Tutti gli eventi di Natale 2018 in Toscana

Un calendario ricco di iniziative promosse nel mese di Dicembre e per le feste natalizie. Università di Firenze e Fondazione Meyer organizzano uno spettacolo di solidarietà. Mercato di beneficenza in Palazzo Corsini. La Pista di pattinaggio a Borgo San Lorenzo, Castelfiorentino e Chiusi Scalo. Il treno della Befana a San Piero a Sieve. Il patrimonio artistico aretino tema scelto per le istallazioni luminose. Abbadia San Salvatore Città delle Fiaccole


Il Natale in Toscana è un percorso turistico che mette al centro il territorio regionale come meta e destinazione di vacanze. Nei centri storici il visitatore potrà godere di un’esperienza unica: arte, shopping, mercatini, degustazione dei prodotti tipici, il tutto “contaminato” con la bellezza dei borghi e con la magia del Natale.

Anche quest’anno torna Nataleperfile, l’evento di raccolta fondi principale di Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus – nonché il suggestivo mercato natalizio tradizionalmente ospitato nella splendida cornice storica di Palazzo Corsini, con ingresso gratuito da Lungarno Corsini n° 8. Per l’edizione 2018, la 16^, apriremo le porte ai nostri sostenitori da venerdì 30 Novembre a domenica 2 Dicembre, con orario 10-19. La scelta espositiva è selezionata e molto variegata, con proposte originali per Regali di Natale all’insegna della solidarietà: capi di abbigliamento e accessori per donna, uomo e bambino, libri, articoli di design e biancheria per la casa, gioielli e bijoux, fragranze per ambiente e profumi, oltre che cosmesi ed enogastronomia, e molto altro ancora. Gli espositori, attraverso la vendita dei loro prodotti, devolvono parte del ricavato a sostegno della nostra causa. Sempre presenti nelle sale di Palazzo Corsini gli spazi “100% FILE”, ogni edizione ricchi di sfiziose novità: il Banco File, che offre prodotti donati da numerose aziende nostre sostenitrici; la Sala Vintage, con abiti e accessori, sia femminili che maschili, donati da privati; il Corner Enogastronomico, con produzioni di qualità donate da aziende del territorio; lo stand dedicato al Fuori Nataleperfile, che raccoglie i voucher donati da molti fra i migliori ristoranti fiorentini. Durante il Mercato è sempre possibile trovare il Panettone per file e il Pandoro per file, realizzati da Corsini Biscotti e confezionati a mano dai nostri volontari, nonché partecipare alla prestigiosa Lotteriaperfile, con premi donati da aziende nazionali e internazionali. Oltre allo shopping solidale è possibile rilassarsi e fare colazione, break e lunch presso il File Cafè, un punto ristoro allestito nel Ninfeo del Palazzo e gestito da Desinare. Il Mercato Nataleperfile, patrocinato dal Comune di Firenze e organizzato dal Comitato degli Eventi della Fondazione, è reso possibile solo grazie al supporto dei molti sostenitori – aziende e privati – e dei volontari che contribuiscono a vario titolo a rendere questa iniziativa così speciale. I fondi raccolti – 100 mila euro solo nel 2017, grazie alla numerosa partecipazione di pubblico – contribuiscono ogni anno a sostenere FILE - Fondazione Italiana di Leniterapia Onlus, nata nel 2002 a Firenze per assistere coloro che non possono riacquistare la salute.

Un Bolero per l’Africa, uno spettacolo di musica, parole e scienza a sostegno di un progetto di solidarietà. Università di Firenze, Fondazione Meyer e Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer promuovono insieme l’evento di Natale con l’obiettivo di raccogliere fondi per “Bambini nel mondo”, il progetto della Fondazione Meyer che porta le competenze degli specialisti dell’Ospedale pediatrico fiorentino laddove ci sono bambini che ne hanno bisogno. “Bambini nel mondo” prevede in questo momento tirocini presso l’Ospedale pediatrico di Tunisi di giovani specializzandi pediatri dell’Università di Firenze in attività assistenziale presso il Meyer, e formazione di specialisti tunisini attraverso periodi di stage presso il pediatrico fiorentino. Da due anni, infatti, il Meyer ha attivato un accordo di collaborazione con l’Ospedale pediatrico Bashir Hamza di Tunisi, conosciuto anche come l’ospedale dei bambini di Bab Saadoun: una struttura pubblica fondata nel 1965, che conta 332 posti letto e 17 unità operative di degenza e cura e che ogni anno registra più di 28 mila accessi e più di 5 mila interventi chirurgici. Numeri elevati che lo caratterizzano come il maggiore ospedale pediatrico ad alta specialità della Tunisia, ma di riferimento anche per tutti i bambini del nord Africa. Lo spettacolo andrà in scena lunedì 3 dicembre al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (ore 20.30): è già possibile acquistare il biglietto, del costo di dieci euro, presso la biglietteria del Teatro del Maggio, Piazza Vittorio Gui 1 (dal lunedì al sabato | dalle 10 alle 18) o con pagamento con carta di credito telefonando al numero 055/2001278.

La creatività dà appuntamento all'antico Spedale del Bigallo, che si trova a Bagno a Ripoli in via del Bigallo e Apparita. Per il quarto anno consecutivo, domenica 25 novembre, l'antico Spedale ripolese ospita “Creatività al Bigallo – Christmas edition”, un evento curato dall'associazione “Semi di creatività” che organizza corsi e laboratori creativi per adulti e bambini. Per tutto il giorno, dalle 10 alle 19, sarà presente il mercatino artigiano ospitato nella sala grande del palazzo, che accoglierà creativi di vario genere pronti a mostrare le proprie opere, prodotti originali, fatti a mano. Non mancheranno i laboratori creativi adatti a bambini dai 4 anni in poi (alle 11 Laboratorio “La mascotte del Natale”, alle 15 Laboratorio “Ghirlanda natalizia”) e letture animate con Allibratori Aps Onlus (ore 17). Sarà allestita un'area produttori per promuovere le eccellenze del territorio all'interno della Cappella del palazzo (presenti Podere Ema, produttore di vino; La Lumaca del Mugello, produttore di prodotti cosmetici a ciclo biologico di altissima qualità; Apicoltura San Martino, produttore di miele). Durante l'evento sarà attivo un servizio di ristorazione e bar per colazioni e merende. Previsto inoltre un servizio navetta dal parcheggio presso località La Fonte. Per info e prenotazioni: semidicreativita@gmail.com oppure via whatsapp 3384098763 o 3891291866. L'iniziativa si svolge con il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli.

Un grande albero di Natale con migliaia di luci e colori, per un’esperienza unica ed irripetibile di shopping a Barberino Designer Outlet. Il periodo più bello dell’anno vissuto in un’atmosfera unica con un albero ecologico alto 16 metri e 33.000 luci per un caleidoscopico gioco di sensazioni. Ad impreziosire l’atmosfera del Centro McArthurGlen simpaticissimi soldatini, una ghirlanda gigante e molto altro. Un viaggio nel bello capace di rendere piacevole e rilassante anche la corsa ai regali. In occasione delle festività natalizie Barberino Designer Outlet, infatti, ha attivato “hands free shopping”. Il servizio, attivo tutti i giorni, è gratuito permette di lasciare i propri acquisti comodamente in negozio in modo da poter continuare il proprio shopping a mani libere, per poi ritirare tutto insieme al Guest services prima del rientro a casa.

Davvero ricco il programma presentato quest'anno dal Comitato “Nel Borgo” per le Feste di Natale. Ricco e molto vario: dalla pista di pattinaggio su ghiaccio collocata in Piazza del Popolo, alla giostra per i più piccini in Piazza Garibaldi, alla casetta di Babbo Natale in Piazza Cavour con tanto di Babbo Natale ed Elfi per raccogliere le letterine. Animazioni varie per le vie del centro storico, incontri letterari, illuminazione natalizia (quest'anno davvero particolare) e l'immancabile tappeto rosso faranno da cornice al centro di Borgo San Lorenzo. Come sempre, spazio anche alla solidarietà: l'Associazione Solidarietà Missionaria Assomis, regalerà al capoluogo mugellano una suggestiva “cascata di stelle” proiettata dalla “Terrazza Cini” su Piazza Cavour. Infine per chi ama viaggiare ci sarà la Lotteria di Natale, che con soli 3 euro a biglietto farà vincere ai più fortunati strepitosi viaggi. L’inaugurazione Domenica 25 novembre alle 16,30.

San Piero a Sieve l’aria del Natale porta con sé un mese di eventi che si susseguiranno durante le feste natalizie tra musica, mercatini e tanti divertimenti per i più piccoli. Si inizierà già Sabato 1 Dicembre con l’inaugurazione della mostra di pittura “Falsi d’autore – riproduzioni di Van Gogh” a cura di Stefano Lelli presso l’Oratorio della Compagnia in Via Provinciale. Sabato 8 Dicembre sarà una giornata interamente dedicata al Natale, a partire dall’appuntamento con “Mercanzie di Natale” che eccezionalmente verrà allestito lungo la Via Provinciale. Il mercatino dell’antiquariato e del riuso sarà illuminato dalle luci natalizie, che verranno accese proprio nella stessa giornata, e vedrà come protagonisti artigiani, antiquari ma anche semplici appassionati, che proporranno oggetti di tutti i tipi e specifici sul tema natalizio. Sempre l’8 Dicembre ci saranno il mercatino delle scuole di San Piero ed animazione per bambini a cura di Festa & Festa oltre a stand gastronomici con cioccolato, ciambelline e vin brulè a cura del Circolo Insieme e la musica itinerante degli Honky Tonk Train Blues. Alle 17.30, presso l’Oratorio della Compagnia, ci sarà infine il concerto della “Corale di Santa Cecilia 1909” diretto dal maestro Andrea Sardi. Le iniziative di Dicembre proseguiranno quindi il Venerdì precedente al Natale, il 21 Dicembre alle 21.15, presso l’Oratorio della Compagnia, quando suoneranno per il concerto di Natale il trio “Camerata de’ Bardi”. Mentre Sabato 29 Dicembre alle 21.15 sempre all'Oratorio della Compagnia, ancora musica con il duo acustico “Shining Wood” composto da Ivo Ippoliti e Sofia Gori. Nell’anno nuovo si apriranno le porte all’Epifania con un concerto di 25 fiati che si esibiranno Sabato 5 Gennaio alle 21, sempre presso l’Oratorio della Compagnia, diretto dal maestro Sabrina Landi Malevolti. Il giorno successivo invece, nel giorno della Befana, appuntamento tradizionale che ritorna come ogni 6 GennaioSan Piero a Sieve, con il “Treno della Befana”. Un antico treno a vapore arriverà alla stazione di San Piero accompagnato da rinfreschi e giochi per i bambini. Il Treno partirà dalla Stazione di Santa Maria Novella a Firenze alle ore 9:07. All'arrivo a San Piero, previsto per le 10.48, ci sarà un rinfresco offerto dalla Proloco di San Piero a Sieve e intrattenimento per tutti i passeggeri. Il Treno ripartirà quindi alle 13 da San Piero per rientrare alle 14.04 a SMN. (Biglietti acquistabili su www.prolocosanpieroasieve.it - 23€ Adulti, 13 € Bambini fino a 12 anni, pacchetti famiglia da 35€ a 111€). La manifestazione è organizzata dall'Associazione Toscana Treni Storici "Italvapore" con il Patrocinio del Comune di Firenze e in collaborazione con la Proloco di San Piero a Sieve, il Comune di Scarperia e San Piero, l'Unione Montana dei Comuni del Mugello. Per tutto il giorno ci sarà inoltre “Mercanzie con la Befana” in Via Provinciale ed a conclusione di tutto la tombola della Befana presso il Salone Mediceo della Pieve alle 14.30Più di un mese di eventi quindi che animeranno il centro di San Piero a Sieve e che grazie al grande impegno della locale Pro Loco, saranno anche l’occasione per entrare a pieno nello spirito delle feste e per cercare idee carine per gli ultimi regali tra i negozi del centro storico.

Tanti appuntamenti per fare di Empoli la città del Natale fino al 6 gennaio 2019. Come è stato anticipato oggi, martedì 20 novembre, in conferenza stampa a palazzo del Pegaso, le iniziative saranno delle più varie: luminarie dal sapore classico, zone “Wow” per nuovi punti di vista, albero dei sogni che prende vita, stella cometa luminosa, tenda da circo, giostre natalizie, Fabbrica di giocattoli e magico Mondo di Babbo Natale. Questo in sintesi il progetto - patrocinato da Parlamento europeo, Regione toscana e Comune di Empoli – organizzato dall’associazione centro storico Empoli, in collaborazione con Confesercenti Empolese-Valdelsa, Misericordia, Porte aperte e Promoeventi, con il contributo dell’amministrazione cittadina, di Chianti Banca e di oltre 150 operatori commerciali del centro. Solo alcune anticipazioni: all’interno del cosiddetto “Giro” commerciale saranno posizionate istallazioni “mai viste in Toscana e nel centro Italia”: dal treno dei desideri alla giostra con i cavalli, magari accompagnati da stelle luminose alte tre metri o addirittura dalle renne di Babbo Natale. Ad attirare grandi e piccini non mancherà una palla gigante, pronta ad accogliere chi non saprà rinunciare a un bel selfie. Considerato che il Natale è da sempre la festa dei bambini, per loro ci saranno due appuntamenti da non perdere: la Casa di Babbo Natale - che si è già stabilito a Empoli dal 17 novembre, per qui rimanere fino alla Befana, con possibilità di incontrarlo e di affidargli la mitica letterina dei desideri, senza dimenticare la slitta e il cinema 10D - e la fabbrica dei giocattoli, con piccole casette in legno artigianali, aperte a tutti i bambini, dove poter costruire balocchi di legno. Il 6 gennaio, con l’Epifania che tutte le feste porta via: lancio della Befana dal Campanile, in piazza Farinata degli Uberti. Per tutto il periodo non mancheranno attrattive per i gusti e le sensibilità di ognuno: attività di giochi e luminarie, “Caccia al Tesoro” (8 dicembre), “Coro Gospel”, “Banda in Centro”, “Grande Nevicata”, “Casa della Befana”, “Luna park natalizio” con pista del ghiaccio, mercatini e – evento clou - la cerimonia inaugurale del Natale a Empoli il 30 novembre. Alle ore 21 in piazza della Vittoria ci sarà il taglio del nastro con la banda della scuola di musica CAM di Empoli e alle 21.35 il lancio delle Lanterne magiche, infine, alle 21.45 sfilata per il centro storico con accensione dei punti Wow.

Tutto pronto per “Natale a Castello”. Il ghiaccio della Pista di pattinaggio ha già raggiunto la consistenza necessaria per dare il “via” domani pomeriggio – ore 18.00 - all’evento inaugurale di “Merry Christmas. Natale a Castelfiorentino”, che coinciderà con una sfilata di modelle su un tappeto rosso steso lungo la pista e l’apertura di numerose attrazioni per i bambini, come la giostra con i cavalli, la “zanzarina” o giostra lagunare baby, il gioco della pesca. A seguire, domenica 25 novembre, giornata dedicata allo shopping con i negozi aperti e l’accensione delle luminarie, che unitamente alle tre installazioni permanenti conferiranno all’atmosfera natalizia un tocco ancor più suggestivo. Fin dal primo mattino di domenica, i visitatori potranno spaziare nel grande bazar del mercato straordinario che si svolgerà lungo l’asse viario di via Costituente e via Masini in orario continuato 9-20. Tante possibilità, insomma, per rinnovare il proprio guardaroba, farsi un’idea per qualche pensierino natalizio o fare subito – e senza indugio – la scelta giusta. Si ricorda che la Pista di Pattinaggio su ghiaccio sarà aperta tutti i giorni nel seguente orario: feriali ore 14.00-24.00, festivi ore 9.30-13.00 e 14.00-24.00. Per maggiori info e contatti: prolococastelfiorentino@gmail.com (anche su facebook) #nataleacastello.

Il Presepe vivente di Pescia viene ambientato nel tredicesimo secolo, quando il Santo Francesco a Greccio realizzò il primo esempio che la storia conosca di personaggi viventi che realizzano la Natività. La scelta coraggiosa dell'argine del fiume e delle zone limitrofe , fatta per la prima volta nel 2016, rappresenta la grande conferma di questa XIII° edizione : l'ispirazione nasce dall'insegnamento che il Santo ci ha donato per il rispetto e l'amore verso la natura e tutte le forme viventi che la compongono., infatti il tema dell'ambiente sarà il motivo dominante della manifestazione. In tema con il Presepe Vivente 2017- 2018 , continua IL CAMMINO, inteso come percorso umano spirituale attraverso la riscoperta della natura e dei frutti che essa ci dona, ma anche come percorso interiore alla riscoperta e riflessione sui valori cristiani più cari al Santo..

Arezzo città del Natale si illumina di arte: si accendono oggi (24 novembre) le proiezioni luminose sui palazzi del centro storico che quest’anno hanno come tema lo straordinario patrimonio artistico aretino. Un viaggio emozionale che veste di luce monumenti e scorci del centro storico mettendo in evidenza alcune opere che lì sono conservate. Tra questi la Cattedrale. Qui fino al prossimo sabato saranno dettagli delle vetrate policrome ricostruite dopo che quelle originarie andarono perdute durante la seconda guerra mondiale a illuminare la facciata, quindi, dal prossimo fine settimana, le proiezioni avranno come soggetto le strepitose storie di vetro realizzate nel secolo XVI dal maestro francese Guillaume de Marcillat. Il viaggio prosegue con Piero della Francesca: i suoi affreschi e il suo genio assoluto, saranno tema delle proiezioni che illumineranno il muro che costeggia la Piazzetta della Madonna del Conforto. E dal prossimo fine settimana anche La Pieve si vestirà di luce con dettagli dello strepitoso Polittico di Pietro Lorenzetti che qui si conserva, capolavoro indiscusso dell’arte medioevale. Un percorso che si arricchisce anche di altri luminosi interventi che mettono in risalto spazi cittadini rendendo ancora più magica Arezzo Città del Natale.

A Chiusi eventi in programma dal sabato 24 novembre con l'inaugurazione di Natale on Ice a partire dalle ore 17:00, proseguiranno per tutto il mese di novembre e dicembre fino ad arrivare al 6 di gennaio 2019. Alcuni degli eventi in programma sono: il Ciclo di conferenze “La cultura sostenibile” che inizierà venerdì 30 novembre con “I Longobardi a Chiusi: La Necropoli dell’Arcisa (Museo Nazionale Etrusco); il Porsenna’s Escape Game (1-15-22 dicembre Musei della Città); Libriamoci con Gec&Book (1 dicembre) “Generi di Conforto di e con le sorelle Passera”; Fiera della Stazione (2 dicembre); Inaugurazione del Punto Prestito della Biblioteca Comunale (5 dicembre – locali 1° piano della Coop); Anticipazione stagione teatrale 2018/2019 Pastis&Irene Grandi in Lungoviaggio; Eccellolio (8-9 dicembre Chiostro San Francesco, Musei); Babbo Natale dal Cielo (23 dicembre Piazza Dante ore 17.00); Concerto di Capodanno (1 gennaio ore 17.30 – Piazza Duomo).

A Chianciano Terme la quinta edizione de Il Paese di Babbo Natale, il parco a tema pronto ad accogliere, come ogni anno migliaia di visitatori da tutta Italia. Un'edizione che si preannuncia straordinaria: ampliata nell'offerta degli spettacoli e soprattutto nelle scenografie, costruite appositamente all'interno del Parco, dove verrà allestita l'abitazione vera e propria di Babbo Natale, ma anche tantissime altre ambientazioni a tema natalizio, come la fabbrica dei giocattoli, percorribile tramite un trenino elettrico, i castelli all'interno dei quali verrà allestito il truccabimbi, il tunnel di luce e tanti altri. L'offerta è vastissima e non riguarda solamente il Parco Acquasanta, il secolare parco termale dove verrà allestita l'abitazione di Babbo Natale, ma riguarda l'intera città, dalle luminarie imponenti, alle attrazioni in ogni angolo della città, dai mercatini natalizi, alle incantevoli decorazioni dei negozi, con vetrine allestite a tema. E poi ancora presepi d'autore ed un delizioso trenino turistico, il Polar Express, che trasporterà i visitatori facendo tappa nei luoghi delle principali attrazioni. Il Paese di Babbo Natale vero e proprio sorgerà nel fiabesco Parco Acqua Santa. Qui sentieri nel verde e alberi secolari custodiscono il magico “regno” del Natale con tante attrazioni per sognare a occhi aperti e scoprire la baita in cui vive Babbo Natale a cui consegnare personalmente la propria letterina. All'interno del Parco è stato allestito anche uno spazioso e confortevole teatro al coperto, dove prenderanno vita importanti spettacoli per grandi e piccini: dalle due amate protagoniste della serie in onda su Rai Gulp, "Maggie e Bianca", allo spettacolo di Coccole Sonore Live, il celebre Canale YouTube con milioni di visualizzazioni. Ma ci sarà anche Arnaldo Mangini, famoso per essere il sosia  internazionale di Mr. Bean e poi ancora lo spettacolo di Edwar Mani di Forbice, il sosia di Jack Sparrow e la compagnia teatrale di Voci e Progetti, con gli spettacoli di "Natale al Paese delle Favole, apprezzatissimi nella scorsa edizione. Per i visitatori sarà anche l'occasione per rilassarsi alle Terme Sensoriali, che si trovano all'interno del Parco Acquasanta e che offrono il servizio di Baby sitting per i genitori che usufruiranno dei servizi termali (per maggiori informazioni 0578.68501). L'evento, patrocinato dal Comune di Chianciano Terme, in collaborazione con la Proloco, prevede l'ingresso al parco dove sono state allestite tutte le coreografie del Natale, con spettacoli e animazioni durante tutti i fine settimana, e si concluderà il 6 gennaio.

Ha la luce buona delle favole, il colore dei bei sogni “Il Natale a Siena”, il nuovissimo calendario di appuntamenti che dal 6 dicembre al 6 gennaio offrirà magia e divertimento in una delle più belle città italiane dove, per un intero mese, tante attrazioni e altrettanti spettacoli saranno capaci di far battere il cuore di grandi e piccini. Il viaggio nelle emozioni comincerà dalla Fortezza Medicea le cui mura imponenti abbracceranno lo stupefacente “Regno di Babbo Natale”: qui, il simpatico vecchietto seduto sul suo trono, incontrerà il pubblico vestendo i suoi abiti più regali e mostrando a tutti la sua grande casa con lo studio, la camera, la cucina e naturalmente il suo ufficio frequentato dagli Elfi che smisteranno le letterine a lui indirizzate. Tutto intorno sarà allestito il “villaggio incantato” con la stalla delle renne, il mondo dei balocchi, la regina dei ghiacci, il trucco delle meraviglie e la fabbrica del Natale, un universo abitato dai personaggi delle favole che usciranno dalle loro casette per giocare, parlare e offrire spettacoli ai bambini di ogni età, invitandoli a partecipare ai laboratori dove potranno dipingere, farsi truccare o imparare come si realizzano addobbi natalizi. L’area dei Giardini della Lizza invece accoglierà “Il paese del divertimento” un parco giochi fitto di giostre e attrazioni quali la slitta-bruco, il jumping, l’autoscontro per bambini, il tiro all'orso. Non mancherà una torre panoramica che permetterà davvero di toccare il cielo sopra Siena con un dito. Sempre ai Giardini della Lizza torna la pista di pattinaggio sul ghiaccio, appuntamento tanto amato e nella stessa area sarà allestito anche il Mercatino di Natale che proporrà una selezione di prodotti d’eccellenza. Infine, uno speciale trenino di Natale collegherà le vie del centro storico piene di luci e meravigliose vetrine al Regno di Babbo Natale. E i prossimi sabato 1 e domenica 2 dicembre, sarà un appuntamento ormai tradizionale e amatissimo come “Il Mercato nel Campo” ad annunciare e anticipare le atmosfere magiche de “Il Natale a Siena”. Due giorni in cui una delle piazze più belle del mondo torna alle sue origini medievali e rievoca il “mercato grande” proponendo i migliori prodotti della tradizione senese e alcune eccellenze provenienti da ogni parte d'Italia. “Il Natale a Siena”, è un evento voluto dal Comune di Siena in collaborazione con Confesercenti Siena, Confcommercio Siena e con il patrocinio dalla Regione Toscana. Realizzazione e organizzazione Gieffe Due e Claridea 2.

Ad Abbadia San Salvatore sul Monte Amiata (Siena) il Natale profuma ancora di tradizione, di magia, di riti ancestrali grazie alle Fiaccole, una delle più antiche feste del fuoco italiane che nasce da una singolare tradizione millenaria intimamente sentita e molto partecipata che la città del Monte Amiata rinnova ogni 24 dicembre. Un appuntamento che viene a lungo preparato: già dall’autunno quando i “fiaccolai” iniziano a cercare la materia con cui costruire le “fiaccole”, tipiche cataste di legna a forma piramidale alte fino a sette metri che, innalzate in ogni terziere del piccolo borgo medioevale, si levano al cielo in attesa della vigilia quando poi verranno incendiate. Una lavorazione impegnativa che coinvolge tutta la comunità impegnandola nella costruzione di questi monumenti rurali unici. Si intrecciano tronchi sfidando la gravità grazie a tecniche segrete che qui si tramandano di generazione in generazione, per celebrare un rito del fuoco che coinvolge tutti, sposando simbolici significati pagani e religiosi. Sono “figli del fuoco” infatti gli abitanti dell’Amiata, una montagna vulcanica che nelle sue viscere nascondeva lava incandescente, una terra che da sempre offre cibo e benessere per la collettività. Si estraeva cinabro da cui si ricavava mercurio nella grande miniera che oggi è diventata Museo. Una storia complessa che qui vede legati indissolubilmente uomo e natura, in un dialogo talvolta difficile ma sempre pieno d’amore. E’ infatti quella montagna amata e sentita come madre, come presenza sacra che i badenghi celebrano anche attraverso la tradizione delle Fiaccole. E dopo giorni di lavoro, arriva il giorno tanto atteso: il 24 dicembre con il suo rituale consolidato. Alle ore 18, in un momento intimo e spettacolare capace di radunare centinaia di persone, si dà il via alla Cerimonia di Accensione con la “Benedizione del Fuoco” che segna l’inizio della festa. La filarmonica suona canti natalizi e la fiaccola davanti al Municipio viene accesa con il fuoco sacro. Questo è il segnale convenuto: da qui i Capi Fiaccola, con le loro torce divampanti, portano il fuoco che accenderà le altre decine di Fiaccole disseminate nel centro storico e in tutto il resto della cittadina del Monte Amiata. Uno spettacolo carico di magnetismo e suggestione. E la comunità, che durante tutto l’anno vive e attende la sua incantevole notte, celebra per un intero mese le Fiaccole con un ricco calendario di spettacoli, intrattenimenti, mercatini e moltissime altre iniziative che trasformano Abbadia in un autentico villaggio natalizio. Un Natale unico, che non si trova in nessun altro luogo al mondo.

Redazione Nove da Firenze