Inaugurato Firenze dei Bambini

Giornata dedicate alle scuole e spettacolo inaugurale nel Salone dei Cinquecento


Sabato 5 e domenica 6 la città si popolerà di “case” dedicate all’ingegno e alle intelligenze multiple, tema focale di questa edizione di “Firenze dei Bambini”. Ingegno al posto di genio, quindi, e intelligenze al posto di intelligenza: perché tante sono le competenze che ciascuno di noi ha in misura diversa e che può coltivare, espandere e potenziare per definire il proprio presente e il proprio futuro. Ecco perché il programma di quest’anno è articolato proprio sulle intelligenze multiple (teorizzate ormai da decenni e fondanti tanto la psicologia quanto le neuroscienze), distribuite su otto luoghi principali, che per il weekend di sabato 5 e domenica 6 saranno teatro di centinaia di proposte - tutte gratuite - rivolte ai bambini e ai ragazzi. I luoghi coinvolti da Firenze dei Bambini saranno Palazzo Vecchio, l’Istituto degli Innocenti, la Biblioteca delle Oblate, le Murate, l’Orto Botanico, il Museo Novecento, Piazza Gui e il Teatro del Maggio, il dormitorio di Santa Maria Novella, il Parco delle Cascine e l’Istituto Geografico Militare.

Tra gli eventi clou della rassegna da segnalare la grande iniziativa di sabato 5 maggio, alle h 18.30, sempre nel Salone dei Cinquecento: uno spettacolo partecipato dedicato all’intelligenze, un appuntamento curato da MUS.E e da WIRED, che vedrà protagonisti il comico e cantautore Lorenzo Baglioni, Massimo Temporelli, grande divulgatore di cultura, scienza e tecnologia, e Omar Schillaci, giornalista e vicedirettore Wired.

Palazzo Vecchio - cuore del Comune di Firenze - sarà la sede dell'intelligenza del noi, con eventi e iniziative sulle relazioni fra individui, sulla cooperazione, sui significati più profondi e più vari dell’essere società e comunità (dal gioco ai diritti umani). Tra i tanti appuntamenti, ricordiamo le attività curate da Menarini, da Lisciani Giochi, e gli spettacoli dedicati a R.Kennedy e a Nelson Mandela in Sala d’Arme.

Le Oblate - prestigiosa biblioteca cittadina alle spalle del Duomo - saranno la sede dell'intelligenza del linguaggio, con attività e performance sulle potenzialità e sulle sfide della comunicazione linguistica, dall’oralità allo scritto, dal fumetto alla poesia, dal gesto al teatro.

Le Murate - carcere ottocentesco convertito in vivace centro culturale - saranno la sede dell'intelligenza delle arti, con laboratori ed eventi centrati sull’ingegno della creazione nei diversi linguaggi artistici, dalla pittura alla fotografia, dal design alla moda.

L’Istituto degli Innocenti - storico “nido” di bambini e ragazzi - sarà la sede dell'intelligenza del sé, con una serie di iniziative tese a conoscere ed esplorare le infinite sfumature della nostra identità individuale e a riflettere sul nostro benessere.

L’Orto Botanico - straordinario giardino di meraviglie nel centro storico - sarà la sede dell'intelligenza della natura, con percorsi e attività polisensoriali di scoperta del mondo naturale (nelle sue declinazioni vegetali, animali e minerali) e dell’intelligenza delle piante. Tra le attività proposte, la scoperta dei minerali, laboratori di botanica, spettacoli teatrali e un’attenzione “Green” con un progetto curato da Sammontana.

Il Museo Novecento - incubatore di tecnologia e innovazione - sarà la sede dell'intelligenza della logica, con esperienze e workshop sfidanti le frontiere delle nuove tecnologie, della media education, della robotica e dell’intelligenza artificiale. Spazio a Minecraft, alla produzione RAI “Missione Spazio”, al coding e al game-design.

Piazza Gui e il Teatro del Maggio - cuore pulsante della vita musicale fiorentina - saranno la sede dell'intelligenza musicale, con laboratori e performance sui diversi ingegni e sulle diverse abilità della musica, dalla classica al jazz.

Il Parco delle Cascine - enorme polmone verde disteso sul fiume Arno - sarà la sede dell'intelligenza del corpo, con iniziative, percorsi e performance dedicate alle potenzialità del corpo e del movimento, dall’atletica alla danza. Sarà possibile scalare una parete di roccia, imparare ad orientarsi, allenare il fisico, danzare, sperimentare mezzi militari impiegati durante le emergenze. Coinvolto anche l’Istituto Geografico Militare, dove sarà possibile sperimentarsi cartografi, comandante di nave, piloti di aereo o Carabinieri.

Firenze dei Bambini, informazioni logistiche

L’evento Firenze dei Bambini è dedicato ai bambini e ai ragazzi da 0 a 12 anni; quest’anno si arricchisce l’offerta per i piccolissimi 0-3 anni e per le loro famiglie e nasce lo Speciale Ragazzi…per chi proprio bambino non è più (9-12 anni).

Tutte le attività sono gratuite. Il programma completo è disponibile sul sito www.firenzebambini.it, e le prenotazioni saranno aperte da giovedì 26 aprile. Il termine ultimo per prenotare un’attività è venerdì 4 maggio alle ore 16. I partecipanti sono pregati di presentarsi con la conferma di prenotazione stampata o visualizzabile su telefono/tablet.

A tutti i bambini partecipanti saranno consegnati braccialetti di riconoscimento che, esibiti presso le biglietterie di Palazzo Vecchio, Museo Bardini, Museo Novecento, Santa Maria Novella (eccetto basilica) daranno diritto all’accesso gratuito. In tutti i luoghi ci saranno gli studenti dell’Istituto per il Turismo Marco Polo, vestiti da Luisaviaroma e pronti a informare e orientare il pubblico.

Firenze dei Bambini è promosso dal Comune di Firenze e organizzato dall’Associazione MUS.E

Redazione Nove da Firenze