Torna “Il Tempio delle Muse”; il Concerto di Natale al museo della Specola

La nuova stagione di concerti e incontri musicali ospitati al Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze. La nuova edizione, è a cura di Marco Papeschi, direttore dell’Orchestra dell'Università di Firenze


MUSICA CLASSICA — Ascoltare Bach e Haendel fra le testimonianze storiche e antropologiche del Palazzo Nonfinito, gustarsi un tango di Piazzolla fra le suggestioni di luci e colori dei minerali di tutto il mondo, ripercorrere le musiche dei popoli latino-americani fra le grandi piante dell’Orto Botanico, apprezzare un concerto di musica classica nel singolare scenario della Specola.

Torna “Il Tempio delle Muse”, nuova rassegna di concerti ed eventi di musica classica e per tutti i gusti, ospitata nelle sezioni del Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze. L’iniziativa, gratuita e programmata la domenica mattina, si svolgerà da dicembre 2012 a giugno 2013 ed è stata concepita da Teresa Megale, delegata del rettore alle attività artistiche e spettacolari di Ateneo, e condivisa dal presidente del Museo di Storia Naturale Guido Chelazzi. La programmazione di questa nuova edizione, singolare connubio fra musica e scienza, è a cura di Marco Papeschi, direttore dell’Orchestra dell’Università di Firenze. La manifestazione ha ottenuto il patrocinio della Provincia e del Comune di Firenze.

Nella programmazione, arricchita rispetto alla prima edizione, accanto ai concerti troviamo eventi come gli “Incontri con l’autore”, che consentiranno di apprezzare i musicisti più famosi, come Johann Sebastian Bach o Robert Schumann, conoscendoli nella loro dimensione quotidiana e intima. Attraverso l’analisi di un brano da loro composto si arriverà a capire le vicende umane, storiche, culturali e anche caratteriali dell’artista che hanno influito sulla sua creazione.

Ci saranno anche incontri caratterizzati dal mix fra musica e gusto, “I sapori della Musica”, dedicati al vino, alla cioccolata, al tè: musica, letteratura e arte si uniranno per esaltare la degustazione di queste bevande e per dare vita a momenti di grande suggestione.

La rassegna sarà l’occasione anche per l’esibizione della rinata Orchestra dell’Università di Firenze che si esibirà nel concerto di Natale del 16 dicembre e nei concerti del 14 aprile e 16 giugno, per festeggiare rispettivamente l’arrivo della primavera e dell’estate.

Primo appuntamento domenica 9 dicembre alla Specola, (sezione di Zoologia del Museo di Storia Naturale – Sala degli Scheletri, Via Romana 17 – ore 11) con i Petralana, un gruppo fiorentino, che ormai vanta dieci anni di attività, composto da Tommaso Massimo (voce e chitarra), Marco Gallenga (violino), Richard Cocciarelli (batteria). Oggi cadono le foglie, titolo del loro disco, è ispirato a uno dei capolavori di Italo Calvino, Il Barone rampante. Lo spettacolo è un vero e proprio percorso poetico e musicale che riecheggia la tradizione cantautorale italiana, un pregiato affresco di rara sensibilità lirico-musicale liberamente ispirato a uno dei capolavori della letteratura italiana.

Il secondo appuntamento è il Concerto di Natale di domenica 16 dicembre (ore 11), presso la Sala a pian terreno del Palazzo Non Finito di Via del Proconsolo, 12 (Sezione di Antropologia). Il concerto, tenuto dall’Orchestra dell’Università di Firenze, diretta da Marco Papeschi, eseguirà brani che vanno dal repertorio classico (la Suite n. 2 di Johann Sebastian Bach) al moderno, come il Valzer di Chim Chim Cher-ee del film Mary Poppins, passando per il mondo latino-americano con l’esecuzione di tre tanghi, come La Cumparsita, Johnny, webb du Geburtstag Hast, reso celebre da Marlene Dietrich e quello del famoso film Scent of woman (Profumo di donna), con Al Pacino.


Il Tempio delle Muse- Programma II edizione 2012-2013

9 dicembre 2012 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Zoologia, Sala degli scheletri (via Romana, 17)

PETRALANA - Oggi cadono le foglie

Tommaso Massimo (voce e chitarra)

Marco Gallenga (violino)

Richard Cocciarelli (batteria)


Per gli amanti di Italo Calvino è un’occasione da non perdere. Il gruppo fiorentino dei Petralana con Oggi cadono le foglie rende omaggio a Il Barone rampante con uno stile che riecheggia la tradizione cantautorale italiana. Lo spettacolo risulta così un pregiato affresco di rara sensibilità lirico-musicale liberamente ispirato a uno dei capolavori della letteratura italiana.


16 dicembre 2012 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Antropologia, Aula 1 (via del Proconsolo, 12)

ORCHESTRA DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FIRENZE

Concerto di Natale

Direttore d’orchestra e violino solista: Marco Papeschi

Programma:

G.H. Matos Rodriguez – La Cumparsita

G.F. Haendel – Lascia che io Pianga

J.S. Bach – Suite n. 2 (BWV 1067)

F. Hollaender – Johnny Webb du Geburtstag Hast

R. M. Shermann - Chim chim Cher-ee (da Mary Poppins)

T- Newman - Scent of woman

Tutti i brani moderni sono stati arrangiati appositamente per l'orchestra dell'Università dal Maestro Stefano Nanni.


13 gennaio 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Geologia e Paleontologia, Sala Strozzi (via La Pira, 4)

TRIO BACCO - I sapori della musica: Il vino (Bollicine)

Stefano Margheri (flauto)

Carlo Mascilli (chitarra)

Marco Papeschi (violino)

Con un commento storico-artistico di Stefania Vasetti

Musica, letteratura, pittura, scultura e … gusto si uniscono per dare inizio alla serie “I sapori della Musica”, che sarà dedicata al vino. Protagonista incontrastato è Bacco, nella musica con il Trio a lui intitolato e attraverso l'arte con le molteplici rappresentazioni del dio pagano dell’ebbrezza che saranno illustrate nel corso dell’incontro. Al concerto seguiranno piccolo aperitivo e degustazione di vini offerti da Marchesi de’ Frescobaldi.

27 gennaio 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Mineralogia e Litologia, Sala Strozzi (via La Pira, 4)

PIETRO ADRAGNA ENSEMBLE

Pietro Adragna (fisarmonica)

Sergio Odori (percussioni)

Cosimo Ravenni (contrabbasso)

Pietro Adragna Ensemble nasce dall'incontro tra Pietro Adragna, laureatosi ben due volte Campione del Mondo di Fisarmonica, l’eclettico percussionista Sergio Odori e il contrabbassista manouche Cosimo Ravenni. Il loro repertorio, fortemente caratterizzato dallo stile Varieté, è stato arricchito dagli arrangiamenti originali del solista, variando dal tango argentino di Piazzolla ai preludi d'opera di Rossini, passando dalle più famose ed immortali melodie, rivisitate e proposte in una scatenata versione strumentale, ai brani originali scritti sia per il solista che per il trio. Nelle composizioni per l’occasione dominerà la voce del tango, presentato in molte delle sue sfaccettature: introverso, sensuale, ritmicamente acceso, malinconico, languido e poetico.


10 febbraio 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Zoologia, Sala degli Scheletri (via Romana, 17)

TRAIN DE VIE - Morfologia e altre storie, in acustico.

Andrea Landi (chitarre e voce)

Eleonora Vignozzi (flauto traverso e cori)

Cosimo Romagnoli (violoncello e pianoforte)

A un anno e mezzo dall'uscita del terzo disco Morfologia, i Train de Vie per l'inverno 2012/2013 porteranno in tour uno spettacolo inedito. Le canzoni dei precedenti album verranno presentate sotto una nuova veste, dando molto più spazio alle sonorità acustiche.

Uno spettacolo per molti aspetti più intimo e romantico, pieno di intrecci sonori e letterari: alcune canzoni saranno precedute da piccole letture tratte da libri o poesie che sono fortemente legate ai temi trattati.


24 febbraio 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Antropologia, Sala del Caminetto (via del Proconsolo, 12)

TACCO & PIRRO - Tapping on the right stride (Ticchettando alla giusta andatura)

Ernesto Tacco (tap dance, voce)

Piergiorgio Pirro (piano)
Può bastare un duo per rendere omaggio alla grande tradizione dello Swing? Un ottimo giovane pianista incontra un irriducibile specialista di tap dance americana, per ricreare la magica simbiosi che lega il jazz e la sua danza. Piergiorgio Manolèsta – Pirro - ed Ernesto Pièveloce – Tacco - entusiasmano il pubblico, eseguendo brani noti e perle rare della storia della musica swing americana degli anni ’30, ’40 e ’50 e oltre. L’essenzialità della formazione tap-piano ripropone lo spirito e la verve delle origini, senza nulla togliere alla qualità musicale delle esecuzioni. Una proposta rara in Italia, apprezzata per l’originalità degli arrangiamenti che mettono di fronte un ballerino-percussionista e un pianista.

0 marzo 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Botanica, Sala Strozzi (via La Pira, 4)

Fabrizio Checcacci

C’era una volta l’Italia

Fabrizio Checcacci (voce)

Saverio Lanza (chitarra)

Canzoni e cinematografia sono il mix vincente di questo incontro che, con ironia e divertito distacco, ripercorre le vicende che hanno attraversato la nostra storia dall’unità a oggi. Tramite spezzoni di film celebri e le colonne sonore dei capolavori della canzone italiana, lo spettacolo ci propone di riflettere sul “come eravamo” e quello che siamo diventati oggi, sorridendo (ma non troppo) sui vizi, virtù e strategie di sopravvivenza dell’italiano medio.

Una chitarra e una voce per ripercorrere la storia italiana, suonando e cantando “Andrea” o “Il bombarolo”, mentre lo schermo proietta Sordi e Gassman nelle trincee della Grande Guerra e Tognazzi vive “La tragedia di un uomo ridicolo”.

24 Marzo 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione di Antropologia, Sala del Caminetto (via del Proconsolo, 12)

I sapori della musica: incontro con Johann Sebastian Bach, la Ciaccona e la storia del cioccolatino

Marco Papeschi (violino)

L’incontro si basa sull’intenzione di far scoprire al pubblico Johann Sebastian Bach e la musica da lui composta, attraverso la narrazione di aneddoti della vita, richiami storici, osservazioni di costume, il tutto intercalato dall’esecuzione di quello che può essere considerato il suo capolavoro: La Ciaccona, che dimostra chiaramente come gli esseri umani abbiano una capacità incredibile di elaborazione e variazione. Bach crea, infatti, sulla progressione degli accordi Re, Do#, Sib, e La un intero brano di circa quindici minuti, senza ripetersi e mantenendo la nostra attenzione. La Ciaccona, il pezzo di musica più difficile di tutti i tempi, è un lavoro sentimentale che esplora l´intera gamma delle emozioni umane… dopo tanto tempo Bach riesce ancora a darci brividi e ad entrare nei nostri cuori.

14 Aprile 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione di Zoologia “La Specola” – Giardino (in caso di pioggia il concerto si svolgerà nella Sala degli Scheletri) (via Romana, 17)

ORCHESTRA DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FIRENZE – Concerto di primavera

Direttore d’orchestra e violino solista: Marco Papeschi

- Programma estivo Maggio – Giugno 2013

19 Maggio 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione Orto Botanico, Giardino dei Semplici (in caso di pioggia il concerto si svolgerà nelle serre) (via P.A. Micheli, 3)

PSP (Percussions & Strings Project)

Daniel Rojas (chitarra)

Ettore Bonafè (percussioni)

Il duo propone un repertorio che reinterpreta brani dal ricco mondo tradizionale delle musiche di molti popoli dell'America latina.

2 giugno 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione di Antropologia, Cortile (via del Proconsolo, 12)

GIANMARIA VASSALLO

I sapori della musica: Alla corte del tè con Dante e dintorni…

Dante e dintorni ... è uno spettacolo tutto da scoprire nel quale Gianmaria Vassallo, accompagnato da vari musicisti, intraprenderà, insieme a Dante e a Virgilio il viaggio nell'Inferno, attraversando i gironi infernali dentro i quali "si dolgono" le anime dei peccatori. Un percorso poetico che vedrà l’interpretazione dei canti più belli e significativi de La Divina Commedia.

Parallelamente al mondo dantesco, lo spettacolo darà spazio anche ai poemetti, ai versi e alle opere dei contemporanei di Dante, fino ad arrivare a fare un confronto tra storie d'amore, come, ad esempio, quella infelice tra Cecco da Varlungo e la sua tanto amata Sandra.

16 Giugno 2013 – ore 11

Museo di Storia Naturale – Sezione di Zoologia “La Specola” – Giardino (in caso di pioggia il concerto si svolgerà nella Sala degli Scheletri) (via Romana, 17)

ORCHESTRA DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FIRENZE – Concerto estivo

Direttore d’orchestra e violino solista: Marco Papeschi

Attività artistiche e spettacolari di Ateneo Delegata del Rettore: Teresa Megale

Segreteria organizzativa: Irene Gulminelli, Francesca Dell’Omodarme

Orchestra dell’Università di Firenze e Direttore artistico Tempio delle Muse: Marco Papeschi

Museo di Storia Naturale: Presidente Guido Chelazzi

Responsabile Ufficio Comunicazione, Sviluppo, Organizzazione eventi: Alba Scarpellini

L'ingresso ai concerti è gratuito. Per chi fosse interessato a visitare la sezione del Museo che ospita gli appuntamenti in programma il costo del biglietto è di € 6.

Dieci minuti dopo la fine del concerto, è possibile anche una visita guidata, di 30 minuti circa, (compresa nel costo del biglietto) alla sezione del Museo che ospita il concerto. E’ obbligatoria la prenotazione, presso la biglietteria, la mattina stessa dell’evento.

Solo per il concerto del 24 marzo è richiesta la prenotazione obbligatoria (scrivere a tempiodellemuse@gmail.com), a causa dei posti limitati nella Sala del Caminetto della Sezione di Antropologia.


Per i Soci UNICOOP: E’offerta la possibilità di prenotazione al concerto con garanzia del posto e alla visita guidata dopo il concerto scrivendo a tempiodellemuse@gmail.com o telefonando al 331 8762068 (dalle ore15 alle 18 dal lun. al ven. e dalle ore 10 alle ore 12 del sab.). E’possibile inoltre ottenere la riduzione di € 3 sul costo del biglietto di ingresso alla sezione del Museo che ospita l'evento.

Per maggiori informazioni:
tempiodellemuse@gmail.com
spettacolo@unifi.it
www.msn.unifi.it
www.facebook.com/IlTempioDelleMuse









Redazione Nove da Firenze