Dal 1 al 23 agosto la XIII edizione del Festival della Val d’Orcia e la XXIX edizione del Festival internazionale di Montalcino


La Val d’Orcia, patrimonio mondiale dell’umanità Unesco, ospiterà l’unica data italiana per l’estate 2008 di Paolo Conte. Il cantautore astigiano, impegnato in un tour che toccherà le più importanti città europee, chiuderà, infatti, sabato 23 agosto nella Fortezza di Montalcino la XIII edizione del Festival della Val d’Orcia XXIX edizione del Festival Internazionale di Montalcino in programma dal 1 al 23 agosto 2008 nei luoghi più suggestivi del Parco Artistico Naturale e culturale della Val d’Orcia (Castiglione d’Orcia, San Quirico d’Orcia, Pienza, Montalcino e Radicofani). Il ricco patrimonio naturale, di bellezze paesaggistiche, tradizioni artistiche e culturali farà da sfondo ad un mese di appuntamenti di teatro e musica con artisti nazionali e internazionali. Anteprima del Festival venerdì 4 luglio nella Fortezza di Montalcino con uno dei maestri del teatro italiano, Paolo Poli che presenterà Favole spettacolo in cui interpreta ed evoca magistralmente personaggi e luoghi delle fiabe di Perrault e di Madame le Prinoc Beaumont. Al pianoforte Antonio Ballista accompagna la narrazione e i pupazzi creati da Emanuele Luzzati ricreano le atmosfere magiche dei racconti. Venerdì 1 agosto nella piazza del Duomo di Pienza, la città ideale di Pio II, apertura del Festival in esclusiva per la Toscana, con il folk dei The Chieftains, il leggendario gruppo irlandese di Paddy Moloney, mentre domenica 3 agosto a Castiglione d’Orcia Amanda Sandrelli porterà in scena il suo spettacolo Storie di tango e passioni. Da non perdere poi giovedì 7 agosto un nuovo appuntamento con il grande teatro a Montalcino grazie allo spettacolo a produzione del Festival della Valdorcia di Maurizio Lombardi che porterà in scena sul palco del teatro Astrusi “Pugni di Zolfo. Storia di un Caruso”. Venerdì 8 agosto sarà poi la volta del gruppo rivelazione del rock sofisticato italiano. I Baustelle torneranno, infatti, nella terra da cui sono partiti, il senese, con un concerto unico in esclusiva negli Horti michelangioleschi di San Quirico d’Orcia. Pianista della scena musicale più innovativa e personaggio di riferimento, in Italia e all’estero, per la ricerca musicale tra classicità e sperimentazione elettronica Roberto Cacciapaglia suonerà lunedì 11 agosto nella piazza San Pietro nel cuore di Radicofani ai piedi della Rocca di Ghino di Tacco. Naat Veliov e The Original Kocani Orkestar, un vortice di timbri e accenti che esalta le melodie meticcie nate dalla combinazione di oriente ed occidente, delle tradizionali musiche balcaniche e della musica pop occidentale, suoneranno venerdì 15 agosto “immersi” nelle acque termali di Bagno Vignoni. Un programma, quello del Festival della Val d’Orcia, di grande intensità arricchito martedì 12 agosto nella celebre Rocca d’Orcia messaggera di pace nel mondo Unesco da Massimo Giuntini e i Ductia e mercoledì 13 agosto, sempre a Rocca d’Orcia, dal concerto di musica antica dell’Accademia degli Ottoboni di Roma.
Musica come ambasciatrice di amicizia in grado di unire territori diversi e unici ciascuno nel proprio genere. Saranno infatti le “Arie per violoncello e rose” a sancire il gemellaggio tra il Festival della Valdorcia e il Festival MusicalGiglio. Un concerto unico dove la musica dei violoncelli di Riccardo Agosti e Daniela Petracchi si diffonderà sabato 2 agosto tra la suggestione creata dal Giardino delle Rose degli Horti Leonini a San Quirico d’Orcia.

Redazione Nove da Firenze