Montepaschi, da Siena a Bruxelles per sostenere l'agricoltura

Dopo il secondo Forum sul Vino Italiano, in programma domani a Siena, Montepaschi parteciperà il 29 e il 30 novembre a Bruxelles alla quinta edizione del Forum Qualivita, per analizzare prospettive e dinamiche di sviluppo della filiera agroindustriale


ECONOMIA — Grande attesa per il secondo Forum sul Vino Italiano, in programma domani a Siena, l’appuntamento che chiama a raccolta le istituzioni del territorio e gli operatori della filiera vitivinicola, organizzato da Banca Monte dei Paschi di Siena ed Enoteca Italiana. L’iniziativa, che conferma la storica attenzione che il Gruppo Montepaschi riserva al settore agroalimentare, precede di pochi giorni la partecipazione dell’istituto senese al V Forum Qualivita, previsto il 29 e il 30 novembre a Bruxelles, finanziato dalla Commissione Europea.
I rappresentanti dei maggiori paesi europei tra i quali Spagna, Italia, Francia, Inghilterra, Germania e Polonia insieme ad altri paesi extra Ue, come la Cina, si incontreranno all’Espace di Banca Monte Paschi Belgio. All’iniziativa, a cui hanno aderito AICIG (Italia), CNAOL (Francia) e Origen España (Spagna), saranno presenti i maggiori player europei della grande distribuzione tra cui Harrods, McDonald’s e Conad oltre a Sopexa e INAO. Dopo la presentazione di EXPO Milano 2015, seguirà l’intervento del nuovo Ministro dell’Agricoltura Mario Catania, che per la prima volta si presenta a Bruxelles in veste ufficiale per sottolineare l’importanza che riveste per l’Italia il mondo delle DOP IGP.

<< E’ importante il segnale che arriva dalla Banca Monte dei Paschi di Siena che ha scelto di puntare sulla valorizzazione del made in Italy agroalimentare in un momento delicato come quello che stiamo attraversando – afferma il presidente della commissione agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro - e lo sta facendo con grande impegno, sia nel settore vinicolo con il secondo Forum Montepaschi sul vino italiano che si sta svolgendo in questi giorni a Siena, per un confronto fra le massime istituzioni, e nel settore agroalimentare con il V Forum Qualivita di Bruxelles. Si tratta di due appuntamenti molto impegnativi - conclude De Castro -, che delineano l’attenzione del Gruppo Montepaschi ad un settore di grande rilievo economico per il Paese >>.

La seconda edizione del Forum sul Vino Italiano si aprirà nella mattinata di venerdì 25 novembre quando, a partire dalle 10,30 nel Salone della Rocca di Piazza Salimbeni, si terrà il convegno ‘Il Vino delle Terre di Siena, scenari e prospettive in un contesto globalizzato’. Dopo i saluti istituzionali di Antonio Vigni, Direttore Generale Banca Mps; Gianni Salvadori, Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana; Anna Maria Betti, Assessore all’Agricoltura e al Turismo della Provincia di Siena e Franco Ceccuzzi, Sindaco di Siena, saranno analizzate le tematiche vitivinicole del territorio regionale e senese. Alla presentazione dell'analisi curata da Marcello Lucci, dell'Area Research di Banca Mps, seguirà una tavola rotonda con protagonisti Mario Marzucchi, Presidente di Mps Tenimenti; Fabio Carlesi, Segretario generale Ente Vini - Enoteca Italiana; Cesare Cecchi, Presidente Confindustria Siena; Alessandro Cinughi de' Pazzi, Presidente Confagricoltura di Siena; Fausto Ligas, Presidente di Coldiretti di Siena; Luca Marcucci, Presidente della Confederazione Italiana Agricoltori di Siena. Concluderà la mattinata l’intervento di Giovanni Bazzini, responsabile Staff Agroalimentare BMps, “TerrAmica” per il comparto vitivinicolo.
Dopo il dibattito mattutino, il Forum si sposterà al Teatro dei Rozzi, scenario del primo talk show “Parladivino”, moderato da Fede&Tinto di Decanter di Radio2 con il contributo dei più importanti interpreti della filiera vitivinicola italiana. A partire dalle 17 saranno protagonisti il Presidente di Banca Mps, Giuseppe Mussari, il Presidente di Ente Vini – Enoteca Italiana, Claudio Galletti, il Presidente di Federvini, Lamberto Vallarino Gancia, il Presidente dell’Unione Italiana Vini, Lucio Mastroberardino, il Presidente del Movimento Turismo del Vino, Chiara Lungarotti, il Capo Dipartimento delle politiche competitive del mondo rurale e della qualità – MIPAAF - Giuseppe Alonzo. Presenti anche Francesco Bonfio, Presidente dell’associazione Vinarius che riunisce oltre 150 enoteche di tutta Italia, Xuexin Wu, General Manager Shanghai Zhong Shang Xing Cheng Wine Development, e Adao Augusto A. Morellatto, importatore di vini in Brasile e Direttore di Abba (Associação Brasileira dos Exportadores e Importadores de Bebidas e Alimentos). Il mondo dei produttori sarà rappresentato da Renzo Cotarella (Amministratore Delegato Cantine Antinori), Marco Caprai (titolare dell'omonima azienda Marco Caprai), Massimo Gianolli (proprietario di Collina dei Ciliegi), Andrea Ferraioli (titolare con la moglie Marisa Cuomo dell'omonima azienda) e Matteo Lunelli (Presidente delle Cantine Ferrari). Prima di loro saranno Lucia Lorenzoni di BMps e Fabio del Bravo di Ismea a tracciare un approfondito quadro sul contesto attuale e futuro del vino italiano, presentando i risultati dell'inedita ricerca intitolata “Mps Wine Index e l'attività di comunicazione del settore vitivinicolo in Italia”.
Nei giorni del Forum Montepaschi sul Vino Italiano anche l'intera città di Siena sarà invasa da grandi vini Docg. Da oggi, giovedì 24 novembre, e fino a sabato 26 novembre, enoteche e locali cittadini ospitano “DegustaSiena”, una degustazione che permetterà di scoprire le peculiarietà delle Docg delle Terre di Siena. Gli appassionati e non solo loro potranno sorseggiare 3 calici di vino Docg ad un prezzo promozionale, grazie ad un'iniziativa realizzata in collaborazione con il Comune di Siena e la Provincia di Siena.

Redazione Nove da Firenze