Mostra dell’Artigianato: il programma di domani

Al via nel ricordo dei bambini di Beslan. “Fattoria Maremma”: il “baby parking” gratuito di Confartigianato e Latte Maremma.


FIRENZE — FIRENZE– Il prologo si è svolto davanti alle mura della fortezza: grappoli di candidi palloncini bianchi lanciati al cielo sulle note di una melanconica aria russa intonata da una cantante lirica, anche lei russa, omaggio e ricordo nel piazzale a loro dedicato ai 186 bambini e bambine vittime dal massacro di Beslan, che si consumò quando nel 2004 le forze speciali entrarono nella palestra dove trentadue separatisti islamici della Cecenia avevano sequestrato, da tre giorni, mille e duecento persone. Beslan è una città dell’Ossezia del Nord, una repubblica autonoma della federazione russa. L’Ossezia è presente alla settantacinquesima edizione della mostra dell’artigianato di Firenze. Da qui l’iniziativa, a cui ha partecipato anche il presidente della Toscana Enrico Rossi. Quando i palloncini sono stati lanciati in cielo, non senza commozione, erano le undici. Subito dopo, all’interno della Fortezza da Basso di Firenze, si è aperta la cerimonia di inaugurazione di “Art”. Una battuta con i rappresentanti della città di Nanchino, una delle sei a ntiche capitali della Cina, gemellata dal 1979 con Firenze. Quindi il taglio del nastro, a due mani, del presidente Enrico Rossi (accompagnato dall’assessore alle attività produttive, Gianfranco Simoncini) e del sindaco Matteo Renzi, seguito da una processione tra gli stand della mostra. Prima tappa il padiglione della Valle d’Aosta, regione ospite: grandi foto d’epoca e sculture di legno, tra abeti (veri), vini e gustosi manicaretti. Nello stand di Nanchino un’artista della carta, con un foglietto nero e un paio di forbici in mano, ‘scolpisce’ dal vivo forme, animali e profili di persona. Lì vicino c’è l’India, il Tibet, la Russia. All’ultimo piano spazio al gusto e alle produzione gastronomiche. Sono oltre ottocento gli espositori quest’anno della mostra internazionale dell’artigianato, visitabile fino a domenica 8 maggio. C’è anche una stand, all’aperto, dedicato alla Tunisia : ad accogliere i visitatori una grande scritta, “La rinascita di Cartagine”. Spazio al ‘saper fare’ di paesi vicini e lontani, ma anche alle eccellenza della tradizione toscana. E appena inaugurato il pubblico non si è fatto attendere troppo. “L’artigianato in fondo è una forza della Toscana: non c’è da meravigliarsi – commenta e sottolinea ai giornalisti presenti il presidente della Regione, Enrico Rossi – La Toscana è artigianato: è anche artigianato. Un artigianato di cui siamo maestri da secoli e che produce export”. “Certo – ammette Rossi – veniamo da un periodo di crisi. Ma gli artigiani stanno stanno reinvestendo e questo fa ben sperare per il futuro. Fin quando produrremo oggetti così raffinati e di alta qualità ci sarà sempre spazio per esportarli: a cominciare dalle borghesie in ascesa dei paesi emergenti”. “E gli artigiani – conclude il presidente – vanno per questo aiutati e sostenuti”.

E’ iniziata così alla Fortezza la 75^ edizione di ART, la Mostra Internazionale che fino a domenica 8 maggio raccoglie produzioni artigiane d’eccellenza provenienti da ogni angolo d’Italia e del mondo, con la Spagna a far la parte del leone come paese ospite d’onore a fianco di Tunisia, Cina, Russia, Brasile, India e le rappresentanze di una cinquantina di paesi esteri con il 39% provenienti dall’Asia, il 24% dall’Africa, il 23% dall’Europa, il 10% dal Sud America e il 4% da Australia e Oceania. Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato il Presidente della Giunta regionale, Enrico Rossi, il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, il vicesindaco, Dario Nardella, il Presidente della CNA nazionale, Ivan Malavasi, il Presidente della Confartigianato nazionale, Natalino Guerrini, l’assessore alle attività produttive della Valle d’Aosta, Ennio Pastoret, il console generale della Spagna e della Tunisia, i presidenti e direttori delle associazioni di categoria regionali e provinciali e varie presenze istituzionali italiane e dei paesi esteri partecipanti. Fitto il calendario degli eventi in programma domani 1 maggio. Nello Spazio Tibet assisteremo ad una Cerimonia del Mandala mentre lo stand del Giappone dalle 12 alle 13 a cura di Lailac offrirà dimostrazioni di cucina giapponese e nell’area Spagna, occasione ghiotta per gli appassionati di ballo con performance e corso di flamenco. L’appuntamento al piano Inferiore dello Spadolini è alle ore 12-12,30, 16-17,30 e 20-21.
Sempre in serata, dalle 20 alle 21, da non perdere, lo spettacolo Il lamento di Gaia il concerto sonoro vibrazionale di tam armonici, strumenti simili al gong, dell’artista empolese Marcello Calasso.
Per i più piccoli, c’è attesa per lo spettacolo di magia del Mago bodeN, allestito nello spazio ‘nursery’ al piano Attico del padiglione Spadolini.

Si chiama “Fattoria Maremma” ed è il “baby parking” ad ingresso gratuito che Confartigianato Imprese Firenze, Consorzio Latte Maremma e Firenze Fiera hanno allestito alla Fortezza da Basso di Firenze, per i piccoli visitatori della 75° edizione della Mostra internazionale dell’artigianato. Oltre 150 metri quadri al piano attico del Padiglione Spadolini che riproducono l’ambiente tipico della fattoria maremmana. E poi piccoli trattori a pedali con cui percorrere gimkane, tantissimi giochi e materiale per leggere, scrivere, disegnare e dipingere. Tutto, sotto la cura e l’attenzione di educatrici professioniste. “Un’iniziativa che nasce da un’idea di Donne Impresa, il movimento femminile di Confartigianato – spiega Angela Raveggi, che ne è il presidente – per contrastare il tipico problema delle madri imprenditrici e lavoratrici: quello di conciliare vita privata e vita lavorativa. Quest’anno le imprenditrici potranno così servirsi, in modo del tutto gratuito, dell’area, che sarà naturalmente a completa disposizione di tutti i bambini che accompagneranno i visitatori”. “Un servizio che valorizza indirettamente l’artigianato – aggiunge Gianna Scatizzi, presidente di Confartigianato Imprese Firenze – Infatti, permetterà ai genitori di godersi la mostra con ritmi ‘da adulti’ ed ai bambini di passare ore in allegria, in compagnia di tanti coetanei”. “E’ doveroso contribuire alle iniziative che animano un territorio su cui Consorzio Latte Maremma svolge la sua attività, ancor più considerando che l’area è il capoluogo della nostra regione e la sede del 1° deposito distaccato da Grosseto fondato, ormai tanti anni fa, dal Consorzio” dichiara il presidente Fabrizio Tistarelli. “Un modo – aggiunge – per celebrare il nostro 50° anniversario che prenderà ufficialmente il via sabato 7 maggio, con una serata che ripercorrerà la storia di Latte Maremma attraverso una mostra fotografica, festeggiando l’anniversario, all’insegna della musica e dell’enogastronomia tipica di qualità, con tutti coloro che vorranno parteciparvi (dalle ore 16.30 a notte, Piazza Barzanti, Grosseto). Il servizio di babysitting è rivolto ai bambini che hanno compiuto i tre anni di età e si svolge tutti i giorni di apertura della Mostra dell’artigianato, dalle ore 15.00 alle ore 20.00, ed il sabato e la domenica anche dalle ore 10.00 alle 12.00. Ai bambini saranno offerti simpatici gadget e, previo consenso dei genitori, gustosi prodotti della gamma Latte Maremma.

Alla Fiera dell'Artigianato per la prima volta ed in esclusiva il video del Massaggio Pediatrico Tuina. Sarà possibile ritirarlo gratuitamente presso lo stand di Prima Spremitura, la linea cosmetica toscana che sta conquistando il mondo con i suoi prodotti a base di olio extravergine di oliva toscano col marchio IGP biologico. Prima Spremitura in quanto linea cosmetica assolutamente naturale è attenta a promuovere le pratiche di buona salute e il Tuina è sicuramente tra queste, seppur ancora poco conosciuta. Con il termine Tuina si indicano le tecniche manuali tradizionali cinesi per mantenere o ripristinare lo stato di salute e l'equilibrio energetico della persona. E' costituito da un insieme di tecniche manuali che, applicate sui vari distretti del corpo, promuovono la circolazione di sangue e liquidi , migliorano la funzionalità di muscoli tendini e articolazioni, determinando una sensazione di profondo benessere. Un tipo particolare di Tuina è quello pediatrico, rivolto ai bambini fino ai 7-8 anni di età. Il tuina pediatrico può essere un ottimo strumento che svolge un ruolo preventivo sulle malattie contribuendo al rinforzo costituzionale. Le indicazioni classiche sono: coliche del lattante, stipsi o diarrea, inappetenza, suscettibilità alle malattie invernali: tosse, catarro, asma, rinite, disturbi del sonno, irrequietezza, iperattività, ritardi dello sviluppo. Le tecniche sono abbastanza semplici e possono essere facilmente imparate dai genitori. Docente del corso è Stefano Mazzoli, operatore Tuina e Qigong e docente di Tuina FISTQ (Federazione Italiana Scuole di Tuina e Qigong). Si è formato presso la Scuola di Agopuntura di Firenze ed il Centro di Discipline Orientali di Vinci. Si è specializzato in Tuina pediatrico presso l'ambulatorio di Medicina Cinese per bambini Xiaoxiao di Milano con il quale mantiene rapporti di collaborazione. L'ambulatorio, diretto dalla dr.ssa Elisa Rossi, è attivo dal 2005 e con il sostegno della FISTQ porta avanti dei progetti pilota, come ad esempio quello per la prevenzione delle malattie respiratorie ricorrenti e quello specifico per bambini con ipercinesia, difficoltà di attenzione o disturbi del sonno. Prima Spremitura è un prodotto dall'azienda Idea Toscana, è il rappresentante ideale della storica tradizione artigiana toscana di qualità. La ricchezza della formulazione, appositamente studiata per mantenere inalterato l'equilibrio idrolipidico della pelle, fa di questa preziosa ricetta una vera e propria esperienza sensoriale e olfattiva per uomini e donne. I prodotti dell'esclusiva linea di bellezza che rispetta la pelle, l'ambiente, il territorio e la salute stanno conquistando l'attenzione del mondo: è già presente sui mercati di diversi paesi europei, America, Asia e Australia. I prodotti della linea Prima Spremitura rispettano la materia prima e cioè l'Olio Extra Vergine di Oliva Toscano "IGP" Biologico ed il suo Disciplinare di Produzione imposto dal Consorzio di Tutela dell'Olio Extravergine di Oliva "Toscano IGP. Ecco perché l'olio scelto, non viene modificato in alcun modo, utilizzandolo proprio come arriva dai frantoi, dopo adeguato controllo e certificazione. Così facendo si trasferiscono alla pelle tutti i benefici che questo prezioso principio attivo contiene per nutrire e idratare l'epidermide. E' stato provato scientificamente che l'olio Toscano è particolarmente indicato come schermo contro i radicali liberi, causa dell'invecchiamento, in quanto è ricco di Grassi Monoinsaturi e Polinsaturi, ha una bassissima acidità ed é facilmente metabolizzabile dall'organismo umano, oltre ad essere ricco di polifenoli, tocoferoli fra cui la vitamina E. Il dosaggio dell'Olio Extravergine di Oliva "Toscano IGP" Biologico è calibrato in funzione della tipologia e funzionalità del formulato cosmetico, in modo da non lasciare alcun residuo di untuosità, soprattutto tenendo conto che l'olio impiegato è un olio nativo, estremamente ricco, rispetto agli altri oli vegetali impiegati in cosmetica, di principi attivi, preziosi per la pelle. Prima Spremitura nasce dalla genialità tutta toscana di due imprenditori: Antonio Pieri e Ludovico Martelli. Collaborando attivamente con il Consorzio per la Tutela dell'Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP, partner inscindibile del progetto, hanno a disposizione ben 11mila aziende associate, tra cui oltre 500 imbottigliatori, quasi 400 frantoi e ben 6 milioni di piante iscritte, ovvero il marchio Toscana nel mondo, per avere l'olio di cui hanno bisogno. Tutti gli anni, in novembre, gli agricoltori consorziati sono al lavoro per fornire al più presto solo l'olio migliore per la lavorazione cosmetica. "I nostri competitors - spiega Antonio Pieri - utilizzano oli vegetali dei più diversi tipi tra i quali anche quello di oliva. In questi casi gli oli scelti sono raffinati, manipolati, trattati a livello chimico-fisico per migliorarne la trasparenza, le caratteristiche olfattive e la stabilità. Facendo ciò vengono meno alcune delle proprietà degli oli nativi, perdendo così buona parte del loro valore salutistico". Il Consorzio per la tutela dell'Olio Extravergine di Oliva Toscano IGP garantisce l'autenticità dell'olio Toscano; un olio che, dall'oliveto al frantoio, fino all'imbottigliamento, viene prodotto obbligatoriamente all'interno dei confini territoriali della Toscana, come previsto dal Disciplinare di Produzione dell'Olio Extravergine di Oliva Toscano ad Indicazione Geografica Protetta la cui conformità è attestata da Certiquality, l'ente autorizzato dal Ministero alle attività di controllo. Le altre linee di prodotti di Prima Spremitura: la cartoleria, i prodotti di arredo e la linea cortesia per alberghi e agriturismi.

Redazione Nove da Firenze