Uomo 82: dalle tendenze nel retail all’ispirazione nella progettazione

La Regione Toscana investe sui giovani talenti internazionali


PITTI IMMAGINE — Dalle tendenze nel retail all’ispirazione nella progettazione e direzione di prodotto, con WSGN, a Pitti Uomo 82 un’anteprima dei trend delle prossime stagioni, per costruire con fiducia una strategia di prodotto attraverso l’analisi del retail nel settore uomo e per dare un senso delle tendenze future e alla loro influenza sul business. Un incontro ricco di informazioni utili per buyer, planner, merchandiser, designer e brand marketer uomo, alla scoperta di linee fondamentali, silhouettes, materiali e colori da identificare nella stagione, mettendo in luce gli articoli uomo più importanti nel casualwear, nello sport, nel sartoriale e nella maglieria. E, ancora, l'analisi dei motivi che li porteranno ad essere i best seller della stagione. Daremo uno sguardo ai recenti cambiamenti nella vendita al dettaglio, mettendo in evidenza alcuni esempi di buone pratiche di marchi e rivenditori e interessanti opportunità di espansione nei mercati emergenti. Un occhio di riguardo anche al settore dell’online, per capire come i consumatori operano in rete e rispondere alla loro idea di acquisti online.

Un legame tra scuole, distretti produttivi e manifestazioni fieristiche: su questo percorso si colloca il contest creativo Feel the Yarn, che vede coinvolti quaranta studenti delle più prestigiose scuole di moda e design internazionali. Tema del concorso con coordinamento a cura di Ornella Bignami: From material to immaterial. Immaginare l’uso creativo delle materie al di là della forma, con associazioni, contrasti, interventi che valorizzino i filati e i tessuti delle aziende coinvolte. Gli studenti realizzeranno alcuni outfit, con i materiali forniti dalle imprese toscane partecipanti al progetto, e avranno l'opportunità di esporre i propri lavori in occasione di Pitti Filati 71. I capi saranno presentati in un'area dedicata e saranno sottoposti al voto dei visitatori e di una giuria tecnica, per definire il vincitore di ciascun progetto. Per Feel the Yarn e per CPF-Consorzio Promozione Filati, che ne gestisce l’operatività, si tratta della terza edizione. A sostenere e patrocinare l’iniziativa la Regione Toscana e Toscana Promozione. E, inoltre, da segnalare la nascita del primo enterprise social network interamente dedicato ai filati per maglieria: feeltheyarn.it. Un progetto ideato dalla collaborazione tra Confindustria Prato, CPF – Consorzio Promozione Filati e Toscana Promozione, feeltheyarn.it, il primo canale social interamente dedicato ai filati prodotti dalle aziende del distretto pratese. Uno strumento innovativo di promozione e di marketing che apre al web 2.0 uno dei settori di punta dalla moda toscana, con l’obiettivo di divenire un punto di riferimento per gli aspiranti stilisti/creatori di maglieria, studenti delle scuole di moda e persone che cercano di realizzare il sogno di entrare nel mondo del lavoro in questo settore, all’insegna della creatività e del know-how.

Manca poco all'inaugurazione di Stone Island 30, la mostra realizzata dall'iconico brand per festeggiare i suoi primi 30 anni, in collaborazione con Fondazione Pitti Discovery... Un viaggio alla scoperta di un marchio fatto di passione, italianità e continua ricerca che ha reso i suoi capi veri e propri fashion cult.

Il marchio fondato nel 2007 e già famoso per aver lanciato un approccio più sartoriale e stylish agli swim shorts, celebra i primi 5 anni di “An OB Way of Life” in collaborazione con Getty Images e The Blue Marine Foundation. Utilizzando scatti di grandi fotografi provenienti dall’archivio di Getty Images, Orlebar Brown esprime il suo lifestyle in 12 stampe come Deep Sea Swimming, Diving, Monte Carlo, Jamaica. Celebrating five years 2007 – 2012.

CITY TIME per la primavera estate 2013 presenta una collezione innovativa nei contenuti e nello stile, con capospalla formali e raffinati che puntano a ribadire la leadership del brand nel settore. Oltre ai must della collezione, come il “relaxed dress”, l’abito realizzato con tessuto ultra comfort, che consente all’uomo di sentirsi a proprio agio senza rinunciare all’eleganza, CITYTIME propone nuovi prodotti con nuove fitting, studiati per usi diversi e con un vero e proprio target di riferimento. Punta di diamante è la City Bike Jacket, ideale per chi si vuole muovere in libertà in città come altrove. Ispirata al mondo biking la City Bike Jacket è realizzata in cotone elasticizzato con finissaggio delavè, offrendo così un’ampia libertà di movimenti, ma senza rinunciare all’eleganza. Sottili piping e loghi posizionati sulle spalle in materiale rinfrangente, permettono alta visibilità nei momenti di scarsa luce;in dotazione con la City bike jacket, verranno consegnate un paio di esclusive” bretelle”, omologate dal codice della strada e pensate in particolar modo per chi ama la bicicletta, come mezzo di spostamento. CITY TIME strizza l’occhio alla natura e all’innovazione senza rinunciare ad un look elegante ed intelligente.

In occasione del debutto a Pitti Immagine Uomo, lo storico brand inglese BEN SHERMAN presenta per la stagione PE 2013 lo speciale chino EC1. […]EC1 è un particolare chino proposto in cinque vestibilità, da quella slim e smart ai tagli più comodi, che s’ispirano alle tenute da lavoro. Disponibile in classici toni del bronzo, del navy e del verde oliva talvolta rischiarati da tinte decise effetto used, dal blu lagoon all’aragosta, EC1 è realizzato con tessuti che spaziano dai popeline di cotone ai twill, allo Spinker Drill, tela di cotone appositamente concepita per le operazioni africane della British Army negli anni ‘40.

Numerosi punti ristoro che presenteranno una proposta di comfort food, ideata per trasmettere a tutti i visitatori una sensazione di benessere. Chioschi che racconteranno, attraverso degustazioni e punti di acquisto, i prodotti provenienti dalle eccellenze gastronomiche italiane. Comfort Food è la denominazione di una pratica più comunemente denominata “cucina affettiva”, cibo della nostalgia, cibo dell’affetto. Piccoli rituali che portano alla riscoperta di piatti attraverso il recupero della memoria collettiva, sviluppando familiarità, sicurezza e continuità delle tradizioni. Alimenti che rallentano i ritmi frenetici della quotidianità, regalando conforto ai visitatori di Pitti Uomo. Il progetto Comfort Food - curato da Archivio Personale - accompagnerà il pubblico alla scoperta di cinque punti di refreshment che daranno conforto ai visitatori offrendo prodotti di prima qualità in collaborazione con aziende che partecipano a Taste e non, in cui prodotti o semplici preparazioni facciano leva sul ricordo positivo:

_ davanti al Padiglione Centrale, la casetta dell’ortolano
_ a Touch!, di fronte alla Sala della Ronda, il bar con la birra Baladin, i formaggi Valsana e i salumi dell’Antica Macelleria Falorni, con un layout-display curato da Archivio Personale.
_ Alle Costruzioni Lorenesi, lato Arena Strozzi, l’angolo della pasta con i prodotti del Pastificio Benedetto Cavalieri, accompagnati dai pomodori biologici dell’azienda Paolo Petrilli e il pesto de Il Genovese Pesto Fresco.
_ Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, davanti a Urban Panorama nella Sala della Guardia, il gelato a cura di Firenze Gelato festival, per completare la rassegna di confort food all’insegna dei sapori dell’estate italiana. Tra le isole dedicate alla creatività della tavola in Fortezza da Basso sarà presente anche quella golosa dell’arte gelatiera, il cui prodotto è divenuto icona di italianità al pari della pizza e degli spaghetti e rappresenta un lifestyle di qualità come la moda. Tra i gusti che si potranno assaggiare, il pistacchio DOP di Bronte, la nocciola del Piemonte e la mandorla della Sicilia. E ancora, per rinfrescarsi, il gelato cocktail: saranno presenti i barman più creativi che proporranno delizie gelate tutte da gustare - e il Gelato shop dove si potranno acquistare gli ingredienti utilizzati per la preparazione dei gelati.

Redazione Nove da Firenze