In libreria Il sapore viola: 50 ricette con la melanzana


Firenze, 24 luglio 2007- I quaderni del mangiar sano tornano nell'orto e fanno impazzire di gusto con la melanzana, il violaceo frutto considerato nei tempi antichi la "mela dei folli". Gli arabi la chiamavano badinjan e a partire dall'VIII secolo ne hanno sparso i semi in tutto il bacino del Mediterraneo. In epoca medievale dalla Sicilia la fecero entrare in Italia, dove a lungo è stata ritenuta la causa di tremende malattie. Si diceva infatti che la «mela insana» rendesse malinconici e lussuriosi, e che consumarla facesse addirittura venire la peste o diventare folli. Rivalutata oggi sul piano salutare, per le particolarità proprietà nutrizionali che riducono livello di colesterolo nel sangue, la melanzana sta riscuotendo un enorme successo gastronomico. Grazie al suo scarso apporto calorico e ai molti metodi di cottura cui si presta risulta perfetta per le esigenze dietetiche della vita moderna e permette di scatenare la fantasia ai fornelli. Insaporisce i primi e corona i secondi, in antipasti e piatti unici diventa la protagonista. Sorprende condita col gusto esotico delle spezie e lascia tutti a bocca aperta se viene osata col cacao.
Elisabetta Piazzesi noto chef fiorentino, nel cuore della Toscana ha maturato la passione per la cucina, che da trent'anni mette quotidianamente in pratica come chef del ristorante Lo Strettoio diretto insieme al marito,esperto sommelier. Apprezzata scrittrice di libri di cucina regionale e italiana, ha esordito nei quaderni con il recente Rosso come un peperone.

Redazione Nove da Firenze