VerdeOro: festival dell'olio extravergine e dei prodotti tipici della costa

In programma a Rosignano Marittimo da 2 al 4 maggio 2014


Decima edizione del festival dedicato all’olio extravergine del territorio. VerdeOro (2-4-maggio 2014) riscopre l’autenticità del cibo con un festival dedicato all’ingrediente principe della tavola italiana,l’olio d’oliva, ai prodotti d’eccellenza della costa toscana e alla cucina del sempre.

Ricco programma di degustazioni, laboratori, , di cucina decorativa e di corsi di foto-food, di cucina e pasticceria per grandi e piccoli, passeggiate filosofiche, mostre fotografiche e pittoriche, mercato dei prodotti e dell’artigianato, visite guidate ai frantoi e alle aziende e tanti incontri tra i quali quello con il giornalista dello scandalo-vignette del NYT, Tom Mueller e Oliviero Toscani, che con la scrittrice di best seller gastronomici Faith Willinger e la giornalista Fernanda Roggero del Sole 24ore presenteranno Extraverginità, il sublime e scandaloso mondo dell’olio d’oliva. Molti gli appuntamenti musicali con la Mabo Band, Riccardo Tesi e Banda Italiana e I Matti delle Giuncaie.

VerdeOro Festival dell’olio extravergine d’oliva e dei prodotti tipici del territorio giunge alla decima edizione. E’ un amore antico per il comune di Rosignano Marittimo, quello per il cibo, per i prodotti tipici d’eccellenza, per la gastronomia, la buona cucina e per il sapere che ruota attorno a questi temi. Un amore che affonda le sue radici nel tempo e che ha anticipato ciò che oggi è tendenza. Dal 2 al 4 maggio 2014 Rosignano Marittimo, grazioso borgo medievale sulla costa toscana, abbarbicato sulla colline da cui si vede il mare, ospiterà la manifestazione dove l’ingrediente più antico e più utile al mondo, l’olio, sarà il collante per parlare di sapere e saper fare, di tradizione e innovazione nel mondo del gusto e del buono. Come sempre un occhio di riguardo verrà rivolto ai tanti meravigliosi prodotti tipici del territorio: dal miele alle pregiate carni di mucca Chianina e di maiale di Cinta Senese, fino al pane da grani antichi, passando per i prodotti dell’orto, le conserve, i formaggi, i vini e il miele. Il Prodotto sarà al centro della riflessione, dei laboratori, degli incontri e degli assaggi. La tradizione e l’etica, il rispetto della stagionalità e dell’ambiente per crescere e acquistare consapevolezza delle potenzialità che questa terra, che si dipana tra mare e colline, può regalare a chi la riconosce, la comprende e la ama.

Un programma ricco che avrà certamente il suo clou sabato 3 maggio con la presentazione dell’interessante reportage di Tom Mueller e del confronto con Oliviero Toscani e con la scrittrice, giornalista e gastronoma americana Faith Willinger, ambasciatrice della cucina italiana in Usa e autrice di molti best seller. Tom Mueller è il giornalista del New York Times autore del libro Extraverginity, recentemente pubblicato in Italia con il titolo Extraverginità. Il sublime e scandaloso mondo dell’olio d’oliva; un lungo lavoro che “ha setacciato il mercato dei produttori di olio d’oliva, le grandi marche, le associazioni di categoria, per approdare infine all’inganno a spese dei consumatori e ai danni arrecati ai produttori onesti”, (come si legge nella Prefazione all’edizione italiana di Milena Gabanelli). Dal Reportage, che tesse anche le lodi della produzione virtuosa di olio in Italia, si è ispirato l’autore delle vignette sull’olio d’oliva italiano che hanno provocato tanto scandalo e l’indignazione di Oliviero Toscani, fotografo di fama mondiale e da alcuni anni produttore agricolo. "Il nostro olio è immortale e di ottima qualità, è l'ingrediente più utile al mondo. E' antichissimo e serve dal battesimo all'estrema unzione. Se mi daranno lo spazio – aveva dichiarato Toscani a gennaio - farò una campagna promozionale gratuita".

Molti gli altri appuntamenti in programma durante VerdeOro: come l’incontro dal titolo I Sensi del buono sul tema del rapporto estetico tra paesaggio e produzione, sull'eticità nel mondo del gusto e della produzione agricola e sulla consapevolezza nel consumatore, con Nicola Perullo docente di estetica e filosofia del gusto all’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Bra-Cuneo), con il filosofo Luca Mori, il presidente delle Strade del Vino e dell’Olio PierMario Meletti Cavallari e la giornalista Maria Meini.

Un altro confronto sarà dedicato al rapporto tra Parchi naturali e agricoltura compatibile con la biodiversità e la sostenibilità, con un focus sui parchi della costa toscana, i progetti realizzati e quelli in itinere. In occasione del cinquantenario della Apicoltura del dottor Pescia è previsto un incontro sul mondo delle api, il loro rapporto con l’agricoltura, la salute e la biodiversità con degustazione conclusiva. Una passeggiata “pensante”con il filosofo Luca Mori, sulle colline di Nibbiaia, servirà a riflettere su come abitiamo, guardiamo e cambiamo il paesaggio. Gli ambienti in cui viviamo ed i luoghi che attraversiamo danno forma a ciò che possiamo sentire e pensare. La passeggiata pensante vuol essere in tal senso una riflessione sui confini delle nostre esperienze, in un paesaggio in cui natura e pensiero si sovrappongono dandosi reciprocamente respiro.

In tutto il borgo, nei ristoranti, nei locali e nei negozi si susseguiranno attività a tema, grazie anche alla preziosa collaborazione del CCN (Centro Commerciale Naturale) Rosignano Marittimo.

Sono previsti laboratori con Claudio Menconi, volto noto della televisione per le sue apparizioni nelle trasmissioni “Uno Mattina”, “Occhio alla spesa” e “La prova del cuoco”, tra le altre, che terrà un laboratorio per insegnare le tecniche di realizzazione delle sue celebri sculture vegetali realizzate grazie a tecniche di intaglio e decorazione con verdure, frutta e ortaggi. Non mancheranno corsi e laboratori su formaggi, sul pane da grano antico e sulla panificazione, sul vino, sul miele e naturalmente sull’olio; laboratori per bambini e corsi di cucina e di pasticceria per grandi e per piccoli. Il borgo medievale sarà animato dal mercato artigianale e dagli stand dei prodotti tipici che offriranno anche degustazioni. Sono previste visite guidate ai frantoi e alle aziende. Sabato e domenica lungo le vie del borgo e attraverso la mostra mercato dei produttori e dell’artigianato, la Mabo Band e i musicisti e coristi della Schola cantorum, accompagneranno i visitatori a suon di musica. Sabato sera il borgo ospiterà la musica di due formazioni diversissime ma accomunate dalla ricerca e dal legame con la cultura popolare e contadina: nel concerto all’aperitivo, Riccardo Tesi e Bandaitaliana presenteranno il loro ultimo album, “Maggio” e a seguire alle 22, in piazza Carducci, anche loro con la nuova produzione “Cignal Patchanka”, ci saranno i travolgenti maremmani Matti delle Giuncaie. L’ingresso agli stand e ai concerti è gratuito.

VerdeOro è organizzato dal Comune di Rosignano Marittimo, in collaborazione con Cia, Coldiretti, Confagricoltura e realizzato dalla Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi. Collaborano all’iniziativa la Proloco di Rosignano Marittimo, il CCN Rosignano Marittimo e REA Impianti. VerdeOro ha il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Livorno, Camera di Commercio, Città dell’Olio, Città del Pane, Città della Chianina e Città del Miele.

Redazione Nove da Firenze