Sabato e domenica con negozi aperti, mostre arte e concerti.
Visite guidate alle cantine remiere della Venezia e altri appuntamenti


Livorno – Concerti, tanta arte, moderna e contemporanea, sport, mercati e shopping; domenica prossima, 2 febbraio, è Domenica a Livorno e tante sono le opportunità che si offrono ai livornesi, e non, per trascorrere una piacevole giornata di festa. Mostre d’arte a Villa Mimbelli e ai Bottini dell’Olio, concerti per pianoforte alla Goldonetta, visite guidate nella pittoresca cantina del Palio e maxi schermo in porto per seguire le azioni del Livorno-Cagliari. Non mancherà il mercato del passato in piazza Cavour ed i negozi aperti con i saldi di fine stagione.
Le mostre
Museo Civico "Giovanni Fattori"
Villa Mimbelli - Via San Jacopo in Acquaviva, 65 "Luce e pittura in Italia. 1850-1914” 24 gennaio – 4 maggio 2003
Una ricca collezione di 176 opere provenienti dalle più importanti istituzioni museali italiane , ma anche da tantissime collezioni private, per documentare lo studio della luce nell’arte italiana in sessanta anni di storia: dai macchiaioli alla scapigliatura, dai divisionisti ai primi futuristi. La mostra, dislocata sui tre piani di Villa Mimbelli, fu inaugurata nell’ottobre scorso dal presidente Ciampi a Bruxelles, ed ora si presenta al pubblico italiano arricchita di nuove integrazioni ed opere inedite. La stessa mostra farà tappa successivamente a Londra, Madrid e New York.
Orario: 10-13 e 16-19; chiusa il lunedì.
Biglietto d’ingresso: € 6.50 intero, € 4.50 ridotto, ridotto per gruppi € 2.50 (minimo 15 persone)
Bottini dell’Olio
Viale Caprera
“Ferdinando Chevrier: vivere l’immaginario” 23 novembre 2002 – 2 febbraio 2003
Ultimo giorno per visitare l’antologica di Ferdinando Chevrier: 100 opere scelte dal curatore Marco Giraldi fra le più significative dell’intero e lungo percorso artistico del pittore astratto. Nato a Livorno nel 1920, Chevrier è stato uno dei principali protagonisti delle vicende artistiche e culturali della città dal secondo dopoguerra, svolgendo anche un importante ruolo nel processo di rinnovamento dell’arte italiana.
La mostra è divisa in sezioni cronologiche: dalle primissime opere figurative di matrice neocubista a quelle del tipico astrattismo geometrico, per passare poi ai quadri “informali” ed a quelle più recenti.
Orario: 10-13 e 16-19; chiusa il lunedì. Biglietto d’ingresso: intero € 2,50; ridotto € 1,50;
I musei
Museo di Storia Naturale del Mediterraneo Villa Henderson, Via Roma 234 L’area museale comprende vari settori tra cui la Sala del Mare, l’Orto Botanico Mediterraneo, il centro didattico multimediale, la Biblioteca scientifica, il Planetario ed altre aree destinate a mostre ed esposizioni.
Orario: 15.00 - 19.00
Info: tel. 0586/802294; fax 0586/801499 Biglietto: intero € 2,60; ridotto € 1,10; Visite guidate € 31,00 + costo del biglietto (per gruppi di 10 persone, previa prenotazione)
Gli spettacoli
Teatro La Goldonetta, ore 17.00
Via Goldoni
Palcoscenico Livorno: stagione concerti 2002/2003 Bruno Canino (pianoforte) in concerto. In programma: E. Granados Andaluza – I. Albeniz Se villana – I. Strawinsky Tango – C. Corea Nove pezzi dai Children’s Songs – G. Gershwin 3 preludi – F. Liszt Années de Pélérinage; Scherzo e marcia R. 22
I tour turistici
Fortezza Vecchia
Alle ore 12.00 e alle ore 16.00, con partenza dalla Dogana Marittima (ingresso lato terra della Fortezza Vecchia).
Su prenotazione, massimo 20 persone.
Per prenotazioni: Agenzia Litoralsind
0586/897071; Agenzia Te-Ca Travels 0586/898444; Agenzia Vietu Viaggi 0586/897420. Orario 9.00-12.30 e 15.30-19.30, sabato pomeriggio e domenica chiusi.
E poi… Presenze e Storia Aperture straordinarie e visite guidate nella città del 鬔 e 魸 Promossa dal Comune di Livorno ed organizzata dalla Cooperativa Amaranta Service, l'iniziativa Presenze e Storia, tesa alla valorizzazione dei beni storici ed architettonici della città, riserva per la prima domenica di febbraio una interessante visita guidata (gratuita) alla cantina del Palio Marinaro con offerta di vino. Sede della tradizione marinara labronica da metà degli anni ’90, la cantina rappresenta un vero e proprio “cacciucco” di colori e ricordi: vecchi attrezzi usati dai maestri d’ascia, remi ed alberi di antiche imbarcazioni, carte nautiche, dentature di squali e naturalmente tutte le attrezzature del Palio Marinaro, ad eccezione di gozzi e gozzete custodite in Fortezza Nuova.
Ritrovo alle ore 15.00 presso scalandrone Scali Fratelli Rosselli (piazzetta del Villano) Informazioni :Comune di Livorno (tel.0586/820149-205)- cooperativa Amaranta Service –cell.3492564537 E necessaria la prenotazione: coop. Amaranta Service -cell.3492564537
Apertura facoltativa dei negozi … … e dei Grandi Magazzini:

Redazione Nove da Firenze