Il festival "Itinerari-Musicali-Sentieri Acustici" Edizione 2005 dal 22 luglio


XX° edizione per Itinerari Musicali, la manifestazione ideata e organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Pistoia dedicata alla world music. L’abbinamento turismo e cultura, l’incontro con generi, sonorità e culture diverse, la scoperta del paesaggio, dell’artigianato, dell’arte e delle tradizioni locali, l’apertura verso le innovazioni musicali introdotte dai giovani talenti del settore e un’atmosfera accogliente sono gli ingredienti di questa manifestazione che esprime il suo territorio.

A conferma della grande attenzione riservata alla musica toscana, il festival propone ogni anno una produzione originale sui canti tradizionali toscani con artisti contemporanei: dopo Acqua, foco e vento di Riccardo Tesi e Maurizio Geri nel 2003 e Stazioni Lunari di Francesco Magnelli nel 2004, quest’anno sono i Quintorigo a confrontarsi con ballate, stornelli e il mondo epico-lirico delle grandi storie popolari.

Dopo il percorso tracciato dagli Itinerari Musicali (concerti all’aperto, ad ingresso gratuito dal 22 luglio al 7 agosto nei Comuni di Marliana, Monsummano Terme e Pistoia), ancora due tappe nel verde con concerti e prodotti tipici a Sambuca Castello e ad Orsigna (11 e 13 agosto, ingresso libero) prima della rinfrescante sosta sulla Montagna Pistoiese dove dal 16 al 20 agosto nei Comuni di Cutigliano e San Marcello Pistoiese si svolge il Festival Sentieri Acustici, una settimana di concerti (ad ingresso libero il 16 e 17 agosto, a pagamento gli altri), stages di musica e danza tradizionale, corsi ed escursioni per conoscere ed apprezzare l’artigianato, le tradizioni e l’ambiente. Un’opportunità per trascorrere una vacanza in un contesto ambientale riposante, all’insegna della musica e del divertimento.

Itinerari Musicali – Sentieri Acustici 2005 è realizzato con il supporto tecnico dell’Associazione Teatrale Pistoiese, e la collaborazione dei Comuni di Cutigliano, Marliana, Monsummano Terme, Pistoia, Sambuca Pistoiese e San Marcello Pistoiese, ed i contributi della Regione Toscana e della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Il Festival fa parte del circuito promozionale di Toscana Musiche.

Itinerari Musicali 2005 – concerti ore 21.30 (22 e 28 luglio) ore 18.00 (7 agosto), ingresso gratuito

La riscoperta di luoghi d’arte e di storia attraverso l’ascolto della buona musica è da sempre la filosofia degli Itinerari Musicali. Questi primi tre concerti introduttivi al Festival si svolgono in luoghi particolari della provincia, accomunati da un legame, attuale o passato, con il culto religioso. Dal punto di vista musicale, viene proposto l’ascolto di gruppi europei ed extraeuropei. Si inizia il 22 luglio sul sagrato della chiesa di Monsummano Alto con due gruppi: gli Alboka e Balen Lopez de Munain (Spagna) che si confrontano con la musica popolare basca, costruendo attorno alla tradizione una vasta rete di timbri e suoni. Dell’antico castello di Monsummano Alto si è conservato quasi interamente il circuito ellittico delle mura, che si sviluppano per circa due chilometri, contrassegnate ad ovest dai ruderi della possente torre pentagonale, databile, nella sua forma attuale, agli inizi del XIV secolo.
Il 28 luglio nel chiostro della Chiesa di San Francesco a Pistoia è la volta dei Mara! (Australia), gruppo storico della world music, espressione dell’incredibile miscuglio di culture e sapori che è il continente australiano. La Chiesa di San Francesco è l’esempio di una matura architettura gotica: adiacente al chiostro, la vasta sala capitolare offre uno straordinario colpo d’occhio per la qualità e l’estensione della superficie affrescata.
Gli Itinerari Musicali si concludono poi in un luogo ricco di suggestioni, la Pieve di Furfalo dove il 7 agosto i Calico (Irlanda) suoneranno all’interno delle mura diroccate di un’antica chiesa nei boschi di Marliana. I Calico sono un quintetto di Cork tra le giovani realtà più interessanti d’Irlanda: un sound tradizionale, ma assai innovativo. La Pieve di Furfalo è un luogo ancora poco noto e oggetto di recenti restauri: situata lungo la strada medievale che da Serra Pistoiese si dirige verso Panicagliora, è documentata fin dal X secolo. Di essa rimangono il recinto ed imponenti resti del XII secolo in bozze di arenaria: una piccola “San Galgano” assolutamente da visitare.








Sentieri Acustici 2005 – anteprima, festival, dopofestival, stages, corsi, escursioni, appuntamenti speciali, incontri sulla musica e le tradizioni (novità 2005)

Anteprima – concerti ore 18.00, ingresso gratuito

Aspettando che inizi Sentieri Acustici c’è tempo per fermarsi ad altre due tappe. Stavolta il percorso comincia a salire verso i luoghi del Festival fermandosi in due località silenziose e fresche dove la bellezza naturale del paesaggio è rimasta intatta e il tempo sembra essersi fermato. L’11 agosto nella chiesa di San Jacopo nel borgo medievale di Sambuca Castello si esibisce l’Ensemble Musica Officinalis (Italia) un’originale formazione di esplorazione sonora tra musica antica e dei popoli. Il Castello di Sambuca è un borgo immerso nel verde, visitabile solo a piedi e raggiungibile anche da Pavana, seguendo il percorso pedonale dell’antica via Francesca della Sambuca, una deviazione della più nota via Francigena, l’itinerario seguito dai pellegrini in viaggio da Roma a Santiago di Compostella. Al termine del concerto si può prenotare una cena a La Locanda del Castello, un ristorante – ostello ricavato dal restauro dell’antica canonica del borgo (tel. 0573 894040). Il 13 agosto nuovo appuntamento nel Comune di Pistoia, ad Orsigna per una passeggiata lungo la Via del Carbone (percorso allestito dalla Cooperativa Val d’Orsigna che su richiesta fa visite guidate) dove si incontrano costruzioni tipiche della vita del carbonaio e si attraversa il torrente Orisgna sui ponti di legno autoportanti ricostruiti sui disegni di Leonardo da Vinci. Vicino al Molino di Giamba (funzionante ad acqua per la macinatura delle castagne) il concerto dei Tuscae Gentes (Italia) l’ensemble nato da un’idea di Daniele Poli, incontro di musicisti accomunati dall’interesse per la musica antica, medievale, rinascimentale e toscana. Al termine, la Cooperativa Val d’Orsigna organizza una cena a base di prodotti tipici al Molino di Berto (prenotazioni consigliate allo 0573 490101).

Festival – concerti ore 21.30, 16 e 17 agosto ingresso gratuito, dal 18 al 20 agosto ingresso a pagamento
Una serata € 6,00 (in prevendita € 7,00), abbonamento tre serate € 15,00 (in prevendita € 18,00)

I concerti di Sentieri Acustici esordiscono, come di consueto nel Comune di Cutigliano, dove il 16 agosto al Rondò Priscilla dopo una conferenza sulle tradizioni (vedi la sezione “Incontri sulla musica e le tradizioni”) suoneranno i Destràni Taràf (Italia): una “orchestra della nostalgia” (in dialetto trentino) che propone un itinerario ragionato attraverso la musica popolare trentina e le sue relazioni con il contesto alpino e dell’Europa centro-orientale. Cutigliano è un caratteristico borgo medievale, che fu sede del Capitano di Montagna, una figura storica dalle origini incerte, afferente alla parte guelfa fiorentina, probabilmente introdotta da Pistoia a seguito della ribellione dei popoli della Montagna Alta nel 1358.
Dal 17 al 20 agosto i concerti si spostano al Palazzetto Sandro Pertini a La Macava (Bardalone, Comune di San Marcello Pistoiese) dove ritornano i due imperdibili presentatori del Festival: il prof. Carlone Jr. della Banda Osiris accompagnato dalle “imitazioni alla chitarra” di Tony.
La prima serata al Palazzetto viene dedicata ogni anno ad una conversazione di un importante personaggio del mondo della musica e dello spettacolo su un particolare aspetto delle tradizioni. L’appuntamento di quest’anno, mercoledì 17 agosto, riguarda la musica tradizionale e il pop. A parlarne sarà uno dei più famosi personaggi della cultura contemporanea. A seguire il concerto del prof. Carlone Jr con il Quartetto d’archi Euphoria (Italia), che unisce al repertorio classico da concerto un estro musicale tutto teatrale, sulla linea della Banda Osiris. Giovedì 18 agosto un concerto in prima italiana: Martin Lubenov (Bulgaria) con la sua orchestra. Fra i migliori fisarmonicisti balcanici, Martin Lubenov ha creato un suo stile fatto di virtuosità mozzafiato, eleganza esecutiva ed una combinazione di musica balcanica, sfumature di swing, jazz moderno, tango nuevo, salsa e musette. Dopo una giovane promessa, una colonna portante del settore world music in Italia: Teresa De Sio (Italia) presenta il suo ultimo lavoro “A sud! A Sud!”. Una formazione che suona “in acustico” mette in risalto gli strumenti fondamentali della tradizione mentre l’abbraccio con il dialetto napoletano e con quello pugliese scaldano la platea. Venerdì 19 agosto spazio al tango argentino con gli Aires Tango (Italia – Spagna), gruppo nato da un’idea del sassofonista e compositore argentino Javier Girotto, che dalla fusione delle proprie radici musicali con le modalità espressive tipiche del jazz crea un terreno musicale nuovo. A seguire lo spettacolo clou del Festival: l’immancabile produzione di Sentieri Acustici sulla musica tradizionale toscana affidata ai Quintorigo. I canti tradizionali della Montagna Pistoiese raccolti dalla viva voce degli informatori nell’ambito del progetto “Archivio Sonoro” condotto dall’Ecomuseo della Montagna Pistoiese con cui si confronteranno i Quintorigo sono una scelta fra canti di questua (befanate e maggi), di cantastorie, canti epico-lirici, ottave.
Sabato 20 agosto serata conclusiva del Festival con il concerto degli Alta Madera gruppo dal “latin sound acustico”, caratterizzato dall’assenza di percussioni. Gran finale con l’esuberante e coinvolgente gruppo di Daniele Sepe (Italia) il poliedrico sassofonista partenopeo che unisce alle sue radici latine e mediterranee, sonorità celtiche, balcaniche, creatività e fantasia, energia e voglia di ballare!



Dopofestival – dalle ore 24.00, ingresso gratuito

Dopo i concerti al Palazzetto Pertini, il 17, 18 e 19 agosto la musica dal vivo continua al disco pub La Stazione di Gavinana (Comune di San Marcello Pistoiese) con gli Alta Madera. Durante le serate è possibile salire sul palco ed improvvisare dal vivo con gli Alta Madera o con il proprio gruppo: un’occasione per stimolare la creatività musicale, gli scambi di esperienze e divertirsi fino a tarda notte.

Stages – mattina o pomeriggio, 1 stage € 80,00, 1 stage mattina +1 stage pomeriggio € 80,00 + € 60,00

Ciò che caratterizza Sentieri Acustici è l’abbinamento dei concerti ad un’ampia sezione dedicata alla didattica musicale e ad una serie di iniziative finalizzate a conoscere ed apprezzare le risorse e le caratteristiche della Montagna Pistoiese. Gli stages di musica e danza tradizionale si svolgono dal 17 al 20 agosto nella scuola elementare e materna di Maresca (Comune di San Marcello Pistoiese) e sono condotti da musicisti di alto livello artistico. La scelta di qualità degli insegnanti è stata premiata già nel 2004 con l’iscrizione di 158 stagisti. Sabato 20 agosto conclusione in festa con l’esibizione finale alle ore 15.30 presso il disco pub La Stazione di Gavinana. Una importante occasione per scambiare esperienze e materiale con altri musicisti. Gli stages sono in corso di accreditamento presso il Ministero dell’Istruzione come corsi di aggiornamento per insegnanti.

Canto, Tecnica vocale – Anna Granata, Canto “La voce degli elementi” – Devis Longo, Chitarra Swing-Manouche – Maurizio Geri, Danza “La Pizzica dell’Alto Salento” – Gisella di Palermo, Danza, Forme dei balli tradizionali europei - II “La pazzia del ballo: geometriche passioni e ronde bizzarre” – Claudio Cesaroni, Musica d’insieme – Claudio Carboni e Ettore Bonafè, Organetto diatonico – Mario Salvi, Percussioni, Ritmi e percussioni del carnevale cubano “Carnevalia” – Valerio Perla, Violino, “El violin Afrocubano” – Ruben Chaviano Fabian


Corsi – dal 16 al 20 agosto, mattina e pomeriggio, varie località della Montagna Pistoiese

Corso di astronomia – a cura del Gruppo Astrofili della Montagna Pistoiese
Il corso si svolge presso l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese (in località Pian De’ Termini a Gavinana), luogo ideale per le osservazioni, poiché quasi privo di inquinamento luminoso. L’attività di ricerca svolta all’Osservatorio è quasi esclusivamente riservata all’astrometria di Pianetini (o Asteroidi), per la quale l’Osservatorio è stato inserito dal Minor Placet Center dello Smithsonian Astrophisical Observatry nella Lista dei siti più produttivi (al primo posto in Italia e al 33° posto nel mondo)
Corso di tessitura a mano – a cura di Silio Giannini
Per imparare a tessere con i telai a mano dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese insieme ad un maestro artigiano locale, che ha scelto di lavorare in montagna continuando ad utilizzare le tecniche di tessitura tradizionali e portando avanti un importante lavoro di ricerca e divulgazione dei disegni e dei motivi tipici del luogo
Corso pratico sui funghi della montagna pistoiese – a cura dei micologi Daniele e Massimo Antonini
Il cercatore di funghi è da sempre, nell’immaginario collettivo, un depositario di conoscenze e di segreti. A chiunque piacerebbe scoprire un covo di profumati porcini durante una breve passeggiata nel bosco: trovare funghi però non è così semplice. Il vero cercatore sa dove e quando crescono, come raccoglierli e soprattutto sa distinguere i funghi buoni da quelli velenosi. Alcuni funghi tipici della Toscana poi, sono in via d’estinzione: per questo la Regione Toscana ha promosso lo studio di queste specie e la loro classificazione in una “lista rossa”, curata dai fratelli Antonini.
Corso di fotografia di spettacolo – a cura di Alessandro Botticelli e Lucia Baldini
L’idea è quella di un incontro fra due arti: la musica e la fotografia. Come appare il Festival dall’obiettivo di una macchina fotografica? Anche a seguito della pubblicazione del volume – reportage fotografico “Sentieri Acustici: suoni e colori dal festival della Provincia di Pistoia” curato dallo stesso Alessandro Botticelli che ha ritratto l’edizione 2004, è apparso interessante approfondire le tecniche del “ritratto di scena”; un modo per valutare i diversi punti di vista di aspiranti fotografi sulla manifestazione. Per un dettaglio dei corsi si rimanda alle schede allegate.

Escursioni – 17 e 20 agosto, quota di partecipazione € 8,00. Le escursioni, a cura della Cooperativa Itinerari, saranno realizzate con un minimo di 10 iscritti. Bus navetta gratuito verso i punti di partenza/ritorno dell’escursione

Mercoledì 17 agosto: Sambuca, un salto nel Medioevo
Non è difficile immaginare come era la vita nel Medioevo visitando l’antico borgo di Sambuca Castello. Si arriva a piedi da Pavana, risalendo la via Francesca della Sambuca, costellata da edifici in pietra (testimonianze del retaggio lasciato dai numerosi scalpellini in viaggio verso Como) e ci si immerge nell’atmosfera incantata di questo borgo: visita alla Chiesa di S. Jacopo, all’antica canonica, restaurata e adibita a ristorante ed ostello, ai resti della Rocca medievale dove Selvaggia Vergiolesi, la donna amata da Cino da Pistoia, trascorse l’ultimo periodo della sua vita.

Sabato 20 agosto: I ponti della Montagna Pistoiese: dal Medioevo all’archeologia industriale
Ogni ponte ha una storia, uno stile, materiali e tecniche di costruzione diversi, che proponiamo di visitare con una escursione. Dal Ponte medievale a schiena d’asino fatto costruire da Castruccio Castracani per collegare il versante di Piteglio con quello di Popiglio e dunque il territorio di Pistoia con quello di Lucca all’epoca del suo dominio su entrambe le città, si passa al più moderno Ponte di Leonardo Ximenès, costruito nella seconda metà del Settecento. L’opera faceva parte dell’ambizioso progetto di realizzazione della Strada Statale 66 (oggi Strada Regionale 66), voluta da Pietro Leopoldo Granduca di Toscana: una vera autostrada per l’epoca che permetteva il collegamento fra Toscana ed Austria, patria di Pietro Leopoldo. Durante la Seconda Guerra mondiale il ponte fu bombardato e ricostruito sul progetto iniziale: i resti dell’originale si possono vedere in località La Lima. Infine, è d’obbligo una visita al Ponte Sospeso, uno dei ponti pedonali più lunghi del mondo (lungo 220 m e alto circa 40 m), costruito nel 1922 con possenti cavi d’acciaio ancorati alle sponde dei due versanti del torrente Lima. Fu costruito per rendere più rapido e facile il percorso degli operai che da Popiglio si recavano a lavorare a San Marcello e Campo Tizzoro.

Appuntamenti speciali – 14 agosto ore 17.00 Gavinana, ingresso libero, ore 21.00 Osservatorio Astronomico di Pian de’ Termini, Gavinana, ingresso € 3,50, bambini sotto i 14 anni € 2,50.

14 agosto, ore 17.00, Palazzo Achilli, Gavinana
Presentazione in anteprima del libro “Lista Rossa dei funghi della Toscana” di Daniele e Massimo Antonini edito dall’Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione del settore Agricolo-Forestale (ARSIA), una presentazione delle specie micologiche regionali in via d’estinzione.

14 agosto, ore 21.00, Osservatorio Astronomico di Pian de’ Termini, Gavinana
Serata di osservazione delle stelle a cura del Gruppo Astrofili della Montagna Pistoiese. Prenotazione obbligatoria (Comune di San Marcello Pistoiese, Biblioteca tel. 0573 621289)

Incontri sulla musica e le tradizioni – 16, 18 e 19 agosto,ore 18.30, ingresso gratuito NOVITA’ 2005
Uno dei tratti caratterizzanti di Sentieri Acustici è di essere un Festival che affonda e sviluppa le proprie radici nel suo territorio in modo che questo ne diventi l’essenza e lo renda capace di proporsi come offerta culturale e turistica di alto livello. A tale fine, ai concerti e alla didattica musicale vengono sempre abbinati corsi per non musicisti, escursioni ed iniziative speciali.

16 agosto, ore 18.30, Rondò Priscilla, Cutigliano
“Dolce felice notte… Canti di questua natalizio-epifanici nell’arco alpino dalla Controriforma alla tradizione orale contemporanea” a cura di Renato Morelli
Per conoscere come, con la Controriforma, numerose melodie e musiche di canzoni licenziose della tradizione popolare sono stati recuperati ed introdotti nella tradizione musicale liturgica con nuovi testi più “consoni” al repertorio sacro.

“Il sistema di archiviazione Soraimar” a cura di Gianluigi Secco
Per capire come, attraverso l’allestimento di un databese multimediale in rete, i canti popolari possono essere catalogati e messi a disposizione per studi e ricerche.

“L’archivio sonoro dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese” a cura di Giancarlo Palombini
1.000 canti raccolti e registrati nei comuni di Abetone, Cutigliano, Piteglio, Sambuca Pistoiese e San Marcello Pistoiese, arricchiti dalle registrazioni dei canti della nonna di Francesco Guccini, donati all’Archivio dal cantautore.

18 agosto, ore 18.30, Disco Pub La Stazione, Gavinana
Presentazione del volume “Anni di musica” a cura di Bruno Casini ed Ernesto De Pascale edito dalla Regione Toscana e dall’Associazione Toscana Musiche.
Una documentazione dell’evoluzione musicale in Toscana dai primi anni sessanta sino alla metà degli anni ottanta.

19 agosto, ore 18.30, Disco Pub La Stazione, Gavinana
Presentazione del volume “Il Folk geneticamente modificato: musiche e musicisti della moderna tradizione nell’Italia dei McDonald’s” a cura di Luca Ferrari
Un escursus sul cammino del folk: dal giro stretto degli appassionati verso una musica senza confini.

Redazione Nove da Firenze