1° gennaio in musica in tutta la Toscana

Capodanno della Scuola di Fiesole al Teatro comunale. Gran Concerto all'Hilton. Gourmet per gli anziani di Montedomini. I canti gospel nel primo giorno del nuovo anno


TURISMO — FIRENZE- Musica dal vivo, cosa meglio per iniziare l'anno? Un appuntamento amato che torna anche quest'anno. Il Concerto di Capodanno delle orchestre della Scuola di Musica di Fiesole si terrà al teatro del Maggio Musicale mercoledì primo gennaio 2014 alle ore 11.30. La Regione Toscana, tra i promotori dell'iniziativa insieme a Comune di Firenze e Ente Cassa di Risparmio di Firenze, sarà rappresentata dall'assessore al diritto alla salute Luigi Marroni. A dirigere le orchestre della scuola fondata e resa celebre dal Maestro Piero Farulli ci sarà Nicola Paszkowski, che ha scelto di proporre tre Ouverture - dall'Euryanthe di Carl Maria von Weber, dal Ratto dal Serraglio di Mozart e dal Candide di Bernstein. Completano il programma la Ballet Suite n. 3 di Shostakovich e Mavis in Las Vegas di Maxwell Davies. Il 2014 per la Scuola di Musica di Fiesole segna il 40esimo anno di attività. Con il concerto di mercoledì prendono il via i festeggiamenti per questa importante ricorrenza. Il Concerto verrà trasmesso da Rete Toscana Classica lunedì 6 gennaio alle ore 10.40 e domenica 26 gennaio alle 20.30.

Appuntamento con la musica per festeggiare il nuovo anno, mercoledì 1° gennaio 2014 ore 17 in punto all'Hilton Hotel di Firenze Via del Cavallaccio 36. Un Concerto di grande intensità che promette spettacolo ed emozioni, affidato all'esecuzione della Filarmonica di Firenze "G. Rossini" diretta da G. Lazzeri. In programma pagine originali di bella musica per orchestra di fiati con strumenti solisti (fisarmonica: Massimo Signorini, sax e clarinetto: Giovanni Pecchioli) e memorabili arie di belcanto, interpretate da affermati cantanti lirici (Laura Lensi soprano, Enrico Nenci tenore). L'evento, in sostegno del 'Fondo Essere' è promosso e organizzato dal Quartiere 4 nel quadro di consolidate iniziative di ascolto e impegno verso progetti di solidarietà. Ingresso come sempre libero, ad esaurimento posti in sala.

Il Capodanno per gli ospiti di Montedomini inizierà con un pranzo da gourmet. Un noto imprenditore fiorentino appassionato cacciatore ha donato all’ASP un centinaio di fagiani e 3 cinghiali che saranno appunto serviti agli anziani ospiti delle Rsa nel pranzo del primo dell’anno. Tra i piatti nel menù, infatti, tagliatelle al sugo di fagiano e bocconcini di cinghiale in umido oltre ad altri piatti di carne e pesce. “Questa donazione è l’ennesima testimonianza dell’affetto e della generosità dei fiorentini nei confronti di Montedomini – sottolinea il presidente dell’ASP Marco Seracini –, una istituzione da sempre nel cuore della città”.

La diciottesima edizione del Toscana Gospel Festival chiude, come da tradizione, con un doppio concerto di Capodanno in due dei più prestigiosi e bei teatri della Toscana. Mercoledì 1 gennaio 2014 il festival fa tappa al teatro Metastasio di Prato e al teatro dei Rozzi di Siena, con due grandi gruppi.

A Siena David Bratton & the New York Gospel All Stars
La magia del canto gospel abbraccia Siena nel primo giorno del nuovo anno. Il 2014, infatti, inizierà con il concerto al Teatro dei Rozzi in Piazza Indipendenza (ore 17), del J. David Bratton Choir & N.Y. Gospel All Stars, organizzato dall’Associazione Officine della Cultura nell’ambito della diciottesima edizione del Toscana Gospel Festival. L’evento è inserito nel calendario di “Tutto il Natale di Siena”, cartellone con oltre 200 eventi in programma fino al 31 gennaio coordinato dal Comune di Siena con associazioni di volontariato, esercenti e operatori culturali e turistici. Otto tra i migliori solisti del gospel americano riuniti e diretti da J. David Bratton fonderanno diversi stili di musica, restando però sempre fedeli alle radici gospel, offrendo melodie ariose per un repertorio che spazierà tra musica ed esecuzioni fatte “a cappella”. Elemento prezioso e filo conduttore di questa formazione è naturalmente il suo direttore J. David Bratton, nato a Vallejo, California, ed educato fin da giovane alla musica e in particolare alla spiritualità e al coinvolgimento che solo il gospel sa offrire a chi lo ascolta.

A Prato Virginia State Gospel Chorale
A Prato al Metastasio alle 17, con il tradizionale concerto gospel promosso dall’assessorato alla cultura del Comune all’interno del Festival di Natale. A salutare il nuovo anno sarà il Virginia State Gospel Chorale, uno tra i più famosi cori gospel del mondo. Composto da giovani musicisti e da solisti di straordinario talento, arriva al successo internazionale nel 1992 quando James Holden ne diventa il direttore artistico: da allora il gruppo attraversa con i suoi concerti gli Stati Uniti per poi spopolare in tutta Europa. Nella primavera 2003 si aggiudica il primo premio al National Black Caucus, il prestigioso concorso Gospel di New York e, sia nel 2005 che nel 2007, partecipa al Concerto di Natale, trasmesso in mondovisione su Rai Due. L’ultimo riconoscimento nel settembre 2012 al Verizon’s How Sweet the Sound dove vince il premio del pubblico. Come da tradizione, aprirà il concerto il coro pratese The Gospel Fire Choir diretto da Patrizia Calussi. Ingresso: posto unico 12 euro; prevendita al Teatro Metastasio.

Sempre a Prato il tradizionale appuntamento con il Concerto di Capodanno alla Stazione centrale organizzato dalla Circoscrizione Est, in collaborazione con la Società Centostazioni e il Dopolavoro Ferroviario. Gli strumentisti dell'Orchestra 'Concerto cittadino Edoardo Chiti' suoneranno dalle ore 16 del 1° gennaio nell'atrio all’ingresso della Stazione Centrale. Il repertorio prevede grandi successi italiani e internazionali di musica leggera, colonne sonore di film e musical, utilizzando brani di autori famosi tra cui Charlie Chaplin, Domenico Modugno, Glenn Miller, Gino Paoli, Henri Mancini, oltre ai tradizionali motivi natalizi. L’Orchestra ‘ Concerto Cittadino ‘Edoardo Chiti’ propone, in particolare negli spazi in cui la gente "vive" la città, la musica del nostro tempo, con i grandi successi italiani e internazionali di musica leggera, la musica del cinema e gli stili che hanno rinnovato il linguaggio musicale, come lo swing, il jazz, il blues. Nato nel 1842, il Concerto Cittadino Edoardo Chiti negli ultimi anni ha subito una trasformazione: prima era una banda, formata da strumenti a fiato e a percussione, che suonava in piazza e marciava in processioni o sfilate civili; oggi è un'orchestra ritmo - sinfonica, con un organico simile a quello delle orchestre televisive, pur rimanendo composta da musicisti non di professione.

Nella romantica cornice del settecentesco Teatro Comunale “G.Pacini” di Pescia mercoledì 1 gennaio, sempre alle ore 21.00, per aprire il nuovo anno arriva la grande musica del Concerto di Capodanno: un Omaggio alla nostra tradizione musicale che avrà per protagonisti gli artisti della compagnia La Belle Epoque: la soprano Dianora Marangoni, la soubrette Barbara Favali, il tenore Enrico Zagni, il cantante e conduttore Vittorio Regina e i primi ballerini Fabio Zaralli ed Elisa Onesti, che diretti dal Maestro Giorgio Tazzari proporranno una carrellata delle musiche e delle canzoni più belle della tradizione musicale italiana e internazionale.

Redazione Nove da Firenze