In libreria “Fuori dal guscio” 50 ricette con la frutta secca per Natale


Firenze, 29 novembre 2007- La collana Vallecchi I Quaderni del mangiar sano si arricchisce di un nuovo titolo, e le feste natalizie si arricchiscono di sapori: noci e nocciole rotoleranno in ogni piatto, prugne e pistacchi coloreranno tutti i menù. Ma non solo a Natale. I carnosi e croccanti frutti «a guscio» – insieme alla varietà «essiccata» di albicocche, fichi e uvetta – meriterebbero di esser mangiati da Natale…a Ferragosto! Ricchi di proteine, vitamine e sali minerali, sono un alimento vero e proprio, ideale per gli sportivi e per le donne in gravidanza, e costituiscono anche un gustoso e validissimo “rompidigiuno” in alternativa a biscotti o merendine. Con i loro sapori e le loro qualità nutrizionali, questi piccoli tesori gastronomici si rivelano preziosi alleati per creare insoliti e profumatissimi menù. Il loro consumo ha origini antichissime, arricchite nei secoli da aneddoti o leggende, come quelle che vogliono la mandorla un efficace rimedio contro l’ubriachezza e la noce il frutto preferito dalle streghe, o ancora le nocciole come simbolo di una unione felice. L’Italia, sebbene non sia tra i maggiori produttori mondiali di nessuna delle varietà, vanta prodotti di qualità eccellente e indiscussa fama, come la noce di Sorrento, la nocciola delle Langhe e il pistacchio di Bronte. Largo ai piccoli dunque: 18 ricette per antipasti e primi piatti, 18 per i secondi, e infine 14 gustose proposte per il dessert, dal “Merluzzo all’andalusa con nocciole e pinoli” alle “Praline alla piemontese”, nel segno della tradizione nazionale e internazionale da oggi coloreranno le feste natalizie…e tutti i giorni dell’anno.

L’autore
Paolo Piazzesi è nato e vive a Firenze. L’appartenenza a una famiglia che vanta provetti ristoratori gli è stata di valido aiuto nel pubblicare numerosi ricettari e altri volumi d’argomento culinario, fra i quali il Dizionario enogastronomico della Toscana, oltre a guide turistiche e opere divulgative anche a carattere multimediale.

Redazione Nove da Firenze