Rubrica — In cucina

La VII edizione di barolobrunello a Montalcino

Il 17 e il 18 novembre al Teatro degli Astrusi e Palazzo dei Priori con 60 cantine provenienti dalla zona di Montalcino e dalla Langhe. Quest’anno anche una serie di appuntamenti che prendono il via già dal giovedì in diversi ristoranti ed enoteche, che dedicheranno delle serate ai due vini simbolo della storia enologica italiana.Inoltre la cena di gala targata avrà come protagonista la pizza


Nell’anno che celebra il Cibo Italiano, barolobrunello, l’evento dedicato ai due vini simbolo della tradizione italiana, ha deciso di segnare il passo con una collaborazione degna di nota, quella con l’Associazione Pizza&Peace e il prodotto simbolo dell’arte culinaria italiana, la pizza.

Sabato 17 novembre alle ore 20.30 il Salone dei Convegni in Piazza Cavour 3 ospiterà la Cena di Gala di barolobrunello animata dai maestri delle Pizze d’Autore dell’Associazione: Massimo Giovannini, Tommaso Vatti, Renato e Riccardo Pancini, Giovanni Santarpia. I cinque pizzaioli, uniti alla squadra di WineZone, hanno lo scopo di devolvere il ricavato della serata all’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze specializzato nella cura dei bambini.

Un’unione ed un obiettivo comune importante che ha visto impegnati anche i singoli produttori che per la serata metteranno in degustazione i loro Barolo, Nebbiolo, Brunello e Rosso di Montalcino che si accompagneranno alla pizza, semplice per eccellenza e allo stesso tempo cibo raffinato, di grande complessità.

La cena si aprirà con un antipasto creato dallo chef Roberto Rossi del Ristorante Il Silene che proporrà una terrina di pernice rossa con mele “Red Love” e cuore di nocciole piemontesi. Si passerà poi alle Pizze d’Autore frutto di ricerca appassionata, materie prime di altissimo livello e grande professionalità: la Margherita ai 3 Pomodori con mozzarella, fior di latte e pesto di Basilico, la pizza in padellino con spuma di ricotta, prosciutto crudo Toscano e riduzione di vino, il calzoncino fritto con robiola, Salsiccia di Bra, rapini toscani, pomodorini secchi, per concludere con la pala alla romana con impasto al cioccolato, Dolce Forte al cinghiale sfilacciato e pecorino.

La cena di gala targata baraolobrunello metterà in scena il cuore della cultura enogastronomica italiana e non poteva concludersi se non con il Panettone Dolce Silene al lievito madre e servito con un gelato alla salvia.

Gli altri appuntamenti che girano intorno all’evento barolobrunello

Il programma prevede per Venerdì 16 novembre dalle ore 18.30 alle 21.00 l’aperitivo Rosso di Montalcino e Nebbiolo presso La Sosta in Via Ricasoli 48 B. Il rosso di Montalcino e il Nebbiolo accompagneranno una selezione di prodotti provenienti da Langhe e da Montalcino

A partire da Giovedì 15 fino a domenica 18 novembre il Bistrot di barolobrunello sarà presso il wine bar Alle Logge di Piazza - Via Matteotti 1. Sarà possibile degustare i vini della selezione di barolobrunello.

L’edizione toscana si chiude la domenica con il momento Decompressione dalle ore 19.00 alle 21.00 in cui si stapperanno le bollicine prodotte dalle cantine selezionate per la degustazione. Il brindisi di conclusione dell’evento sarà realizzato presso il Ristorante Osticcio - Via Matteotti 23 di Montalcino.

Redazione Nove da Firenze