Occhi puntati sull'Arno, per l'edizione 2011 di Puliamo il Mondo

Dal Casentino a Firenze, al Valdarno inferiore i volontari di Legambiente, insieme alla ricostituita Associazione per l'Arno, ripuliranno le sponde del fiume dai rifiuti e dal degrado


AMBIENTE — Dal Casentino a Firenze, al Valdarno inferiore i volontari di Legambiente, insieme alla ricostituita Associazione per l'Arno, ripuliranno le sponde del fiume dai rifiuti e dal degrado. La difesa dei piccoli comuni e delle realtà territoriali sarà il tema centrale di Puliamo il Mondo 2011, versione italiana di Clean up the World, giunta alla sua diciannovesima edizione che quest'anno avrà i suoi giorni clou il 16-17-18 settembre e proseguirà fino al 24 settembre. I numeri: in Toscana sono 41 i comuni sotto i 5000 abitanti che aderiscono all'iniziativa. In totale sono 161 i comuni partecipanti, il 56% dei 287 comuni toscani.

«Tenere pulito il mondo e tutelare i piccoli comuni sono due facce della stessa medaglia - dichiara Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana. In entrambi i casi si difendono quelle nicchie di vita e di bellezza, come i fiumi e i piccoli borghi di Toscana, che come in un mosaico rendono questo territorio tra i più suggestivi e visitati al mondo. Ma ricordiamoci che, per il problema dei rifiuti, la prima cosa da fare è produrne di meno e sviluppare un'efficiente filiera del riciclo, dalla differenziata alla messa in opera degli impianti necessari».

I dati e i numeri toscani dell'edizione 2011 di Puliamo il Mondo sono stati presentati stamane nel corso di una conferenza, presso la Provincia di Firenze alla presenza di Piero Baronti, presidente di Legambiente Toscana, Renzo Crescioli, assessore provinciale all'Ambiente e presidente dell'Associazione per l'Arno, Luciano Rossetti, direttore sez. soci Unicoop Firenze e il vicepresidente di U.R.B.A.T. Marco Bottino.

Secondo l'assessore Renzo Crescioli le giornate dedicate all'Arno sono «un altro passo in direzione del riavvicinamento di un pezzo prezioso del territorio, come i corsi d'acqua, alle nostre comunità. Troppo spesso nel passato le aree fluviali sono state lasciate abbandonate al degrado, e portarvi Puliamo il Mondo significa innanzitutto lanciare un messaggio: la riqualificazione delle sponde dei nostri fiumi passa da un impegno congiunto di istituzioni, associazionismo e cittadini».

«Unicoop Firenze è da sempre impegnata, attraverso la presenza delle nostre sezioni soci, nel sostegno della campagna di Legambiente. Infatti, ha da tempo inserito nelle sue priorità l’impegno verso il rispetto per l’ambiente. Recentemente stiamo portando avanti una campagna nazionale in difesa delle foreste, dei parchi e della ruralità, che cerca di “condizionare” il mercato rispetto all’uso indiscriminato che viene fatto nel prelievo delle materie prime». E' quanto sostiene il direttore sez. soci Unicoop Firenze Luciano Rossetti.

Venerdì 16 settembre a Firenze, in occasione della manifestazione Expo Rurale 2011 promossa dalla regione Toscana, i volontari di Legambiente si ritroveranno alle ore 10 al piazzale Kennedy insieme alle sezioni soci Coop, all'Associazione per l'Arno, Arci, Uisp, U.R.B.A.T. (consorzi di bonifica), Coldiretti e i titolari e dipendenti dell'azienda KPMG. Parteciperanno anche i ragazzi delle scuole per ripulire le sponde del fiume e l'interno del parco delle Cascine. L'iniziativa è l'anteprima della grande manifestazione congiunta Puliamo il Mondo - Angeli del Bello, che avrà luogo il giorno 24 settembre in vari luoghi dell' Arno.

Sabato 17 settembre a Poppi (Arezzo) i volontari, con la partecipazione di Arci, Uisp, soci Coop, Associazione per l'Arno, Arcipesca, si ritroveranno presso il centro sociale circolo “Il Kontagio” per ripulire gli argini dell'Arno e di un piccolo affluente (il Roiesine) che attraversa l'abitato. Il progetto coinvolgerà i ragazzi della scuola media dell'Istituto comprensivo B.B. Pecci, i ragazzi del centro C.T. La Rondine di Baciano, un gruppo di rifugiati politici provenienti da paesi africani ospiti di Arci Arezzo e i volontari di Legambiente Casentino. A fine mattinata ci sarà il lancio della mostra “Pista ciclabile lungo l'Arno in Casentino” e la proiezione del cortometraggio “Biutiful Cauntri” (Ecomafia in Campania). Domenica 18 settembre ad Empoli (ritrovo ore 9.00 zona ex macelli, accanto Asl di via Razzalupi) verrà effettuata la pulizia nella zona di via Alzaia dove saranno rimossi i rifiuti abbandonati lungo le sponde del fiume Arno, che, successivamentae, verranno differenziati grazie ai sacchi e contenitori forniti da Publiambiente. L'iniziativa è promossa dal Circolo di Legambiente Empolese Valdelsa e dal Comune di Empoli in collaborazione con Publiambiente, Associazione per l'Arno, Coop, Agrado, le Pubbliche Assistenze Riunite, l'Agesci, la UISP, il Cetras, Lilliput,WWF, ARCI, e AUSER.

Giovedì 15, in occasione dello “sciopero dei comuni” contro i tagli contenuti nella Finanziaria avrà luogo la seconda Maratona Web: per un giorno, 800 tra siti d'informazione e istituzionali, insieme ad Uncem, Anci e Legambiente, attueranno un network nazionale (con il suo nodo centrale a Firenze) finalizzato al dialogo sulle strategie per la difesa dei piccoli comuni. Tema che sarà centrale anche mercoledì 21, a Montecarlo (LU), quando scuole e associazioni di volontariato si uniranno agli amministratori nella pulizia del territorio.

«Quest’anno i Consorzi di bonifica della Toscana hanno deciso di partecipare in forze a “Puliamo il Mondo”- spiegano Fortunato Angelini e Marco Bottino, presidente e vicepresidente dell’Urbat, l’Unione dei Consorzi di Bonifica e Irrigazione della Toscana - Aderiamo con entusiasmo a questa manifestazione che da anni valorizza i corsi d’acqua sui quali lavoriamo. Siamo contenti di combattere insieme a Legambiente una battaglia per il decoro di fiumi e canali, la cui manutenzione è essenziale per favorire la sicurezza idraulica in un paese caratterizzato da un grave dissesto idrogeologico».

Nel 2011 la Toscana è tra le protagoniste di Puliamo il Mondo con 161 comuni su 287 (oltre alla partecipazione di 150 scuole), un record di adesioni che anche quest'anno posizionano la nostra regione tra le prime in Italia. Saranno infatti rese a nuovo e passate al setaccio ben 350 aree disseminate in tutto il territorio regionale. Una campagna di pulizia e di educazione alla sostenibilità che prevede la partecipazione di 80 mila volontari e che comunica la necessità di riappropriarsi del proprio territorio e di salvaguardare le tipicità e le eccellenze dei piccoli borghi, formalmente mantenuti in vita con le ultime modifiche alla Finanziaria, ma in realtà svuotati di ogni funzione.

Anche quest'anno Firenze (con 36 comuni su 44, 82%) e Prato (7 comuni su 7, 100%) si confermano province capofila. Ampia la partecipazione all'edizione 2011 di Puliamo il Mondo anche nella province di Livorno (70%, 14 comuni su 20) e Lucca (57%, 20 comuni su 35). Seguono le province di Grosseto (16 comuni su 28, 57%), Arezzo (49%, 19 comuni su 39), Siena (50%, 18 comuni su 36), Pisa (21 comuni su 39, 54%) e Pistoia (9 comuni su 22, 41%). Molto ridotta, invece, la partecipazione della provincia di Massa Carrara, dove solo un comune su 17 (6%) ha dichiarato la sua adesione. Lo specchio della situazione complessiva mostra un totale di 161 comuni su 287, per una percentuale del 56%.

Ma in tutte le province della Toscana tanti altri comuni chiameranno a raccolta cittadini di tutte le età ma anche amministratori, ragazzi delle scuole e volontari che, per un giorno, contribuiranno a restituire luce ai loro centri abitati e ai loro territori. E' il caso di Forte dei Marmi (LU), che per l'occasione, venerdì 23 settembre presso l'A.N.P.I.L. Dune del Forte, organizza la pulizia dell'area e la merenda al sacco nel boschetto retrodunale con distribuzione di gadgets ai giovani partecipanti. A Santa Maria a Monte (PI), invece (sabato 24 settembre), verrà effettuata la pulizia dell'area boscata adiacente all'istituto comprensivo di Via Querce, dove saranno i ragazzi stessi a decidere la collocazione dei cestini per la raccolta differenziata. Dimostrazione di raccolta differenziata anche con gli "asini spazzini", i quali ogni giorno sono protagonisti, nel piccolo borgo, della raccolta Porta a porta. Infine a Sinalunga (Siena - sabato 17 e domenica 18 settembre) tra piazza Garibaldi ed il teatro Comunale si terrà il “Mercatale” (mercato di prodotti a filiera corta), seguito da caccia al tesoro e dal convegno "La discarica delle Macchiaie é chiusa”. Chiuderà la due giorni di Sinalunga l'iniziativa "Puliamo il mondo con gli amici a 4 zampe" cui parteciperanno i volontari accompagnati dai loro cani.

Anche quest’anno il Comune di Pontassieve aderisce con un’iniziativa che si svolgerà sabato 17 settembre dalle ore 9.00 con ritrovo ai Giardini delle Montagnole (piazza Mosca). A tutti i partecipanti saranno distribuiti i kit di Legambiente per la pulizia della città. Una caccia al tesoro a tappe ideata e guidata dai volontari del circolo Legambiente Verdemondovaldisieve, Caccia al rifiuto, coinvolgerà i partecipanti nell’attività di raccolta rifiuti e pulizia che si svilupperà lungo un percorso che terminerà al Centro Commerciale Coop Valdisieve dove saranno premiate le squadre vincit rici del gioco e saranno consegnati dei gadget-ricordo a tutti i partecipanti.
Previsto anche una merenda base di schiacciata e pizza offerta dalla Unicoop Firenze.
“Il decoro del nostro territorio – spiega l’Assessore all’ambiente Leonardo Pasquini – è un valore importante e questa giornata vuole essere lo stimolo per un impegno concreto e quotidiano da parte di tutti, amministrazione e cittadini”.

Per informazioni su tutte le iniziative, contattare i circoli locali di Legambiente, i comuni interessati o consultare il sito www.puliamoilmondo.it

Per maggiori informazioni: www.legambiente.it


Redazione Nove da Firenze