Toscana incantata per l'Epifania

Il 6 gennaio il corteo di figuranti della Cavalcata dei Magi nel centro di Firenze per rievocare l'antica tradizione. Alla Pergola favola di Natale con i Piccoli Principi e l’Orchestra dei Ragazzi della Scuola di Musica di Fiesole. Treno della Befana a San Piero a Sieve. A Rapolano c'è "Il favoloso mondo di Agata Plum". A Chiusi i bambini protagonisti dei prossimi eventi in città. Letture natalizie nei parchi e musei della Val di Cornia


Volete trascorrere un'Epifania originale e divertente insieme ai vostri bambini?

Anche quest’anno il 6 gennaio, per celebrare il giorno dell’Epifania, l’Opera di Santa Maria del Fiore organizza a Firenze la Cavalcata dei Magi. La manifestazione, alla XXI edizione dell’epoca moderna, si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, che seguiva determinate regole di carattere religioso, organizzava un fastoso corteo detto “Festa de’ Magi”. Dal 1997, in occasione dei festeggiamenti per i 700 anni della fondazione della Cattedrale, l'Opera di Santa Maria del Fiore ha voluto riprendere quest’antica tradizione organizzando, ogni anno, un solenne corteo di figuranti con in testa i Re Magi a cavallo, in sontuosi abiti di seta ispirati a quelli dell’affresco di Benozzo Gozzoli, che attraversa il centro di Firenze. La manifestazione si svolge, sotto gli auspici dell’Arcidiocesi e del Capitolo del Duomo, con il patrocinio del Comune di Firenze e la partecipazione dei comuni della provincia. Dopo la partenza da Piazza Pitti, alle ore 14.00, il corteo si snoderà lungo le strade del centro fino ad arrivare in piazza Duomo alle ore 15.00. Nel frattempo in Piazza Duomo il Piccolo Coro Melograno si esibirà con canti natalizi. Dopo l’arrivo di tutto il corteo in Piazza Duomo, dopo il saluto dei figuranti, i Re Magi deporranno i doni ai piedi del Presepe vivente. All’intervento di Franco Lucchesi, Presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore, seguirà la lettura del brano del Vangelo dei Magi (Matteo 2,1-12) e il saluto del Cardinale Giuseppe Betori che parlerà del significato dell’Epifania e accoglierà i bambini delle parrocchie della Diocesi fiorentina. Inizialmente realizzata nel XV secolo con periodicità triennale e dal 1447 ogni cinque anni, era composta da tre diversi cortei che si riunivano davanti al Battistero e proseguivano uniti fino alla Basilica di San Marco, dove con canti e preghiere adoravano Gesù Bambino. Della Compagnia dei Santi Re Magi, detta anche “La Stella”, fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici e per questo con la loro cacciata da Firenze, nel 1494, l’iniziativa fu soppressa. Da quel momento la Cavalcata dei Magi subì trasformazioni che nel tempo la resero sempre meno di carattere religioso fino a estinguersi.

Atmosfere natalizie e momenti di magico incanto vestono a festa il Teatro della Toscana che apre al Natale le porte dei suoi teatri, per vivere le Feste con gioia, tra fiabe, musica, teatro-ragazzi, in una programmazione rivolta a spettatori di tutte le età.Lavoro ‘cult’ della Compagnia Piccoli Principi, mai rappresentato a Firenze, La magia delle immagini:la storia dell’arte raccontata ai ragazzi si propone come una possibile introduzione al complesso mondo dell’arte, alla sua storia, ai suoi processi formativi (Teatro della Pergola, 4 gennaio, ore 17:45). Una festa della musica, uno spettacolo per giovanissimi interpretato dai loro coetanei. Il primo concerto dell’orsetto Paddington di Herbert Chappell è infatti suonato dai musicisti dell’Orchestra dei Ragazzi della Scuola di Musica di Fiesole, guidati dal loro docente-direttore Edoardo Rosadini. La fiaba intorno alle avventure del celebre orsetto ha la voce di Lorenzo Macrì (Teatro della Pergola, dal 6 all’8 gennaio, ore 17:45).

Venerdì 6 Gennaio 2017 alla stazione di San Piero a Sieve è atteso l'arrivo del Treno della Befana, il tradizionale treno a vapore che da Firenze raggiunge San Piero a Sieve. Il Treno partirà, come da tradizione, dalla stazione di Santa Maria Novella (FI) alle ore 9:07. All'arrivo previsto un rinfresco offerto dalla Proloco di San Piero a Sieve e intrattenimento per tutti i passeggeri. La manifestazione è organizzata dall'Associazione Toscana Treni Storici "Italvapore" con il Patrocinio del Comune di Firenze e in collaborazione con la Proloco di San Piero a Sieve, il Comune di Scarperia e San Piero, l'Unione Montana dei Comuni del Mugello e vedrà la partecipazione di Mukki che sarà presente all'evento con i suoi prodotti e gadget.

Dal 5 all’8 gennaio sul palcoscenico del Teatro Metastasio di Prato, arriva NATALE IN CASA CUPIELLO di Eduardo De Filippo con la regia di ANTONIO LATELLA,uno spettacolo che esprime una rigorosa e rispettosa filologia drammaturgica (il testo eduardiano è praticamente intatto) accompagnata da una radicale riscrittura sul piano attoriale, scenico e visivo. Regista tra i più in vista della generazione under 50, nuovo direttore del settore della Biennale Teatro di Venezia, Antonio Latella reinterpreta qui l’eredità di Eduardo come autore, artista e personaggio dal respiro europeo. Un’eredità che ha il suo filo conduttore nello studio e nel confronto con la tradizione alla ricerca di forme nuove, affrancate dalla riproduzione e dai condizionamenti: «per ereditare qualcosa bisogna accettare il fatto di non essere più figli ma “orfani” – commenta Latella – solo quando accetti di essere orfano hai la capacità di ereditare e di capire cosa stai ricevendo. Succede quando smetti di parlare di te stesso e parli dell’altro, provi a esprimerti attraverso l’altro, attraverso colui che ti lascia un’eredità. Se penso al rapporto di Eduardo con la tradizione e allo spostamento dalla tradizione che ha provocato con il suo lavoro, comprendo che noi ereditiamo proprio questo spostamento».

Dopo il successo dell’edizione 2015 e i tour in altre città italiane ed europee arriva a Pistoia la festa del cioccolato artigianale firmata Chocomoment che porta in Centro Storico l’arte dei maestri cioccolatieri. Tre giorni di iniziative che coinvolgeranno i visitatori in cooking show, lezioni per adulti, laboratori per bambini e degustazioni oltre alla mostra mercato del cioccolato artigianale. Dal 4 (dalle ore 15.00) al 6 gennaio p.v. via Cino e l’area del Globo, dalle 10.00 alle 20.00, si animeranno con quasi 100 mq di stand dei maestri cioccolatieri che hanno portato questa iniziativa a giro per l’Italia. Ad attenderci un ricco programma di eventi: tutti i giorni dalle 15.30 alle 17.30 per i più piccoli c’è Baby Ciok il laboratorio del cioccolato nel quale i bambini possono improvvisare con il cioccolato, per realizzare deliziosi cioccolatini con tutte le attrezzature necessarie: grembiuli, cappellini, guanti e attrezzi per la lavorazione (costo € 5.00). Tra le attrazioni della festa c’è la Fabbrica del Cioccolato, la grande struttura che mostra in presa diretta tutte le fasi di lavorazione del cioccolato attraverso il percorso di conoscenza Choco Word Educational alla scoperta del cacao e delle origini del cioccolato (tutti i giorni). Per gli appassionati di cucina sono previste le degustazioni di cioccolato e distillati e i cooking show "Come nasce una sacher" (giovedì alle 18.00) e "Come nasce una pralina" (venerdì alle 15.00) a cura del maestro cioccolatiere Giancarlo Maestrone. Sarà posibili anche partecipare al corso base di lavorazione per principianti in programma il 4 e 5 gennaio dalle 10.00 (solo su prenotazione giancarlo, maestrone@gmail.com). E’ tutto pronto infine per la grande mostra mercato del cioccolato con stand sempre aperti dove sarà possibile scoprire il ricco assortimento di gustose praline, tavolette al latte, fondenti e aromatizzate, creme spalmabili, liquori al cioccolato, le deliziose sacher e le intramontabili fragole con panna e cioccolato caldo. Inoltre per gli amanti del “cibo degli dei” ci sono anche le sculture di cioccolato e tante piccole raffinate creazioni tutte da gustare. Ai bambini delle scuole saranno distribuiti divertenti segnalibri che danno diritto ad uno sconto di 1 euro sul laboratorio Baby Ciok. Chocomoment nasce con lo scopo di far conoscere la storia le origini e la lavorazione del cacao rigorosamente con prodotti artigianali che permettono di mantenere inalterati i profumi e gli aromi del prodotto realizzato partendo direttamente dalla fava. L’iniziativa è portata sul ns. territorio dal Centro Commerciale Naturale e resa possibile grazie al contributo di Banca del Chianti e Camera di Commercio di Pistoia. Quest’anno l’iniziativa intende anche essere un ulteriore motivo di animazione nei primissimi giorni dei saldi di fine stagione che partiranno con il 5 Gennaio per rendere la città più accogliente. Si ricorda infine che fino all’ 8 gennaio sarà possibile partecipare al concorso “Compra in Centro e Vinci” che vede coinvolte le aziende socie del Centro Commerciale Naturale. Partecipare è semplice. Basta compilare e imbucare nelle apposite urne le cartoline che verranno consegnate a fronte di un acquisto. L’estrazione ci sarà il 12 gennaio e i premi in palio saranno buoni spesa per un montepremi totale di 2.000 €.

Il Natale è ormai passato, ma all’Acquario di Livorno continuano fino all’8 Gennaio 2017 le speciali proposte al largo pubblico, rivolte in particolare ai bambini e ragazzi. Fino all’8 Gennaio, i visitatori grandi e piccini potranno vivere l’incanto dei presepi sommersi all’Acquario di Livorno; inoltreper tutti i bambini e i ragazzi, prosegue la speciale promozione “Porta una pallina di Natale, entri gratis”. Inoltre, apertura straordinaria tutti i giorni fino all’8 gennaio 2017 inclusi. Oltre a queste iniziative, l’Acquario di Livorno regala inoltre un’ampia varietà di emozioni e suggestione durante la visita della struttura a tutti i bambini e ragazzi: dalle due tartarughe verdi “Ari” e “Cuba”, agli squali pinna nera, al pesce Napoleone ed il nuovo spazio dedicato ad insetti, rettili ed anfibi. L’iniziativa promozionale rientra nell’attenzione che da sempre Costa Edutainment pone verso i più giovani e le famiglie e che si completa, oltre all’offerta economica, con il proseguimento delle animazioni in compagnia del polpo Otto e del percorso “Dietro le quinte” dedicate a bambini e famiglie con gli appuntamenti fino all’8 Gennaio 2017.

Epifania al Teatro del Popolo di Rapolano Terme. È questo l’appuntamento di venerdì 6 gennaio quando, alle 17.15, andrà in scena “Il favoloso mondo di Agata Plum”, nuovo appuntamento con la stagione ragazzi 2016/2017 (organizzata da associazione Filarmonico-Drammatica e centro Il Garage di Lucignano) ed evento che si inserisce nel calendario natalizio promosso da Comune, Consulta delle associazioni e commercianti del territorio.

Chiusi il benvenuto al nuovo anno è stato affidato alla Filarmonica Città di Chiusi che si è esibita nel tradizionale concerto di Capodanno domenica 1° gennaio alle ore 17.00. A rendere il tutto ancora più suggestivo la location, ovvero la Cattedrale di San Secondiano. Il primo giorno dell’anno è stato anche l’occasione per visitare il Museo Nazionale Etrusco grazie un’apertura straordinaria pensata proprio per festeggiare in modo diverso il primo giorno del 2017. Gli eventi proseguiranno domani (martedì 3 gennaio) con “Aspettando la Befana” iniziativa dedicata ai più piccoli che si svolgerà presso i locali della Casa della Cultura – Biblioteca Comunale e nella quale la lettura e i laboratori per i bambini saranno i protagonisti. Giovedì 5 gennaio a Chiusi sarà una giornata ricca di iniziative a partire già dal pomeriggio (ore 16.30) in centro storico dove: l’Associazione Nazionale Ragazzi in Gamba in collaborazione con i Terzieri, la Parrocchia di Chiusi Città, la Fondazione Orizzonti d’Arte e altre associazioni proporranno il “Rito dell’arrivo dei Re Magi”. L’iniziativa sarà caratterizzata da una processione con alla testa i bambini della parrocchia e in coda i Re Magi a cavallo che si snoderà per le vie del centro storico fino ad arrivare in Piazza Duomo dove i Re Magi depositeranno i doni sul sagrato della cattedrale. Terminato questo “rito” sarà celebrata una Santa Messa particolare nella quale i bambini potranno fare delle domande direttamente ai Re Magi e ascoltare così la loro storia. La sera di giovedì 5 gennaio potrà essere, invece, trascorsa in Teatro con lo spettacolo “La Nostra Buona Stella” interpretato e organizzato dai ragazzi del catechismo e del campo scuola Santa Giusta e coordinato da Don Antonio Canestri. Allo spettacolo, che celebrerà anche i 90 anni della consacrazione della Parrocchia di Santa Maria della Pace, prenderanno parte circa 60 ragazzi. Vari i temi che saranno affrontati tra cui: la ricerca da parte dell’uomo di un qualcosa in cui credere e da seguire (metafora dei magi e la stella cometa), l’accoglienza dell’altro e dello straniero (Maria e Giuseppe sono forestieri), accettare il proprio destino (l’annunciazione a Maria) e le virtù teologali (fede speranza e carità). Nella stessa serata (giovedì 5 gennaio) anche la frazione di Montallese sarà palcoscenico di un’iniziativa pensata per i più piccoli. Presso lo stadio Andy Franci i bambini aspetteranno, infatti, l’arrivo della Befana che porterà loro tanti dolci. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Volto Amico.

Dopo il successo ottenuto dalla Tombola dei Miti, il Museo archeologico di Piombino aspetta grandi e piccini per passare un po’ di tempo avvolti dal calore di storie e racconti. Per il terzo anno consecutivo tornano infatti le letture della Befana al Museo, un appuntamento che nasce dalla condivisione da parte della Parchi Val di Cornia del progetto nazionale “Nati per Leggere” promosso a Piombino dalla Biblioteca Civica Falesiana. Quest’anno gli appuntamenti con le letture al Museo archeologico realizzate in collaborazione con la biblioteca di Piombino e con il gruppo lettori volontari di Nati per Leggere diventano addirittura tre: il 4 e 5 gennaio alle ore 15.00 e la mattina del 6 gennaio alle ore 10.30 aspetteremo la Befana allietati da storie inedite pensate per i nostri piccoli lettori.

Redazione Nove da Firenze