Nel primo fine settimana di maggio giorni di fiera fuori Firenze

La Fiera di San Zanobi a Scandicci. Agricoltura e artigianato a Dicomano e Castelfiorentino. Ad Arezzo, sabato 5 e domenica 6 maggio, l'antiquariato. L'antica fattoria rivive al Prato di Arbia circondata dai banchi della Fiera di Sant'Isidoro


Si svolgerà domenica 6 maggio nel centro di Scandicci la Fiera di San Zanobi organizzata da ANVA Toscana in collaborazione con Confesercenti ScandicciLa Fiera di San Zanobi giunge quest’anno alla sua sesta edizione, e si inserisce nell’ambito dei festeggiamenti in onore del patrono di Scandicci. L’iniziativa, che si svolgerà per l’intera giornata, coinvolge il centro di Scandicci: via Pascoli, Piazza Togliatti e via De Amicis. Parteciperanno alla Fiera di San Zanobi numerosi operatori su area pubblica, di tutte le principali merceologie commerciali: abbigliamento, food, casalinghi, calzature, intimo etc.

La “Fiera di maggio” a Dicomano è agricoltura, con la 19^ Mostra provinciale della razza Limousine e la 22^ Mostra zootecnica degli allevatori locali, artigianato, prodotti tipici e produzioni del territorio, ma anche animazione e intrattenimento per grandi e piccoli, street food e stand gastronomici. Tre giorni, dal 4 al 6 maggio, all’insegna della ruralità per questa tradizionale manifestazione dicomanese, alla 22^ edizione, che si snoderà tra il centro storico, gli impianti sportivi e l’area Ex Macelli. Numerosi gli appuntamenti che si alterneranno nel fine settimana. Tra quelli previsti sabato: alle 10 il taglio del nastro agli impianti sportivi della piastra polivalente per calcetto, basket, pallavolo (realizzata con finanziamenti del Comune, della Regione e della Bcc di Pontassieve) e alle 11 l’apertura dell’esposizione sulle idee progettuali per la nuova piazza della Repubblica, a cura della Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze, che è ospitata nella sala consiliare e resterà aperta per l’intera manifestazione. Ed ancora: il mercato contadino nell’area Ex macelli dalle 10; degustazione di latte e yogurt Mukki e dimostrazione di mungitura nell’area bestiame alle 10, 11,30 e 17,30; il ‘Maggio in fiore’ in piazza Trieste dalle 10; i “Mercanti in fiera” in via Dante Alighieri dalle 15 e il volo inaugurale delle colombe in piazza della Repubblica alle 15,30. Nella fiera “by night”: “Assaggi contadini” dalle 20 con i coltivatori biologici e biodinamici di “Garanzia partecipata” nell’area Ex Macelli e nel centro storico, sempre dalle 20, apertura straordinaria dei negozi con esibizione dei Maggiaioli di Barberino e spettacoli di strada. La domenica si apre alle 10 con la fiera delle merci in via Fabbroni e con diverse attività che si svolgeranno al campo sportivo: Palio dei rioni, presentazione delle razze equine e battesimo della sella, sheepdog con il campione del mondo Samuele Manzi, doma dolce e ballo country, dimostrazioni di mascalcia. E non mancheranno le degustazioni di latte e yogurt, dimostrazioni di mungitura, laboratori per bambini, spettacoli di strada. Se alle 16 è prevista la premiazione degli allevatori nell’area bestiame, alle 17,30, sala consiliare, si terrà il concerto della Filarmonica Marco da Galliano in collaborazione con l’Orchestra Sarabanda di Sesto Fiorentino.

Dal pomeriggio di sabato (ore 16.00) a Castelfiorentino il tradizionale raduno e la sfilata dei trattori d’epoca per le vie cittadine sarà accompagnato dall’apertura degli stand, che vedranno come protagonisti una quarantina di espositori del settore agroalimentare e florovivaistico, con possibilità di degustare e acquistare numerosi prodotti tipici dell’area quale la cipolla di Certaldo (presidio Slow Food) o il carciofo empolese. Di rilievo anche lo spazio dedicato alle macchine agricole, di nuova tecnologia e di uso quotidiano (oltre 100 mezzi), come pure quello riservato alla didattica: in questo ambito saranno esposti i risultati del progetto “L’orto in cassetta”, realizzato dagli studenti dell’Istituto Comprensivo in collaborazione con l’Associazione Agricoltori Castelfiorentino, con le “cassette” ubicate nello “spazio aia” e i “lavori” nella sala conferenze della Locanda d’Elsa (Ostello). In contemporanea, ci saranno le attività di animazione come lo spettacolo “Arun, Varun, Kiranmala, Il Viaggio all’albero d’oro”, fiaba magica dall’India per viaggiatori appassionati, emozionante e poetica, narrata con canti, suoni e mille strumenti d’Oriente, il “dog dance” nello spazio “Il Pratone”, “i giochi di una volta” nello spazio “La grande Quercia”, l’intrattenimento musicale con il duo comico “DuoVa”. Alle 20.00, infine, tutti a cena con i contadini (su prenotazione 328.9032504). Domenica 6 maggio apertura di tutti gli stand dalle ore 9.00, con nuove iniziative: “La fattoria degli animali” (spazio “la pinetina”), una serie di esibizioni equestri e mini passeggiate in maneggio per bambini (spazio “il maneggio”) il “tiro alla fune” e il giro in carrozza con il Cocchiere dì Chianti (anche nel pomeriggio). Alle 13.00 tutti a pranzo con i contadini (su prenotazione 328.9032504) e alle 17.00 esibizione del Gruppo Novecento di Montespertoli e de “La Bandaccia”. Non mancheranno: agri-pic-nic, lotteria, spazio vendita gadget.

Ad Arezzo doppio appuntamento del 5 e 6 maggio con la Fiera Antiquaria e OroArezzo. Dal 5 all’8 maggio, grazie ai coupon distribuiti ad OroArezzo, sarà possibile visitare le sedici suggestive sale di Casa Bruschi e ammirare il panorama della città dalle terrazze al costo di solo 1 euro. Con lo stesso coupon, domenica 6 maggio alle ore 18,20 e 19,10 sono previste due visite guidate straordinarie alla collezione del Museo, che comprende, tra le varie opere e oggetti d’arte e di antiquariato, preziosi gioielli dal periodo etrusco fino all’Ottocento e un’ampia raccolta di gemme, sigilli e monete d’oro e d’argento. Le visite sono accessibili, a 6 euro a persona, esclusivamente su prenotazione al numero 0575354126 oppure scrivendo a casamuseobruschi@gmail.com. Inoltre, in collaborazione con il Centro Guide di Arezzo e Provincia, domenica 6 maggio, con partenza alle ore 12,00 dalla Casa Museo Ivan Bruschi, è in programma lo speciale ScopriArezzo “Storia del costume e della moda”. Un percorso guidato tra le opere d'arte della collezione Bruschi che fanno scoprire il gusto estetico e l'attenzione all'abbigliamento nei vari secoli. Quadri, sculture e oggetti di oreficeria i cui protagonisti indossano accessori e abiti importanti e originali. Il percorso continua con una visita alla mostra “Modi e moda” nel Sottochiesa di San Francesco a cura di Munus e Mosaico e si conclude con l'ingresso in Cappella Bacci per godere degli affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. Costo: € 15,00 a persona. Per informazioni e prenotazioni: 334 3340608info@centroguidearezzo.it.

La magia dell’antica fattoria tra animali e laboratori per i più piccoli e il mercato con oltre 40 banchi di prodotti artigianali e manufatti. E’ il variegato programma della Fiera di Sant’Isidoro in programma domenica 6 maggio ad Arbia, frazione di Asciano. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Il Prato e dall’amministrazione comunale con il contributo di Banca Cras, rientra nel cartellone di eventi della Festa di Sant’Isidoro in programma a Taverne d’Arbia dall’11 al 13 maggio. Dalle prime ore della mattina e fino al tramonto viale Toscana si animerà con oltre 40 bancarelle tra prodotti tipici delle Crete Senesi e tante originali idee regalo. Per l’occasione viale Toscana rimarrà chiusa al transito veicolare dalle ore 7 alle 21. All’ora di pranzo, poi, tutti a tavola in fattoria con i sapori d’altri tempi e i prodotti di Pastasciano (costo 15 euro, 10 euro per i bambini fino a 10 anni. Prenotazioni entro il 4 maggio al numero 3392116084). Nel pomeriggio, a partire dalle ore 16, nell’area verde del Centro Civico Il Prato grandi e piccoli potranno rivivere la magia dell’antica fattoria (ingresso gratuito). Per i più piccoli due i laboratori in programma, “L’orto in caraffa” e “Colorare con la natura”, e la possibilità di salire in sella ai pony, grazie alla collaborazione con il Centro Ippico Siena Riding Club 2 JT, e di fare attività di pet therapy con i conigli, grazie all’azienda agricola La Mattonaia. Sarà poi possibile assistere alla dimostrazione di conduzione di anatre con i border collie. Per tutto il pomeriggio ad allietare i presenti i ritmi e le percussioni dei Bandainhos e dalle ore 18 merenda–cena agli stand gastronomici del Prato.

Redazione Nove da Firenze