Notti doc con Panariello, Pinocchio, Mengoni e tanti altri

Musica, prosa, musical, operetta, cinema, show e jazz: dal 27 luglio la quarta edizione all’Arena Mario Incisa Della Rocchetta a San Guido di Bolgheri (Li).


FESTIVAL — Tutto accade, ancora una volta, dove nasce il Viale dei Cipressi “Davanti a San Guido”, cinque chilometri di celebrità stretti tra filari famosi come star di Hollywood e da lunghe ombre che ti scortano, gelose e vicine, fino al borgo di Bolgheri. E’ lì, su un docile e anonimo campo di erba medica messo a disposizione dalla famiglia Incisa Della Rocchetta, sangue nobile come il vino che producono da generazioni e come le etichette che danno lustri ed eccellenze a quei territori, che tra luglio ed agosto si compie la magia di Bolgheri Melody: due mesi di spettacoli, ed oltre, eventi, vino e parole, arte e cultura sullo sfondo della Toscana che tutto il mondo ci invidia.

Nato da un’idea di Massimo Guantini e Sauro Scalzini e dalla passione per il vino e spettacolo della gente di Bolgheri e dintorni, il Festival torna dal 27 luglio per accompagnare l’estate dell’alta maremma con una programmazione che spazia dall’intrattenimento teatrale, musicale e per la prima volta anche cinematografico all’appendice culturale con il ciclo di Talk Show nella piazzetta del centro storico, mostre d’arte, esperienze enogastronomiche e jazz d’autore. Promosso da Bolgheri Melody Srl (info su www.bolgherimelodyfestival.it) con il contributo di Regione Toscana e il patrocinio del Comune di Castagneto Carducci e della Provincia di Livorno, il cuore del Festival sarà ancora una volta il palcoscenicodell’Arena Mario Incisa Della Rocchetta, il grande teatro all’aperto che porta il nome del “padre” del Sassicaia. Fondamentale, anche in questa edizione, il sostegno di importanti partner e sponsor che contribuiscono, in maniera determinate, alla costruzione del Festival e alla sua riuscita finale: Toremar, main sponsor che accompagnerà insieme a Eni, Persol, Poste Italiane, Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci, Camera di Commercio di Livorno, Finmeccanica questa edizione.

Il Festival è stato presentato questa mattina, venerdì 21 giugno, all’ex Teatrino di San Guido, a Bolgheri. Alla presenza del Presidente di Bolgheri Melody Srl, Luciano Giogerini; il Presidente Onorario, Conte GaddoDella Gherardesca; la famiglia Incisa Della Rocchetta, i direttori artistici Massimo Guantini, Sauro Scalzini e Marco Luci. Tra gli ospiti Achielle Onorato, AD di Toremar, la produzione ed il cast del musical Siddharta, la Fondazione Arpa e tanti altri.

L’apertura: l’omaggio a Verdi e la Medaglia del Presidente. Il legame speciale con il Teatro alla Scala di Milano, un’istituzione nazionale che a Bolgheri è ormai di casa, partorisce un'altra notte di grandissima musica con l’omaggio a Giuseppe Verdi nell’anno del bicentenario della sua nascita. L’Ensemble strumentale scaligera del Teatro alla Scala eseguirà per il pubblico di Bolgheri Melody accompagnato dal soprano Barbara Costa e dal tenore Giuseppe Veneziano una selezione dei più belli e più conosciuti “canti” del grande compositore tratti dal Macbeth, Rigoletto, Nabucco e Traviata (27 luglio). Sarà una serata speciale che segna anche laconsegna del prestigioso riconoscimento della Medaglia d’Oro del Presidente della Repubblica all’Associazione “Diversamente Marinai”. La Medaglia è andata, nel corso delle precedenti edizioni, al Presidente Emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi (2011) e all’Arma dei Carabinieri (2012).



GLI EVENTI DELL’ARENA

Musical, la novità. Il musical debutta con una delle più importanti e belle produzioni di genere: “Siddharta” (2-3 Agosto). Romanzato dalla cantautrice e regista IsaBeau tra scenografie spettacolari, balletti acrobatici, musiche suggestive e spiritualità buddista, le musiche originali del musical sono di Fabio Codega e Isabella Biffi con la collaborazione di Beppe Carletti de “I Nomadi”.

Il Pinocchio in cartoon di D’Alò con la musica-voce di Lucio Dalla. Il Festival si apre al cinema di animazione per una serata dedicata ai bambini e alle lorofamiglie. Protagonista è Pinocchio, si proprio lui, il burattino di legno più famoso del mondo che il regista Enzo D’Alò (“La Gabbianella e il Gatto”, “Momo alla conquista del tempo” e “Opopomoz”) rivede nel suo giocoso, colorato e divertente cartoon. Sul palcoscenico ci saranno anche alcune delle “voci” narranti che hanno dato vita ai vari personaggi del cartone tratto da “Le Avventure di Pinocchio” di Collodi. Le musiche sono state curate da Lucio Dalla che ha dato la voce anche al personaggio del Pescatore Verde (4 agosto).

Il Maestro. Giorgio Albertazzi nei luoghi che furono di Giosuè Carducci. Per il maestro, attore e poeta più amato del nostro teatro c’è ancora spazio per una nuova sfida: confrontarsi con uno dei luoghi simbolo della letteratura, quei 5 chilometri perfetti del Viale dei Cipressi dove ancora oggi riecheggiano forti e vivi i versi del grande poeta (11 agosto). Albertazzi presenta “Recital”: un evento dal sapore particolare per la grandiosità dell’interprete e per la delicatezza della narrazione sospesa tra poesia e teatro.

Mengoni
, la musica giovane. Per il talentuoso cantante vincitore di X-Factor e dell’ultima edizione del Festival di Sanremo è la prima volta in assoluto all’Arena Mario Incisa Della Rocchetta. Icona della musica italiana giovane, Mengoni arriverà a Bolgheri con l’unica tappa agostana in toscana (13 agosto) del suo “L’Essenziale Tour”.

L’operetta “popolare”. Un titolo famoso, popolarissimo, apprezzato dai “fiorentini” (e non solo loro), per proseguire sul sentiero della varietà di genere per accontentare gli appassionati della “piccola lirica”. Con “L’acqua Cheta” – opera in due atti di Giuseppe Pietri - la Compagna Teatro Musica Novecento ci porta a Firenze, primi del ‘900, dentro la vita di una famiglia borghese: Ulisse è un vetturino che vive con la moglie Rosa e le due figlie, Ida e Anita: laprima (l'acqua cheta) sembra più seria e virtuosa, l’altra è più sbarazzina e frequenta il falegname Cecco. In scena il Corpo di Ballo “Accademia” per le coreografie di Costanza Chiapponi e l’Orchestra e il Coro “Cantieri d’Arte” diretta dal Maestro Stefano Giaroli (16 agosto).

Panariello, il ritorno. Giorgio Panariello torna a Bolgheri dopo lo straordinario colossale successo di due anni fa con un evento ancora speciale. Il Giorgione nazionale, mattatore, imprevedibile, istrionico, torna con lo show “Panariello e basta – special event” per raccontare con la sua amabile ironia vizi, capricci e peccati della nostra Italia. L’attualità e la quotidianità saranno ancora protagoniste dei suoi monologhi, ritratti brillanti del nostro tempo in cuiognuno potrà ritrovare un po’ di se stesso e ridere, sorridere e riflettere (17 agosto).

Arpa, il Gala. Bolgheri Melody ripete l’esperienza esaltante della notte dedicata alle Voci per l’Arpa. Organizzata e promossa in collaborazione con la Fondazione Arpa, si esibiranno tanti artisti, musicisti, attori e personaggi del mondodello spettacolo testimonial della Onlus (partecipazioni ancora top secret). Scopo della serata è raccogliere fondi da destinare ai progetti della Fondazione presieduta dal medico Franco Mosca offrendo spettacolo, musica ed intrattenimento di altissimo livello (24 agosto).

Jazz in Arena con Bolgheri Jazz. Aspettando Bolgheri Jazz in Arena. Il Festival allunga “allacciando” un’intelligente collaborazione con un altro evento del territorio affermato e conosciuto a livello internazionale ed inserendolo all’interno del palinsesto generale come appuntamento di chiusura. Arrivato alla nona edizione, Bolgheri Jazz (6-7-8 settembre) porterà la musica in Arena attraverso una mini-rassegna di concerti che scandiranno il mese di agosto. I concerti animeranno la nuova area ristoro-enoteca dove appassionati e turisti potranno “degustare” i celebri vini e le produzioni tipiche del territorio.

I TALK SHOW

La piazzetta del borgo di Bolgheri sarà ancora il “pulpito” del Festival. Ideati e promossi da Athena Communications (Direzione Artistica a cura di Massimiliano Simoni) con il contributo della Regione Toscana, Fondazione Banca del Monte di Lucca e Banca del Monte di Lucca, importanti sponsor e partner, il TalkShow “Bolgheri Melody RacConta” ospiterà i personaggi del mondo della televisione, dell’editoria e dello spettacolo per una “chiacchierata” leggera, informale, estiva, di fronte ad un calice di vino. Sei gli appuntamenti nella piazzetta di Nonna Lucia che saranno trasmessi su Canale Italia (regia di Mario Maellaro). Primo incontro il 19 luglio. I Talk Show saranno inoltre una cassa di risonanza nazionale per la cultura enologica del territorio e per le aziende vitivinicole.

LE MOSTRE

Ancora tanto da scoprire e da svelare, la programmazione del Festival sarà ultimata nei prossimi giorni con la presentazione di due grandi mostre, una personale del pittore contemporaneo livornese Raffaele De Rosa e una speciale esposizione firmata da Eni “Nero su Bianco” che animeranno rispettivamente la saletta del centro storico di Bolgheri e l’Arena Mario Incisa Della Rocchetta.

L’ENOTECA & IL RISTORANTE A KM ZERO

Novità anche sul fronte dell’Arena dove troverà spazio insieme all’enoteca dei vini con una selezione delle migliori etichette, un’area ristorazione a km zero per degustare ed apprezzare i prodotti tipici della maremma (e non solo).

BIGLIETTI.

I biglietti possono essere acquistati online sul circuito www.ticketone.it e nei punti vendita ticketone, boxoffice e bookingshow. Il botteghino del Festival (Via Aurelia 32/D - Donoratico LI) è aperto dal Lunedì al Venerdì nel seguente orario: mattina dalle ore 10 alle ore 12 ed il pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18. Per informazioni su prezzi, orari, convenzioni e sconti contattare il numero cortesia al 347-7210472 oppure scrivere a info@bolgherimelody.com.


Il programma potrebbe subire delle variazioni. Protagonisti, informazioni ed aggiornamenti su www.bolgherimelodyfestival.it.

Redazione Nove da Firenze