Festa Rinascimentale in Castello: il 27 ottobre a Pontassieve

Ultima domenica col marrone e le dolci delizie di Marradi, a conclusione la "Sagra delle castagne" che festeggia i 50 anni. Festa della castagna anche a Settimello, Palazzuolo sul Senio e a Pescia


TURISMO — Aria di Rinascimento a Pontassieve. Domenica 27 ottobre, si svolgerà nel borgo di Pontassieve la 1° Festa rinascimentale in Castello. Inizialmente fissata per il giorno del Patrono, la festa vedrà per tutto il pomeriggio di domenica dalle ore 14.30 cavalieri, fabbri, falconieri, mercato rinascimentale, punto ristoro e tantissimi personaggi in costume che animeranno il Castello di Pontassieve. Il Castello è la zona originariamente racchiusa tra le 4 porte (Porta Aretina, comunemente chiamata Torre dell’orologio, Porta fiorentina, porta Filicaia e Porta del Capitano, non più esistente) che comprende al suo interno Via Tanzini e Piazza Vittorio Emanuele II. All’evento partecipa in veste di organizzatore dell’evento il Corteo Storico di Pontassieve - che nei suoi tre anni di vita sta diventando sempre più un realtà associativa importante per il territor io – insieme agli sbandieratori della Signoria e i Cortei storici di San Godenzo e Dicomano. Dalle ore 16.30 tutti i cortei sfileranno per Pontassieve anche lungo via Ghiberti.

C’è un ultimo appuntamento a Marradi con la “Sagra delle Castagne”. Domenica 27 ottobre si chiude la tradizionale kermesse marradese che quest’anno festeggia un anniversario davvero importante: 50 anni. Tortelli, marmellate e torta di marroni, castagnaccio, marrons glacés, “bruciate”, biscotti, birra e tanto altro ancora… Dolci delizie con protagonista assoluto il marrone, in particolare il Marrone del Mugello Igp col marradese “Marron buono”, la cui tracciabilità è ben indicata ed evidenziata negli stand di vendita. E come sempre lungo le vie del paese, degustazione e vendita di specialità gastronomiche, prodotti del bosco e sottobosco, prodotti artigianali e commerciali. Ed ancora, animazione e intrattenimento con artisti di strada e musicisti itineranti.

Domenica 27 ottobre si chiude l'appuntamento autunnale con il Marrone dell'Appennino. Nel borgo di Palazzuolo sul Senio in tutto il mese di ottobre si festeggerà il “Marrone del Mugello”, che si fregia del marchio IGP. Un prodotto che ancora oggi segue una coltivazione legata ai saperi di una volta senza l’ausilio di fitofarmaci o concimi chimici e permette la realizzazione di dolci come la torta, il castagnaccio, i topini, i tortellini e la farina di castagne. Sapori genuini che si possono degustare anche nei ristoranti e nelle aziende agrituristiche locali assieme alla cacciagione, alla polenta e ai piatti tipici della stagione. L’Ottobre palazzuolese è una vera occasione per soddisfare il palato e trascorrere ore di grande serenità, favorite dall’ospitalità, dalla possibilità di raccogliere personalmente il prodotto nei castagneti, dall’atmosfera paesana rallegrata da musica, folklore e stand gastronomici. Come sempre la giornata parte alle ore 11.00 in Piazza IV Novembre e Viale Ubaldini dove verrà aperto il "Mercatino dei profumi del''autunno" con mostra mercato del Marrone IGP del Mugello fresco e lavorato, dei funghi, dei tartufi, dei frutti dimenticati e di tanti altri prodotti tipici gastronomici e artigiani di questo spicchio di Appennino. Inoltre, sempre in piazza IV novembre, si potrà mangiare allo stand “Il Seccatoio” con proposte al dettaglio di prodotti a base di marrone come la torta, il Castagnaccio, i topini, i tortellini e altri prelibatezze dell’autunno come le caldarroste fumanti e il vin brulè. Nel resto del paese non mancherà la tradizionale fiera paesana mentre le associazioni di volontariato locali organizzeranno punti di ristoro dove assaporare le prelibatezze a base di marrone e non solo. Sempre in tema di degustazioni dalle ore 12.00 alle 14.30, nella Casa del Villeggiante verrà allestito lo stand “Il castagneto” con menù a base di zuppe autunnali, polenta, dolci a base di marroni e molto altro per solleticare il palato. Infine, dalle ore 14.00 sul palco musica tradizionale, balli folk, animazione e truccabimbi mentre per la gioia dei più piccoli "Tinto e l'asinello Giulio" porterà a spasso su di un calesse con accompagnamento di altri animali.

Domenica 27 ottobre dalle 15.30 per tutto il pomeriggio si svolgerà la FESTA DELLA CASTAGNA presso il circolo Arci La Vedetta di Settimello Calenzano (FI). Un pomeriggio di festa per salutare l'arrivo dell'autunno.

Inizia domenica 27 ottobre la Festa della castagna nel Rione di San Michele a Pescia (Pt) che andrà avanti per altre due domeniche, il 3 e il 10 novembre. Il primo appuntamento quindi domenica 27 dalle 15 alle 19 nella suggestiva Piazza del Grano nel centro storico della città dove sarà possibile assaggiare le castagne frugiate, i necci di farina di castagne e altri prodotti tipici del territorio. L'evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Pescia. Per informazioni Info: ufficio Turismo Pescia tel. 0572.490919. E-mail: turismo@comune.pescia.pt.it

Redazione Nove da Firenze