I butteri a Legnaia: domenica il 'Gioco della rosa'
Mercatini di primavera: nell’empolese-valdelsa quelli di Coldiretti e a Pienza
Riapre il Parco dei Renai


30 marzo 2007 – Una giostra equestre spettacolare per animare le ‘Feste di Primavera’. La serie di eventi organizzati dalla Cooperativa Agricola di Legnaia al centro agro-commerciale di Sollicciano, in via Baccio da Montelupo 180, proporrà domenica 1° aprile (dalle 16) l’entusiasmante appuntamento con il ‘Gioco della Rosa’, manifestazione della tradizione storico-folcloristica della Maremma. Protagonisti di quest’affascinante sfida saranno i butteri di ‘Dimensione Maremma’, dell’azienda agricola ‘La Forra’ di Montegonzi, chiamati a giostrare sui loro splendidi destrieri maremmani sul prato del centro di Sollicciano. Il ‘Gioco della Rosa’ sarà l’evento clou dell’appuntamento, che vivrà anche su sfide di staffetta e velocità. Per coinvolgere anche i più piccoli nello spirito equestre della domenica, nel corso del pomeriggio, ci sarà la possibilità per tutti i bambini presenti di effettuare piccole passeggiate a cavallo. Il ‘Gioco della Rosa’ è un evento tipico della tradizione maremmana e nasce da una vicenda che si perde nella notte dei tempi, fra storia e leggenda. Si narra che un giovane innamorato, mentre cavalcava per raggiungere il paese della sua bella, si fermasse sovente nei giardini degli amici che si trovavano lungo la strada, per rubare alcune rose e che questi, scoperto il ‘reo’, lo inseguissero per riprendersi i fiori. Oggi la giostra equestre si disputa su un rettangolo verde di 12 metri per 15, da cui non si può uscire, con sfide di 3 minuti che impegnano squadre composte da 3 o 4 cavalieri. L’obiettivo è quello di strappare la rosa applicata sul braccio dei rivali, salvaguardando nel contempo la propria. In occasione delle iniziative de ‘La primavera in città’, il centro agricolo-commerciale di Sollicciano, in via Baccio da Montelupo 180, sarà straordinariamente aperto la domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Gli appuntamenti domenicali con le ‘Feste di primavera’ alla Cooperativa Agricola di Legnaia proseguiranno con la Giornata degli aquiloni (15 aprile), con la Campagna in città (mostra zootecnica di animali della fattoria, 22 aprile), e con l’inedita ricostruzione di un cantiere e di scene di lavoro agricolo con modellini di macchine operatrici telecomandati (il 29 aprile).

Parte questa domenica da Fucecchio, in Piazza Montanelli, l’appuntamento tradizionale con i mercatini di primavera. L’iniziativa, organizzata e promossa da Coldiretti con la collaborazione dei comuni dell’Empoli-Valdelsa, ha l’obiettivo di promuovere e valorizzare i prodotti tipici locali attraverso una vetrina enogastronomica itinerante e allo stesso tempo sorprendente per la varietà delle prelibatezze che scenderanno in piazza per mettersi in mostra e farsi apprezzare. Appassionati o semplici curiosi di passaggio nelle piazze dei “Mercatini di Primavera” nei mesi di aprile, maggio e settembre, potranno trovare, assaggiare ed eventualmente acquistare, vino, olio, miele e gli altri prodotti delle api, frutta e verdura di stagione, formaggi di pecora, mucca e capra, marmellate e conserve, piante aromatiche, biscotti e pane artigianale, fiori e piante. “L’appuntamento con i mercatini di Primavera – presenta l’iniziativa Claudio Lombardi, responsabile Coldiretti – ha lo scopo di favorire il contatto diretto tra consumatore e produttore annullando il gap tradizionale che esiste tra chi vende e acquista. A Fucecchio, come a Empoli, poi Vinci, Certaldo si offrirà la possibilità di conoscere i prodotto locali e i produttori, promuovendo quella cultura di filiera corta che la nostra organizzazione ritiene essere una priorità. Non è una vetrina – conclude - per i soli turisti, lo è per prima cosa, per gli abitanti dell’empolese e zone limitrofe che spesso non conoscono i prodotti agroalimentari e i sapori della terra in cui vivono, e dove poterli acquistare direttamente nelle aziende agricole”. Ecco dove e quando inoltrarsi nei profumi dei mercatini: Aprile: 1 a Fucecchio, 14 a Empoli, 25 a Vinci, 29 a Certaldo. Maggio: 1 a Gambassi Terme, 6 a Castel Fiorentino (Agricola 2007), 13 a Montaione. Settembre: 1 a Cerreto Guidi, 9 a Montespertoli e il 16 a Montelupo Fiorentino.

Arte e artigianato animeranno la giornata di domenica 1 aprile a Colle di Val d'Elsa. A partire dalle ore 10.30 l'area Boschi, nella zona adiacente Piazza Arnolfo, ospiterà Artingegno, la mostra-mercato di creazioni artistiche, bricolage e découpage curato dall'associazione "Il regno delle Idee". Saranno presenti anche alcuni stand con prodotti biologici e tipici del territorio. Alle ore 11 presso la Galleria Il Teatro verrà inaugurata la mostra di pittura di Claudia Salvadori, artista della Valdelsa fiorentina. L'esposizione è promossa dall'Associazione Pro Loco con il patrocinio dell'amministrazione comunale e rimarrà aperta fino a domenica 15 aprile, nei giorni di sabato e festivi dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19.

Nuovi appuntamenti con il Mercatino dei prodotti biologici e tradizionali della Val d'Orcia. L'iniziativa prenderà il via a Pienza domenica 1 aprile e tornerà ogni prima domenica del mese fino a dicembre, offrendo ai visitatori l'opportunità di degustare i sapori di questa terra e di scoprire le tradizioni di questa affascinante zona della Toscana. In occasione della festività di Pasquetta, lunedì 9 aprile, inoltre, è prevista un'edizione straordinaria del Mercatino dei prodotti biologici e tradizionali della Val d'Orcia.
L'iniziativa proporrà, come ogni anno, un itinerario insolito per le vie di Pienza, partendo da Piazza Galletti, dalle ore 9 alle ore 19. I prodotti tipici avvolgeranno il centro storico del paese con i loro profumi e con i loro sapori, in una perfetta simbiosi tra storia, cultura, tradizioni e le caratteristiche medievali di questo angolo di Val d'Orcia. Un simile itinerario, inoltre, offrirà la possibilità di rivalutare anche un'area meno turistica del centro storico della città, conosciuta soprattutto per le sue caratteristiche rinascimentali.
Il Mercatino dei prodotti biologici e tradizionali della Val d'Orcia è promosso dal Comune di Pienza, assessorati al turismo e commercio e agricoltura. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l'Ufficio Informazioni Turistiche di Pienza al numero 0578-749905 oppure l'Ufficio turismo e commercio del Comune di Pienza al numero 0578-748502 oppure 0578-749796. Il programma dell'iniziativa prevede un appuntamento mensile con edizioni straordinarie il 15 agosto ed il 9 dicembre.
Domenica 1 aprile ricorre l'appuntamento di commemorazione della Battaglia di Monticchiello ; la manifestazione ricorda la strage di quattordici partigiani giustiziati in seguito al rastrellamento da parte delle truppe fasciste senesi e da quelle tedesche durante la Seconda Guerra Mondiale. L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Pienza, dall'Anpi di Monticchiello, dall'Associazione combattenti e reduci di Pienza e dall'Anpi di Pienza, ricorda ogni anno, da quel lontano 6 aprile del 1944, la battaglia partigiana di Monticchiello. Le celebrazioni cominceranno la mattina di domenica 1 aprile a Pienza, quando alle ore 10.30, presso il giardino pubblico di Piazza Dante Alighieri, sarà inaugurata una lapide in memoria del comandante partigiano Walter Ottavini. Seguirà un omaggio ai cippi dei partigiani caduti Mario Mencattelli - medaglia d'oro al valore militare - e Marino Cappelli - medaglia d'argento al valore militare. Nel pomeriggio, le celebrazioni si sposteranno nel borgo di Monticchiello dove, alle ore 16 si daranno appuntamento in Piazza Nuova tutte le delegazioni invitate alla cerimonia e al corteo per le vie cittadine. Il discorso di commemorazione della Battaglia sarà tenuto Ezio Raspanti, partigiano e medaglia d'argento al valore militare.

Nuova stagione al via nell’oasi verde-azzurra della Piana fiorentina. Partirà il prossimo 1° aprile l’estate 2007 del parco dello “Stato libero dei Renai” di Signa (Firenze). Una stagione segnata da importanti novità che scatteranno progressivamente nel corso di aprile e con l’avvicinarsi della stagione estiva. Prima di tutto, il collegamento diurno tra lotto zero (venticinque ettari) e lotto uno (trentacinque ettari), che permetterà di godere dei sessanta ettari di laghi, isolette, piste ciclabili, attrezzature sportive, strutture per il bird-watching e l’osservazione del mondo naturale. Il primo ad aprire sarà proprio il lotto zero, mentre dal 1° maggio sarà la volta del lotto uno. Fra le altre novità di quest’anno, la possibilità di dedicarsi al Kitesurf (il surf collegato al parapendio che consente salti ed esibizioni) nel lotto 1 e la presenza delle “Giacche Verdi” che troveranno nel parco la loro ‘casa’. Le Giacche Verdi, associazione di volontariato ambientale, si occuperanno di controllare, muovendosi a cavallo, la stecca dell’Arno, all’interno del parco. Grazie ai volontari dell’associazione, sarà possibile anche fare il «battesimo della sella», ossia provare per la prima volta a cavalcare. Il “Lotto zero” accentuerà inoltre il carattere di oasi naturale, in collaborazione con il Wwf. Proprio in quest’area sorgerà un rinnovato percorso naturalistico che porterà i visitatori alla scoperta delle specie protette che hanno fatto del parco il loro habitat.
E da quest’anno, i “cittadini” dello Stato Libero dei Renai, avranno anche il loro “passaporto”: dal 1 giugno all’ingresso del parco, sarà in funzione un info-point dove acquistare una card personalizzata con nome e fotografica, che consentirà di ottenere facilitazioni e sconti del 10% in tutti i servizi all’interno del parco. Nel “lotto zero” del parco resteranno inoltre aperti: la pista da skateboard, a ingresso gratuito, la piscina semi-olimpionica di 25 per 12,5 metri, con corsi di nuoto e attività sportive, ma anche con un nuovo bar gazebo per light lunch, cocktail e feste in piscina; la parete per free-climbing (8 metri su due lati) gestita dal Gruppo Trekking di Signa, fra corsi, dimostrazioni e allenamenti di arrampicata; i campi per beach-volley con fondo in sabbia e quelli per calcetto e tennis, realizzati in erba sintetica di 2,7 cm, secondo le norme della Figc e dotati di spogliatoi con acqua calda, docce e infermeria. Come ogni anno, sono previsti gare e tornei, dedicati ad appassionati e sportivi dei più diversi livelli. Sempre nel “Lotto zero” proseguirà l’attività del Minigolf Adventure così come quella dei solarium in erba e in sabbia, accanto alla piscina e sulle rive del lago, con noleggio di sdraio, lettini e ombrelloni; il ristorante, pizzeria e music bar Chiringuito dei Renai, aperto su una splendida terrazza verde sulle rive del lago. Infine, percorsi trekking e mountain bike, giochi gonfiabili per bambini da zero a 12 anni, migliorati e potenziati e la boutique “Il Cormorano” con i gadget del parco.
Nel “lotto 1” del parco, nascerà un nuovo punto di ristorazione nello stabilimento balneare «Big Sur» (dove sono stati rinnovati anche gli arredi). Come lo scorso anno inoltre il Big Sur può contare su una spiaggia in sabbia naturale di circa 120 metri, con possibilità di fare il bagno e prendere il sole in riva al lago. Ma sarà potenziato anche il club nautico che ospita il noleggio di barche a remi, i corsi di vela della Lega Navale di Prato e il windsurf con Kia Orana. Tante novità anche al Beach Bar, a pochi metri dalla spiaggia, che incrementerà da quest’anno i servizi di ristoranzione. E per gli amanti della mountain bike verrà potenziata la pista ciclabile, proprio grazie ai nuovi collegamenti fra i due lotti, che andranno ad aggiungersi alla possibilità di raggiungere in bici il parco fiorentino delle Cascine.
Lo “Stato libero dei Renai” nasce da un progetto congiunto dell’Amministrazione comunale di Signa e della “Progetto Renai srl”, società proprietaria e realizzatrice dell’intervento, fondata e presieduta da Andrea Marzi. La gestione del parco è invece affidata alla “Isola dei Renai spa”, società a capitale misto pubblico-privato, a maggioranza pubblica, presieduta da Mario Primicerio.

Redazione Nove da Firenze