Rubrica — In cucina

Calici di Stelle per brindare all'agosto toscano

I programmi dettagliati a Carmignano, a Castellina in Chianti, a Castiglione d’Orcia, a Terricciola e alla Rocca di Montestaffoli


Notti d’estate a ritmo di stelle e desideri: il mese di agosto 2018 è pronto per regalare un grande spettacolo a chi vorrà alzare gli occhi al cielo e perdersi tra le sue meraviglie.

Ancora una volta “Calici di Stelle”, la rassegna promossa dal Movimento Turismo del Vino in collaborazione con Città del Vino ed in partnership con l’Unione Astrofili Italiani, torna ad accendere le notti estive di tutta Italia nell’ormai consolidato format vincente della scoperta degli astri con il calice in mano. Calici di Stelle nasce dall’idea di trasformare il periodo più poetico delle notti d’estate in un’occasione di promozione dell’enoturismo italiano. Per questo il Movimento Turismo del Vino e la Associazione Nazionale Città del Vino, che riunisce oltre 430 Comuni vinicoli ed enoturistici, hanno unito le loro forze per regalare in tutta Italia, con eventi diversi regione per regione, una serie di iniziative che vanno dal 2 al 12 agosto. Nelle piazze e nelle cantine dalla Val d'Aosta alla Sicilia gli enoappassionati sono protagonisti del brindisi più atteso dell'estate. Il cuore ideale della manifestazione è nell’incontro tra vino e cultura, declinata in eventi, design e arte.

Giovedì 9 e venerdì 10, nei freschi giardini di olivi della Rocca di Carmignano “Calici di stelle”. Accade dal 2000, un format nazionale arricchito dalla locale Pro Loco edizione dopo edizione, con il patrocinio del Comune che mette a disposizione lo spazio. L’enogastronomia, con vini, affettati, formaggi, pizze, dolci, biscotti e qualche primo e secondo piatto, sarà rappresentante da undici fattorie dal consorzio e dai ristoratori e artigiani del gusto delle colline medicee. Saranno presenti, ospiti, anche alcune aziende di Franciacorta. Un’occasione per appagare il corpo, oltre che l’anima e la curiosità. Sommellier (e produttori) saranno a disposizione per rispondere ad ogni domanda sui blasonati supertuscans e sui Doc e Docg di Carmignano, insigniti trecento anni fa, nel 1716, di una Doc dal granduca Cosimo III dei Medici, quando Doc e garantite ancora non esistevano e dunque la più antica in Europa. Un vanto e privilegio condiviso con Chianti, Pomino e Val d’Arno di Sopra. Sulla storia del vino mediceo tre anni fa il Comune ha pubblicato il libro, “Il Carmignano. Il vino del granduca che varcò l’oceano”. Per bere serve poi un calice in cristallo: costa tre euro, compresa la tracolla. Ma chi ne avesse già uno lo può portare da casa. Laboratori e concerti sono invece tutti gratuiti. I cancelli apriranno alle 20, giusto in tempo per godersi un suggestivo tramonto, e potranno entrare anche gli amici a quattro zampe. Due euro l’ingresso (gratis i bambini fino a dodici anni) e consumazioni a pagamento (ma non obbligatorie), scambiando gli euro in ‘grappoli’. Insomma, una festa per tutti. Altrimenti non si spiegherebbero i numeri: il record è del 2017, con quasi seimilacinquecento ingressi paganti in quattro giorni, ovvero la ‘formula lunga’ degli ultimi anni. All’inizio la festa era infatti solo il 10 agosto, la notte di San Lorenzo, quando è tradizione alzare lo sguardo al cielo a caccia di stelle cadenti al cui guizzo legare un desiderio inconfessato. Poi le serate sono cresciute ed è aumentato anche il pubblico: carmignanesi e turisti, anche stranieri, che soggiornano sulle colline del Montalbano, pratesi, fiorentini, pistoiesi e qualcuno che di volta in volta arriva anche da più lontano, fin dalla costa. Si può arrivare in Rocca comodamente con il bus navetta (gratuito) che parte dalla centralissima piazza Vittorio Emanuele II oppure a piedi, attraverso un percorso pedonale di cinquecento metri. Si consiglia abbigliamento comodo e sportivo e magari un telo per stendersi sul prato. Ad accogliere i visitatori ci sarà all’entrata anche una simpatica novità. Entro febbraio, prenotando e portando il biglietto di ingresso, si avrà infatti diritto entro febbraio 2019 ad uno sconto del 15 per cento in uno dei sei ristoranti, a scelta, che hanno aderito alla promozione lanciata dalla Pro loco. Un modo, sottolineano gli organizzatori, per invogliare chi arriva da fuori a tornare per scoprire le altre bellezze del territorio. Ma lo sconto vale comunque anche per i carmignanesi. E’ stata realizzata anche una nuova cartina, per guidare all’interno della Rocca chi alla festa non ha mai partecipato.

Nella notte di San Lorenzo e delle stelle cadenti, nel magico scenario delle colline del Chianti Classico, Calici di Stelle a Castellina in Chianti torna in scena con qualche sorpresa in più rispetto alle passate edizioni.L’Associazione Amo Castellina, in collaborazione con l’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti ed il Gruppo Idea Giovani, danno appuntamento a tutti gli appassionati di vino, territorio ed astrologia per il 9 - 10 - 11 - 12 Agosto 2018; con un programma “esteso” dedicato a tutti gli intenditori, italiani e stranieri, che brinderanno con i migliori vini castellinesi abbinati a prodotti tipici e street food della cultura toscana. Giovedì 9 Agosto “Aspettiamo camminando Calici di Stelle”, una camminata notturna sulla via Romea Sanese, da Quercegrossa a Castellina - organizzata dall’Associazione Sportiva di Quercegrossa e la Federazione Italiana Escursionisti - con finale di ristoro “sotto le stelle” ammirando la mostra fotografica di Andrea Rontini “Via Romea Sanese” allestita in via delle Volte (evento su prenotazione c/o Ufficio Turistico di Castellina in Chianti), darà il via al lungo fine settimana di appuntamenti legati alla promozione del nostro territorio: passando dal vino come elemento agricolo primario della nostra terra, all’osservazione degli astri in una delle zone più incantevoli d’Italia. A partire da Venerdì 10, dalle ore 17:00, e per poi replicare anche il sabato, prenderanno il via invece le degustazioni, ai tre banchi d’assaggio gestiti dai Sommelier A.I.S. o direttamente dai produttori castellinesi presenti con le loro migliori etichette. In più tutte le attività collaterali: come la musica (Dixie Band Street Parade ci farà ballare il Venerdì a partire dalle 18:00, Maria Laura Bigliazzi accompagnerà la degustazione “Calici al trAmonto” della domenica sera, ed un duo sax e armonica rallegrerà la serata del sabato); il mercato di artigiani locali colorerà il centro storico a partire da venerdì alle ore 15:00, le attività di intrattenimento per i bimbi che riempiranno vie e piazze il sabato pomeriggio, l’osservazione guidata delle stelle in compagnia degli astrofili dell’Unione Astrofili Senesi Venerdì e Sabato a partire dalle ore 21:30 nel bellissimo camminamento esterno alle mura; il museo archeologico visitabile gratuitamente in apertura straordinaria serale; la degustazione guidata di vini dolci tenuta da Massimo Castellani - Sommelier professionista e Ambasciatore del Chianti Classico - nella Torre medievale Domenica 12 alle ore 17:00 (evento su prenotazione c/o Ufficio Turistico di Castellina in Chianti), e per chiudere in bellezza, Domenica a partire dalle 18:00 degustazioni di bianchi rosati e bollicine per rinfrescare queste calde sere d’estate.

San Gimignano non poteva mancare all'appuntamento, che ospiterà nella Rocca di Montestaffoli nell’aia della sede di ‘Vernaccia di San Gimignano Wine Experience’ e lungo le mura medioevali che la circondano. Il 10 Agosto, dalle ore 21 alle 24 , ventuno produttori saranno presenti al loro banco di assaggio per accogliere wine lovers e turisti a degustare la Vernaccia di San Gimignano docg, il San Gimignano doc, il Chianti docg, il Chianti Colli Senesi docg e gli IGT prodotti dalle loro aziende, mentre ai banchi di assaggio gastronomici si potranno gustare i prodotti del Consorzio Finocchiona IGP, del Consorzio Zafferano DOP, del Consorzio Pane Toscano, del Salumificio Toscano Piacenti, del Forno Moderno e per finire i formaggi di Forme d’Arte e i gelati di Sergio Dondoli. Il costo del bicchiere da degustazione è di dieci euro, con l'acquisto si possono assaggiare tutti i vini e i prodotti gastronomici.

Badia di Morrona, in quanto affiliata al Movimento Turismo del Vino, approfitterà di questa occasione per celebrare le stelle cadenti con un “Aperitivo sotto le stelle”. Giovedì 9 agosto 2018 sarà lieta di ospitarvi in cantina, in via del Chianti, 6 a Terricciola, dalle ore 18.00 alle ore 22.00. Un momento magico per far conoscere una storica tenuta della provincia di Pisa che dal 1939 quando la famiglia Gaslini Alberti l’ha acquistata, è stata condotta con lungimiranza e capacità imprenditoriale. Sono stati rinnovati i vigneti, migliorate costantemente le tecniche di produzione, ristrutturate e ampliate la cantina e la barriccaia per l’affinamento in legno. Oggi l’azienda produce vino e olio evo, propone diverse strutture per l’agriturismo, un ristorante, una sala degustazione, un punto vendita aziendale e l’uso della Badia risalente alla fine del XI° sec. quale sede per ogni tipo di evento e cerimonia. Saranno previste visite guidate in cantina, degustazione dei vini, dell’olio extra vergine d’oliva e di prodotti tipici locali. Per l’occasione il punto vendita sarà aperto e sarà possibile acquistare i prodotti di Badia di Morrona per tutta la durata dell’evento. Sarà graditissima ospite della serata la Macelleria Ceccotti di Lari. Ingresso libero.

In Val d’Orcia arte, cultura, musica e tradizione si sposano con il vino più bello del mondo e il suggestivo borgo di Castiglione d’Orcia si prepara a celebrare il vino Orcia Doc nella notte più affascinante dell’estate. Iniziamo a svelare il programma dell’edizione 2018 con tante novità, conferme e collaborazioni. Primo appuntamento il 9 agosto nei ristoranti di Castiglione d’Orcia dove avranno luogo le “Cene con il Produttore”, qui i nostri tenaci artigiani vignaioli saranno i protagonisti assoluti della serata insieme ai loro grandi vini Orcia. Ad allietare l’atmosfera, alle 22:00 in Piazza Unità d’Italia, concerto “Leggera Electric Folk Band”, una formazione musicale unica nel suo genere in Toscana, che unisce la potenza del rock alla poesia del canto popolare. Venerdì 10 agosto sarà la serata clou dell’evento di Calici di Stelle che vedrà il borgo di Castiglione d’Orcia animarsi con intrattenimenti per grandi winelovers e piccoli fanciulli. Dalle ore 18:00 il centro storico si animerà con esposizioni di artigianato artistico, vespe e moto d’epoca, animazioni per bambini a cura di Piccola Fattoria Forte e antichi giochi di legno della tradizione toscana, lezioni di pici per imparare a tirare la pasta insieme alle massaie castiglionesi, cooking show a cura dei ristoratori locali e punti ristoro con i piatti dedicati al vino Orcia Doc. Alle ore 19:00 “L’arte del gusto” visita guidata alla prestigiosa Sala d’Arte San Giovanni con assaggio finale di vini Orcia Doc. Dalle ore 20:00 alle 23:00 il vino Orcia Doc diventa il protagonista assoluto della serata con l’apertura dei banchi d’assaggio delle cantine: Az. Agr. Trequanda, Campotondo, Capitoni Marco, Donatella Cinelli Colombini, Le Crete, Loghi, Olivi- Le Buche, Poggio Grande, Roberto Mascelloni, SassodiSole e Vegliena. E per approfondire la conoscenza della denominazione, non mancherà la degustazione guidata di vini Orcia Doc tenuta dalla delegazione Onav Siena con la presenza dei produttori.E ancora nella magica notte delle stelle musica e spettacoli con il concerto del soprano Gaia Matteini “Musica d’Estate tra Sogni e Stelle” in piazza Vecchietta e lo straordinario spettacolo “Lumen” con acrobatica aerea, danza ed equilibrismi con candele in Piazza Unità d’Italia. Calici di Stelle in Val d’Orcia è organizzato dal Comune di Castiglione d’Orcia in collaborazione con il Consorzio del vino Orcia, Strada del vino Orcia e Delegazione Onav Siena

Redazione Nove da Firenze