Maltempo: domani scuole chiuse

Ripresa la regolarità delle operazioni dell’aeroporto. Il raccordo autostradale Firenze-Siena è stato riaperto nella tratta Siena-Bargino in ambedue i sensi. riaperta la Firenze-Pisa-Livorno. Renzi: mi prendo la colpa per il venerdì nero


EMERGENZA NEVE [VIDEO] — Domani tutte le scuole della città saranno chiuse per il maltempo. Lo ha deciso il sindaco Matteo Renzi con un'ordinanza. Anche il Sindaco di Bagno a Ripoli, Luciano Bartolini, ha deciso che le scuole saranno chiuse. Pure a Empoli tutte le scuole resteranno chiuse domani, lunedì 20 dicembre 2010. Lo comunica il Comune che oggi (domenica 19 dicembre) ha emanato un'ordinanza in cui si stabilisce la chiusura di asili nido, scuole d'infanzia, scuole primarie, scuole secondarie di primo e secondo grado, comprese quelle private. Domani le scuole saranno chiuse anche a Fucecchio e Castelfiorentino, dove le amministrazioni comunali hanno preso provvedimenti simili. Anche tutte le scuole del territorio comunale di Prato, di ogni ordine e grado, resteranno chiuse su disposizione del sindaco Roberto Cenni. La decisione è stata presa tenendo conto che:

le previsioni del tempo danno temperature basse e gelate notturne e, di conseguenza, permangono difficoltà sulla viabilità secondaria;
nelle scuole gli impianti di riscaldamento e idraulici hanno problemi di funzionamento; oggi (e domani) le ditte che si occupano della manutenzione stanno facendo le opportune verifiche ed eventuali interventi affinché nella giornata di martedì i bambini e i ragazzi possano fare lezione senza particolari disagi;
la necessità di riparare alcuni pulmini che, nella giornata di venerdì 17 dicembre, hanno subìto danni.


La Regione Toscana ha emesso un avviso meteo per ghiaccio valido sino alle 16.00 del 19/12/2010 per l'intero territorio provinciale. Previste diffuse formazioni di ghiaccio sulle zone interne. Le condizioni delle strade a Firenze sono ancora molto critiche, addirittura peggiori di ieri, con larghi tratti completamente ghiacciati. Visto il perdurare di condizioni meteorologiche avverse, si raccomanda a tutti la massima prudenza, soprattutto perché le condizioni delle strade non sono omogenee su tutto il territorio ed è possibile che, improvvisamente, alcuni tratti presentino difficoltà e pericoli.

Al momento si registrano criticità per formazione di ghiaccio su alcune strade provinciali e comunali. Carreggiata liberata sul raccordo autostradale Firenze-Siena alle 4 del mattino, dopo un sabato pomeriggio di code fino a 20 km. La S.G.C. Fi-Pi-Li è stata riaperta anche nel tratto Empoli-Pisa, con limite di 50km/h e obbligo di catene a bordo. Il raccordo autostradale Firenze-Siena è stato riaperto nella tratta Siena-Bargino in ambedue i sensi. Mezzi del Servizio Viabilità, Protezione Civile, Polizia Provinciale e squadre del Volontariato sono impegnati per facilitare la percorribilità della rete viaria di competenza. Si raccomandano catene a bordo o pneumatici da neve. La Sala Operativa di Protezione Civile monitora costantemente la situazione.

A Peretola, dopo la riapertura di ieri, la nebbia presente sino a stamattina sullo scalo e le condizioni meteorologiche di alcuni aeroporti europei hanno provocato cancellazioni ed irregolarità operative a seguito delle difficoltà di riposizionamento degli aeromobili. La situazione, adesso, sta rientrando nella normalità ed i voli stanno operando regolarmente. Le numerose cancellazioni dei giorni precedenti, in corrispondenza dell’ultimo finesettimana prima delle ferie natalizie, e le difficoltà dei collegamenti con la città hanno provocato il sovraffollamento dell’aerostazione. Si invitano i passeggeri, quindi, a contattare le compagnie aeree e verificare lo stato del volo sulla sezione "partenze in tempo reale" del sito internet, prima di mettersi in viaggio per l’aeroporto e di utilizzare i mezzi pubblici, ritornati regolari.

Ataf sta aumentando il livello di servizio per portarlo a livelli superiori a quelli previsti per la domenica, così da fare fronte alle richieste dei cittadini che hanno scelto di muoversi con il mezzo pubblico. L'azienda sta richiamando gli autisti in turno di riposo e sta programmando turni di lavoro straordinario. Ataf chiede ai passeggeri di comprendere che sta mettendo il massimo impegno per garantire il servizio, che risulta ancora limitato a causa delle cattive condizioni in cui versano le strade: ritardi e rallentamenti sono provocati dalla presenza di neve e ghiaccio che ancora si deve registrare in alcuni punti della rete stradale. In questo momento gli autobus di Ataf viaggiano su tutte le linee, eccetto la numero 57. Sulle linee 1 e 4 il servizio è limitato a causa del perdurante innevamento della sede stradale. La linea C3 non è attiva perchè i bus corti, essendo più leggeri, sono stati attrezzati con catene per raggiungere la zona di Settignano altrimenti isolata. Il tram sta viaggiando con una frequenza di 6 minuti.

Redazione Nove da Firenze