Ai Gigli puoi vincere un anno di benzina, vino ed olio d'oliva

Con il concorso “Il Guadagnone” i premi in palio sono oltre tremila, 3.149 per l’assoluta precisione: tra i molti altri carrelli, cestini e sacchetti della spesa, buoni carburante, buoni spesa da utilizzare presso l’ipermercato Panorama.


A CAMPI BISENZIO — Per il secondo anno consecutivo, al centro commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio torna, dal 5 al 25 ottobre, il grande concorso “Il Guadagnone” che mette in palio, anche in questa seconda edizione, generi di prima necessità anziché premi più tradizionali, pur ambiti, come viaggi o high-tech.

I premi in totale sono oltre tremila, 3.149 per l’assoluta precisione: tra i molti altri carrelli, cestini e sacchetti della spesa, buoni carburante, buoni spesa da utilizzare presso l’ipermercato Panorama.

In palio anche tre ambitissimi superpremi finali: la fornitura di un anno di carburante, di un anno di olio di oliva e di un anno di vino.

La novità di quest’anno è invece rappresentata dal fatto che nel montepremi sono stati inseriti anche Gratta&Vinci, biglietti della lotteria e, fra i premi ad estrazione finale, un anno di giocate del Superenalotto con i quali i clienti del centro commerciale potranno tentare la fortuna e, magari, sperare in una vincita milionaria.

Partecipare al concorso, organizzato dalla direzione del centro commerciale con la collaborazione dell’ipermercato Panorama, è semplice: basta una spesa, davvero minima, di almeno un euro in tutti i negozi dei Gigli. Con lo scontrino è possibile ritirare, ogni giorno, presso le tre postazioni di gioco dislocate nella Galleria del Centro, una cartolina sul modello del “Gratta e Vinci”: in caso di vincita i premi possono essere subito ritirati. Tutte le cartoline, anche quelle non vincenti, debitamente compilate ed imbucate in una speciale urna parteciperanno comunque all’estrazione dei premi finali.

L’anno scorso furono ben 76.357 le giocate registrate, oltre 2.200 i premi istantanei distribuiti nell’arco del concorso e quattro i superpremi finali.

Redazione Nove da Firenze