Pitti Uomo: la Primavera/Estate 2013 alla 82esima edizione

I finalisti della IV edizione di Who Is On Next? Per la terza volta GQ.com è la web tv ufficiale. Henry Cotton’s e New Balance vestiranno i Pitti Boys and Girls assieme a Barbisio e Altea


FIRENZE — Who is on Next? UOMO nasce nel 2009 dopo il successo del concorso dedicato ai giovani emergenti nel prêt-à-porter donna. Si sviluppa così un progetto di scouting per trovare talenti nella moda uomo, che vede la collaborazione di Pitti Immagine, Altaroma e L’Uomo Vogue. Dopo le prime tre edizioni, si è consolidata una vera comunità di fashion designer che si stanno distinguendo sia con le loro label indipendenti, sia alla direzione creativa per importanti marchi. E così anche a Pitti Uomo 82, vincitori/New Performer e finalisti del celebre contest si ritrovano ancora una volta, e con estrema soddisfazione, a Firenze, per presentare le loro collezioni in Fortezza da Basso o in speciali location. E’ il caso dello stilista pesarese Andrea Pompilio, vincitore nel 2011, che dopo il successo della collezione AI 2012-2013 alla 81esima edizione di Pitti Uomo, ritornerà con una sfilata che si terrà il 21 giugno. E ancora, l’altro New Performer classe 2011, Emiliano Rinaldi, dopo le atmosfere notturne e glamour dello scorso inverno, anche per quest’anno ha scelto Firenze per presentare in anteprima il suo lavoro, riproponendo un evento speciale - dal titolo “L’Ordinaria Quotidianità”, tema della collezione - il pomeriggio del 20 giugno presso la Limonaia di Villa Vittoria. Tra i finalisti delle precedenti edizioni di Who Is On Next? UOMO, invece, vi segnaliamo Stefano Ughetti con la label Camo, Luca Larenza - con il suo brand di maglieria che si sta evolvendo verso un total look - 10A - Suspender Trousers Companydi Matteo Cibic e Daria Dazzan (che esporranno le loro collezioni a Touch) e Pierre-Louis Mascia (che assieme a Rinaldi e Pompilio sarà presente a Futuro Maschile) che parteciperanno allo speciale progetto di temporary events, Alternative Set, in scena per la prima volta alla Fortezza da Basso, presentando le loro proposte per la primavera estate 2013. Pierre Louis Mascia, Luca Larenza e 10A sono inoltre coinvolti nello speciale allestimento del tema guida Wonderfood Pitti, per il quale speciali spaventapasseri-manichini diventeranno per le aziende espositrici un’occasione originale per esprimersi ed essere presenti al salone. Inoltre, Elia Maurizi, uno dei finalisti del 2009, sarà presente nella sezione Altro Uomo, nella Sala dell’Arsenale. Pitti Uomo si riconferma dunque una vera fucina creativa e piattaforma ideale per il menswear d’avanguardia: un punto di incontro d’elezione di una community di giovani e talentuosi creativi sulla scena internazionale che a ogni edizione ribadiscono il loro legame con la città e con Pitti Uomo.

Continua anche a questa edizione di Pitti Uomo 82, la speciale collaborazione con Henry Cotton’s - brand ispirato al lifestyle anglo-americano, nato nel 1978 - che vestirà con il suo stile dal twist informale e dal sapore British i Pitti boys & girls in giro per il salone. Un’eleganza discreta e senza tempo rappresenta il fil rouge delle collezioni del marchio che prende il nome dall’inglese Henry Thomas Cotton, golfista di fama mondiale - fondatore della Golf Foundation attraverso la quale ha sviluppato un nuova interpretazione della disciplina golfistica - conosciuto oltre che per il suo talento sportivo, anche per il suo stile e spiccato senso dell’eleganza. Il logo iconico è invece quello del “fly fishing”, nel lancio della lenza. Un partner di stile ideale che ha creato per l’occasione un capo-divisa sia per i boys, che le girls: dalla collezione P.E. 2012, un casual con camicia Oxford bianca per uomo e camicia di cotone micro-vichy, bianca e azzurra, per la donna. Per entrambi la camicia sarà abbinata a pantaloni taglio chino di cotone beige, tipico del mondo sportswear. Un abbigliamento dalla palette ispirata alle calde atmosfere del sud.
 Anche per Pitti Uomo 82, il binomio con le New Balance 500, modello che sintetizza tutti gli elementi tipici del brand: silhouette classica e sportiva, colori della tradizione, tomaia in pelle scamosciata e mesh. Una sneaker dal gusto italiano, come emerge dall’accostamento dei colori e dalla cura dei dettagli, come i piccoli inserti argento. Per completare il look dei Pitti Boys and Girls, Altea - marchio tessile conosciuto per la sua artigianalità e sartorialità - e Barbisio - simbolo dello stile maschile nella realizzazione di cappelli dall'eleganza senza tempo - realizzeranno, rispettivamente, i foulard delle girls e i cappelli dei ragazzi.

Nei giorni del salone una giuria internazionale composta da top buyer, firme del giornalismo di moda e opinion maker, sarà chiamata a giudicare le collezioni dei 6 finalisti, e a decretare i vincitori. I finalisti sono Francesco Alosi, Erїk Bjerkesjo, Andrea Cammarosano e Lucio Vanotti per il prêt-à-porter; e ancora, per gli accessori, Move Officine del Cappello e YOU footwear. Le loro collezioni saranno presentate al pubblico di Pitti Uomo all’interno di un display/archivio molto tecnico, per la prima volta al Piano Inferiore del Padiglione Centrale, nel cuore della fiera - con un allestimento ideato dall’architetto Alessandro Moradei - pensato per contenere e mostrare al meglio le collezioni.

U.S. Polo Assn. torna al Pitti Immagine Uomo con la nuova collezione Primavera/Estate 2013 e invita a scoprire la vera essenza del gioco del polo in uno stand nuovo dal mood americano. Il lifestyle U.S. Polo Assn. sarà il protagonista dell’evento “Before Fashion Polo was a Sport” in programma martedì 19 giugno. La città è New York, l’atmosfera è metropolitana e la sensazione che si percepisce è quella di essere appena entrati nella soffitta di un edificio dove si realizzano capi unici. Le macchine da cucire sono in funzione con il loro caratteristico rumore, le sarte e i disegnatori sono impegnati nella produzione di maglie, polo e pantaloni e ne diventano i nuovi, improbabili, indossatori. Il grande ambiente ricorda le fatiche passate: alle pareti e negli armadi rocchetti multicolori di filati, pezzi di tessuti, disegni, cartamodelli e fotografie. E’ qui che affondano le radici del marchio U.S. Polo Assn., indispensabili sostenitrici per sfide contemporanee e future. Questa la cornice in cui si trasferisce il gioco del polo per la Primavera/Estate 2013, pensata e realizzata ad hoc per U.S. Polo Assn. da Riccardo Barthel, punto di riferimento fiorentino nel settore dell’arredamento e delle lavorazioni artigianali. Sono quattro i temi chiave del percorso stilistico della collezione Primavera/Estate 2013 U.S. Polo Assn. dedicati all’universo maschile - Urban Gentleman, Heritage, Indigo, Orange County Polo Club - dove le proposte d’estrazione sportiva, contaminate da dettagli funzionali tipici dei capi del gioco del polo, rivelano capi informali ma ricercati. La polo fluo e le immancabili polo Special Edition dedicate alle nazioni sono i “must have” della stagione. L’autenticità e la storicità del marchio incontrano il lifestyle contemporaneo con outfit e abbinamenti essenziali, carichi di eleganza sottintesa e vestibilità sartoriale che lasciano spazio alla personale interpretazione di chi li indossa. In occasione della presentazione della Primavera/Estate 2013 torna il consueto appuntamento con l’evento U.S. Polo Assn. “Before Fashion Polo was a Sport” che porta in passerella gli outfit delle nuove collezioni abbigliamento uomo e donna, nella cornice di emozionanti installazioni luci. Villa la Vedetta ospiterà la celebrazione dell’eleganza senza tempo del gioco del polo, regalando agli ospiti il quadro unico di un panorama indimenticabile sulla città di Firenze.

Dalla riscoperta dell’artigianato, uno dei fenomeni più forti delle ultime stagioni, dal confronto continuo del lavoro artigianale con le forme e i materiali più diversi e la rielaborazione creativa delle tradizioni, a gennaio è nato Make. Make prende spazio nella Sala Alfa del Padiglione Inferiore, con un layout ideato da Patricia Urquiola. Pezzi unici o piccole serie, con una grandissima attenzione alla cura del dettaglio, il tutto filtrato da una sensibilità aperta alle novità della scena contemporanea: Make incarna la frontiera avanzata dell’artigianato. Tra i nomi presenti:

Airedale, Andrea Greco, Arianna, Beltmania, Bonastre, Borriello, Cesare Baroli 1947, Chapal, Chez Dédé, Codis Maya, Croots England, De Tommaso, Ducal, Gray, Greentex – Waterville, La Sartoria Toscana, Maglia Francesco, Mark/Giusti, Martinenghi di Varese, Mazzoleni Gloves, Merola, Mr. G, Paz Pur Alpaga, Petronius 1926, Sartoria Cicli, Sartorial L. Chiussi & F., Sciamat, Stefanomano, Takizawa Shigeru, Tibi Tie, Vaccari, W-D Man, Warman, Zonkey Boot.


Dopo il successo delle edizioni passate di giugno 2011 e gennaio 2012, si rinnova la collaborazione di GQ.com, il sito web di GQ Italia - mensile maschile di Edizioni Condé Nast - e Pitti Immagine Uomo. Dal 19 al 22 giugno 2012, la Web TV di GQ racconterà la moda per la prossima stagione con aggiornamenti costanti sul proprio sito e su pittimmagine.com. Sarà protagonista il menswear d’eccellenza - quello dei grandi nomi consolidati ma anche dei piccoli marchi tra i più cutting edge del momento - da scoprire attraverso special news, close up su capi e accessori design, interviste ai protagonisti e un occhio di riguardo ai grandi eventi. Step by step & day by day, per tutta la durata della manifestazione, grazie a format innovativi e coinvolgenti, sarà costruito il guardaroba maschile della prossima stagione, con tutta la curiosità e professionalità dei giornalisti, video operatori, scenografi, montatori e registi di GQ.com. Avremo dunque Savile Row, l’angolo del “fatto a mano”, GQ-Flash-Mob Set, le interviste ai protagonisti presenti in fiera, After Hours, i party e gli special guest. E ancora GQ Blog con una selezione di capi e accessori da parte di alcuni tra i più noti blogger di moda di fama internazionale e La valigia di GQ in cui trovare il best of a cura di lldo Damiano, fashion director di GQ Italia. Tutto questo e molto altro ancora, perché Pitti Uomo è un’esperienza da vivere appieno.

Anche a questa edizione Lancia sarà sponsor ufficiale di Pitti Uomo. Un’affinità elettiva in nome di uno stile inconfondibile, in un perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione, lega Lancia al salone per eccellenza della moda maschile. In occasione di Pitti Uomo 82 il celebre Brand automobilistico torinese - fondato nel 1906 da Vincenzo Lancia – parteciperà attraverso iniziative speciali e la presenza in Fortezza da Basso, dove verrà mostrata in anteprima la nuova Lancia Flavia cabrio, eccellenza e stile per una preziosa e innovativa "open-air".

Redazione Nove da Firenze