Rubrica — Spettacolo

Capodanno 2020: la notte speciale di Firenze

Musica, dj-set e animazione aspettando il nuovo anno, con gli eventi del Light Festival promosso dal Comune. A Scandicci la Bandabardò scalda Piazza della Resistenza con, in apertura, i sorprendenti Kids


Quest’anno la special night di Capodanno sarà curata da “F-Light”, il Firenze Light Festival, che sino al 6 gennaio ridisegnerà il volto notturno della città con installazioni artistiche, proiezioni, giochi di luce ed eventi ispirati allo sbarco sulla luna, di cui ricorre il cinquantesimo anniversario. 20 performance in 20 luoghi del territorio fiorentino, aspettando il 2020. Un Capodanno per tutti, giovani e meno giovani, gruppi di amici e famiglie con bambini. L’arte e la cultura saranno le protagoniste di questo ultimo giorno dell’anno, con musei aperti, concerti, spettacoli, attività e proposte per tutti i gusti. L’evento è promosso dal Comune di Firenze e organizzato da MUS.E. Una ricca programmazione vedrà la città animarsi sin dal mattino del 31 dicembre procedendo senza sosta fino ad oltre la mezzanotte e andando avanti anche il primo dell’anno.

“Per il 2020 abbiamo pensato a 20 eventi, dalle Logge alle Piazze, dai musei alla tramvia, per quello che sarà un Capodanno diffuso in tutta la città che moltiplicherà luoghi e occasioni di divertimento – ha sottolineato il sindaco Dario Nardella -; tra le particolarità voglio ricordare che sarà una notte all’insegna dell’ambiente, dato che Alia posizionerà cassonetti dedicati alla plastica nei luoghi di maggior afflusso di persone, e chiediamo a tutti di darci una mano per tenere pulita la città, e il ruolo della tramvia, con eventi lungo i binari. Dal punto di vista della sicurezza, il vetro sarà vietato, come ogni anno, e rinnovo l’invito a limitare o eliminare del tutto i botti, soprattutto nei luoghi più frequentati”.

“Sarà un Capodanno con spettacoli di tutti i generi per tutti i pubblici, dai più piccoli ai giovani che vogliono fare le ore piccole – ha aggiunto l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – con l’accensione di più luoghi della città così che il cittadino possa frequentare più spazi durante l’ultima notte dell’anno. Voglio segnalare in particolare l’apertura di alcuni musei, come Palazzo Vecchio e il museo Novecento, e i tanti eventi nelle Logge e sui sagrati delle chiese, tra cui quello del Duomo, così che la cultura possa fare da presidio per il decoro”.

Ad aprire le danze il Museo Novecento che, dalle 10.00 fino alle 22.00 offrirà, a cura dell’Associazione MUS.E, visite guidate al percorso museale a ingresso gratuito, invitando i partecipanti ad eleggere il desiderio dell’anno in una vera e propria cabina elettorale. Gli ultimi giorni dell’anno sono di solito i migliori per guardare al futuro con slancio e una buona dose di fiducia e il Museo Novecento proporrà una lista di 10 desideri per il 2020. Il desiderio dei desideri sarà annunciato nei primi giorni di gennaio e l’esito diverrà oggetto di un progetto speciale del museo. Nel pomeriggio si attiveranno anche Le Murate (dalle 17.00 fino alle 01.00)con visite guidate al complesso e al carcere duro con due guide illustri (h17.00 con l’Assessore Andrea Vannucci e 17.45 con l’Assessore Alessandro Martini, visite su prenotazione tel. 0552476873) mentre la sera si terrà un concerto live di Baba Sissoko, uno dei maggiori esponenti di musica jazz ed etnica, e a seguire un dj set a cura del Caffè Letterario. Immancabile protagonista del Capodanno fiorentino il Salone dei Cinquecento, con un’esibizione dell’orchestra d’archi Contempoartensemble che, diretta da Vittorio Ceccanti, si esibirà, dalle 19.00 alle 20.30, in un programma virtuosistico dal Barocco di Vivaldi a Mozart e Handel, concedendosi incursioni anche tra i fratelli Bach (evento su prenotazione tel. 0552768224 e info@muse.comune.fi.it).

Numerose le piazze coinvolte, con proposte che spaziano dalla musica al light-show, all’intrattenimento per bambini. In Piazza della Signoria, dalle 22.00 alle 01.00, il Cirk Fantastik in collaborazione con Cirko Vertigo realizzerà, con il contributo della Cassa di Risparmio di Firenze, uno spettacolo di acrobatica e danza aerea, Vertigini Circensi, una performance di forte impatto visivo con proiezione di un video mapping sulla facciata di Palazzo Vecchio e l’accompagnamento di musiche ispirate alla luna. Soul, jazz, r&b sul sagrato di Piazza San Lorenzo, dalle 22.00 alle 01.00, per la regia dell’Associazione Music Pool, con grandi protagonisti italiani e internazionali, fra cui Eric B. Turner, un grande vocalist in stile gospel, blues, r&b, funk e jazz, che aprirà la serata. A seguire James Senese, storico sassofonista e vocalist per arrivare al countdown a cura di Alessandra Cafiero, ideatrice e conduttrice di progetti come “Scrittori in Jazz” e “Salotto Jazz”.

Grande serata di gospel sul sagrato di Piazza Duomo,dalle 22.00 alle 01.00, con He made the moon and stars, spettacolo a cura dell’Associazione Culturale Musart, che vedrà unirsi armonicamente religiosità, passione e bellezza. Le esibizioni di due gruppi musicali si alterneranno con due reading lunari a cura di Fabrizio Checcacci mentre la presentazione e l’atteso countdown saranno affidati a Eva Edili, giornalista e speaker radiofonica. In Piazza Poggi, dalle 22.00 alle 02.00, performance di musica dance, Dancing in the moonlight, con tre artisti molto diversi come Matthew Herbert, Interstellar Funk e Dukwa, accompagnati da installazioni di arti digitali e light design sulla facciata di Porta San Niccolò, a cura dell’Associazione Culturale Feeling. Il capodanno in Piazza SS. Annunziata, a cura dell’Associazione Culturale Magnoprog, sarà un capodanno per tutti i gusti, da 0 a 99 anni: sul palco, dalle 22.00 alle 01.00, una kermesse di artisti, in un’alternanza di musica e comicità, con il toscanissimo Cristiano Militello, il Prof Lorenzo Baglioni, le parodie musicali de iMasa e un super gran finale con la musica dance, suonata dal vivo dagli Eurotunz.

In piazza del Carmine MR.RAIN

Il rap da alta classifica di Mr.Rain e la star di X-Factor Martina Attili, e poi il cantautore fiorentino D’Iuorno, il set di DJ-V, Karaoke Contest. In piazza del Carmine si parte alle 18 con i conduttori di Radio Bruno: musica, gadget e tanti giochi per scaldare la piazza. A fare gli onori di casa è Bruno Enzo Ferrari, voce storica dell’emittente. Chi canta a capodanno canta tutto l’anno: e allora ecco il contest con karaoke che porta sotto i riflettori il pubblico. La musica dal vivo parte sulle note di “Canzone per Baby”, nuovo singolo del cantautore fiorentino D’Iuorno. Ancora musica con i Dj di Radio Bruno e le grandi hit radiofoniche, mentre dalle 20 alle 22 la selezione è tutta nel segno della luna e delle canzoni a lei dedicate: pensate a Vasco Rossi? A Jovanotti? Ad Annalisa? Beh, pensate giusto! La consolle è nelle mani di DJ-V Veronica Niccolai. Alle 22 salgono sul palco Mr. Rain e Martina Attili, accoppiata per niente casuale visto il successo stratosferico del loro duetto “La somma”. Saranno loro a condurci alla mezzanotte, con l’immancabile count-down e tutti gli ospiti sul palco a festeggiare. La musica dal vivo riparte subito dopo e continua fino all’una. Tre dischi di platino, oltre 70 milioni di visualizzazioni su YouTube e un successo costruito su brani come “Ipernova”, “I grandi non piangono mai” e “Carillon”: numeri da capogiro per Mr.Rain, outsider “illuminato” dell'hip hop tricolore. A Firenze ritrova Martina Attili, protagonista indiscussa dell’ultima edizione di X Factor 12: la cantautrice ha dato alle stampe in questi giorni il nuovo singolo “Piccoli eroi”, dopo lo stratosferico “Cherofobia” con cui ha conquistato il disco di platino.

CAPODANNO 2020 SULLA LUNA

L’Associazione Forme, dalle 18.00, darà vita a Logge in Festa coinvolgendo con una passeggiata lunare, per grandi e piccini, la Loggia del Grano, la Loggia del Pesce e la Loggia del Porcellino. Nella prima loggia, illuminata dalle installazioni del collettivo Skunk Control nell’ambito di F-Light, fino alle 22.00, potremo ascoltare musica italiana proposta da Lady Radio mentre spettacoli di giocolieri intratterranno le famiglie. Nella seconda, fino alle 01.00, ci sarà la musica pop dei Dj di RDF che si alternerà nel corso della serata alle spettacolari perfomance del collettivo Dhakkan. Al Porcellino, Enrico Tagliaferri, timbro inconfondibile di Radio Mitology ’70 -’80, farà ballare tutti, dalle 22.00 fino alle 01.00, con un’ampia selezione di musica disco, new wave, rock e i tormentoni dai primi anni ’70 al 1989, il tutto arricchito da un’installazione di videoarte a tema lunare.

Variegatissima la gamma di attività che offre il complesso di Santa Maria Novella. Nella Sala del Turismo (piazza Stazione 4a) nel pomeriggio, dalle 14.30 fino alle 21.00, a cura di OFF CINEMA, si proietterà una selezione di film legati al tema che ispira Moon F-Light a partire dal classico Viaggio nella Luna di Georges Méliès per arrivare alle ultime produzioni dedicate al satellite lunare. Nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella, a cura di MUS.E, dalle 17.00 alle 22.00 (ingresso da piazza Stazione 6), nella magia notturna del chiostro, intorno a una grande luna, un Capodanno junior con letture, laboratori e spettacoli dedicati a famiglie e soprattutto a bambini e ragazzi di ogni età. Si inizia alle 17.00 con lo spettacolo di Venti Lucenti La stagione dei fiori. L’amore dentro un raggio di luna, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. A seguire un’enorme luna si staglierà nel centro del chiostro, fulcro radioso di un programma ricchissimo e adatto a ogni età: l’acrobata Valentina Franchino presenterà lo spettacolo Sulla luna. Eteree fughe dalla realtà e comicità in volo, mentre il mago Raffaello Corti incanterà piccoli e grandi con uno spettacolo ironico e sorprendente; nel loggiato appariranno all’improvviso danzatori luminosi venuti dallo spazio (Evolution Dance Theatre), mentre un’avveniristica arpa laser regalerà musica, ma anche l’esperienza di suonare con la luce (128bpm Studio). Per la serata farà la sua comparsa persino Galileo Galilei, che il cielo lo ha osservato e indagato con attenzione (Riccardo Pratesi - Museo Galileo); mentre gli artisti Michele Neri e Alba Sarompas offriranno l’emozione di viaggiare sulla luna grazie alla fantasia dei grandi scrittori e grazie al potere dei colori fluo.

Sul sagrato di Santa Maria Novella si potrà assistere, dalle 22.30 alle 01.00, a un concerto di musica classica a cura di Associazione Artes sotto la direzione artistica del maestro Giuseppe Lanzetta con un repertorio dedicato ai piu’ celebri walzer e polke della tradizione viennese, e un omaggio speciale all'opera di Gioacchino Rossini e Ennio Morricone.

L’Oltrarno,dalle 18.00 alle 01.00,sarà attraversato da due marching band in stile New Orleans, la Zastava Orchestra dai suoni balcanici e popolari e i Pulsar, una giovane band di forte impatto anche grazie ad originalissimi tamburi realizzati con materiali riciclati, a cura dell’Associazione Music Pool.

Anche alla Fortezza da Basso, la più lunga pista artificiale di pattinaggio sul ghiaccio d’Europa, dalle 19.00 alle 02.00, vedrà musica, animazione e street food e, dalle 23.30, “La piazza che balla!” con dJ set Circo Nero con tanto di performance artistiche, teatro, danza e arti circensi.

Musica anche in tramvia, sulla linea T1 e T2, dalle 19.00 alle 23.00, i passeggeri saranno allietati da complessi strumentali composti da giovani musicisti dell’Orchestra Giovanile Toscana Classica, in collaborazione con GEST.

L'energia della Bandabardò scalda il Capodanno in Piazza della Resistenza 

Un'instancabile band per una festa straripante d'affetto. Il Capodanno a Scandicci non delude mai e quest'anno, per festeggiare l'arrivo del 2020, porta la Bandabardò sul palco di Piazza della Resistenza (ingresso libero, inizio concerti ore 22, fermata tramvia Resistenza attiva tutta la notte). Con i suoi oltre 1500 concerti e con ben 25 anni di attività appena compiuti il gruppo folk rock fiorentino può dirsi a buon diritto una delle live band più attive in Italia. Da sempre il pubblico partecipa numerosissimo ad ogni sua performance, duettando continuamente con gli artisti sul palco, senza perdersi un solo verso, in uno scambio d’intesa che non smette mai di sorprendere la Banda stessa. E questo affetto si traduce in grandi numeri non più solo ai live, ma negli stessi dati di vendita con inattese scalate in vetta alle classifiche. E dunque anche la sua produzione si conta ormai in grandi numeri: 13 album pubblicati – inclusi dischi dal vivo, progetti speciali e pubblicazioni estere -, un DVD e – tra ironia, autoironia e bicchieri di vino - un’autobiografia ufficiale e, proprio in occasione del compleanno dei 25 anni, una nuova versione di Beppeanna; “Se mi Rilasso Collasso” cantata e suonata con Stefano Bollani, Caparezza, Carmen Consoli, Max Gazzè e Daniele Silvestri. Così pure la sua cartina geografica bardozziana si è estesa a macchia d’olio: le lunghe tournée toccano anche Francia, Germania, Spagna, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Polonia, Slovenia e persino Chiapas e Canada. La serata sarà presentata da Benedetto Ferrara e vedrà in apertura i giovani e promettenti Kids. Il gruppo, età media 14 anni, lo scorso ottobre ha vinto il concorso per band emergenti “Young Rock Scandicci”, ottenendo così la possibilità di esibirsi aprendo il concerto di Capodanno. Giulia Corsini (voce), Luca Colligiani (chitarra), Debora Desii (basso) e Leonardo William Paoli (batteria), questi i nomi dei componenti della band, si esibiranno quindi per la prima volta di fronte a migliaia di persone, in una serata che si preannuncia davvero indimenticabile. “Young Rock Scandicci”, organizzato dalla Scuola di Musica di Scandicci in collaborazione con SICREA, patrocinato e sostenuto dal Comune di Scandicci, è un'iniziativa che nasce con lo scopo di promuovere e incoraggiare la creatività e la libera espressione delle giovani generazioni attraverso l’esibizione di gruppi musicali del territorio cittadino. Si tiene ogni anno durante la Fiera di Scandicci, che nel 2019 è giunta alla sua 152 esima edizione. Vuole inoltre essere un momento di aggregazione e partecipazione sociale attraverso la musica come linguaggio d’unione, inclusione e veicolo di valori universali.

L'alba apre le porte al nuovo anno

Alle 11.30, come sempre, si terrà il tradizionale concerto di Capodanno nel Nuovo Teatro dell’Opera, dedicato a Piero Farulli, realizzato grazie alla Scuola di Musica di Fiesole, a cura de l’Orchestra V. Galilei, l’Orchestra dei Ragazzi, con Alberto Bocini contrabbasso, Direttore Edoardo Rosadini. Protagoniste le musiche di Beethoven, Rota, Verdi e Strauss. Gli inviti, fino a esaurimento, saranno in distribuzione a partire da giovedì 12 dicembre: Alberti, Box Office, Ceccherini, Checcacci, Data Records, La Fenice.

In Sala d’Arme di Palazzo Vecchio il 31 dicembre si potrà trovare un info point a servizio del pubblico a partire da mezzogiorno e aperto tutta la sera. In ognuna delle piazze coinvolte ci sarà un punto informazione mobile.

La special night del Capodanno 2020 è stata realizzata grazie al contributo del Comune di Firenze e di Città Metropolitana, con il supporto di Toscana Energia, Publiacqua, Conad, MukkiPartner Antico Vinaio.

Redazione Nove da Firenze