Rubrica — La tavola toscana

Dal fico di Carmignano alle castagne: le golosità dell'area pratese

Focus il 22 dicembre nell'ambito dell'ottavo webmeeting del ciclo dedicato alla valorizzazione della Toscana rurale


Ultimo appuntamento dell'anno con il fortunato ciclo di incontri territoriali "ConosciAmo la Toscana Rurale" dedicati alla promozione e alla valorizzazione delle produzioni locali della Regione. Il 22 dicembre sarà la volta dell'Area Pratese e la Val di Bisenzio, con un webmeeting previsto dalle 14.30. Organizzato come sempre da Anci Toscana in collaborazione con l'Accademia dei Georgofili e il patrocinio di Unicoop Firenze, e con l'apporto dell'Unione dei Comuni della Val di Bisenzio, sarà questo l'ottavo incontro dedicato alla valorizzazione delle filiere agroalimentari tipiche dei territori toscani.

Ad aprire i lavori, coordinati dal direttore AnciToscana Simone Gheri, saranno Stefania Saccardi, vicepresidente e assessore all'Agricoltura della Regione; Guglielmo Bongiorno, presidente Unione dei Comuni Val di Bisenzio; Giuseppe Forastiero, vicesindaco di Montemurlo; Giacomo Mari, vicesindaco di Poggio a Caiano; Francesco Paoletti assessore alle attività produttive di Carmignano; Carlo Chiostri dell'Accademia dei Georgofili. Poi gli interventi tematici su prodotti, eccellenze e prospettive, con esperti e produttori: il fico di Carmignano, la castagna, il vino, i cereali e i dolci della tradizione, le carni suine, il miele, la birra, l'olio, la lana di alpaca, l'alchermes e il vermout di Prato. Dopo la tavola rotonda con il confronto tra i partecipanti, il webmeeting sarà chiuso dal presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato Matteo Biffoni.

Accanto al confronto tra accademici, produttori, amministratori locali e diversi attori del tessuto locale, verranno presentate esperienze territoriali di comunità e di sviluppo locale. Al centro del dibattito la riscoperta delle tradizioni e della cultura locale affiancata dalla narrazione di esperienze innovative. Verranno approfondite le problematiche e le potenzialità del territorio con l'obiettivo di rafforzare i rapporti e la sinergia tra Comuni, associazioni e produttori, promuovendo economia locale e turismo, e creando anche un nuovo rapporto con la grande distribuzione.

Qui il programma

Redazione Nove da Firenze