Domani a LuccaFiere taglio del nastro per 'Dire&Fare'

La tre giorni sull’innovazione e le buone pratiche della pubblica amministrazione apre con l’assemblea dei sindaci e degli amministratori della Toscana


PUBBLICA AMMINISTRAZIONE — Dire&Fare, la rassegna dell’innovazione e delle buone pratiche degli enti locali toscani promossa da Anci Toscana e Regione Toscana, inaugura domani 16 novembre a Lucca alle ore 14 presso il polo espositivo LuccaFiere. Saranno presenti Alessandro Cosimi, presidente Anci Toscana, Graziano Delrio, presidente ANCI nazionale.

I lavori si aprono fin dalla prima mattina con un appuntamento dedicato alle nuove tecnologie, opportunità per la Pa di coniugare efficienza e risparmio: L’amministrazione digitale nei piccoli comuni (ore 10.00-13.00). Sullo stesso argomento, nel pomeriggio il convegno I sistemi locali di innovazione (ore 15.30-18) presenta le politiche regionali e il distretto ICT.
Evento centrale L’Italia riparta dai comuni (ore 15.30-18.00), assemblea dei sindaci e dei comuni toscani che si stanno muovendo per il rilancio, economico e politico, del Paese.

Nell’agenda della prima giornata, due appuntamenti focalizzati sulle emergenze e le politiche sociali: il Dossier Caritas 2011 sulle povertà in Toscana (ore 15.00-18.00), e la Presentazione dei dati dell’Osservatorio regionale sull’omofobia (ore 16.00-18.00).

Tra le novità di questa edizione, le iniziative fuori salone - dopo l’orario di chiusura della rassegna - con la possibilità di visite guidate al Museo Casa Natale di Giacomo Puccini (mercoledì 16, ore 18.30) e al LU.C.C.A. - Lucca Center of Contemporary Art che in questi giorni ospita la mostra "Carte Rivelatrici. I Tesori nascosti della Collezione Peggy Guggenheim" (giovedì 17, ore 18.30). Per entrambe le visite, è necessaria la prenotazione presso la segreteria espositori in rassegna.

Infine la collaborazione con Res Tipica, l’associazione creata dall’Anci per la promozione delle identità territoriali, che ha contribuito ad allestire in rassegna uno spazio dove le produzioni tipiche della Toscana si offrono ai visitatori in una vetrina dei sapori, delle tradizioni e della storia della nostra Regione.

Il programma completo della rassegna su www.dire-fare.eu

Redazione Nove da Firenze