I dolci al cucchiaio

In Toscana i dolci tipici sono prevalentemente secchi come il panforte, i cantuccini, il castagnaccio. Tuttavia a volte abbiamo bisogno anche delle coccole di un dolce al cucchiaio, quel morbido dessert dalla consistenza vellutata che solletica le papille gustative e sa rinfrancare anche lo spirito.


Basta affondare il cucchiaio per sentirsi immersi in una soffice bontà. Le ricette dei dolci al cucchiaio sono davvero moltissime, dalla famosa zuppa inglese, ai meno toscani crème brûlée, tiramisù, flan e budini. Oggi vi proponiamo, però, sette ricette imperdibili che non possono mancare nel vostro personale ricettario di pasticceria.

Vogliamo cominciare ad ingolosirvi con una ricetta che saprà sicuramente catturare l’attenzione degli amanti del cioccolato. La prima delizia che vi vogliamo far preparare è, infatti, una mousse ai due cioccolati. Tra le ricette di dolci al cucchiaio, le mousse sono perfette per impreziosire un simpatico dopo cena tra amici e con questa ricetta riuscirete a conquistare davvero tutti. Spezzettate 150 g di cioccolato fondente e 150 g di cioccolato bianco; metteteli in due ciotole e fateli sciogliere a bagnomaria separatamente, aggiungendo 60 g di burro per ciascuno. Mescolate con due cucchiai di legno, fino ad unire completamente gli ingredienti. Fate rinvenire 24 g di gelatina in acqua fredda, strizzatela e scioglietela in una casseruola a fuoco dolce con un cucchiaio di acqua. Incorporatene metà in ciascuna delle due ciotole con il cioccolato e amalgamate. Montate 300 ml di panna, dividetela nelle creme e amalgamatela al composto, mescolando sempre dal basso verso l’alto per non smontarla. Montate 5 albumi a neve ben ferma e uniteli alla mousse. Foderate con la pellicola uno stampo da plum-cake e versatevi uno strato di crema al cioccolato fondente e uno strato di crema al cioccolato bianco, alternandoli. Lasciate raffreddare in freezer per 30 minuti circa, quindi trasferite lo stampo in frigo e lasciatelo riposare per almeno 4 ore. Dividete la mousse in tante piccole porzioni, decoratele con pistacchi tritati o granella di nocciole e servite.

Un tipico dolce fiorentino che si può essere servito anche come dolce al cucchiaio è lo zuccotto toscano. Preparate in un pentolino, sul fuoco, uno sciroppo di circa 50 ml di acqua e 2 cucchiai di zucchero, al quale aggiungerete 50ml di rum una volta raffreddato. Prendete degli stampi semisferici più piccoli, di circa 10 – 12 cm diametro, e foderateli con della pellicola da cucina. Tagliate il pan di spagna a strisce di circa 1 cm e iniziate a posizionarle negli stampi in modo da coprirli completamente. Con un pennello da cucina bagnate il pan di spagna con il liquore preparato in precedenza e lasciate da parte per preparare il ripieno. Per il ripieno unite 300 gr di ricotta, 80 gr di zucchero, 100 gr di panna già montata e dei canditi. Riempite lo spazio formato all’interno degli stampi e ricoprite il tutto con un altro strato di sottile pan di spagna. Spennellate nuovamente il dolce con il liquore, copritelo e lasciatelo riposare in frigo per circa 12 ore. Una volta pronto non vi resta che rovesciare il tutto su un bel piatto, bagnarlo nuovamente con il liquore al rum e spolverare sopra il cacao, o se preferite lo zucchero a velo.

Nel periodo invernale, quando i banchi dei mercati sono colmi di coloratissime clementine, fatene incetta, le mangerete dopo un buon pasto, userete la buccia per profumare la casa e userete il loro succo per preparare una deliziosa gelatina. Mettete 15 g di fogli di gelatina a bagno in acqua fredda per 10 minuti e, nel frattempo, in una casseruola, portate a bollore 500 ml di succo di clementine, 300 ml di spumante e 2 cucchiai di zucchero. Provvedete a strizzare la gelatina, unitela al succo e amalgamate. Distribuite il composto nei bicchierini e metteteli in frigo per almeno 4 ore. Servite la gelatina decorandola con i chicchi di melagrana o con qualche fogliolina di menta. Questo è sicuramente un dolce al cucchiaio diverso, originale e accattivante ma, soprattutto, facile da preparare.

L’abbinamento tra cioccolato e frutta, si sa, è sempre apprezzato. Vi proponiamo, allora, dolci palline di ricotta da gustare con una golosissima salsa di lamponi. Lavorate 200 g di ricotta con 1 cucchiaio di miele d’acacia e 20 g di cacao amaro, fino ad ottenere un composto cremoso; quindi, pulite 300 g di lamponi e frullatene una parte con 1 cucchiaio di miele e il succo di 1/2 limone. Distribuite la salsa sui piatti da dessert e adagiatevi le quenelle di ricotta che avrete formato aiutandovi con due cucchiai; guarnite con i lamponi, qualche fogliolina di menta e servite.

Un dolce non proprio toscano, ma sempre buonissimo, il sorbetto al limone. Oltre che un intramezzo che arriva dopo il pesce, è un buonissimo dessert se preparato con gli ingredienti giusti. Scegliete gustosi e succosi limoni di Sicilia e il risultato è assicurato. Versate in una casseruola 300 ml di acqua, aggiungete 300 g di zucchero; fate bollire per 2 minuti mescolando bene e lasciate raffreddare. Filtrate lo sciroppo e mescolatene 400 ml con 400 g di succo di limone e 200 ml di acqua. Mettete il composto a gelare in freezer mescolando ogni 3 ore finché si sarà gelato completamente. Servite il sorbetto in coppe di vetro trasparente, decorando con fettine di limone e qualche fogliolina di menta.

Tra i grandi classici della pasticceria, la crema pasticcera si classifica sempre tra le posizioni più alte. Oggi noi vi suggeriamo un abbinamento originale che darà al palato un’alternanza di consistenze davvero interessante grazie all’aggiunta di pesche sciroppate e amaretti. Fate scaldare in una casseruola 500 ml di latte e aggiungete i semini di una bacca di vaniglia. Nel frattempo, montate 3 tuorli con 120 g di zucchero fino ad ottenere un composto molto chiaro e spumoso; aggiungete 50 g di farina, amalgamate bene e versate il latte sul composto, mescolando con una frusta per evitare che si formino i grumi. Rimettete la crema nella casseruola, lasciate cuocere fino ad ottenere la giusta consistenza che però non deve essere troppo densa, copritela con pellicola da cucina a contatto e lasciatela raffreddare. Nel frattempo, prendete delle coppette di vetro e mettete sul fondo di ognuna 1 pesca sciroppata tagliata a dadini e 1 amaretto tritato, versatevi la crema e copritela con un altro amaretto tritato. Semplice, veloce e, soprattutto, buonissima per grandi e piccini.

Bella da vedere, la bavarese è la ricetta che proprio non può mancare per chi ama i dolci al cucchiaio. Vi proponiamo una preparazione a base di fragole che potrete proporre durante una cena estiva sul terrazzo della casa di vacanza. Riducete in purea 500 g di fragole; fate ammorbidire 30 g di gelatina in una ciotola di acqua fredda per 5 minuti. Nel frattempo, grattugiate la scorza di 1 limone, spremetelo e tenete da parte il succo. Portate a bollore 300 ml di acqua con 250 g di zucchero, unite la purea di fragole, il succo e la scorza del limone, la gelatina strizzata e amalgamate bene. Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Montate 500 ml di panna fredda e amalgamatela al composto. Prendete uno stampo da plum-cake, versatevi metà del composto e disponete 100 g di fragole intere in fila, una attaccata all’altra. Versate il resto del composto e mettete la bavarese in frigo per almeno 4 ore, coprendola con la pellicola da cucina. Sformate la bavarese e decorate con fettine di fragole e qualche fogliolina di menta.

Anche il semifreddo è un dolce al cucchiaio particolarmente popolare, una ricetta estiva che, tuttavia, si presta a deliziare un fine pasto in qualsiasi stagione. Noi vi proponiamo un sorbetto alle pesche dal profumo irresistibile. Sbucciate 1 kg di pesche, tagliatele a pezzettini e frullatele con 400 g di zucchero e il succo di 1 limone. Montate 500 ml di panna ben fredda e incorporatela delicatamente al composto di frutta, mescolando dal basso verso l’alto. Versate il composto in uno stampo e mettete in freezer per almeno 4 ore. Sformatelo e servitelo con fettine di pesche tagliate sottili. 

Redazione Nove da Firenze