Rubrica — Spettacolo

Cinema: rassegna di 30 film in streaming su Più Compagnia

Fino al 24 gennaio per festeggiare l'arrivo del nuovo anno con il buon cinema


Dopo la stagione dei festival d'autunno, appena conclusasi con il cinema italiano del Premio Nice Città di Firenze - e che ha visto in cartellone manifestazioni molto apprezzate dal pubblico, da France Odeon, allo Schermo dell'Arte, dal Festival Internazionale di Cinema e Donne al Festival dei Popoli, passando per il River to River, Florence Korea Film Fest, Florence Queer Festival, il festival Etnomusicale e il Lucca Film Festival e EuropaCinema - il cinema La Compagnia di Firenze rilancia, sulla piattaforma in streaming Più Compagnia, con la rassegna dal titolo All I watch for Christmas (www.cinemalacompagnia.it).

Fino al 24 gennaio (la rassegna è iniziata ieri 24 dicembre), a All I watch for Christmas, saranno proposti al pubblico 30 film, con una selezione dai festival internazionali, tra anteprime assolute e il meglio delle passate edizioni; ci sarà una rassegna di documentari in anteprima; una dedicata all'horror ibridato con la commedia; focus sui nuovi talenti del cinema greco e una rosa di classici da riscoprire.

Per la sezione Documentari in anteprima, in programma il film sulla storia inedita delle rockstar francesi, con Oh les filles! (Girls Rock!); i felini, molto amati nella Grande Mela, saranno protagonisti di Gatti a New York; all'abilità di scrivere degli articoli “coccodrillo”, magistralmente portata avanti dai giornalisti del New York Times, sarà dedicato Obit – l’arte del coccodrillo; la struggente e improbabile amicizia tra una pittrice e il ladro che le ha rubato un quadro sarà al centro del film The Painter and the Thief. Tutti i film saranno proposti in versione originale, con sottotitoli in italiano.

Altra proposta interessante è quella che porta a conoscere il nuovo cinema greco della Greek New Wave, cinematografia vivace e prolifica, sulla scia del successo di Yorgos Lanthimos e composta da nuovi talenti, portatori di uno sguardo provocatorio, talvolta surreale, sul profondo disagio sociale derivato dal tracollo economico del paese balcanico e poco conosciuti in Italia.

Per i (tanti) amanti dell’horror, ci sarà una proposta da non perdere, di film contaminati con la commedia, della sezione Horror (ma non troppo). Da rivedere, infine, la selezione di film firmati dai grandi maestri del cinema internazionale, del calibro di Orson Welles, Billy Wilder, Alfred Hitchcock e Jean Renoir, dei quali saranno proposte pellicole meno note, tutte da riscoprire.

Sarà un Natale diverso da quelli trascorsi fino ad oggi, che porterà le persone a stare di più a casa, a causa dell'emergenza sanitaria, ma non per questo meno ricca di sogni e di progetti futuri. La rassegna All I vatch for Christmas sarà un modo creativo di salutare un anno difficile, che ognuno di noi ha voglia di buttarsi alle spalle e per dare il benvenuto con ottimismo al nuovo anno, all'insegna del buon cinema.

All I watch for Christmas è visibile con un unico abbonamento, valido per 30 film, dal 24 dicembre al 24 gennaio, a € 9.90. 


Link diretto: www.mymovies.it/ondemand/piu-compagnia-for-xmas/

All I watch for Christmas

Programma

Greek New Wave

Nell’anno in cui i riflettori si intensificano sul nuovo cinema greco,con l’inedita distribuzione italiana dei primi lavori di Yorgos Lanthimos, la rassegna va ad esplorare quella che è stata definita la Greek Weird Wave. Dopo il caos in cui si è riversata la Grecia con la crisi economica del 2008, il panorama dei giovani registi contemporanei ha provato a tradurre quel caos con film dai caratteri disturbanti, grotteschi, al limite dell’assurdo. Gli stessi che ritroviamo nelle atmosfere surreali di L, o nei toni inquietanti di Yorgos Zois con Interruption e il corto Third Kind, mentre Pazza idea rispecchia il lavoro chi ha provato a dare una visione più pop e fiabesca della società.

Pazza idea, di Panos H. Koutras, 2014, 125’ – vo sub ita

Orfani da pochi giorni della madre, due fratelli, fans scatenati di Patty Pravo, si mettono in viaggio in cerca del padre che li ha abbandonati da piccoli. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio

L. di Babis Makridis, 2012, 87’ – vo sub ita

In anteprima italiana, la storia grottesca e sinistramente divertente di un uomo sempre fuori posto, del suo migliore amico uomo/orso, e di un barattolo di miele Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

Interruption, di Yorgos Zois, 2015, 109’ – vo sub ita

Un gruppo di giovani armati di pistole sale sul palcoscenico invitando gli spettatori a prendere il posto degli attori. Qual è la funzione del teatro? Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio

Third Kind, di Yorgos Zois, 2018, 32’ – vo sub ita

L'uomo ha ormai abbandonato il Pianeta Terra e trovato rifugio nello Spazio. Tre archeologi fanno ritorno sulla Terra per capire da dove arriva un misterioso segnale... Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

Documentari in anteprima

OBIT – L’ARTE DEL COCCODRILLO, di Vanessa Gould, 2016, 93’ – vo sub ita

Un gruppo di giornalisti del New York Times ha il compito di riflettere sulle vite delle grandi personalità di questo secolo per essere pronti, al momento della loro morte, a scrivere un pezzo che li omaggi adeguatamente. Disponibile dal 24 al 31 Dicembre.

THE PAINTER AND THE THIEF, di Benjamin Ree, 2020, 102’ – vo sub ita

Una storia che si basa sul rapporto biografico tra arte, amore e mistero, vissuta dalla pittrice Barbora Kysilkova con il ladro di dipinti da lei realizzati, Karl Bertil-Nordland, Disponibile dal 1 al 8 Gennaio 2021.

GATTI A NEW YORK (The cat rescuers), di Rob Fruchtman e Steven Lawrence, 2018, 87’ – vo sub ita

Al centro del documentario c'è una domanda che molti di noi si pongono: cosa faresti se incontrassi un animale affamato o ferito? Per Sassie, Claire, Tara e Stu, tutti professionisti a tempo pieno che vivono a Brooklyn, la risposta è chiara: lo devi aiutare. Disponibile dal 9 al 16 Gennaio 2021.

OH LES FILLES! (GIRLS ROCK!), di François Armanet, 2019, 79’ – vo sub ita

Interviste e filmati iconici per ribadire con forza quanto importante sia stato l'apporto delle donne nella crescita del panorama musicale francese. Disponibile dal 17 al 24 Gennaio 2021.

Rassegna Horror [ma non troppo]

Può qualcosa che fa paura fare anche...ridere? In questa sezione si prova a giocare con i generi proponendo quattro titoli che fanno proprio il lato comico del terrore: la sfilata di vampiri di What we do in the shadows, la guerra contro i non-morti in London Zombies,lo scontro tra finzione e realtà in Zombie contro zombiee la pulp-story Muori papà...muori! vi faranno contorcere...dalle risate!

ZOMBIE CONTRO ZOMBIE, di Shuichiro Ueda, 2018, 96’ – vo sub ita

Un cineasta sta girando un film sugli zombie quando viene attaccato da un'orda di veri zombie. Riuscirà a cavarsela? Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

WHY YOU DON’T JUST DIE! di Kirill Sokolov, 2018, 95’ – vo sub ita

Con un martello nascosto dietro la schiena, Matiev prende una decisione fatidica e suona al campanello di un appartamento. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

LONDON ZOMBIES, di Matthias Hoene, 2012, 88’ – vo sub ita

I morti escono dalle tombe e questa volta a partire dall'East End di Londra, ovvero la zona cockney, quella storicamente popolare della città. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

VITA DA VAMPIRO, di Jemaine Clement e Taika Waititi, 2014, 86’ – vo sub ita

Viago, Vladislav, Deacon e Petyr sono quattro vampiri che vivono nella capitale della Nuova Zelanda, Wellington. Conoscono Nick, che diventerà parte integrante delle loro uscite notturne per la città. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

I FILM DEI MAESTRI DEL CINEMA – I CLASSICI, DA RISCOPRIRE

IO TI SALVERÒ, di Alfred Hitchcock, 1945, 111’

Il dottor Edwardes è il nuovo direttore di una clinica psichiatrica. La sua vera identità, però, è quella di John Ballantine, un malato di mente ossessionato dalle linee parallele e dall'aver commesso un omicidio. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

L’UOMO DEL SUD, di Jean Renoir, 1945, 91’

Sam Tucker è un raccoglitore di cotone texano che aspira a possedere la sua fattoria e a dare alla sua famiglia una vita migliore. Un giorno, inizia a lavorare in una terra con molte difficoltà... Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

LO STRANIERO, di Orson Welles, 1946, 93’

In una pacifica cittadina americana vive un nazista scampato al processo di Norimberga. Si è rifatto un'esistenza sotto mentite spoglie, ma le cose stanno per cambiare. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

SCANDALO INTERNAZIONALE, di Billy Wilder, 1948, 116’

Una donna della commissione parlamentare americana viene inviata a Berlino dopo la Seconda Guerra Mondiale e deve contendersi l'amore di un uomo con una cantante amica di Hitler. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

SELEZIONE DI FILM DAI FESTIVAL INTERNAZIONALI

FLORENCE QUEER FESTIVAL

IL CASO BRAIBANTI, di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese, 2020, 60’

Il documentario ripercorre la storia di Aldo Braibanti attraverso i racconti del nipote Ferruccio, di Piergiorgio Bellocchio, Lou Castel, Giuseppe Loteta, Dacia Maraini, Maria Monti, Elio Pecora, Stefano Raffo e Alessandra Vanzi. Disponibile dal 24 al 31 Dicembre.

WILD NIGHTS WITH EMILY, di Madeleine Olnek, 2018, 90’ - Anteprima

Il film narra le vicende di una insolita e molto selvaggia Emily Dickinson, alle prese con un amore difficile con la cognata Susan. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

FESTIVAL DEI POPOLI

SISTER WITH TRANSISTOR ,di Lisa Rovner, 2020, 80’ - Anteprima

La musica elettronica ha avuto una matrice femminile, mai abbastanza riconosciuta. Attraverso un excursus di rara originalità sul ventesimo secolo, Lisa Rovner trasforma l’eterogeneo materiale di repertorio in una nuova narrazione sulle pioniere della scena elettronica

BRING DOWN THE WALLS , di Phil Collins, 2020, 88’ - Anteprima

Alla musica house è spesso associato il concetto di divertimento, sballo, liberazione dalle energie negative.
Ma la radice black del movimento ha sempre avuto una profonda valenza politica. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

MIDDLE EAST NOW

COUP 53, di Taghi Amirani, 2019, 120’ - Anteprima

Nell'agosto del 1953, in Iran, un colpo di stato mette fine al governo del Primo Ministro Mohammad Mossadeq e ripristina lo Scià di Persia. Scopo principale della cosiddetta Operazione Ajax è porre fine alla politica di nazionalizzazione del petrolio iraniano. Fondendo storia privata e storia collettiva, il film racconta la partenza della famiglia Amirani dall’Iran verso l’Inghilterra e contemporaneamente segue le scrupolose indagini del regista per smascherare il coinvolgimento dei servizi segreti britannici e americani nel colpo di stato, in particolare il ruolo dell’agente della Cia Kermit Roosevelt Jr. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

1982, di Oualid Mouannes, 2019, 100’ - Anteprima

Giugno 1982. Israele invade il Libano, già scosso dalla guerra civile. In una scuola privata nei dintorni di Beirut, il giorno prima delle vacanze estive, l'undicenne Wissam decide di dichiarare il suo amore alla compagna di classe Joanna. Per un sognatore come Wissam è difficile capire la gravità di ciò che sta per accadere, mentre i suoi maestri, fortemente divisi dalle loro idee politiche, cercano di mascherare le loro paure. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio

RIVER TO RIVER

THE LAST COLOR, di Vikas Khanna, 2019, 90’ - Anteprima

In una Benares tinta di rosa e immersa nei colori del festival di Holi, l’incontro tra la vedova Noor e la piccola Chhoti cambierà i loro destini e quelli di tutta l’India. Diretto dallo chef stellato Vikas Khanna. Disponibile dal 24 Dicembre al 07 Gennaio.

THE TWO LOVERS, di Ranjan Ghosh, 2019, 119’ - Anteprima

Lo chef mussulmano Farhaz Chowdhury si innamora di Basundhara, una donna bramina indù che gestisce un servizio di catering a domicilio a Calcutta, e della sua cucina. The Two Lovers è una celebrazione del cibo che unisce paesi, religioni e anime, e una strategia per fuggire dai momenti difficili. Disponibile dal 24 Dicembre al 07 Gennaio.

LO SCHERMO DELL’ARTE

SPIT EARTH: WHO IS JORDAN WOLFSON?, di James Crump, 2020, 55’ - Anteprima

Jordan Wolfson è un artista controverso le cui opere, inquietanti e provocatorie, sono famose per suscitare reazioni estreme sia da parte di coloro che lo criticano che dei suoi sostenitori. Grazie all’uso di differenti tecnologie quali la realtà virtuale e l’animazione e di modelli robotici, le opere di Wolfson riescono a sollevare una serie di questioni che riguardano la nostra società contemporanea: omofobia, misoginia, razzismo, nazionalismo, antisemitismo e violenza. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

#JR, di Serge July, Daniel Ablin, 2018, 52’ - Anteprima

Il noto artista francese JR, nel documentario, ripercorre la sua carriera artistica: da New York a Shangai, dalla Palestina alla frontiera tra Stati Uniti e Messico, dove, con le sue mega-fotografie, ha coinvolto artisti e abitanti nella convinzione che l’arte può cambiare il mondo. Disponibile dal 24 Dicembre al 06 Gennaio.

AALTO, di Virpi Suutari, Daniel Ablin, 2020, 103’ - Anteprima

Il film racconta, con materiali d’archivio inediti, la vita e l’attività di uno dei grandi protagonisti dell’architettura e del design, Alvar Aalto, e della sua prima moglie Aino, una coppia che con le loro iconiche creazioni ha definito il segno design scandinavo. La narrazione segue uno scambio epistolare dei due architetti finlandesi alternato con immagini di alcune creazioni firmate da Aalto accomunate dall’importanza della luce e da una stretta relazione con la natura: un’architettura a misura d’uomo. Disponibile dal 24 al 31 Dicembre.

FRANCE ODEON

EFFET DOMINO, Jean Bulot e Eloïse Daviaud. Serie - Francia, 2020, 62'

Una piccola serie composta da 4 episodi per riflettere sul potere delle piattaforme web, su come queste possano costruire e distruggere notizie. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

LUCCA FILM FESTIVAL e EUROPA CINEMA

MURMUR, di Heather Young, 2019, 84’ - Anteprima

Donna è stata da poco arrestata per guida in stato di ebbrezza e viene mandata a fare volontariato in un canile. Quando vede che un cane anziano sta per essere soppresso, decide di salvarlo. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

LAST AND FIRST MEN, di Jóhann Jóhannsson, 2020, 70’ - Anteprima

In un futuro lontano, con un salto temporale di due miliardi di anni, gli ultimi umani rimasti sono sull’orlo dell’estinzione. Disponibile dal 24 Dicembre al 24 Gennaio.

Info: www.cinemalacompagnia.it

Redazione Nove da Firenze