccola pelletteria (dai portafogli ai guanti) e le immancabili sciarpe. Con una spesa ridotta, la bella figura è assicurata. Sempre graditi gli accessori per il make-up: trousse da 15-20 euro, ma anche set di smalti. E poi l’intimo natalizio e i libri, regalo quest’ultimo molto in voga soprattutto per babbi e mariti. In gioielleria si va invece per il regalo con la ‘r’ maiuscola. “La stagione è appena partita – dice la presidente degli orafi, Sara Manetti -. Per ora abbiamo visto molto interesse per le nostre vetrine. E quindi siamo fiduciosi. Sono richiesti soprattutto i prodotti esclusivi. Non certo quelli massificati”.


“Il Meyer per il Meyer” è il tradizionale appuntamento natalizio, giunto quest’anno alla sua sedicesima edizione attraverso il quale il Meyer, con l’impegno della sua Fondazione, intende fare gli auguri in particolare ai bambini e a tutte le persone che sono vicine all’Ospedale Pediatrico fiorentino. E’ dedicato ai dipendenti e alle loro famiglie, a quanti conoscono e vogliono bene al Meyer, in generale a tutta la cittadinanza che può parteciparvi gratuitamente. L’evento, rientra nel progetto "Meyer Cultura" della Fondazione Meyer sostenuto da Regione Toscana ed è realizzato con la collaborazione del Comune di Firenze e della Fondazione Maggio Musicale Fiorentino. Si tratta di uno spettacolo teatrale che suggella in modo simbolico il percorso annuale del progetto “Meyer Cultura”, attraverso il quale vengono proposti all’interno dell’Ospedale momenti di svago di tipo culturale. Gli incontri di “Meyer Cultura” integrano il percorso assistenziale dell’Ospedale, dove da sempre l’attenzione per l’accoglienza fa parte della cura. Quest’anno “Il Meyer per il Meyer 2014” si svolgerà la sera del 17 dicembre al Teatro dell’Opera di Firenze (lo scorso anno l’appuntamento si era svolto nella sede del Teatro Comunale di Corso Italia, mentre negli anni precedenti era stato sempre ospitato al Teatro della Pergola). Negli ultimi due anni, data l’affluenza di pubblico, si è infatti reso necessario individuare una sede più ampia. In questa edizione “Il Meyer per il Meyer” rappresenterà un’occasione originale, per tanti fiorentini, di visitare, magari per la prima volta, l’Opera di Firenze dall’interno.


La musica “si fa in quattro” a Natale. Per la prima volta insieme i quattro Istituti di Alta Formazione Musicale della Toscana - il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze, l’Istituto Superiore di Studi Musicali Pietro Mascagni di Livorno, l’Istituto Superiore di Studi Musicali Luigi Boccherini di Lucca e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci di Siena - portano in scena, in quattro diverse date, una sola orchestra in occasione dell’eccezionale evento itinerante "Celebrazioni di Natale 2014". Una performance unica con protagonista una grande compagine orchestrale con musicisti e direttori provenienti dal "Cherubini" di Firenze, dal "Mascagni" di Livorno, dal "Boccherini" di Lucca e dal "Franci " di Siena. Il progetto nasce nello spirito di realizzare un "Sistema di rete" dell'Alta Formazione Musicale della Toscana, con il patrocinio della Regione Toscana e in collaborazione con Opera di Firenze / Maggio Musicale Fiorentino, che ospita le prove delle Orchestre Riunite. 

Le date degli eventi toscani. La maratona musicale partirà giovedì 18 dicembre alle ore 19 dalla Basilica della SS. Annunziata di Firenze, per spostarsi venerdì 19 dicembre, alle ore 18 nel suggestivo scenario del Duomo di Siena e completare il 2014 con la tappa di Lucca, in programma domenica 21 dicembre, alle ore 19, presso la Chiesa di San Francesco. La Festa in musica si concluderà giovedì 1 gennaio con il concerto in programma alle ore 18 presso il Teatro Goldoni di Livorno.
Poker di talenti per la maratona musicale natalizia. Per la speciale occasione la compagine orchestrale diretta in ogni tappa da Paolo Ponziano Ciardi di Firenze; Carlo Piazza di Livorno; Gian Paolo Mazzoli di Lucca e Massimo Niccolai di Siena, eseguiranno brani dei celebri compositori Marc-Antoine Charpentier, Ludvig van Beethoven, Gustav Mahler, Giacomo Puccini, Leonard Bernstein, Gioacchino Rossini, Franz Schubert per finire il programma con una ricca selezione dei più celebri Canti popolari natalizi. Uno spettacolo di note offerto anche dalle ricche sfumature delle voci soliste: Sofiia Nagast e Soo Ji Park (soprano); Antonia Fino e Damiana Pinti (contralto); Leonardo De Lisi e Sun Chan Kang (tenore) e Chen Jing Yu (Baritono).
L’evento “Celebrazioni di Natale 2014” che si terrà nel Duomo di Siena venerdì 19 dicembre è organizzato in collaborazione con l'Opera della Metropolitana di Siena e con il patrocinio dell'Arcidiocesi di Siena, Colle di Val d'Elsa e Montalcino. Per tutte le informazioni sugli eventi e sull'Istituto superiore di Studi musicali Rinaldo Franci, è possibile consultare il sito www.istitutofranci.com. L’evento “Celebrazioni di Natale 2014” a Siena rientra nel cartellone “Tutto il Natale di Siena”, promosso dal Comune di Siena – Assessorato al turismo, con il contributo di Banca Mps.




Tutto pronto per la lunga avventura del Toscana Gospel Festival n.19. Prima tappa il Museo di San Michele a Massa e Cozzile (PT) domenica 14 dicembre 2014 alle 21,30. Una sala antica carica di suggestioni, intima e calda; luogo ideale per cominciare. Protagonisti i vocalist del Missouri Gospel Ensemble un nuovo quartetto, formato da cantanti strepitosi (soprano, contralto, tenore) tutti originari di St. Louis nel Missouri, guidati dal talentuoso Cedric Shannon, ospite del festival anche con un’altra formazione. Un ensemble che sa interpretare il gospel più tradizionale, ma che propone al pubblico anche nuove straordinarie composizioni, inni e preghiere in musica. Partecipare ad un concerto del Festival, che quest’anno festeggia la diciannovesima edizione, è un’esperienza unica ed irripetibile; una immersione totale nel potere della musica e delle emozioni. Il TGF è sostenuto dalla Regione Toscana ed ai Comuni coinvolti , ed ha il sostegno di aziende e soggetti privati come Unicoop Firenze, Caffè River Spa, Banca Popolare di Cortona, Gruppo Fantacci e del Consolato USA di Firenze. Il festival, gestito in tutte le sue fasi dall’Associazione Toscana Gospel Festival e da Officine della Cultura, è la prima e più importante rassegna di musica gospel in Italia per storia e numeri. La filosofia del Toscana Gospel Festival rimane sempre la stessa, ovvero quella di offrire al pubblico uno spaccato di questo straordinario genere musicale chiamato Gospel: mix di valori tipici della fede cristiana biblica (Gospel, infatti, significa Good Spell, Parola di Dio) e grande musica con voci straordinarie che raccontano le vicende ed i sentimenti di un intero popolo. Tra gli oltre 100 musicisti che si esibiranno si potranno cogliere con emozione le tante sfumature che nei secoli hanno visto nascere il Gospel, fino dal quel lontano 1619 anno un cui il primo gruppo di schiavi, catturato sulle coste occidentali dell'Africa, giunse sul suolo Americano. Vivendo il Toscana Gospel Festival sarà possibile sentire da vicino alcuni dei gruppi più significativi della scena musicale americana. Anche per questa edizione il festival lega il suo messaggio ai progetti di adozione internazionale della Fondazione Il cuore si scioglie Onlus. Martedì 16 dicembre alle ore 21.30 al Cinema Teatro La Perla di Empoli grande attesa per il gospel d’autore con CEDRIC SHANNON RIVES & UNLIMITED PRAISE GOSPEL SINGERS. Ingresso posto unico € 3,00; gratuito under 18. Dopo il successo degli scorsi anni, torna l’evento musicale più atteso del Natale, un appuntamento con voci straordinarie che si protrae dal 2010, organizzato dal Comune di Empoli insieme al Centro Busoni.



Cresce nel week end la Terre di Presepi con le aperture di San Miniato (Pi), Petroio di Vinci e Isolotto (Fi)

A San Miniato l'appuntamento è per domenica 14 dicembre giorno in cui saranno aperti la maggior parte dei presepi nel centro storico. Alle ore 15, (ritrovo di fronte la Misericordia), ci sarà una passeggiata guidata ai presepi che, di fatto, inaugurerà le opere realizzate in città. Molte le novità presepiali. Accanto al "presepe a misura d'uomo" allestito da Mario Rossi sul retro del Seminario vescovile e che ha come tema le diversità, merita di soffermarsi sulla storica facciata del seminario sulla quale è stato allestito un vero e proprio calendario dell'avvento con opere di artisti e di fotografi. Una sorta di mostra collettiva a cielo aperto che si completa e si arricchisce ogni giorno con una nuova opera fino al 25 dicembre quando sarà collocata l'icona di Gesù bambino. Apriranno ai piccoli presepisti i vicoli carbonari della città per accogliere i presepi realizzati da bambini e adulti attraverso una camminata nei luoghi suggestivi della città. Chiunque lo vorrà, potrà appendere lungo il percorso la sua piccola opera. Tra i presepi tradizionali si segnalano quelli allestiti nella chiesa della SS.Annunziata, nella chiesa di San Domenico e nella Cattedrale. Tra un presepe e l'altro è possibile fare un percorso indietro nel tempo. Sono state inserite nel circuito, infatti, opere che hanno una certa rilevanza storica. A partire dalla maiolica del 1710 in via Carducci, al presepe stanziale di fine Ottocento nella chiesa di San Domenico, al presepe permanente nella Fondazione Conservatorio di Santa Chiara realizzato nella zona d'accesso alla cripta dell'antico monastero delle Clarisse, alle scene tratte dall'infanzia di Cristo (Natività, Strage degli innocenti e Adorazione dei Magi) realizzate nei primi anni del XV secolo nell'Oratorio del Loretino. Ad essi si affiancano le opere contemporanee. Dalla ceramica di Dilvo Lotti situata in via Rondoni, di fronte la piazzetta di Santo Stefano, al "Natale a San Miniato" di Luca Macchi in via Matteotti. Da segnalare anche l'inserimento all'interno del Santuario del Santissimo Crocifisso, a cura dell'associazione Nel Sorriso di Valeria onlus, della natività artistica di Dilvo Lotti tra i bambini orfani del progetto scolastico sostenuto dall'associazione nelle foreste della Costa d'Avorio. E poi altri presepi della tradizione, nelle botteghe e nei luoghi caratteristici lungo i due chilometri in cui si snoda la città.

Apre anche il grande presepe artistico realizzato in muratura a Petroio presso Vinci. L'inaugurazione è prevista per domenica 14 alle ore 10,15. Si tratta di un'opera realizzata all'aperto di 80mq impreziosito da quaranta movimenti e giochi d'acqua suggestivi. La sua caratteristica è nell'essere completamente meccanizzato e realizzato secondo la migliore delle maestrie artigianali. E' curato nei minimi particolari: le case di Betlemme, tipicamente dell’epoca, come pure quelle della campagna con la frangitura delle olive. Un forno a legna fa odorare il vero profumo del pane cotto. Non mancano i tipici mestieri del falegname, del maniscalco, del fabbro, del bottaio, e del vasaio, e le massaie che lavano, e cucinano. L'orario di apertura è 10-20,30 tutti i giorni fino all'11 gennaio.

Intanto a Lecore, presso Signa, è in allestimento (sarà visitabile dalla notte di Natale) il presepe meditativo realizzato con un grande allestimento scenografico, (9x7 metri di base ed alto 8 metri) caratterizzato da materiali semplici e naturali, impreziositi e allestiti dalle mani creative di Sauro Mari che trasformano semplici scatole di cartone in deliziose casette animate da oltre 70 personaggi meccanizzati. Il tema interpretato è "Dalle radici della speranza nasce la vita". Il presepe di Lecore sarà visitabile dal 25 dicembre tutti i festivi (15,30-19,30) e prefestivi (17-19,30) fino al 18 gennaio 2015.

Sono visitabili già dalla scorsa settimana molte altre realtà di Terre di Presepi.

Castelfiorentino (Fi) propone la Via dei Presepi con oltre cinquanta realizzazioni nel centro storico e con un maestoso presepe di oltre 50 mq ricco di suggestivi effetti, Cigoli, luogo natio, di Lodovico Cardi, propone nella storica pieve un presepe tecnologico tra i più grandi d'Italia, Montignoso (Gambassi Terme - Fi) un presepe che racconta l'intera vita di Gesù, Montopoli Val d'Arno (Pi) un presepe tradizionale nella pieve di Santo Stefano e quelli realizzati con materiale di scarto da Roberto Cipollone al Conservatorio di Santa Marta, mentre nella frazioni di Capanne è stato realizzato un presepe artistico al Cinema Teatro e a Castel del Bosco nella chiesa parrocchiale di San Brunone. A Nicosia di Calci (Pi) è in preparazione il "Presepio che cresce" dove i personaggi sono realizzati in gesso lavorato e pitturato e i vestiti con tessuti adatti all'epoca, mentre a Calci il presepe allestito all'interno del Museo di Storia Naturale è "animato". A San Romano (Pi) il presepe è di grandi dimensioni nello storico chiostro del convento dove il visitatore può anche entrare al suo interno e in un locale adiacente è allestita una personale dell'artista Gramoz Mukja. Usigliano di Lari (Pi) propone un vastissimo Museo del Presepe. C'è poi il Presepe dell'Angelo a San Giovanni alla Vena che occupa un'intera cantina, e il particolarissimo Presepe in grotta in località Convalle di Pescagliain provincia di Lucca. Si tratta di un presepe realizzato dal Gruppo Speleologico dell'Alta Val Freddana sin dal 1994 all'interno in una grotta naturale.


Un nuovo modo per partecipare alla vita della comunità e riutilizzare cose che ad altri non servono più. Si svolgerà domenica prossima 14 dicembre a partire dalle 15,30 la festa dedicata al progetto “Rigiocattolo” realizzato dal comune di Dicomano in collaborazione con le associazioni locali ed AER. Per tutto il mese di novembre i bambini di Dicomano hanno potuto lasciare, in appositi luoghi, i giochi che non usano più. E sono stati davvero tantissimi i giochi raccolti, segno della grande generosità dei dicomanesi che l’amministrazione comunale vuole sentitamente ringraziare. Una volta terminata la raccolta, le associazioni di volontariato hanno sistemato i giocattoli che domenica saranno messi in mostra. I bambini che parteciperanno alla festa potranno portare un loro gioco e scambiarlo con quelli a disposizione, oppure sceglierne uno e prenderlo anche senza scambiarlo. I giochi che avanzeranno saranno donati alla sezione femminile del carcere di Sollicciano dove sono presenti mamme con bambini. La serata sarà anche allietata dalla presenza del Ludobus, un mezzo mobile attrezzato con giochi ed attività per divertirsi. Gli operatori guideranno grandi e piccini nella scelta del loro gioco favorito, a disposizione ci saranno strumenti di equilibrismo, pedalò, tubi magici, grandi giochi in legno, ma anche legnetti per costruzioni architettoniche, rompicapo giganti. Tutto questo servirà per creare un “caos creativo” che trasformerà la piazza in un luogo di movimento continuo.


Tanta gente ad aggirarsi tra banchi, presepi, stand ed a gustare ottime prelibatezze. Sono stati due giorni vivi e molto partecipati i primi due dell’ edizione 2014 di “Magie dell’Avvento” che si sono tenuti domenica e lunedì scorsi. Numerosi visitatori, provenienti da Toscana e Romagna, malgrado il tempo non fosse dei migliori, che hanno apprezzato la disposizione dei numerosi espositori e le numerose attività collaterali. Senza tregua il lavoro dei volontari per soddisfare le tante richieste allo stand gastronomico della Pro Loco con piatti della tradizione culinaria locale e dolci rigorosamente fatti in casa. Grande apprezzamento per i bei presepi del concorso “1000 presepi per Palazzuolo”, che vede residenti e non solo sempre più impegnati a superarsi con realizzazioni che vanno dalla classica rappresentazione della Natività ad altre più creative, dalle statue a grandezza naturale al guscio di noce. E che saranno valutati sino al giorno dell’Epifania, quando avverrà la scelta del vincitore di questa edizione e la sua premiazione. Come grande successo hanno ottenuto in queste prime due uscite, e sicuramente ne avranno nelle prossime due domeniche, Tinto, con la sua fattoria ambulante, il ”truccabimbi” e la "Casina di Babbo Natale". Ma questi due appuntamenti sono solo l’inizio di un dicembre ricchissimo. Le piazze del paese domenica 14, saranno animate dalle note di uno zampognaro mentre un duo di ragazzi bolognesi suonerà musica di vario genere sempre per le vie del centro. E con il far della sera il ponte nei pressi del mercatino ospiterà un suggestivo lancio di lanterne di carta che illuminerà il cielo dell’Appennino rendendo magica l’atmosfera. La conclusione la settimana seguente, quando, al far della sera di domenica 21, uno spettacolare spettacolo pirotecnico chiuderà la manifestazione mentre nella piazza Amministrazione Comunale e Pro Loco avranno l’occasione di brindare con tutti gli intervenuti al Natale ormai imminente. Sempre nell’ultima domenica in programma gli spettacoli della Makkaroni band mentre per i bambini sarà questa volta Francesca Matteoni a raccontare, sempre all’interno di un ambiente riscaldato, "Fiabe dal Nord - A est del sole, a ovest della Luna". 



A Prato si rinnova questa domenica, 14 dicembre, dalle 9 alle 18, l'appuntamento con la "Fiera del libro" in piazza Lippi. La mostra mercato e libero scambio di libri antichi esauriti, con una particolare attenzione a quelli che riguardano il territorio e la storia pratese, è a cura dell’associazione culturale "Asterisco". Ancora nella giornata di domenica 14 dicembre, dalle 9 alle 19, in piazza Santa Maria in Castello, piazza Sant'Antonino e piazza Buonamici si terrà la "Fierucola dell'olio nuovo", consolidata iniziativa bimensile, organizzata dall’associazione “Il Filo di Paglia”, che ha come protagonisti prodotti ecologici, biologici e dell’artigianato manuale. Infine, domenica 14 dicembre, dalle 9 alle 19, piazza San Francesco ospiterà il mercato di "Campagna Amica": saranno circa una quindicina i produttori agricoli presenti, provenienti dalla provincia pratese e da quelle limitrofe. Oltre ai prodotti locali, fra i quali pasta fresca, olio, vino e biscotti, sarà possibile acquistare ceste e confezioni natalizie, per un regalo a chilometri zero.


Sabato 20 dicembre 2014, alle ore 21 nella Cattedrale di Pisa, si terrà il consueto appuntamento con il Concerto di Natale, organizzato dall’Opera della Primaziale Pisana con il sostegno della Fondazione Pisa. In programma la Messa in do maggiore op.86 di Ludwig van Beethoven. Sarà il Maestro Riccardo Donati a dirigere la Cappella Musicale della Cattedrale di Pisa e l’orchestra ospite sarà l’Orchestra da Camera di Mantova. Ingresso con biglietto gratuito. Non è possibile effettuare prenotazioni per mail né per telefono. L’ingresso ai concerti è gratuito con posti assegnati. La distribuzione dei tagliandi di ingresso (con un max di 2 apersona) si terrà presso l'Auditorium "G. Toniolo", P.zza Arcivescovado nei giorni 19 e 20 dicembre secondo l’orario di apertura al pubblico (dalle 10.30 alle 16.30) e proseguirà la sera del concerto a partire dalle 19.30, salvo esaurimento della disponibilità.



Il secondo weekend di “Tutto il Natale di Siena” si apre a passo di corsa. Domani, domenica 14 dicembre, scende in pista la solidarietà con la prima Maratonina per Telethon, organizzata della Lega di Atletica Leggera Uisp Siena, dal 186° Reggimento Paracadutisti Folgore e dal Centro provinciale sportivo “Libertas” di Siena, con partenza alle ore 9 e arrivo in Piazza del Campo. Atleti e appassionati potranno confrontarsi sulla classica distanza dei “21 km e 197 metri” a sostegno alla ricerca. L’intero incasso dell’iniziativa, infatti, sarà devoluto in beneficenza. L’iniziativa prevede anche un percorso non competitivo di 8 chilometri, aperto a tutti. E dopo le fatiche della corsa spazio allo shopping natalizio e al divertimento per tutte le età, con il ricco cartellone di appuntamenti domenicale all’insegna del teatro, delle mostre, della musica e degli eventi formato baby. Shopping natalizio in Massetana Romana. In attesa dell’arrivo di Babbo Natale, il Centro commerciale naturale di via Massetana Romana, ospiterà dalle ore 9 alle ore 20, il mercatino hobbistico, a cura dell'associazione "Crea e Dimostra". Tante idee regalo originali e la possibilità di ammirare "le opere dell'ingegno senese" negli oltre 40 banchi che esporranno pezzi unici di artigianato in legno, cucito creativo e bigiotteria. In Contrada. Partirà alle ore 10 dal Cortile del Podestà, in Piazza del Campo, l’itinerario alla scoperta dei territori delle Contrade in occasione del nuovo appuntamento di “In Contrada”. Dopo la partenza dal Cortile del Podestà, la visita si sposterà attraverso i Magazzini del Sale alla Sala dei Costumi, mai aperta al pubblico, dove sono esposti i costumi del corteo storico appartenenti all’autorità comunale di Siena, fino al territorio della Contrada del Leocorno. L’iniziativa è a cura di Comune di Siena, Magistrato delle Contrade in collaborazione con Opera – Civita Group ed è a pagamento su prenotazione. Costo del biglietto: 18 euro (intero), 13 euro (ridotto per gruppi di minimo 30 persone e residenti Comune di Siena), gratuito fino ai 6 anni. Per informazioni e prenotazioni tel. 0577 286300 (da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 17 e sabato dalle ore 9 alle ore 13) email: incontrada@operalaboratori.com. I gruppi verranno chiusi il sabato alle ore 13.30. In caso di disponibilità sarà possibile acquistare il biglietto presso la biglietteria (Cortile del Podestà, Palazzo Pubblico) prima della partenza del percorso.Il Natale formato baby: giochi e tanto divertimento. I bambini sono ancora protagonisti nel programma di “Tutto il Natale di Siena”. Domani, dalle ore 15, da Piazza Jacopo della Quercia, partirà il divertente gioco itinerante “ I cittini sotto l’albero dei desideri", attività di Natale dei 17 Gruppi Piccoli delle Contrade, a cura del Coordinamento Gruppi piccoli delle Contrade, in collaborazione con il Magistrato delle Contrade. La consueta attività di Natale per i piccoli delle 17 Consorelle, quest’anno, sarà un itinerante gioco di allestimento estemporaneo, con i cittini, ovviamente, protagonisti. L’appuntamento con i bambini di tutte le Contrade è alle ore 15 in Piazza Jacopo della Quercia per assemblare delle ghirlande di palloncini gonfiati ad elio e rifocillarsi con una gustosa merenda offerta dal Coordinamento Gruppo Donne. Al suono della “The Sound Street Band”, poi, i piccoli si incammineranno in corteo per le vie cittadine fino a raggiungere Piazza del Campo e dar vita al loro particolare “Albero di Natale”. L’ “Albero dei Desideri” dei piccoli contradaioli prenderà forma fino a sollevarsi da Piazza del Campo e rimanere sospeso in aria, con i cittini sotto a ballare e cantare. I cittini, poi, faranno volare 17 grappoli di palloncini con i propri colori, con tutti i sogni e le speranze della loro età e del loro orgoglio contradaiolo. Il divertimento formato baby sarà al centro anche del nuovo appuntamento con “Natanimazioni in pizzeria”, l’iniziativa a cura delle Cooperative Camaleonde e La Proposta, che si svolgerà dalle ore 19 all’Orto de’ Pecci, con pizza e giochi per bambini. La musica e le voci delle celebri melodie natalizie. Tanti anche i concerti per coro e orchestra ispirati alle musiche della tradizione natalizia. Si parte alle ore 16 dalla Chiesa dell’Osservanza, in Strada dell’Osservanza, con il Concerto di Natale. Spettacolo musicale, a ingresso gratuito, a cura del Coro Polifonici Senesi, diretto dal Maestro Raffaele Puccianti, in collaborazione con il Coro Polifonico di “San Gimignano”, diretto dal Maestro Antonio Morelli. Il celebre organista Cesare Mancini accompagnerà il concerto e presenterà alcuni brani per organo solo. Dalle ore 16.30 la Sala del Mappamondo del Museo Civico ospiterà il Concerto Corale Puccini di Torre del Lago. Lo spettacolo è a pagamento e su prenotazione. Costo del biglietto: 3 euro. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 0577.292223, o scrivere un’email a museocivico@comune.siena.itLa stagione al Teatro dei Rinnovati. Prosegue la stagione teatrale ai Rinnovati. Alle ore 21.15, è in programma “Beatles Submarine”, con Neri Marcorè e la Banda Osiris, testo e regia di Giorgio Gallione, prodotto Teatro dell’Archivolto. Lo stravagante talento di Neri Marcorè e l'esuberanza irriverente e magnetica della Banda Osiris si misurano con il mito dei Beatles, leggenda della musica, in uno spettacolo che ci sprofonderà come un sottomarino (giallo) nell'oceano delle suggestioni. L’evento è a pagamento su prenotazione. Costo del biglietto: da 25 a 5 euro, per informazioni tel. 800 292292, email: cultura_teatro@comune.siena.it.



A Chiusi prosegue il calendario di eventi in occasione delle festività natalizie, organizzato in sinergia tra Comune, Banca Valdichiana, Centro Commerciale Naturale Chiusinvetrina, Centro Commerciale Naturale Botteghe di Porsenna, associazioni di categoria e tanti altri soggetti tra associazioni e privati. Prossimi appuntamenti domani (domenica 14 dicembre) con due eventi uno in centro storico e l’altro allo scalo. A Chiusi città, dalle ore 16.00, si svolgerà il “Natale dei Ragazzi”, caratterizzato dal tradizionale mercatino, dalla consegna dei dolci ai bambini con Babbo Natale a Cavallo, dal laboratorio del sorriso, dal Natale in Arte e dalla musica itinerante della Filarmonica Città di Chiusi. Piazza XXVI Giugno a Chiusi Scalo, invece, si trasformerà in una vera e propria favola con “Robinia ed il bosco incantato”, una rappresentazione con cavalli, carrozze, cavalieri, ninfe e fate.


Prodotti enogastronomici ed oggettistica, idee regalo e occasioni. Sono queste le offerte che animeranno la Fiera del Natale di Rapolano Terme in programma domenica 14 dicembre per le vie del paese che si riempiranno di banchi espositivi provenienti da tutta la Toscana e non solo. L’evento si inserisce nel calendario di appuntamenti delle “Feste di Natale” organizzato dall’amministrazione comunale con la collaborazione della Consulta delle associazioni. Sempre domenica 14 dicembre, nei locali del Circolo culturale La Piana (Via dei Monaci), verrà aperto il “Museo del Presepio” che rimarrà attivo per tutto il periodo delle festività, in attesa dell’inaugurazione del presepe monumentale allestito nella Chiesa di San Bartolomeo in Piazza del Castellare (la notte di Natale a mezzanotte).


Castelnuovo Berardenga si cala nell’atmosfera natalizia con una serie di iniziative che animeranno il capoluogo e le frazioni da sabato 13 a venerdì 26 dicembre. Il primo appuntamento è in programma sabato 13 dicembre, alle ore 10.30, al Museo del Paesaggio con “La freccia azzurra”, laboratorio sul Natale rivolto ai bambini e organizzato in collaborazione con la biblioteca comunale. Domenica 14 dicembre sarà la volta del Mercatino di Natale nel borgo di San Gusmè, che animerà Piazza Castelli e le vie del centro storico dalle ore 10 alle ore 19. L’iniziativa è organizzata dall’associazione Pro Loco di San Gusmè e vedrà protagonisti espositori e hobbisti locali con i loro prodotti di artigianato artistico, accanto a dolci e sapori tipici del territorio e del periodo natalizio preparati dalle donne del paese e dai ristoranti locali. A questi si uniranno gli arancini e i cannoli siciliani preparati dal Ristorante “La porta del Chianti”, mentre a partire dalle ore 18.30 sarà possibile brindare al periodo delle Feste con l’aperitivo di Natale da “Sira e Remino”. Gli altri appuntamenti fino al 26 dicembre. Le iniziative natalizie a Castelnuovo Berardenga riprenderanno sabato 20 dicembre - con un appuntamento al Museo del Paesaggio a sostegno di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, associazione Sestosenso onlus, Pubblica Assistenza e Misericordia - e continueranno domenica 21 dicembre, con il mercato settimanale, dalle ore 8 alle ore 15, e il Concerto di Santa Cecilia al Teatro Alfieri, alle ore 18, in compagnia del Gruppo bandistico Giuseppe Verdi. Gli appuntamenti natalizi animeranno Castelnuovo e dintorni anche nel pomeriggio di mercoledì 24 dicembre, con l’arrivo di Babbo Natale a Villa a Sesta, evenerdì 26 dicembre, con un’iniziativa organizzata al Teatro comunale Vittorio Alfieri dall’associazione I Perseveranti, in programma dalle ore 17.30 fino alla mezzanotte.

E’ arrivato un fiabesco Natale al concept store della Onlus Flo sul Lungarno Corsini. Il grande albero che “attraversa” il palazzo, per immergersi nella fiaba acquistabile in negozio

Redazione Nove da Firenze