Rievocazioni, spettacoli e artigiani: appuntamenti da non perdere nei centri storici

Apertura straordinaria il 1° giugno a Uffizi e Accademia. San Donato in Poggio capitale dell’oggetto antico. Il giorno della cicogna 2015 a Monsummano Terme e Fucecchio


 In occasione del ponte festivo di fine maggio e inizio giugno, oltre alla già annunciata Galleria degli Uffizi, il prossimo lunedì 1° giugno sarà aperta straordinariamente anche la Galleria dell’Accademia, sempre con orario 8.15-18.50. L’apertura dei musei – che normalmente il lunedì osservano il turno di chiusura - è resa possibile grazie al sostegno del Concessionario, che ha già aperto le prenotazioni chiamando il numero 055-294883.

Aziende top espongono e vendono nel cuore fiorentino. A partire dal primo giugno Cna Firenze è protagonista alla Casa delle Eccellenze negli spazi dell’ex tribunale di piazza San Firenze. Il temporary mall, a ingresso gratuito, propone le produzioni di spicco delle imprese artigiane e ha ottenuto il patrocinio ufficiale di Expo2015 e PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze, in accordo con le principali associazioni del territorio. La superficie totale di circa 300 metri quadri, ospita dodici postazioni con allestimenti di pregio. Lo spazio è aperto alle aziende di tutti i settori, con particolare attenzione a quelli più rappresentativi: moda, artigianato, enogastronomia, ma anche casa, meccanica e innovazione.

A Fiesole martedì 2 giugno l’appuntamento con il mercato ‘Artigiani e non solo’ in piazza Mino. La giornata inizierà alle 9:00 con le bancarelle del mercato che fino alla sera alle 20:00 permetteranno a tutti gli appassionati di trovare dipinti, manufatti in legno o in creta, creazioni con fiori secchi e tanti altri oggetti realizzati dalla sapiente creatività degli artigiani. Per l’occasione una parte del mercato sarà dedicata ai prodotti tipici alimentari.

Si chiama “Antiquariato a Palazzo Malaspina” ed è la seconda edizione di una mostra antiquaria allestita negli spazi di Palazzo Malaspina, il prestigioso edificio rinascimentale situato a San Donato in Poggio. Quattro secoli di storia si mostreranno in occasione della rassegna: un incontro speciale con l’arte, un itinerario tra passato antico e recente che Palazzo Malaspina, cuore del borgo medievale, ospiterà tra le sue sale da giovedì 4 a domenica 7 giugno. Patrocinato dal Comune di Tavarnelle in collaborazione con l’associazione Pro Loco di San Donato, l’evento espone l’eccellenza artistica ed espositiva di un gruppo di antiquari che operano nell'area fiorentina. Ai visitatori sarà offerta la possibilità di fare un viaggio tra epoche e stili diversi in una cornice unica, quella di San Donato in Poggio che per quattro giorni diventerà capitale dell’eleganza, della raffinatezza, della bellezza antica. La mostra è articolata su tre livelli: saranno esposti mobili, opere d’arte tra cui dipinti e sculture, arredi da giardino, oggettistica, stampe e libri antichi, oggetti di arredamento, pezzi unici che coprono un arco temporale che va dal 1600 ai primi del ventesimo secolo.

Dopo secoli di assenza, la Cicogna bianca è tornata a nidificare in Toscana, grazie all’adozione di misure di protezione degli ambienti naturali ed a progetti di reintroduzione realizzati da associazioni e centri specializzati. Oltre alla coppia di Fucecchio, la prima ad insediarsi nella nostra regione già dal 2005, oggi nascono pulcini di cicogna anche in un altro nido situato ai margini della grande area umida, nel comune di Monsummano Terme, e in altri sei nidi in tutta la Toscana. Per festeggiare il ritorno di questi splendidi uccelli, offrendo a tutti gli interessati la possibilità di osservare dal vivo i nidi con gli adulti ed i pulcini, domenica 31 maggio e martedì 2 giugno è in programma la manifestazione “Il giorno della cicogna”. L’evento, nato grazie ai rapporti fra il Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio e le Sezioni Soci di Unicoop (Valdinievole e Fucecchio), è inserito nell'ambito della “Giornata Europea dei Parchi” della Regione Toscana, in collaborazione con la Provincia di Pistoia ed i Comuni di Fucecchio e Monsummano Terme. Presso i due nidi verranno predisposti punti di osservazione con potenti cannocchiali, dove gli operatori del Centro saranno pronti a rispondere a tutte le curiosità sulla Cicogna bianca, illustrando le varie fasi della nidificazione in corso. All’evento partecipa anche ENEL che negli ultimi anni ha provveduto alla messa in sicurezza dei nidi di cicogna bianca a Monsummano Terme, a Fucecchio e in altre località toscane. In concomitanza con "Il giorno della cicogna" e negli stessi orari, saranno aperti anche il Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, a Castelmartini, e l'osservatorio faunistico de Le Morette, dove sarà presente una Guida del Centro per mostrare con il cannocchiale le varie specie di uccelli acquatici. L'accesso è libero e non occorre prenotazione. 

Tutto il meglio della produzione agricola, artigianale e gastronomica del territorio in vetrina a “Antichi Borghi Antichi Sapori”, la manifestazione promossa dal Comune di Cantagallo che, in versione estiva in occasione dell'Expo, il 1 e 2 giugno anima i giardini di Villa Guicciardini e il Borgo del FabbroIl 1 giugno si comincia con un evento che riapre al pubblico i Giardini dell’ex Frantoio di Villa Guicciardini a Usella, testimoni di un importante passato. Si tratta infatti di una porzione dello storico parco che comprendeva anche dei roseti, poi distrutti negli anni '70 per fare spazio agli edifici industriali. Giardini all'inglese, sono però abitati da alberi imponenti e in alcuni casi secolari (tassi, noci e perfino sequoie) e da essenze molto preziose. E' in corso uno studio sulla flora ospitata dal giardino per mappare tutte le piante, alcune delle quali non sono di immediata identificazione. L'area verde è quindi nuovamente aperta al pubblico dopo la ristrutturazione, realizzata in contemporanea a quella dell'ex Frantoio, che ha visto anche l'apertura di un nuovo ingresso dedicato sulla via di Migliana. In questa occasione si potranno visitare anche gli ambienti del Centro di Documentazione Turistica sulla Castagna, realizzati nell'antico frantoio della villa, restaurato grazie al finanziamento europeo GAL della misura Leader plus. All'interno del frantoio, che sarà inaugurato in autunno, si potranno ammirare anche gli strumenti originali. L'apertura è prevista alle 18, dalle 19, grazie alla collaborazione dell’Associazione dei Castanicoltori della Val di Bisenzio, nello spazio illuminato del giardino antistante l’antico frantoio, si potranno gustare piatti e prodotti tipici a cura delle aziende agricole La Selva e La Bebina, dellaMacelleria Trono e della Pasticceria Ciolini, con dolci, biscotti, essenze, distillati, liquori e tisane.Durante la manifestazione sarà allestito anche uno spazio sonoro a cura di Mauro Fondi. Martedì 2 giugno invece nel borgo del Fabbro, presso la piazza Bob Marley (parallela alla statale) si potranno apprezzare con tutti i sensi i prodotti di grande qualità delle aziende del territorio. La scelta delFabbro come ambientazione della versione estiva di “Antichi Borghi Antichi Sapori” ha origine dalla storia di questi luoghi. Il borgo e tutta la piana di Usella erano infatti tra le zone più ricche e fertili della valle e numerosi documenti attestano l’abbondanza delle messi di quel territorio. Sarà anche l’occasione per conoscere gli aspetti segreti e insospettabili della frazione, che nasconde storie e scorci poco conosciuti. Una trentina di banchi animeranno la piazza con prodotti delle aziende agricole di Cantagallo, finger food (sempre con prodotti tipici), pane e prodotti Gran Prato. Spazio anche all'artigianato con i saponi arricchiti da essenze e frutta, i dipinti su pietra e gli oggetti di design realizzati con materiale di recupero. Nella piazza ci saranno anche gonfiabili e animazione per i bambini.

Porte aperte in cantina a Cortona, il 31 maggio, quando undici aziende vitivinicole del territorio apriranno le proprie aziende al pubblico degli enoturisti. “Visita le cantine”, questo il titolo dell’iniziativa ormai consolidata negli anni promossa dal Consorzio Vini Cortona per avvicinare il pubblico alla vita delle aziende vitivinicole del territorio. Ricco il programma della giornata promosso dalle singole cantine. Undici come detto in tutto. Dalle 10 alle 19 di domenica 31 maggio gli enoturisti potranno godere non solo delle degustazioni dei vini in abbinamento a prodotti tipici locali, ma anche a tante iniziative collaterali che ogni singola azienda ha in programma. Si va dalla degustazione emozionale in vigneto, al trekking tra le viti sorseggiando vino, fino a vere e proprie feste all’interno delle cantine che hanno dato la loro disponibilità a partecipare all’evento. Le cantine partecipanti sono le seguenti: Baldetti Alfonso, Boscarelli, Cantine Faralli, I Vicini, La Braccesca, Leuta, Palazzo Vecchio, Pasini Roberta, Stefania Mezzetti, Vecchia Cantina, Villa Loggio.

Domenica 31 Maggio 2015 arriva il "Treno degli Etruschi”, alla scoperta della città di Porsenna. Anche il Comune della Città di Chiusi ha aderito all'evento organizzato dalla Fondazione FS Italiane che, in collaborazione con la Provincia di Siena, con la locale Proloco, i due CCN e le guide turistiche, insieme ai musei e al Tour Operator, porterà oltre 360 persone a scoprire alcune delle ricchezze della città etrusca. Ultima corsa prevista per il periodo primaverile del Treno Natura / Terre di Siena, viaggio su treno d'epoca con locomotiva a vapore, inaugurato qualche tempo fa alla presenza anche del Ministro alla Cultura e al Turismo Franceschini, è proprio quella del 31 Maggio 2015 con il"Treno degli Etruschi" che, a partire dalla città di Siena, porterà visitatori nella città di Chiusi. Un'altra corsa prevista sarà, poi, a Settembre prossimo, nella sessione autunnale, in concomitanza con i Ruzzi della Conca/Sbottegando. Il ricco programma della giornata del 31 Maggio è il seguente: alle ore 8,50 partenza da Siena con il treno storico a vapore e, attraversando le Crete Senesi arrivo ad Asciano alle 9:30. Quindi, partenza per Chiusi. All'arrivo (ore 10:50 circa), trasferimento con bus navette verso il centro storico, ritrovo ed accoglienza presso l'Ufficio Turistico Proloco (via Porsenna,79), distribuzione brochures con info alla città e ai musei. Mercatino di Porsenna grazie al CCn centro storico, tutta la giornata. Possibilità di prenotare guide turistiche per visite o visite libere dei musei e delle risorse archeologiche, paesaggistiche ed ambientali. Possibilità di pranzare in ristoranti convenzionati. Rientro alla stazione ferroviaria con navette predisposte. Possibilità di visita al Centro Commerciale Naturale di Chiusi Scalo, nel pomeriggio prima di ripartire. Ore 16:45 Partenza per Siena del treno a vapore. Arrivo ad Asciano alle ore 17:55, quindi prosecuzione per Siena, con arrivo alle ore 18:45 circa.

T-Wine al via con 49 i produttori di vini del territorio di Terratico di Bibbona, Montescudaio, Bolgheri, Val di Cornia e Isola d'Elba, per un totale di 186 etichette da scoprire e degustare in un ambiente di charme e di grande richiamo come il Casone Ugolino di Castagneto Carducci: domenica 31 maggio dalle 10 alle 19 in occasione dell'esclusivo tasting organizzato dall'Associazione Italiana Sommelier Toscana in collaborazione con la delegazione AIS di Livorno - guidata da Paola Rastelli - e la Strada del vino e dell'Olio Costa degli Etruschi,tutti gli enoappassionati potranno degustare le eccellenze enologiche italiane più conosciute e in particolare i vini della Costa Toscana. Degustazioni libere dalle 10 alle 19 con i tradizionali banchi di assaggio del vino - a cui si aggiungeranno altri 15 tra produttori di olio e food in genere - ma anche l'Ais Wine Shop, ovvero un corner presso il quale sarà possibile acquistare subito - ordinandolo direttamente on line tramite operatore autorizzato e ricevendolo a casa - il vino preferito tra quelli assaggiati durante l'evento. Alle ore 14: l'Ais Tutor (partecipazione gratuita su prenotazione) con cui compiere mini tour alla scoperta dei vini più rappresentativi raccontati dall'esperienza di sommelier professionisti e l'AIS Wine School, ovvero un mini corso della durata di mezz'ora per gli enoappassionati neofiti della sommellerie con il quale acquisire le regole fondamentali per degustare un vino. Alle 15 una degustazione guidata (gratuita) sul tema “Racconto del territorio attraverso le sue diverse eccellenze” guidata da Cristiano Cini e Maurizio Zanolla, a cui farà seguito la presentazione "Il Territorio e le sue eccellenze" a cura di Luciano Zazzeri, chef de La Pineta di Marina di Bibbona .Tra i nomi celebri che hanno annunciato la propria presenza a questo evento che non solo celebrerà il vino ma sarà anche l'occasione per presentare ufficialmente la Bolgheri e Costa Toscana Wine & Food Farm e il Museo Multimediale del Vino - che sarà ospitato nei locali del complesso con oltre settanta installazioni sensoriali, olografiche ed interattive per meglio conoscere e scoprire le realtà storiche di Bolgheri e della Costa Toscana - anche il fotografo Oliviero Toscani. L'inaugurazione del Casone Ugolino si terrà alle 10.30 alla presenza di Gaddo Della Gherardesca, ‘testimonial della Maremma’, al cui trisnonno Ugolino fu dedicato il complesso appena ristrutturato, e Franco Malenotti promotore dell’iniziativa Casone Ugolino, il Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli e il Presidente della Strada del Vino e dell'Olio Costa degli Etruschi Piermario Meletti Cavallari, mentre alle 16.30 andrà in scena una performance-spettacolo dei Cavalieri di Maremma e di Dimensione Maremma che si esibiranno in "TransuMare”: il cammino tra città e campagne toscane da ripercorrere con i ritmi della natura " , performance italo - francese con butteri, guardians, puledri e vacche maremmane, considerata l'avvenimento equestre più importante del 2015.

Per due giorni Radicofani cambia volto: torna ai tempi della mezzadria, festeggiando gli antichi mestieri e i riti di quel periodo. Artigianato, ma anche la rievocazione della trebbiatura sono al centro di un ricco programma che si snoda tra il primo e il due giugno. Si comincia nel pomeriggio di lunedì (ore 19) con l’apertura della festa, per gustare una cena con le lumache negli stand gastronomici al coperto. Dopocena, ecco il ballo con Claudio e Valentino. Martedì 2 giugno la festa parte presto (ore 10) con la sfilata della macchine agricole. Nel pomeriggio (ore 15,30) ci sarà l’attesa rievocazione della trebbiatura con macchine d’epoca e, quindi, l’accimatura del pagliaio. Durante la giornata funzioneranno gli stand gastronomici con la specialità del posto: i cazzagnoli, una pasta assimilabile ai pici, da non perdere. Si chiude (dalle ore 21) con il ballo accompagnato da Claudio e Luana. Domenica e lunedì ci sarà anche l’esibizione dell’associazione degli antichi mestieri di Equi terme, oltre alla possibilità di assistere alla conciatura di pelli, alla costruzione di archi e alla promozione dell’arco a cura della compagnia arcieri cacciatori Prima. In ogni caso, nei tre giorni, dell’iniziativa oltre agli stand gastronomici, le vie del borgo saranno animate da antiche macchine agricole, fabbri, falegnami, calzolai, cantine, lavanderie, ricamatrici, armaioli e varie botteghe.

Fino al 2 giugno Sarteano ospita uno straordinario festival dei giardini, del riuso e della creatività, che si contamina con altre iniziative in corso, da non perdere. Domenica 31 maggio si aprono (ore 10) i percorsi delle installazioni, e rimane in funzione l’Orto del nonno. Musica, aperitivi e cene a tema tornano dal tardo pomeriggio (dalle 19). Sempre domenica Artinfiore si unisce ai festeggiamenti della contrada di Santissima trinità: passeggiate a cavallo, in bici e a piedi con i bambini fino al borgo di fonte Vetriana (in Viaggio con il re dei fiori). Nell’occasione si svolgerà il ventiduesimo Equiraduno (ore 10 partenza dei cavalieri dall’area sportiva di viale Amiata, arrivo a Fontevetriana intorno alle 12,30). Il pranzo è previsto al ristoro Lupo de’ Lupis, dell’agriturismo Il Borgo del lupo. Nel pomeriggio (ore 15,30) è in programma Amico cavallo: battesimo della sella per adulti e bambini, e il rilascio di un attestato di cavaliere. Quindi (ore 16,15) saluto degli sbandieratori e dei tamburini della contrada di Santissima Trinità, messa (ore 16,30) e battesimo dei cotradaioli. Per finire (ore 17,30) giochi popolari e individuali. E lunedì 1 giugno, le iniziative continuano. Artinfiore offre (dalla 10,30 alle 17,30) i laboratori creativi per bambini e ragazzi del Giardino del re dei fiori e (dalle 15 alle 17) i corsi di giardinaggio dell’Orto del nonno. Intorno alle 18 si apre la festa della contrada di San’Andrea, con aperitivi e menù musicali al borgo di Castiglioncello del Trinoro. Si esibiranno, in concerto Malahora. La festa continua, per l’intera giornata, il 2 giugno.

Redazione Nove da Firenze