Pensilina di Via Sestese, Ataf ha eseguito le disposizione del Comune

Così risponde il presidente Bonaccorsi


POLEMICA — "Ci stupisce che dopo due anni e mezzo in cui diciamo e scriviamo in tutte sedi che Ataf non sposta le fermate da sola, ma solo su indicazione degli enti preposti, ci sia ancora qualcuno che non l'ha capito". Così il presidente di Ataf, Filippo Bonaccorsi, risponde alle polemiche sollevate sul "caso" della pensilina di via Sestese.

Ataf ha spostato la fermata del mezzo pubblico in via Sestese a seguito di una richiesta urgente avanzata in tal senso dal Comune di Firenze che ha disposto l'arretramento dell'area di sosta.

La pensilina "fai da te" era sorta al posto di una preesistente installata da Ataf su un terreno di proprietà privata concesso in uso al Comune: scaduti i termini dell'accordo fra il privato proprietario dell'area e l'amministrazione comunale, il Comune ha imposto ad Ataf lo smantellamento della pensilina.

Ataf provvederà a installare una nuova pensilina per l'attesa dei bus se e quando il Comune concederà le necessarie autorizzazioni: infatti, come dovrebbero ben sapere il consigliere comunale Tommaso Grassi e quello del Quartiere 5 Maurizio Bruschi, Ataf può installare le pensiline di fermata solo dopo aver ricevuto le autorizzazioni da parte del Comune, a seguito delle quali paga regolarmente quanto dovuto per l'uso del suolo pubblico.

Redazione Nove da Firenze