Per tutti gli appassionati del gusto ''Il Golosario 2007''


Si chiama “Il Golosario 2007” ed è la guida alle mille e più cose buone tutte rigorosamente ‘made in Italy’.
Frutto del lavoro del giornalista Paolo Massobrio, fondatore e presidente del movimento di consumatori Papillon, il volume (1.032 pagine, Comunica Edizioni, 23,50 Euro) seleziona regione per regione il meglio delle produzioni artigianali di qualità (paste, sughi, dolci, mieli, liquori, caffè, cioccolate, sfiziosità e ovviamente tanti salumi e formaggi), con una sezione speciale dedicata agli oli, ai vini d'eccellenza, e a 250 tra i migliori ristoranti nostrani. Imperdibile la “guida nella guida” rappresentata da circa 3.000 botteghe dove fare una spesa di qualità.
E per rendersi conto della mole di lavoro occorsa per redigere quest’ottava edizione del Golosario (profondamente rivista nella veste grafica) basta citare qualche numero: 876 artigiani del gusto meritevoli di attenzione, le cui produzioni tipiche sono riconducibili a 24 microbirrifici, 12 acetifici, 10 torrefazioni, 26 cioccolatieri, 69 artigiani del dolce, 189 caseifici, 51 produttori ortofrutticoli, 67 liquorifici, 24 produttori di confetture e marmellate, 42 apicultori, 37 mulini artigiani, 57 pastifici e riserie, 21 trasformatori di prodotti ittici, 135 salumifici, 100 produttori di sfiziosità sottovetro. E poi ancora le 3.000 Botteghe e Boutique del Gusto divise tra enoteche, panetterie, pasticcerie, gelaterie, macellerie, salumerie, gastronomie; le 2.300 cantine segnalate coi propri vini top; i 344 oleifici commentati dall’esperto Maurizio Pescari; i 250 ristoranti d'Italia.
In più, ad accompagnare il viaggio del lettore attraverso lo Stivale ecco ventuno vip che raccontano i sapori della loro terra di appartenenza: dall’editore Urbano Cairo per il Piemonte al sindaco di Milano Letizia Moratti per la Lombardia; dalla giornalista Monica Vanali per il Veneto al regista Pupi Avati per l’Emilia Romagna; infine, dalla show girl Rossella Brescia per la Puglia all’ex calciatore di Napoli, Cagliari e Chelsea Gianfranco Zola per la Sardegna.
“Il Golosario 2007 – spiega Paolo Massobrio – è diventato, con mia sorpresa, non più solo un manuale per appassionati ed esperti, ma anche una vera e propria guida turistica da tenere in auto. Per questo l’edizione 2007 è stata arricchita dalle cantine aperte che offrono anche servizi di ristorazione, ospitalità e degustazione, dal software per il palmare satellitare e dalla possibilità di accedere alle informazioni sui nostri 2.000 ristoranti del cuore. Questo libro rappresenta la messa in mostra di un sistema molto italiano che valorizza i paesi, le loro produzioni uniche, l’agricoltura ancora viva che cerca un riconoscimento da parte dei consumatori e della stessa ristorazione”.
E fra le sorprese che il Golosario 2007 riserva ai suoi lettori ce ne sono due… hi-tech: un software per il navigatore satellitare palmare (tipo Tom Tom Go) da scaricare gratuitamente dal sito www.clubpapillon.it con i 1.200 indirizzi golosi da non perdere ed il call center del gusto, 892.888.08, che offre in tempo reale la consultazione dei 2.000 ristoranti provati dall’equipe di Papillon. [S.R.]

Redazione Nove da Firenze