Inaugurata, in esclusiva nazionale a Firenze, 'Filmscapes' di Dawn Dudek

In esposizione fino al 3 gennaio, sotto la cupola del locale di via il Prato


MOSTRA — Dopo la sua esposizione al 63esimo Festival di Cannes, la mostra “Filmscapes” della nota artista canadese Dawn Dudek arriva nella sua prima esclusiva nazionale a Firenze.

Presentata quest’oggi all’Ideal, l’esposizione si protrarrà fino al 3 Gennaio sotto la cupola del locale di via il Prato. Le opere di Dudek rappresentano una serie di narrazioni visive trovate nel cinema, nella fotografia e nelle illustrazioni, che sono state riprodotte poi su tela dall’artista con una singolare tecnica di pittura. In queste opere i fotogrammi selezionati vengono rimossi dalla loro timeline cinematografica, per poi essere isolati e riassemblati in una nuova composizione.

"Per molti anni ho apprezzato l'aspetto più fotografico dei set cinematografici. La mia esperienza in visual design mi ha reso ancora più interessata ad esplorare la singola scena prelevata dal contesto” – ha affermato l’artista -. “Quando si selezionano i frame, preferisco concentrarmi sulla mia interpretazione rispetto a dei miei temi specifici, in contrasto con la rilevanza della trama originale. Infatti, separazione e duplicazione delle composizioni sono due degli aspetti più interessanti del mio lavoro. Il soggetto acquista così più dinamismo, conferendo soggettività alla serie di fotogrammi “congelati” nel tempo e nella memoria.”



Nata a Winnipeg, Dawn si è trasferita a Toronto, dove oltre a laurearsi alla Ontario College of Art. realizza la sua prima personale mostra nel 1993. Già da quella installazione fotografica Dawn ricevette una notevole copertura mediatica che gli valse anche una intervista in diretta con la CBC. Tale successo la portò a ritagliarsi una posizione come jr. art director per la nota azienda di cosmetica MAC. Una svolta nella sua carriera arrivò grazie agli studi di graphic design e ad una collaborazione con lo Studio Mad Dog dove Dawn ricoprì il ruolo di regista per le animazioni. Tra i suoi clienti figuravano case di produzione e network del calibro di Paramount Pictures, MTV e General Mills. La sua esperienza la portò ad approcciare i media online in Maclaren McCann Interactive (MMI) dove, nella veste di direttore artistico contribuì alla creazione di contenuti web per clienti come Nesquik e General Motors fino al 2001.
I suoi disegni e le sue illustrazioni sono sempre stati molto apprezzati per la ricerca di un sorprendente approccio innovativo. Come artista si è sempre spinta oltre i confini dei canoni classici, dapprima facendo leva con sul suo background di graphic design, poi nell’esplorazione delle influenze che computer grafica apporta sul mezzo tradizionale della pittura.
Attualmente Dawn continua a lavorare sulla sua serie Filmscapes. Nell'ultimo anno ha esposto in tutta la Francia, la Spagna ed a Monaco. Gli ultimi due anni hanno visto i suoi quadri appesi nel prestigioso salone de l’Hotel de la Société Nationale des Beaux-Arts di Louvre, a Parigi. E tutto questo sotto il patronage di Monsier Nicolas Sarkozy in persona. Nel 2009 la sua arte è stata disposta come parte della delegazione canadese. La sua mostra personale più recente è stata nel maggio 2010 nel 63esimo Festival del Cinema di Cannes.

Redazione Nove da Firenze