Matteo Renzi, sabato ultimo comizio a Siena. Vademecum per il voto

Il candidato alle primarie di centrosinistra al Pala Estra sabato 24 novembre, alle ore 21.30. Appuntamenti in programma in Toscana per sostenere i coinque candidati alle Primarie


PRIMARIE PD — Matteo Renzi sceglie Siena per chiudere il tour con il camper in giro per l’Italia per le primarie del centrosinistra. Il sindaco di Firenze e candidato alle elezioni di domenica 25 novembre, che porteranno alla scelta del candidato premier di centrosinistra per la chiamata alle urne della prossima primavera, chiuderà la campagna elettorale sabato 24 novembre con un’iniziativa organizzata dai comitati senesi per Matteo Renzi, in programma alle ore 21.30 al Pala Estra di Siena.
Per maggiori informazioni e per aggiornamenti in tempo reale sullo svolgimento della serata è possibile visitare la pagina Facebook www.facebook.com/SienaPerMatteoRenzi.
Sabato 24 novembre, alle 15.30, Matteo Renzi sarà in Valdarno per la giornata finale della campagna per le primarie del centrosinistra.

Il camper di Renzi arriverà però prima in Valdarno sabato 24 novembre, alle 15.00, presso la multisala Cine8 di Montevarchi (via della Farnia, 2), una tappa che conferma il forte legame tra Matteo Renzi e il territorio valdarnese.
La notizia dell’arrivo di Renzi ha suscitato grande attesa tra i comitati e i cittadini del Valdarno, un’area che sta dimostrando grande partecipazione in vista del voto di domenica. Proprio il Valdarno, infatti, sta facendo registrare, tra le vallate della provincia di Arezzo, il più alto numero di iscrizioni negli uffici elettorali, con 600 iscritti a Montevarchi, 500 a San Giovanni, e con il record per il rapporto tra abitanti e iscritti che spetta a Cavriglia, già a quota 400.

“Un’altra Italia è già qui, basta farla entrare”. È questo il titolo del dibattito in programma venerdì 23 novembre, alle ore 21.30 nei locali del Circolo dell’Agrestone a Colle di Val d’Elsa. L’iniziativa, organizzata dai comitati a sostegno di Matteo Renzi della Valdelsa in occasione della chiusura della campagna elettorale per le primarie del 2012, si terrà dopo la cena di sottoscrizione, prevista negli stessi locali per le ore 20, e vedrà la partecipazione di Stefano Scaramelli, sindaco di Chiusi; Bruno Valentini, sindaco di Monteriggioni e Andrea Ferrini, capogruppo Pd a Colle di Val d’Elsa. In occasione dell'iniziativa di Siena al Palasport che vedrà la partecipazione del candidato Matteo Renzi i comitati della Valdelsa organizzano pullman che partiranno da Poggibonsi e da Colle. Per informazioni e prenotazioni è possibile inviare un’e-mail all’indirizzo collevaldelsapermatteorenzi@gmail.com oppure chiamare il numero 333-9074264, oppure visitare la pagina Facebook www.facebook.com/colleValdelsapermatteorenzi.

I comitati per Matteo Renzi del circondario Empolese Valdelsa sono mobilitati per gli ultimi appuntamenti in vista delle primarie del 25 novembre, ecco l’elenco:

Castelfiorentino:

venerdì 23 alle 20 al circolo arci di Dogana " Viva l'Italia Viva" cena per Matteo Renzi.
Sabato pomeriggio iniziativa di chiusura della campagna elettorale: "Adesso...tutti con Matteo" dalle ore 17,30 presso la sede del comitato in via Matteotti, il comitato sarà presente con gazebo, aperitivo, volantini e informazioni per il voto.

Fucecchio:

mercoledì 21 dalle 10 alle 12.30 gazebo al mercato settimanale di piazza Montanelli; sabato 24 dalle 10 alle 12.30 gazebo al supermercato Coop di via Fucecchiello; sabato 24 dalle 15 alle 19 chiusura della campagna elettorale con aperitivo al Caffè Malvolti di piazza Montanelli.

Montespertoli:

mercoledì 21 novembre alle 21.15 al circolo Arci di Martignana "Un'altra Italia è già qui: basta farla entrare."
Giovedì 22 novembre allr 21.30 confronto tra i comitati alla Casa del Popolo di Montespertoli, per il comitato di Matteo Renzi partecipa il sindaco di Vinci Dario Parrini.
Venerdì 23 novembre alle 18 gazebo in piazza del Popolo; alle 21.30 incontro al circolo Arci di Ortimino.

Appuntamenti elettorali di domani in provincia di Pisa dei Comitati per Matteo Renzi.

Mercoledì 21 novembre ore 19.00 incontro con il sindaco Fabio Tedeschi e i cittadini al Circolo Arci di Lajatico. Partecipa Federico Gelli
Mercoledì 21 novembre ore 20.30 aperitivo al Circolo Avvenire v. Cansani,n.6, Santa Croce. Partecipa Antonio Mazzeo
Mercoledì 21 novembre ore 21.15 incontro al circolo Acli di San Francesco a Volterra. Partecipa Federico Gelli




Ecco le regole della consultazione:

Quando si vota

Le primarie si svolgono domenica 25 novembre, dalle 8.00 alle 20.00

Chi può votare

Tutti gli elettori over 18 al 25 novembre che sottoscrivono il pubblico appello di sostegno della coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune” e dichiarano di riconoscersi nella sua Carta d’intenti; i cittadini dell’Unione europea residenti in Italia e i cittadini di altri Paesi in possesso di regolare permesso di soggiorno e di carta di identità.

Fuori sede

I cittadini, italiani o stranieri, che per motivi di studio o di lavoro vivono in una regione diversa da quella di residenza non dovranno tornare a casa per votare alle primarie del centrosinistra.
Chi ha esigenza di votare in un luogo diverso dalla propria residenza potrà infatti presentarsi, munito di documento di identità, all’ufficio elettorale del comune in cui intende votare entro martedì 20 novembre.
Il Coordinamento per le primarie avrà poi tempo fino al 24 novembre alle 20.00 per comunicare all’elettore il seggio dove votare.

Voto domiciliare

Il voto domiciliare è rivolto a coloro che sono indipendenza vitale da apparecchiature elettromedicali e casi di cittadini affetti da garvi infermità fisiche tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano.

Iscrizione on line

Ci si può registrare anche on line al sito www.primarieitaliabencomune.it. Si deve stampare il modulo e con quello recarsi all’ufficio elettorale per completare la registrazione. Lo si può fare anche il 25 novembre.

Come si vota

Occorre esibire al seggio un documento di identità, la tessera elettorale(tranne che per i cittadini extra comunitari) e il Certificato di elettore della Coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune” (che viene rilasciato al momento della registrazione nell’Albo degli elettori). Ogni elettore può votare solo nel seggio che include la propria sezione elettorale esprimendo un’unica preferenza in corrispondenza del candidato prescelto.

Non sono ammessi al voto per le primarie coloro che non abbiano sottoscritto il pubblico appello e la Carta di intenti della Coalizione di centrosinistra “Italia Bene Comune” o coloro che svolgano attività politica in contrasto con la coalizione di centro sinistra “Italia Bene Comune”. Il Coordinamento nazionale adotta delibere attuative relative al voto degli italiani all’estero, degli studenti e dei lavoratori domiciliati fuori dalla regione di residenza, nonché ai seggi speciali.

Seggi

Ogni elettore vota nel seggio corrispondente alla propria sezione elettorale. I seggi vengono insediati sabato 24 novembre 2012 alle 18 oppure domenica 25 novembre 2012 alle 7. Restano aperti domenica 25 novembre 2012 (e in caso di ballottaggio il 2 dicembre) dalle 8 alle 20. Sono composti da un presidente e da due scrutatori assicurando nel seggio una reale pluralità di presenze politiche. Ciascun candidato potrà designare rappresentanti di lista.

APPUNTAMENTI:

Oliviero Diliberto in Toscana, sabato 24 novembre.
Il leader dei Comunisti Italiani sarà a Ponte a Elsa (Empoli) per l’attivo regionale del partito. Ore 15, alla Casa del Popolo.

Sabato prossimo, 24 novembre, si riunisce l’attivo regionale del partito dei Comunisti Italiani, a cui parteciperà il segretario Oliviero Diliberto. All’ordine del giorno della discussione ci sono tre importanti argomenti, di stretta attualità : la situazione politica generale, con le primarie del centro sinistra e la decisione del Pdci di parteciparvi; la raccolta delle firme per i referendum promossi dai Comunisti Italiani - insieme a Italia dei Valori, Sel, Rifondazione Comunista, Partito del lavoro, Alba e altri - contro l’abolizione dell’art. 18 e dei contratti nazionali di lavoro e contro la riforma delle pensioni del Ministro Fornero; infine si parlerà della prossima campagna elettorale per le elezioni politiche del 2013. L’attivo regionale inizierà alle ore 15 e si svolgerà alla Casa del Popolo di Ponte a Elsa (Empoli). A seguire, Oliviero Diliberto, insieme a Guido Carpi, docente universitario alla Facoltà di Lingue dell’Università di Pisa e a Maurizio Brotini, della Cgil Firenze, prenderanno parte al ‘Banchetto Bolscevico’ che si terrà alla Casa del Popolo di Ponte a Egola a partire dalle 20.00.

Massimo D’Alema venerdì a Piombino con la “Toscana industriale”
Presenti anche Rossi, Manciulli e i sindaci delle principali città industriali della regione

Pochi giorni ci separano dalle Primarie del Centrosinistra di domenica 25 novembre e tante iniziative sono in calendario per sostenere la candidatura di Pierluigi Bersani. Una sopra tutte le altre, però, affronta un tema ed una realtà quanto mai importante ed attuale per il tessuto economico e sociale della città di Piombino, del territorio della Val di Cornia e dell’intero Paese Italia.
Venerdì 23 novembre alle 10.30 presso il capannone Smepp sul Porto di Piombino interverrà Massimo D’Alema in un incontro dal titolo “Le città, il lavoro, l’impresa. Rilanciare le politiche industriali in Italia”. Si affronterà il tema del lavoro, dell’industria e della siderurgia, si parlerà di Piombino e del suo Polo Siderurgico alla presenza del Sindaco Gianni Anselmi e del Segretario PD Val di Cornia-Elba Valerio Fabiani con le autorevoli partecipazioni del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ed il Segretario regionale del PD Andrea Manciulli. Sarà un vero confronto con le principali realtà industriali della Toscana rappresentate dai Sindaci di Pistoia Samuele Bertinelli, di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi, di Pontedera Simone Millozzi.
Venerdì mattina alle 10.30 sul Porto di Piombino, quindi, sarà presente la Toscana manifatturiera, non a caso a Piombino, una città simbolo della crisi e della necessità di rilanciare politiche industriali capaci di ridisegnare il ruolo dell’Italia in Europa e nel mondo.



Redazione Nove da Firenze