L'artigianato toscano al tempo del web

A Firenze e Livorno eventi tra moda, rappresentazioni teatrali in costume e campagne anti contraffazione


Dopo quello di maggio, al via il 2° appuntamento dell’anno con l’eccellenza dell’artigianato fiorentino. Da oggi e fino al 4 ottobre, alla Casa delle Eccellenze (l'angolo Expo della città promosso da Camera di Commercio e realizzato da Promofirenze, con il patrocinio di Milano Expo 2015, Regione Toscana e Comune di Firenze), tornano in scena i maestri artigiani di Confartigianato: orafi, mosaicisti, pellettieri, restauratori, pittori, stilisti, designer ed erboristi. Si tratta di Fratelli Traversari (mosaici), Paolo Penko (oreficeria) Stefano Bacati (Trompe l'œil, scagliola, intarsio), Antonio De Vito (affreschi), Laura Chini (minigonne d’autore), Samantha Cianchi (abbigliamento con decorazioni dipinte a mano), Flora laboratori di natura (aromaterapia, cura e bellezza del viso e corpo), Davide Del Re (pelletteria), Anita e Massimiliano Delli (decorazione legno), Angorelle (moda in cachemire), Francesca Grevi (designer gioielli), Barone Am pelletteria, Claudia Marchioni (gioielli “metropolitani”), Annamaria Tracchi (oreficeria), My Das (bigiotteria), Ral (pelletteria). Accanto alle loro opere, le installazioni di altri noti maestri come Gabriele Maselli e Piero Pierini che hanno realizzato un albero degli zecchini con annesse monete in oro e un Pinocchio che è il fratello minore di quello che fa bella mostra di se, a Milano, nel padiglione della Toscana. “Un’ottima iniziativa questa della Casa delle Eccellenze, tanto per fiorentini e turisti che possono accedere facilmente all’esposizione (l’ingresso è gratuito), quanto per gli espositori che possono far leva sul riscontro immediato della vendita e su quello differito in termini di promozione del proprio 'brand'' dichiara Gianna Scatizzi presidente di Confartigianato Imprese Firenze. "Proprio per questo - prosegue Scatizzi – rinnoviamo al Sindaco Nardella la proposta di destinare una parte dell’ex tribunale a sede espositiva permanente dell'artigianato, in modo che, a rotazione, possano esporre nomi noti, emergenti e sconosciuti della migliore produzione artistica fiorentina". La 15 giorni di Confartigianato prevede anche la realizzazione di tre eventi collaterali che si svolgeranno sempre alla casa delle eccellenze. Il primo è una sfilata di moda, curata dall’associazione Magic Fashion, che si terrà dentro e fuori il tribunale (Sabato 26 settembre, ore 16:00). Il secondo è “Medici Dinasty”, una rappresentazione teatrale in costume (domenica 27 settembre, ore 17:00). Il terzo un’iniziativa anti contraffazione “una piaga che colpisce duro anche sul nostro territorio. Basti pensare che il fenomeno della contraffazione ha provocato in Toscana, dal 2008 al 2013, un danno accertato di 300,2 milioni di euro: il 2% del valore aggiunto manifatturiero della regione(15.005 milioni di euro)” prosegue Gianna Scatizzi. All’evento, organizzato in collaborazione con l’Osservatorio Anticontraffazione della Camera di Commercio di Firenze, parteciperanno anche gli studenti dell’Istituto Tecnico Superiore dell’eccellenza nel made in Italy MITA che potranno porre domande sul tema agli esperti ed esponenti delle forze dell’ordine presenti (martedì 29 settembre, ore 10:00). La Casa delle Eccellenze è aperta tutti i giorni, dalle 11 alle 20.00 (martedì dalle ore 10.00), Piazza San Firenze, ingresso libero.

Una modella mimetizzata tra i fagioli con l'occhio nel banco delle granaglie, un'altra decorata con mortadella e salami: questi gli scatti che hanno dato il via a Livorno all’originale manifestazione di Body Painting al Mercato Centrale, finalizzata a creare un calendario fotografico che sarà distribuito,con ricavi a scopo benefico nel periodo pre-natalizio. Un’operazione che è insieme artistica, benefica, appunto, e di rilancio della splendida struttura mercatale livornese, com’è nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale. Da oggi. martedì 22, e poi mercoledì 23, giovedì 24, e poi lunedì 28, martedì 29 e mercoledì 30 settembre, i frequentatori del Mercato possono assistere agli scatti di fotografie a bellissimi modelle e modelli, completamente dipinti dalle quattro artiste dello Studio Blender; le foto saranno ambientate nei banchi e tra i prodotti alimentari (uova,carne, grani, pesce,formaggio,frutta, pane,vino). Sono previsti due scatti “pubblici” in ciascuna delle giornate sopra indicate, uno alle 10.30, uno alle 13. Prima delle foto, modelle e modelli si sottopongono a un lungo trattamento di acconciatura,trucco, pittura, in un locale coperto da un sipario (per proteggere la loro privacy prima che siano completamente ricoperti di tinta) e a uno shooting, anch’esso dietro il sipario, su fondale bianco e su fondale nero. Quindi, entra in campo il giovane fotografo livornese Dario Ameno; il tutto con la supervisione dell’ideatore della manifestazione, il livornese Roberto Barbieri, con la regia di Sabrina Bianchi Cauteruccio; allestimento e fotografie del backstage di Franco Barbieri. Modelle e modelli sono stati scelti attraverso un casting al quale hanno partecipato numerosissimi giovani livornesi. Alla fine sono stati selezionate 8 ragazze e 4 ragazzi, ognuno rappresentativo in modo diverso della “bellezza livornese”.

Far conoscere e apprezzare la salubrità e i benefici delle carni, in particolare della Fiorentina. Questo l’obiettivo del convegno che si tiene domani, mercoledì 23 settembre, a partire dalle 15, nell’auditorium del Consiglio regionale (via Cavour 4). Si parlerà della salubrità complessiva della buona carne che coinvolge l’intera filiera produttiva dall’allevatore al consumatore finale; una salubrità che porti a riscoprire il buon mangiare quale diritto umano ed espressione di un popolo in ogni parte del pianeta. Il convegno di studi è promosso, in occasione di Expo 2015, dall’Accademia della Fiorentina ed è rivolto a professionisti, operatori del settore zootecnico ed enogastronomico (allevatori, macellai, cuochi, ristoratori) e giornalisti del settore. Il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani prima del convegno, alle 14 partecipa alla visita a Palazzo Vecchio delle stanze destinate alla cucina delle carni per la famiglia Medici e successivamente alle 15 porta il saluto al convegno a palazzo Panciatichi. A coordinare l’incontro sarà Massimo Vincenzini, presidente di Tuscan Food Quality Center, ad introdurre Andrea Giuntini, presidente dell’Accademia. Francesco Cipriani interverrà su “Piramide alimentare e prodotti della tipicità agroalimentare toscana”; Mary Mattiaccio parlerà dell’”Uso delle carni nell’evoluzione antropologica”; Tania Bernieri di “Prodotti igp e dop- tracciabilità e sicurezza alimentare e Alvaro Fruttuosi di “La Toscana ad expo 2015”. A seguire la tavola rotonda “Identità e buona pratica della Fiorentina tra sapere e saper comunicare”.

Giovedì 24 settembre alle ore 9.30, nella sede dell’Accademia dei Georgofili, si svolgerà una giornata di studio su “L’artigianato alimentare al tempo di Expo 2015”,organizzata in collaborazione conCNA (Confederazione Nazionale Artigianato) Firenze.

Redazione Nove da Firenze