L'Italia Wave Love Festival entra nel vivo

Dopo la giornata inaugurale dedicata alle musiche e alle culture del Mediterraneo, entra nel vivo l’edizione 2010 di Italia Wave Love Festival: fino al 25 agosto oltre cento appuntamenti di musica, letteratura, club-culture, cinema, fumetti, sport…


Ok Go, Editors, Groove Armada… sono i big attesi giovedì 22 luglio sul Main Stage dello Stadio Armando Picchi.
Si parte alle 19:20 con il concerto/spettacolo dei campani Playmobil from Cernobil, seguiti ai ruota dal cantaurocker rivelazione dell’ultima stagione italiana, Brunori Sas (vincitore Premio Ciampi 2009).
Alle 20:30 spazio all’alternative-rock degli Ok Go, formazione cult della scena a stelle strisce, per l’unica data italiana del loro tour 2010: presentano il nuovo album “Of The Blue Colour Of The Sky”, che abbandona in parte il guitar-rock delle origini a favore della dichiarata influenza di Prince periodo “Purple rain”.
Dopo il clamoroso successo dei concerti di Roma e Milano dello scorso dicembre, tornano in Italia gli Editors, anche loro con un nuovo album da farci ascoltare, “In This Light And On This Evening", entrato d’acchito al primo posto delle UK charts e già disco d'oro anche in Belgio, Olanda e Germania.
Altra data unica per Italia Wave, quella dei Groove Armada: al celeberrimo electronic duo inglese l’onore e l’onere di chiudere questa seconda giornata di Festival. “Black Light” è l’ultimo album, all’altezza, per originalità e innovazione, della qualità che da 15 anni contraddistingue la musica del gruppo di Cambridge.

Sempre giovedì 22 luglio la giornata della Fortezza Vecchia si apre alle 11 con il workshop del progetto Medwave, una sessione mirata a fornire strumenti formativi a chi lavora nell’industria musicale dell’area mediterranea. L’incontro, dedicato a “Le società di autori e le diversità culturali in ambito musicale”, è realizzato in collaborazione con SIAE, SACEM e Regione Toscana. All’evento partecipa Giorgio Ficarelli, responsabile della Direzione Generale Sviluppo della Commissione Europea.

Per Cultwave, l’area di Italia Wave Love Festival dedicata a impegno, incontri, libri, cinema e fumetto alla Fortezza Vecchia, alle 18.30 (ingresso gratuito) si parla di “Rock e Costituzione” con Boosta, Michele Dalai e Giancarlo Caselli, Procuratore della Repubblica a Torino.

Alle 19:30 Boosta e Luca Valtorta (direttore di XL) presentano Facedraw, primo evento di questo tipo in Italia, realizzato in collaborazione con XL. Partendo dal racconto di Boosta “L’Ultimo Miracolo di Elvis” un team di otto apprezzati autori italiani di fumetti - Giuseppe Camuncoli, Francesco Cattani, Alberto Corradi, Diavù, Ale Giorgini, Massimo Giacon, Alberto Ponticelli, AlePOP – illustrano il primo muro di Facedraw insieme al “popolo di Facebook”, radunato per l’occasione.

In serata, dalle 21:30, Cinewave propone "Lamerica" (di Gianni Amelio, 1994) e "Mediterraneo" (di Gabriele Salvatores, 1991). Come chiusura degli appuntamenti alla Fortezza, Wave Corner ha in programma il concerto di Brunori sas (ore 1.30).

La giornata si apre alle 10 con i concerti mattutini del Wake Up Stage, alla Rotonda d’Ardenza, insieme ad alcuni promettenti gruppi italiani. A partire dalle 10 (ingresso gratuito) si alternano Ilarosso (Piemonte), Wolther Goes Strangers (Emilia-Romagna) e Herbadelici (da Popolare Network). Ospiti d’onore, Bologna Violenta.
Nel pomeriggio (dalle 15, ingresso gratuito) alla Rotonda d’Ardenza prende il via lo Psycho Stage, con Video Dreams, Fast Animals & Slow Kids, Alessandro Fiori, Sikitikis, per concludere con gli americani Fuzztones.

Redazione Nove da Firenze