Insegnare con la lavagna multimediale interattiva

Le lavagne multimediali interattive stanno innovando il processo educativo e il lavoro degli insegnanti, modificando la relazione con gli studenti, gli stili di apprendimento, le strategie formative.


UNIVERSITÀ DI FIRENZE — Le lavagne multimediali interattive stanno innovando il processo educativo e il lavoro degli insegnanti, modificando la relazione con gli studenti, gli stili di apprendimento, le strategie formative.
All’Università di Firenze sta per partire la IV edizione del corso di perfezionamento “Comunicare e insegnare in classe con la Lavagna Multimediale Interattiva (LIM)” al quale è possibile partecipare presentando la domanda di iscrizione entro lunedì 4 gennaio 2010.

Il corso – diretto da Luca Toschi e attivato dal Communication Strategies Lab dell’ateneo fiorentino - prepara gli insegnanti, gli operatori e formatori del settore educativo e in generale gli addetti alla formazione all’evolversi delle nuove tecnologie per l’elaborazione e la trasmissione di contenuti.

Ai partecipanti saranno fornite conoscenze per progettare e realizzare l’uso della lavagna in ambito educativo, competenze comunicative e relative all’uso di software e allo sviluppo di contenuti. Oltre a lezioni in aula, seminari e studi di caso, l’offerta formativa prevede anche una consistente attività a distanza, grazie a una piattaforma online - dell’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ANSAS, ex INDIRE) - che renderà disponibili le registrazioni audio e video della didattica in presenza, il materiale per l’apprendimento e l’autovalutazione, oltre a una community dedicata a tutti gli allievi.

Il corso si svolgerà da febbraio a settembre 2010; ai partecipanti verranno riconosciuti 25 crediti formativi e l’attestato di partecipazione.
Informazioni: telefono 055.2756196, lavagnadigitale@sciedu.unifi.it.

Redazione Nove da Firenze