Babbo Natale alla porta dei toscani

"Nataleperfile" a Palazzo Corsini, dal 18 al 20 dicembre. Concerto per A.T.T. nella Chiesa di Ognissanti. La Farina di Marroni di San Godenzo al Mercato in Santa Croce. Cori a Borgo San Lorenzo e tanto gospel in tutta la regione


Sarà un Natale incantato in Toscana. Giovedì 17 dicembre al Teatro Verdi di Firenze arriva il Charleston Mass Choir, straordinario coro proveniente da Charleston (South Carolina) che con energia e passione cattura ogni pubblico grazie anche alla grande varietà di abilità musicali che li contraddistingue. Nella loro musica che si riflette su meravigliose armonie e potenti assoli, si possono trovare canti tradizionali rivisitati con gusto e creatività in linea con le nuove tendenze contemporanee. Con una solida sezione ritmica che spazia dal Soul al Jazz e al Funk, la loro musica sa essere esplosiva ma anche carica di sfumature e suggestioni spirituali tipiche della più genuina tradizione Gospel afroamericana. I canti tradizionali sono rivisitati con gusto e creatività in linea con le nuove tendenze musicali contemporanee, raggiungendo un equilibrio musicale di grande spessore artistico, fatto di meravigliose armonie o potenti e appassionati assoli. Credono fortemente che la loro musica possa abbattere le barriere e portare gioia. Uniti per esprimere il loro amore per la musica, condividere i propri talenti e per elevare spiritualmente la musica in ogni parte del mondo. Il TGF è sostenuto dalla Regione Toscana ed ai Comuni coinvolti, ed ha il sostegno di aziende e soggetti privati come Unicoop Firenze, Caffè River Spa e del Consolato USA di Firenze.

Dal 18 al 20 dicembre avrà luogo a Palazzo Corsini a Firenze la tredicesima edizione del mercato di beneficenza “Nataleperfile”organizzato dalla Fondazione FILE Onlus. Nataleperfile è un appuntamento di raccolta fondi, sociale e aggregativo che unisce il valore della solidarietà alla possibilità di fare un regalo speciale ai propri cari, un evento patrocinato dal Comune di Firenze che vede ogni anno una grande affluenza di persone. Ospitato in Palazzo Corsini, quest’anno il Mercato, giunto alla sua 13a edizione, verrà inaugurato venerdì 18 dicembre alle ore 10, con ingresso gratuito da Lungarno Corsini n°8. La scelta espositiva è quanto più selezionata e variegata: tra gli oltre 60 espositori sarà possibile trovare capi di abbigliamento e accessori per donna, uomo e bambino, libri, articoli di design e biancheria per la casa, gioielli e bijoux, fragranze per ambiente e profumi, oltre che cosmesi ed enogastronomia, e molto altro ancora. Inoltre una delle sale ospiterà un’ampia gamma di soli prodotti donati, tra cui un corner riservato esclusivamente al vino, e non mancherà lo spazio dedicato all’abbigliamento e agli accessori vintage. Oltre allo shopping solidale sarà anche possibile rilassarsi e fare colazione, break e lunch presso il punto ristoro allestito nel Ninfeo del Palazzo e gestito da Tuscan Excelsia. Sempre presenti durante i tre giorni il Panettoneperfile e il Pandoroperfile, confezionati a mano dai nostri volontari. A chiusura della tre giorni, domenica 20 alle ore 18 ci sarà l’estrazione della prestigiosa Lotteriaperfile, i cui premi sono stati tutti gentilmente donati da importanti aziende italiane e internazionali. Tra le novità della tredicesima edizione si inserisce FUORI Nataleperfile, iniziativa che vede estendere la raccolta fondi natalizia oltre le mura di Palazzo Corsini, attraverso il coinvolgimento di tutti quegli esercizi commerciali che, pur non esponendo direttamente al Mercato, si impegnano comunque a sostenere FILE attraverso la vendita dei loro prodotti nei giorni 18, 19 e 20 dicembre. I fondi raccolti nell’arco delle tre giornate contribuiscono a sostenere il servizio di assistenza gratuita e qualificata ai malati gravi e alle loro famiglie offerto da FILE sul territorioInfine, anche quest’anno, non mancherà laserata di Anteprima del Mercato: giovedì 17 dicembre alle ore 19 Palazzo Corsini ospiterà un evento su invito che vede protagonisti la Tenuta Il Borro e Vittoria Ferragamo la quale, per l’occasione, presenterà a tutti gli intervenuti il progetto biologico Orto del Borro.

Domenica 20 Dicembre 2015 alle 21.00 si rinnova per il quarto anno consecutivo la collaborazione fra il Light Gospel Choir e l’Associazione Tumori Toscana A.T.T. per il tradizionale Concerto di Natale che quest’anno avrà come cornice la suggestiva bellezza della Chiesa di Ognissanti a FirenzeL’iniziativa si inserisce nell’ambito del mercatino e degli eventi natalizi organizzati dall’Associazione Borgognissanti in Piazza Ognissanti dove, alla fine del concerto, tutti i partecipanti saranno coinvolti in un brindisi collettivo a basedi vin brulé e caldarroste. Diretto da Letizia Dei, accompagnato al piano da Federico Pacini e alle percussioni da Marco Corsinotti, il Light Gospel Choir -una delle realtà più interessanti del panorama gospel fiorentino- proporrà uno spettacolo suggestivo e coinvolgente, capace di trascinare il pubblico in un crescendo di emozioni ed energia. “Siamo molto orgogliosi – ha detto Giuseppe Spinelli, Presidente dell’A.T.T. – di proporre, come ogni anno, questo Concerto che è cresciuto nel tempo ed è ormai diventato un appuntamento importante a cui teniamo molto, perché è l’occasione per festeggiare tutti insieme il Natale. In particolare l’edizione di quest’anno sarà una grande festa con protagonisti la forza della musica e la gioia di cantare che daranno vita ad un grande momento di solidarietà e condivisione.” Per partecipare al concerto è prevista un’offerta minima di 10 Euro il cui ricavato sarà devoluto all’A.T.T. per ampliare e migliorare il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite ai malati della Toscana. L’evento si avvale del Patrocinio dal Comune di Firenze e del contributo di Associazione Borgognissanti, Athenaeum Musicale, St. Regis Florence, Enrico Coveri.

Appuntamento domenica alle 15 nella Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi
Uno scambio di abiti, accessori, oggettistica e articoli sportivi grazie al quale i bambini delle famiglie bisognose avranno in regalo un giocattolo nuovo per Natale: è la filosofia dello 'Swap party' di Natale per i bambini che si terrà domenica a partire dalle 15 nella Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi, sede della Città Metropolitana di Firenze, in via Cavour 3. L'iniziativa di solidarietà, che prende le mosse dallo 'Swappen party' del mondo della moda, organizzata dall'associazione culturale Just Women Firenze, in collaborazione con il Comune e la Città metropolitana, è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dall'assessore al Welfare Sara Funaro, dalla consigliera metropolitana alle Pari opportunità Benedetta Albanese e da Simona Sardi e Beatrice Berrettoni di Just Women. Lo Swap party di Natale, al quale parteciperanno anche l'assessore Funaro e la consigliera Albanese, sarà l'occasione per rinnovare il guardaroba a costo zero e regalare così un sorriso ai bambini che grazie a tutti coloro che parteciperanno all'iniziativa riceveranno un balocco nuovo per Natale. Per partecipare all'iniziativa, infatti, sarà necessario portare un giocattolo nuovo che sarà regalato ai bambini, figli di famiglie in difficoltà seguite dai Servizi sociali del Comune. I regali saranno distribuiti dalle reti di solidarietà dei Quartieri. Tutti i partecipanti possono portare un numero illimitato di pezzi da swappare, ossia da barattare, come ad esempio abbigliamento, accessori, cose per la casa, sport, tecnologia. Tutti gli oggetti devono essere in buono stato. All'arrivo verrà assegnata una postazione e si potrà iniziare l'allestimento; a fine allestimento, verranno dedicati 15 minuti di giro perlustrativo che offrirà l'opportunità di visionare tutti gli oggetti degli espositori. Al via del cerimoniere potranno iniziare le negoziazioni. Si parla sempre e solo di scambio, il denaro è abolito. Una volta che le controparti si trovano concordi sullo swap (non necessariamente 1 pezzo contro 1 pezzo) lo scambio si può concludere. È possibile effettuare anche dei triangolari: ad esempio ad A piace un pezzo di B, a B non piace nulla di A, B offre un'opportunità. "Se mi prendi quel pezzo di C chiudiamo". Alla fine dello swap ci sarà il 'fuori tutto', che vuol dire che quello che non si vuole portare a casa viene messo su un tavolo con la possibilità di presa libera senza scambio. Chiunque fosse semplicemente curioso e volesse anche solo contribuire portando un giocattolo nuovo da lasciare in beneficienza, potrà partecipare all'evento in qualità di supporter e partecipando attivamente al fuori tutto. Al termine brindisi per scambiarsi gli auguri di Natale. Lo 'Swap party' è aperto a tutti, ma per agevolare l'organizzazione è necessario iscriversi, inviando una e-mail a justwomenfirenze@gmail.com.

Ultimi tre appuntamenti con l'iniziativa “Cori Natalizi” organizzata dal Comune di Borgo San Lorenzo e dalla locale Pro Loco. Il 18, il 19 ed il 20 Dicembre appuntamento con le note che allieteranno il centro storico borghigiano grazie ai cori che si esibiranno in luoghi caratteristici e importanti del paese. Venerdì 18 Dicembre in Piazza del popolo si esibiranno i bambini del coro della Scuola Primaria di Borgo San Lorenzo, sabato invece nella Piazza degli Artisti sarà possibile ascoltare i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni della Casa. Chiuderà il ciclo dei Cori Natalizi il concerto dei Sound Gospel Train e Parent's Sound Voice in Piazza Garibaldi. Tutti gli eventi sono gratuiti e inizieranno alle ore 17,00. Il 19 e 20 Dicembre a Borgo San Lorenzo si rinnova inoltre l'appuntamento con la solidarietà, anche quello con la solidarietà grazie alla presenza di volontari e animazione nell'ambito della due giorni di raccolta fondi in favore di Telethon.

Si intensificano a Londa le iniziative dedicate al Natale. Per quanto riguarda questo fine settimana, iniziando da sabato ricordiamo che in piazza Umberto I alle 16 riaprirà l’Ufficio di Babbo Natale, dove tutti i bambini potranno consegnare la propria letterina. Naturalmente tutti i negozi saranno aperti e saranno accese le originali luminarie realizzate dai commercianti. Domenica 20 dicembre saranno messi in mostra i presepi realizzati nell’ambito della seconda edizione di “Attenzione…Presepi in Corso-Presepi in Progress” il concorso che il 6 gennaio incoronerà il suo vincitore. L’iniziativa, organizzata dal Comitato per il Presepe Vivente con il patrocinio del comune di Londa, dell’Unione di Comuni Valdarno e Valdisieve e del Consiglio Regionale della Toscana, presenterà presepi provenienti da tutta Italia realizzati rigorosamente in modo artigianale. Le “opere” in concorso saranno sistemate in tutte le vie ed in tutti gli angoli del paese. I lavori in concorso, come detto, rimarranno in mostra fino al 6 gennaio, quando sarà proclamato il vincitore. Da non perdere anche gli appuntamenti dedicati alla vigilia di Natale, giovedì 24 dicembre alle 21, ci sarà la sesta edizione del “Presepe Vivente” organizzato dall’omonimo comitato, con il patrocinio del Comune di Londa ed il sostegno delle associazioni locali. In piazza della Repubblica e sul greto del fiume Rincine, nel parco fluviale saranno riproposte scene tipiche con oltre 100 figuranti. Subito dopo la rappresentazione e la Messa di Natale alle 23 prenderà il via la Festa del Fusigno che da oltre 50 anni caratterizza a Londa la “vigilia”. L’iniziativa è organizzata dal Comune di Londa in collaborazione con le aziende del territorio, la sezione Vab Valdisieve, l’associazione Ludorum Dies e il panificio Moncini. Saranno allestiti due grandi falò dove sarà arrostito il “Bardiccio”, una salsiccia tipica londese speziata e aromatizzata con finocchio che sarà servita con pane e vino sempre e rigorosamente locali. La storia orale tramanda che il termine "fusigno", deriva da “smangiucchiare”, “fare uno spuntino insieme dopocena intorno al focolare”. L’Amministrazione Comunale tutti gli anni rinnova questa importante tradizione come momento di socializzazione e di divertimento, oltre che per cogliere l’occasione per farsi, tutti insieme, gli auguri di Buon Natale.

Un prodotto di qualità che dai boschi di San Godenzo arriva a Firenze al mercatino di Santa Croce. Domenica prossima 20 dicembre all’interno del Mercatino di Natale di Santa Croce a Firenze sarà presente lo stand dei produttori della Farina di Marroni di San Godenzo, dove sarà possibile degustare ed acquistare. Si tratta di un prodotto di nicchia realizzato secondo la tradizione e non con tecniche industriali: i marroni sono posizionati nei seccatoi naturali e subito dopo macinati in un mulino a pietra. La farina è utilizzabile per la preparazione di dolci di ogni tipo oltre, naturalmente, al tradizionale castagnaccio. Quest’anno la produzione della Farina di San Godenzo è stata eccezionale ben 100 quintali, dopo anni in cui, a causa del cinipide del castagno, il prodotto era realmente ridotto a pochi kg. Vista l’eccezionalità della produzione si è deciso di portare la farina a Firenze in modo da renderla disponibile anche in città e permettere a tutti di provare il suo gusto unico e la sua genuinità.

Il Coro Internazionale di Pistoia e la magica atmosfera del Natale. Fondato e diretto dal medico d’origine nigeriana Augustine Iroatulam, conosciuto e stimato specialista in Chirurgia Generale e Colonrettoanale, terrà ben 4 concerti nei prossimi giorni. Il primo sabato prossimo 19 dicembre, con inizio alle ore 18.30 nella chiesa di San Benedetto in Via Bindi a Pistoia, dal titolo “La magia del Natale”: un’esibizione in collaborazione con l’orchestra di fiati Akademeia diretta dal maestro Alessandro Francini (voci soliste Lara Mucci, Benedetta Gaggioli, Luca De Lotto e don Alessandro Marini; alla chitarra Roberto Pippa; all’organo Angelo Corioni). Oltre ai canti classici natalizi, saranno eseguiti Christmas gospel songs. Inoltre, sarà fatta ascoltare l’attesa versione gospel della celebre “Alleluia” dal “Messiah” di Haendel. Per la prima volta, infine, don Marini, parroco di San Benedetto, si unirà a un gruppo gospel: un unicum, una prima volta assoluta per la città di Giano. Si proseguirà domenica 20 dicembre, a partire dalle ore 16 in Piazza Arcangeli (la piazzetta della chiesa) a San Marcello Pistoiese, con “Aspettando il Santo Natale – Concerto Natalizio”, un concerto organizzato dalla parrocchia montana e sostenuto dal Coro Internazionale di Pistoia, appunto, e da quello dei “Ragazzi di Santa Celestina”. E ancora lunedì 21 dicembre con “2015 Anno Giubilare – 3° Concerto di Natale”, con inizio alle ore 21 all’Ospedale San Jacopo di Pistoia: spettacolo a cura dell’Associazione Culturale Amici del Ceppo di Pistoia, “Dream For Amawon” di Pistoia e “Accademia Medica Pistoiese Filippo Pacini”. Direttore Iroatulam, voci soliste Lara Mucci, Benedetta Gaggioli e Luca De Lotto, alla chitarra Roberto Pippa, alla tromba Massimiliano Rosamilia e alla tastiera Angelo Corioni. Finale in bellezza martedì 22 dicembre con un’esibizione nella chiesa di Marliana (avvio alle ore 21).

Domenica 20 a Livorno alle ore 17.30 in piazza Attias si terrà il tradizionale Concerto di Natale “The Joyful Gospel Ensemble”, che con i suoi 50 coristi, cantanti solisti e cinque musicisti, si esibirà, in uno spettacolo di grande forza, un vero concentrato di energia e carica emotiva , in un crescendo di suggestioni musicali e ritmo. La proposta musicale abbraccerà brani che spaziano dallo Spiritual più tradizionale al “Contemporary Gospel”, con ampie escursioni verso altri temi. Accanto ai grandi classici del Gospel come “I Know where I’ve been”, “Every Praise” e naturalmente la famosissima “Oh Happy Day”, troveremo brani di diversa tipologia che I Joyful eseguono attraverso una personale interpretazione scenica ed una rilettura particolare, come, ad esempio, “I believe I can fly”, “Angels” (famoso successo Robbie Williams), “Fix You” (rivisitazione del brano dei Coldplay), “River Deep Mountain High” (di Ike & Tina Turner), la celeberrima “Hallelujah” di Cohen ed un omaggio particolare ai Beatles, a Michael Jackson e a Joe Cocker con gli arrangiamenti corali e musicali di “Let it be” “Earth Song” e “Unchain My Heart”. Diretti da Riccardo Pagni, i Joyful si avvalgono della presenza di alcuni fra i più importanti musicisti toscani, come Carlo Bosco (pianoforte), Fabrizio Pagni (tastiere), Fabio Giannitrapani (batteria), Paolo Morini (basso), Maurizio Fiaschi alla chitarra.
Il concerto, che si inserisce nella nona edizione del Progetto “For Peace”, è organizzato dall’Associazione Corale Joyful con il patrocinio del Comune di Livorno, della Fondazione Livorno e della Fondazione Teatro Goldoni. In piazza Attias, per l’occasione, saranno presenti postazioni dell’A.V.I.S. comunale di Livorno, dell’A.I.R.C.S., dell’A.I.D.O e dell’A.I.L. che hanno collaborato alla realizzazione del concerto e che, per l’occasione testimonieranno, con la loro importante presenza, il prezioso lavoro svolto quotidianamente nel campo della donazione e della ricerca scientifica.

Nuova tappa in provincia di Arezzo deI Toscana Gospel Festival che arriva a Sansepolcro venerdì 18 dicembre alle ore 21,30 nella chiesa monumentale di S. Francesco dove sarà di scena Roderick Giles and Grace, corale proveniente da Washington DC. Roderick Giles comincia a studiare musica e canto sotto la guida di Joyce Garrett e comincia a far parte di cori Gospel già da quando era alle scuole medie. Con il suo gruppo Grace, composto da 6 cantanti molto talentuosi, si esibisce in luoghi prestigiosi come la Casa Bianca e il Kennedy Center. Nel settembre del 2013 Roderick ed il suo gruppo prendono parte alla cinquantaduesima registrazione della grande cantante gospel Dorothy Norwood. In tutte le loro esibizioni infondono negli ascoltatori un messaggio di pace, amore, gioia e speranza e si può percepire la loro devozione e la grande passione per il canto gospel.

Francigena International Arts Festival, Comune di Capannori, Capannori Servizi e Civica Scuola di Musica di Capannori, in occasione del Natale 2015, presentano Capannori in Coro, rassegna di musica corale che si terrà dal 18 dicembre al 4 gennaio nel Comune di Capannori (Lucca). Due gli appuntamenti in programma in questa prima edizione, tutti ad ingresso libero. Il compito di inaugurare il cartellone, il 18 dicembre alle ore 21.00 pressò Artè a Capannori (Via Carlo Piaggia), spetterà al Coro Gospel One Voice, diretto dal M° Giorgio Ammirabile. A seguire, il 4 gennaio presso la Chiesa SS. Quirico e Giulietta di Capannori (Via Carlo Piaggia, 3), si esibirà in concerto il Coro “Capata” di Capannori, diretto dal M° Andrea Bertolucci. In programma per il concerto di apertura brani gospel moderni e tradizionali, mentre per l'appuntamento del 4 gennaio, brani classici del repertorio sacro e brani tradizionali natalizi. Il Coro Gospel One Voice è formato da 50 elementi più strumentisti. Lucrezia's One Voice Association si è costituita in ricordo e per espresso desiderio di Lucrezia Balatri, cantante e direttrice di cori Gospel e di musical, per dare seguito all'opera di diffusione della cultura musicale che tanto aveva caratterizzato la sua vita. L'Associazione si fonda sui valori della solidarietà sociale, dell'amore verso gli altri e dell'attenzione verso i giovani, ricercati attraverso la musica, il canto, la danza, il teatro e ogni altra espressione artistica e intesi come patrimonio a sostegno della dignità dell'uomo. Essa intende promuovere attività di carattere didattico e formativo mirate allo sviluppo di progetti rivolti al mondo della musica, incentivare scambi culturali e gemellaggi con altre realtà e scuole musicali, sostenere iniziative di solidarietà sociale con particolare attenzione ad attività rivolte all'umanizzazione dei rapporti all'interno delle strutture ospedaliere. I Coro “Capata” di Capannori è composto da 40 elementi suddivisi in bassi, tenori, contralti, soprani e solisti. Il gruppo è arricchito da 5 strumenti: violino, flauto traverso, corno, chitarra e organo. L'Ensemble si è formato nel 2008 dall'unione dei cori di Capannori, Paganico e Tassignano ed è andato nel corso del tempo arricchendosi di voci e strumenti. Il Coro vanta numerosissimi appuntamenti che coincidono con le principali solennità liturgiche a Capannori, Paganico e Tassignano, una ottima esperienza nell'animazione delle cerimonie nuziali nella provincia di Lucca e una nascente attitudine all'ambito concertistico che ha intrapreso nel Dicembre 2014 riscontrando ottimi consensi.

Arriva anche a Volterra, dopo il successo ottenuto in tutta Italia, venerdì 18 dicembre alle ore 21.15 al Teatro Persio Flacco il musical "Notte di Natale 1223" scritto e diretto da Carlo Tedeschi con la compagine teatrale “I ragazzi del Lago”, evento a scopo benefico, ad ingresso gratuito (previa prenotazione al 0588 88204335 7052628. Matinèe per le scuole gratuiti. Il musical "Notte di Natale 1223 - quando Francesco ideò il primo presepe vivente" . Il musical, scritto e diretto da Carlo Tedeschi con le musiche originali di Stefano Natale e le coreografie di Carmelo Anastasi e Gianluca Raponi, è interpretato da oltre 30 artisti tra cantanti, attori e ballerini Il Musical è divenuto un appuntamento atteso del Natale con i suoi effetti speciali che portano lo spettatore ad immergersi e lasciarsi trasportare dalla magia di quella notte del 1223. Lo spettacolo è un modo per rivivere lo spirito ed il profondo significato del Natale attraverso gli occhi e la spiritualità di San Francesco.

Un grande evento per festeggiare insieme il Natale quello che si terrà sabato 19 dicembre alle ore 18:00 al Teatro dei Rozzi con il Balletto di Siena, che per l’occasione porterà in scena "Christmas Ballet", evento natalizio ormai consolidato. Un gran galà di danza classica e contemporanea, dove la compagnia senese diretta da Marco Batti, si esibirà in brani tratti da diverse produzioni. Dalla Carmen di Bizet con la supervisione e la rielaborazione musicale di R.J. Moretti, nella attuale rilettura dello stesso direttore artistico, in cui la rappresentazione è caratterizzata da un'energia tutta al maschile, a Bajo los Arboles ispirato all'opera letteraria "Al di là del fiume e tra gli alberi" di Ernest Hemingway. Ma anche Reshiumu, Le mete di Priapo e Grand Suite Classique Verdiana, lo spettacolo che porta sulla scena la vita di Giuseppe Verdi. Pezzo forte della serata un inedito passo a tre, coreografato per l'occasione da Marco Batti in una poesia musicale quasi Barocca. Ambientazioni diverse, atmosfere insolite, ma con un unico filo conduttore, l'Arte che si esprime attraverso la Musica e la Danza grazie anche all’elevata professionalità e capacità del Balletto di Siena. Il Balletto di Siena nasce nel 2012 da un’idea di Marco Batti. Dalla sua nascita ad oggi è riuscita a calcare alcuni dei più importanti teatri nazionali ed internazionali, con la rara capacità di introdurre una “ventata” di novità nel panorama artistico e coreutico, oltrepassando la catalogazione classica o contemporanea delle giovani compagnie di balletto.

A San Quirico d’Orcia, dal 19 dicembre al 6 gennaio, lo storico Palazzo Chigi diventa Il Palazzo delle Fiabe, trasformandosi così in un luogo magico dove vivere straordinarie esperienze tra tradizione e meraviglia. Per tutto il periodo delle festività tante emozioni da vivere, in grado di divertire i più piccoli e affascinare i più grandi: Ogni giorno saranno in programma giochi, racconti, musica, laboratori, proiezioni in compagnia di personaggi fantastici.

Se scrivi la lettera, Babbo Natale viene a trovarti a casa. E’ la simpatica iniziativa organizzata dalla Pubblica Assistenza Montagnola Onlus e rivolta ai bambini del territorio di Sovicille che vogliono conoscere da vicino l’arzillo vecchietto. Giovedì 24 dicembre dalle 20,30 Babbo Natale si recherà nelle abitazioni dei bambini che avranno fatto recapitare una lettera nelle sedi della Pubblica Assistenza di Sovicille (Via Buonarroti, 2) e San Rocco a Pilli (Piazza degli Alunni, 5). Basterà lasciare il nominativo dei bambini, età e indirizzo e gli assistenti di Babbo Natale richiameranno per confermare l’orario dell’appuntamento. Babbo Natale arriverà con tanti doni a bordo di uno dei mezzi della Pa Montagnola Onlus. A Rosia, invece, l’appuntamento è nella sede dell’Associazione sempre per giovedì 24 dicembre dopo cena. Qui Babbo Natale attenderà i bambini e le loro famiglie per trascorrere qualche ora insieme, scattare foto e rallegrare i più piccoli con simpatici doni.

Redazione Nove da Firenze