Papa Francesco a Prato e Firenze: tutte le informazioni utili

Percorso della papamobile, accesso all'Artemio Franchi, maxischermi, parcheggi alternativi, trasporto pubblico


Il 10 novembre arriva a Prato e poi a Firenze Papa Francesco, il protagonista della Riforma della Chiesa, l'uomo del cambiamento succeduto a Benedetto XVI attraverso una forma mai utilizzata prima, quella della cessazione in vita dalle funzioni papali. Colui che si è imposto l'onere di chiamarsi come il poverello di Assisi è sì una speranza per tutti i fedeli in attesa di un pastore ma, è cronaca di questi giorni, la strada per il rinnovamento appare disseminata di ostacoli.

La rossa Toscana si appresta ad assistere all'evento: per chi brama di seguire le tappe ed assistere alla Santa Messa, c'è anche si informa per evitare di incappare nei divieti di circolazione. 

Il Pontefice sarà a Prato dalle ore 8 alle 9 circa: l'ingresso in piazza Duomo è libero, senza biglietti o pass, e diversi maxischermi consentiranno di seguire anche nelle altre piazze l'intervento del Santo Padre. Sono attese circa 30 mila persone. "Tutti i pubblici esercizi, bar ed edicole, saranno aperti" ricorda il Comune pratese. MAPPA DI ACCESSO A PIAZZA DUOMO.

Il Pontefice atterra con l'elicottero dell'Aeronautica Militare Italiana allo Stadio Lungobisenzio intorno alle 7.45. Ad accoglierlo il sindaco Matteo Biffoni, il prefetto Maria Laura Simonetti e il Vescovo di Prato Franco Agostinelli. Allo Stadio saranno presenti numerosi bambini delle scuole elementari. Dopo i saluti, il Papa e il Vescovo Agostinelli saliranno sulla papamobile per avviarsi verso piazza del Duomo. IL PERCORSO DELLA PAPAMOBILE.

Intorno alle 8 il Pontefice entrerà nella Basilica Cattedrale di Santo Stefano, dove ad accoglierlo ci saranno il Capitolo della Cattedrale, il Consiglio presbiterale, una rappresentanza dei sacerdoti anziani, le monache di clausura e venti malati.
Papa Francesco entrerà nella Cappella del Sacro Cingolo dove omaggerà la reliquia della Madonna simbolo ecclesiale e civile di Prato – eccezionalmente già collocata sopra l’altare – e da qui salirà sul Pulpito esterno di Donatello e Michelozzo, per parlare alla folla raccolta in piazza.
Concluso il suo intervento, Papa Francesco scenderà nella Cappella del Sacro Cingolo e da qui, uscendo dalla navata della cattedrale, si porterà sul sagrato: riceverà l’omaggio di cinquanta persone, le principali autorità e i rappresentanti delle categorie sociali, scelte dalla Prefettura della Casa Pontificia sulla base del protocollo papale.
Verso le 9.15 il Santo Padre, ripercorrendo lo stesso itinerario dell’arrivo, ritornerà al Lungobisenzio per ripartire: qui, oltre al saluto del Vescovo, del Sindaco e del Prefetto, verrà omaggiato da tutti i comandanti provinciali delle Forze dell’Ordine.

MAPPA DEL CENTRO STORICO DI PRATOPARCHEGGI ALTERNATIVI


Successivamente il Papa riparte in elicottero alla volta di Firenze.
Il capoluogo toscano ospita il Convegno ecclesiale nazionale: "Per Firenze l’occasione straordinaria per confermare la propria vocazione di città improntata ai valori dell’umanesimo e della pace" ha fatto sapere Palazzo Vecchio.
Celebrazione della Messa allo Stadio Artemio Franchi, maxi schermo allo Stadio Ridolfi, Piazza della Signoria e Piazza Santa Croce.

Il Pontefice arriva allo Stadio di atletica Ridolfi, in elicottero, verso le 9:15, da qui il trasferimento nel centro storico dove parteciperà al Convegno Ecclesiale Nazionale in Duomo.
Già a partire dalle 11 lo Stadio di atletica Ridolfi sarà aperto al pubblico, qui è posizionato un maxi schermo per consentire alle persone di seguire la celebrazione del pomeriggio.
L'accesso dei fedeli sarà consentito dalle 11 alle 14. Chi non dispone di biglietto potrà seguire tutta la giornata di Papa Francesco attraverso i maxischermi allestiti in piazza della Signoria e in piazza Santa Croce. 

Verso le 11:30, in auto, Papa Francesco si recherà in visita alla Basilica della Santissima Annunziata per pregare insieme a un ristretto gruppo di fedeli e, dopo un frugale pasto alla mensa della Caritas di San Francesco Poverino, si sposterà, sempre in auto, verso lo Stadio Artemio Franchi per celebrare la Santa Messa prevista per le 15.30.
L’accesso agli Stadi è consentito solo a chi sarà munito di biglietto nominale gratuito, distribuito attraverso parrocchie, associazioni e movimenti e presentando – insieme al ticket - un documento di identità.

LIMITI ALLA CIRCOLAZIONE

CENTRO STORICO - LA MAPPA -

Nell’area di colore verde il divieto di transito vige dalle 8 del mattino alle 15,30 del pomeriggio con le seguenti eccezioni: mezzi di polizia e soccorso, veicoli a servizio dell’Organizzazione dell’evento muniti di contrassegno, veicoli a servizio di invalidi, titolari di autorizzazione ZTL “Residenti” e “Autorimessa”, veicoli in servizio di igiene ambientale, velocipedi, veicoli adibiti al trasporto pubblico, veicoli per servizi assistenziali e scolastici dell’Amministrazione Comunale. TUTTE LE STRADE INTERESSATE.

Nell'area di colore viola il divieto di sosta vige dalle ore 0 alle 15,30 mentre il divieto di transito è in funzione dalle 8 alle 15,30 con le seguenti eccezioni: mezzi di polizia e soccorso; veicoli a servizio dell’Organizzazione dell’evento muniti di contrassegno; dalle ore 10 veicoli adibiti al trasporto pubblico in via Arazzieri, Piazza San Marco, via La Pira, via della Dogana, via Cavour (tratto via della Dogana-San Marco). TUTTE LE STRADE INTERESSATE

CAMPO DI MARTELA MAPPA -

Nell'area di colore verde è in vigore il divieto di transito dalle ore 12 alle ore 20, con le seguenti eccezioni: mezzi di polizia e soccorso, veicoli del trasporto pubblico, veicoli a servizio di invalidi per raggiungere gli stalli personalizzati, velocipedi, veicoli a servizio dell’Organizzazione dell’evento muniti di contrassegno, titolari di concessione di passo carrabile (secondo tempi e modalità stabiliti dalla Polizia Stradale), veicoli per servizi assistenziali e scolastici dell’Amministrazione Comunale.

Nell’area di colore viola è in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata dalle ore 20 del 9 novembre alle ore 20 del 10 novembre. Il divieto di transito scatta dalle ore 8 alle ore 20 del 10 novembre con le seguenti eccezioni: veicoli a servizio dell’Organizzazione dell’evento muniti di contrassegno, titolari di concessione di passo carrabile (secondo tempi e modalità stabiliti dalla Polizia Stradale).Nel viale Cialdini il transito è consentito ai veicoli diretti o provenienti al/dal parcheggio sotterraneo posto al numero civico 12/B, con ingresso ed uscita dal viale De Amicis.

DIVIETI DI SOSTA

Dalle ore 8 del 9 novembre alle 24 dell’11 novembre sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata in viale Fanti, nel tratto compreso fra via Carnesecchi e viale Nervi (ex Maratona, lato stadio e sul marciapiede lato Stadio. Sarà istituito il senso unico di marcia con direzione viale Nervi-via Carnesecchi.Dalla mezzanotte del 9 novembre alle 24 dell’11 novembre il divieto di sosta con rimozione forzata riguarderà Lungarno Pecori Giraldi, lato fiume Arno, dal passo carrabile n. 19013 per circa 60 metri in direzione di piazza Piave e Viale Strozzi, corsia lato Fortezza da Basso, nel tratto compreso tra l’ingresso al piazzale Caduti dell’Egeo e la delimitazione del cantiere Tramvia. Dalle 8 alle 20 del 10 Novembre il divieto di sosta con rimozione forzata riguarderà via dei Sette Santi, lato numeri civici dispari, nel tratto compreso tra via Duprè e viale dei MilleI Vigili Urbani gestiranno, insieme alla Protezione Civile comunale e alle altre forze di Polizia, l’accesso ai varchi pedonali che sono stati organizzati in centro storico nelle strade che saranno transennate per il passaggio della Papamobile e l’accesso ai varchi carrabili e d’emergenza.

VARCHI PEDONALI - LA MAPPA -

Dopo la manifestazione scattano divieti nella zona del deflusso. In via del Pratellino, via Marconi (tratto viale dei Mille- via del Pratellino), piazza Vasari (corsia di collegamento via degli artisti- via del pratellino), via Mannelli (tratto Vasari-Capo di Mondo) entra in vigore un divieto di sosta con rimozione forzata e divieto di transito veicolare dalle 16,30 alle 20, ad eccezione di: mezzi di polizia e soccorso, veicoli a servizio invalidi per raggiungere gli stalli personalizzati, veicoli a servizio dell’Organizzazione dell’evento muniti di contrassegno, titolari di concessione di passo carrabile. Dopo l’uscita dallo stadio la passerella pedonale della stazione di Campo di Marte sarà accessibile solo ai possessori di biglietto ferroviario. Gli altri pedoni per attraversare la ferrovia dovranno raggiungere il Ponte al Pino o la passerella pedonale di via Calvi.

EVENTI E LIMITAZIONI PER LUNEDI 9 NOVEMBRE

Le processioni in programma nel pomeriggio di lunedì 9 novembre provocheranno momentanee interruzioni della circolazione nelle zone del centro storico. In considerazione dei divieti di sosta vengono attivate delle aree di parcheggio straordinarie.I residenti della ZTL possono parcheggiare in: viale Amendola, viale Duca degli Abruzzi, viale Giovine Italia (lungo il perimetro della caserma dei Carabinieri); piazza Pietro Annigoni (area soprastante il parcheggio “S. Ambrogio”). Inoltre Firenze Parcheggi mette a disposizione gratuitamente, dalle ore 16 del 9 novembre alle ore 24 del 10 novembre (per i residenti ZTL settori A e B), il parcheggio interrato ‘Firenze Fiera’ in piazzale Caduti nei Lager.I residenti della Z.C.S.2, dalle ore 16. del 9 novembre fino alle ore 24 del 10 novembre, possono utilizzare le seguenti opportunità di sosta: viale Aldo Palazzeschi (lato numeri pari); viale Ugo Bassi (area interna al campo sportivo); via Andrea del Sarto (area interna istituto professionale Saffi, attenzione!! resta chiuso fra le 24 del 9 novembre e le 6 del 10 novembre); via di San Salvi (viabilità interna struttura ASL). Inoltre Esselunga mette a disposizione dei residenti nella ZCS2 il parcheggio interrato di via del Gignoro e il parcheggio interno di viale De Amicis (dalle ore 21 del 9 novembre alle ore 8 del 10 novembre). La Firenze Parcheggi mette a disposizione dei residenti il parcheggio pubblico multipiano di piazza Leon Battista Alberti dalle 20 del 9 novembre alle 8 del 10 novembre, con tariffa forfettaria di 1 euro.I veicoli dei residenti del Comune di Firenze possono sostare in tutte le Zone a Sosta Controllata alle condizioni previste per i residenti delle zone stesse.

PARCHEGGI STRAORDINARILA MAPPA -

Per le biciclette è fissato un punto di sosta lungo viale Malta e fino alle ore 12 non vi saranno limitazioni per raggiungere la zona dello stadio. Le rastrelliere per bici nel centro storico non saranno rimosse; le bici in centro potranno accedere all’area estesa ma non a quella ristretta.

TRASPORTO PUBBLICO

Per le linee Ataf sono previste deviazioni per le linee 1, 3, 6, 7, 10, 11, 12, 13, 14, 17, 20, 22, 23, 25, 31/32, C1, C2, C3, D.

La linea 19 è soppressa per tutto il giorno. Linea 52 Stazione-Stadio: la linea 52 sarà in servizio dalle ore 11 fino alle ore 15.00 e al termine dell'evento per garantire il deflusso dalla zona di Campo di Marte ed avrà una frequenza di ogni 7 minuti circa. Il dettaglio delle informazioni per la giornata del 10 novembre è consultabile sulla pagina del sito Ataf dedicata alla visita del Papa.
I bussini circoleranno regolarmente dentro il centro storico fino alle 8 del mattino.

Dalle 8 alle 20 saranno soppressi C2 e C3. mentre verranno mantenute la Linea C1 (Parterre-Piazza San Lorenzo- Stazione SMN) e la linea D che subirà una leggera variazione di percorso per non interferire col corteo papale. Dalle 15.30 la situazione dei bussini tornerà alla normalità bypassando con una leggera deviazione Piazza Santa Croce.La maggior parte delle fermate rimarrà invariata. Saranno temporaneamente soppresse le fermate interne alle aree ristrette.Una volta transitato il corteo papale, progressivamente si tornerà alla normalità anche nell’utilizzo delle fermate. Dalle 10 alle 15.30 le fermate di Piazza San Marco saranno spostate in via La Pira e Via della Dogana.Per quanto riguarda la circolazione ferroviaria Trenitalia ha potenziato il servizio ferroviario, in particolare il servizio metropolitano da Firenze Castello/Rifredi/Statuto e Firenze Santa Maria Novella per Firenze Campo di Marte. Due collegamenti straordinari sono previsti da Pistoia per Firenze Santa Maria Novella. Inoltre è stato aumentato il numero dei posti offerti sulle linee regionali. In particolare nel pomeriggio, al termine della messa, saranno incrementati i posti a sedere su alcuni treni delle linee del Mugello e del Valdarno.
Dalle 16.30 l’utilizzo della passerella pedonale in ferro della stazione di Firenze Campo Marte sarà consentito solo alle persone dirette ai treni e già in possesso di biglietto. Per chi dalla stadio Franchi vorrà raggiungere via Mannelli (o viceversa) saranno indicati percorsi alternativi.

DISABILI

Per i malati e i disabili in possesso del biglietto nominale gratuito (distribuito attraverso parrocchie, associazioni e movimenti) l’accesso allo Stadio Franchi sarà garantito da un servizio svolto da Misericordia di Firenze e Unitalsi (coordinati dalla Curia fiorentina) attraverso un servizio su prenotazione; per questi fedeli il Comune ha predisposto un itinerario dedicato per raggiungere il Franchi, anche la sosta dei loro mezzi è prevista nel parcheggio su Viale Nervi Lato Maratona. È quindi altamente sconsigliato l’utilizzo del mezzo privato per il quale al momento non sono garantiti spazi di sosta riservati.In occasione della visita di Papa Francesco a Firenze l’Azienda sanitaria di Firenze e l' Azienda di Prato hanno predisposto un piano straordinario per garantire l’eventuale assistenza ai tanti partecipanti all’evento e il normale funzionamento dei servizi sanitari in una giornata caratterizzata da significativi provvedimenti di limitazione al traffico, interruzioni di percorsi stradali, grande afflusso di persone in alcune aree.

PULIZIA STRADE

Nei Quartieri 1 e 2 di Firenze la pulizia delle strade è sospesa dalle 08 alle ore 24 di martedì 10 novembre. I cassonetti, le campane e i cestini per i rifiuti saranno temporaneamente rimossi lungo i tratti percorsi con la “papa mobile” nel centro storico (spostamenti lenti), nelle piazze dove sono posizionati i grandi schermi e lungo i perimetri esterni dello stadio “Franchi“ e del “Ridolfi”, compreso viale Paoli. I cassonetti e le campane saranno rimossi anche lungo le direttrici degli spostamenti “veloci” e cioè nel tratto di spostamento tra lo stadio Ridolfi e piazza San Marco (mattina) ed anche nel tratto tra piazza Piave e lo stadio Franchi (pomeriggio). I cassonetti saranno posizionati nelle strade limitrofe: invitiamo i cittadini ad utilizzare tali contenitori riposizionati (saranno messi il più vicino possibile ai punti originari) senza abbandonare rifiuti a terra. Martedì 10 novembre i servizi di vuotatura cassonetti classici e campane interrate saranno anticipati alle ore 03.00 su tutto il territorio comunale, mentre la raccolta rifiuti “porta a porta” nell’area castrum sarà posticipata (esposizione dei rifiuti tra le ore 19.30 e le ore 20.00); le bocchette delle isole interrate di via Martelli e via dei Pecori saranno chiuse e quindi inaccessibili dalle ore 06.00 alle ore 16.00. La raccolta rifiuti e lo spazzamento dell’area castrum romano, lo spazzamento delle piazze dove sono posizionati i maxi schermi e la pulizia dell’area stadio Franchi saranno tutte effettuate a fondo la notte tra il 10 e 11 novembre, ad evento concluso. Il riposizionamento di cestini, cassonetti e campane sarà effettuato a pulizie concluse, nel minor tempo possibile, sia in centro che nelle strade interessate tra il centro e gli stadi Franchi e Ridolfi. Per ulteriori informazioni chiamare il Numero Verde 800.330011 o consultare il sito web www.quadrifoglio.org

 ECCO ALCUNI DEGLI EVENTI SPECIALI IN PROGRAMMA

Lunedì 9 novembre il Museo di Palazzo Vecchio sarà aperto dalle 9 alle 23, anziché fino alle 19 La ‘Crocifissione Bianca’ di Chagall esposta in BattisteroIn occasione del Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze verrà esposta in Battistero la "Crocifissione bianca" di Marc Chagall, attualmente visibile a Palazzo Strozzi nell’ambito della mostra "Bellezza divina: tra Van Gogh, Chagall e Fontana”.
Il dipinto, una delle opere predilette da Papa Francesco, rappresenta l’evocazione dolorosa della persecuzione degli ebrei e dialogherà con i mosaici del 1200 della cupola e dell'abside, simboleggiando così l'unità del messaggio fra l'arte antica e quella contemporanea.
L’opera verrà collocata il 9 novembre e i primi a vederla saranno i delegati del Convegno, provenienti in processione dalle quattro basiliche (Santa Maria Novella, Santissima Annunziata, Santa Croce e Santo Spirito), che nel pomeriggio varcheranno la Porta nord e quella sud del Battistero per poi entrare in Cattedrale. 9-14 novembre, a Santa Croce evocate le atmosfere delle cantiche dantesche In occasione del Convegno Ecclesiale Nazionale il complesso di Santa Croce ospita un omaggio a Dante, nel 750 anniversario della nascita.
Un percorso di contatto sinestetico con i paesaggi e le atmosfere della Divina Commedia che chiamerà gli spettatori a partecipare con tutto il corpo sollecitando i cinque sensi. Il pubblico in piccoli gruppi verrà accompagnato lungo tre diversi ambienti: la Cripta, la Sacrestia e la Cappella dei Pazzi, a cui corrisponderanno tre differenti esperienze sensoriali. Ciascuno spazio sarà dedicato a una Cantica della Divina Commedia con una propria caratterizzazione specifica a livello vocale, acustico e olfattivo. Dalla lugubre e opprimente tensione dell’Inferno in cui i dannati vivono senza speranza e senza voce, si passa nel Purgatorio alla gloria della Natura, riflesso terrestre e materiale dell’armonia divina, per poi arrivare nel Paradiso a contemplare la luce di Dio.A dare vita al progetto saranno chiamate oltre 500 persone di varia estrazione e provenienza (personalità della vita pubblica e dello spettacolo, detenuti, comuni cittadini, ragazzi, bambini, stranieri).
Il progetto si avvale della collaborazione di operatori d’eccellenza del nostro territorio: Tempo Reale, il centro di ricerca, produzione e didattica musicale, fondato da Luciano Berio, cura il progetto sonoro ed elettroacustico; AquaFlor Firenze, la bottega del profumo, articola il percorso olfattivo; Livia & Ruth si occupano dell’allestimento floreale utilizzando elementi naturali e spontanei.Ogni singolo percorso dura circa 45 minuti e prevede la presenza massima di 50 persone per volta.Ingressi ogni 20 minuti per ciascuna serata nei seguenti orari:
Lunedì 9 novembre, ore 20.30; 20.50; 21.10; 21.30.
Da martedì 10 novembre a venerdì 13 novembre: ore 18; 18.20; 18.40; 19; 19.20; 19.40; 20.30; 20.50; 21.10; 21.30.
Sabato 14 novembre: ore 18.20; 18.40; 19.00; 19.20; 19.40; 20.30; 20.50; 21.10; 21.30.

Antonio Lenoci