L'ORT e il Polo museale della Toscana protagonisti della rassegna “Ville e Giardini incantati”

Villa Poggio a Caiano

Dal 25 maggio al 22 giugno 2019, 12 concerti di musica da camera e itinerari d'arte nelle Ville medicee patrimonio Unesco dell'Umanità. Primo appuntamento il 25 maggio nella Villa della Petraia


Dopo il successo degli anni scorsi debutta il 25 maggio la terza edizione della rassegna di musica da camera e itinerari d’arte “Ville e Giardini incantati” nata dalla collaborazione tra la Fondazione ORT e il Polo museale della Toscana. Musica e arte saranno di nuovo protagoniste insieme in un originale percorso di 12 concerti (programmati dal 25 maggio al 22 giugno) per 5 diverse produzioni con i solisti, gli ensemble e i maestri dell’Orchestra della Toscana nelle Ville medicee della Petraia, di Cerreto Guidi, di Poggio a Caiano e nel Giardino della Villa di Castello.

Nella costruzione del programma musicale si è partiti dal concetto che il suono, la musica, vengono creati dallo spazio in cui prendono vita e forma. Si è scelto dunque di far rivivere quelle antiche architetture con proposte artistiche che hanno la funzione di offrire un rapporto armonico con il luogo. Le musiche di J.S.Bach, Haydn, Mozart, rivivono e si sentono a proprio agio in questi spazi, cosi pure autori come Mendelssohn, Fauré e Sibelius. Musiche provenienti da secoli diversi si incontrano in una vera e propria “festa d'estate” offrendo una esperienza percettiva originale. Un viaggio di emozioni e scoperte per l'occhio e l'orecchio, che porterà il pubblico alla scoperta di quattro luoghi emblematici dello straordinario scenario culturale e paesaggistico appartenente oggi al sito seriale “Ville e giardini medicei in Toscana”, dichiarato patrimonio Unesco dell’Umanità nel 2013.

Cinque i momenti principali, ognuno a tema, per un totale di dodici concerti. Storie, che gli strumenti raccontano a modo loro, raggruppandosi in complessi volta a volta differenti. Due storie sono d’amore, l’altra è ambientata di notte, l’ultima dentro una qualche dimora barocca. Anche se per tutte, invece, la scenografia è principalmente rinascimentale: la villa di Poggio a Caiano fu fatta edificare da Lorenzo il Magnifico, quella di Cerreto Guidi da Cosimo I, e la Petraia, a Castello, fu residenza del granduca, ex cardinale, Ferdinando I de’ Medici.

Luoghi deputati all’otium e al nutrimento dello spirito, dove l’architettura e le arti si ponevano in un rinnovato rapporto dialettico con gli elementi della natura e del paesaggio circostante, le Ville medicee sono state per secoli luoghi d’elezione per la vita artistica, culturale, spirituale e scientifica del loro tempo ospitando e promuovendo l’incontro e la diffusione delle arti figurative, letterarie e musicali. Oggi confermano quel ruolo, rinnovando il dialogo con la musica nelle loro raffinate sale, tra i ricchissimi arredi, affreschi e decori mozzafiato e nei giardini circostanti. Negli itinerari d’arte che precedono e accompagnano i concerti il pubblico potrà ammirare scorci inediti e straordinari capolavori.

I concerti avranno inizio alle ore 21.30 (eccetto il concerto del 31 maggio al Giardino di Villa di Castello che avrà inizio alle 18.00).

Prima di ogni concerto (eccetto per il concerto del 31 maggio al giardino di Villa di Castello) sarà possibile partecipare a visite guidate gratuite (per la durata di 30 minuti circa), curate dal personale del Polo museale della Toscana.

Per le visite alle Ville medicee di Petraia, Cerreto Guidi e Poggio a Caiano è necessario presentarsi all'ingresso alle ore 20.00. Le visite avverranno per singoli gruppi con partenze scaglionate.

Biglietto concerto posto unico a 12,50 euro (comprese commissioni).

I biglietti possono essere acquistati presso:
– la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 212320 – via Ghibellina 97 – dal lun al sab 10-13 e 16-19)
– gli sportelli del circuito Box Office
– online su www.ticketone.it

Redazione Nove da Firenze