A Pitti Fragranze il mercato della profumeria artistica e di ricerca

Dal 13 al 15 settembre 2019 alla Stazione Leopolda nuovo appuntamento con il salone evento di Pitti mmagine. Le Novità e le Curiosità. A Firenze il mondo dello skincare: obiettivo pelle perfetta. Una speciale visita guidata alla mostra Romanzo breve di moda maschile a Palazzo Pitti


Alla Stazione Leopolda, un palcoscenico unico, una platea speciale, un punto d’incontro selezionato e autorevole dedicato alle migliori proposte della profumeria artistica le novità per la bellezza e il benessere, le linee skincare più esclusive, presentate da 150 tra le maison e i brand più qualificati, ma anche dai nuovi talenti del panorama mondiale. Da venerdì 13 a domenica 15 settembre, Pitti Fragranze è l’appuntamento imperdibile che ogni anno richiama a Firenze i nomi di punta del settore e i nasi più prestigiosi, per confrontarsi sulle nuove tendenze e sulle esperienze più avanzate della profumeria selettiva, e sul legame tra fragranze e lifestyle oggi. L’ultima edizione del salone, nel settembre 2018, ha registrato un totale di circa 2.150 compratori da più di 50 paesi; di questi quasi 700 quelli provenienti dall’estero. La classifica dei mercati di riferimento del salone vede in testa la Francia, seguita da Germania, Russia, Spagna, Svizzera, Regno Unito, Ucraina, Emirati Arabi, Olanda, Giappone e Stati Uniti.

Pitti Fragranze è sempre di più il luogo per eccellenza dove scoprire le novità della profumeria artistica internazionale e le sue esperienze più avanzate dice Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine – dai nomi di riferimento del settore ai brand emergenti, che si danno appuntamento a Firenze assieme alla comunità internazionale dei protagonisti dell’high beauty e della sua dimensione più lifestyle. Questa edizione riconferma i suoi punti fermi: grande selezione e attenzione alla qualità dei prodotti, accanto a uno scouting internazionale di alto profilo. E poi c’è il programma eventi sulla cultura olfattiva contemporanea, sempre più ricco e sfaccettato, a rendere Pitti Fragranze un osservatorio davvero unico. Dallo special guest di questa edizione, un maestro indiscusso come Jean-Claude Ellena, fino al calendario dei Fragranze Talks, con un focus sulla dimensione più avanzata del retail in profumeria – dalla formazione dello staff al design degli spazi fisici e virtuali – sullo skincare e tanto altro ancora. Vi invitiamo a immergervi e vivere dunque l’esperienza del salone, assieme a quella delle iniziative in città per La Città delle Fragranze!”.

Jean-Claude Ellena è uno dei più importanti e influenti artisti della fine del XX secolo e degli inizi del XXI. Nei suoi 43 anni di carriera non ha solo creato capolavori che sono pietre miliari della profumeria, ma ha modificato lo stato dell'arte più e più volte. Ha spinto il medium costituito dal profumo ad assumere forme, veicolare significati ed esprimere idee come nessun altro artista aveva fatto sino ad allora, e rimane probabilmente ineguagliato nella varietà di scuole estetiche di cui è stato sia precursore che figura dominante. Ellena sarà ospite speciale di Pitti Fragranze con la prima grande mostra retrospettiva a lui dedicata, curata da Chandler Burr, perfume critic e ambassador di Pitti Fragranze. I capolavori olfattivi della sua carriera e una serie di immagini che ripercorrono la vita del maestro saranno al centro di un’installazione esperienziale negli spazi della Stazione Leopolda. In questa speciale occasione si terrà anche una conversazione / intervista condotta da Chandler Burr, per raccontare l’ineffabile storia dei suoi profumi, e la presentazione della sua ultima inconfondibile creazione, “Rose & Cuir” per Editions de Parfums Frédéric Malle.

“Questa primissima retrospettiva della carriera di Ellena dal 1976 al 2019 presenta 15 delle opere più significative dell'artista”, dice il curatore Chandler Burr. “Alcune sono importanti perché hanno saldamente inserito questo mezzo di espressione artistica all'interno di intere scuole estetiche: Bulgari Eau de Thé Vert (1993) è stata la prima grande opera del Minimalismo nel settore del profumo; L’Eau d’Hiver (2003) è una delle opere fondamentali dell'Espressionismo Astratto in profumeria”. “Prese nel loro insieme, tuttavia, le opere prodotte in questi quattro decenni raccontano una straordinaria evoluzione dell'artista, un'evoluzione che continua. Ellena ha avuto, lungo tutto l'arco della sua vita, un'abilità camaleontica di autoreinventarsi, non solo di sperimentare nuovi approcci estetici, ma di sviluppare e creare nuove tecniche e strutture compositive. Ellena ha eseguito il suo primo lavoro ampiamente apprezzato, First (1976), nel classico stile romantico dei primi anni del Novecento; poi, dopo aver creato quella grande opera del Minimalismo, realizzò In Love Again (1998), un capolavoro del Fauvismo. Angélique Sous La Pluie (2002) è Fotorealismo. Con Kelly Calèche (2007) Ellena sperimentò in termini di Post-Realismo. In queste opere troviamo sia il percorso dell’artista sia la storia di una vita”.

RAW, il format di Pitti Fragranze che dà spazio alle più importanti materie prime del profumo, rende protagonista il legno, al centro di tante creazioni olfattive. Mane - azienda francese leader mondiale nella creazione di fragranze, gestita dalla famiglia Mane da oltre 150 anni –racconta a questa edizione i sentieri dei ‘woods’: provenienze, segreti, tendenze e orientamenti.

Pitti Fragranze presenta la seconda edizione dell’Osservatorio Economico sul mercato della profumeria artistica e di ricerca, promosso da Pitti Immagine e condotto da Marco Ricchetti, economista e autore di studi e libri sull'economia delle industrie. Dopo avere tracciato, lo scorso anno, un primo identikit economico del settore della profumeria artistica e di ricerca in Europa misurandone, per la prima volta in modo sistematico, le dimensioni - oltre 600 milioni di Euro fatturato, quasi 1,3 miliardi di Euro tradotti in prezzi al consumo – la seconda edizione affronta, in modo diretto e con dati inediti e originali, due aspetti cruciali per l’evoluzione del settore nei prossimi anni. Il primo riguarda la sostenibilità economica dei modelli di business del settore, con una analisi dei risultati economici e finanziari di un campione significativo di marchi italiani ed europei e della loro evoluzione negli ultimi anni. Il secondo aspetto coinvolge una componente fondamentale del mercato: il sistema distributivo della profumeria artistica e di ricerca e le sua prospettive future. Lo studio si concentrerà sull’evoluzione del sistema distributivo in Italia che, rispetto agli altri Paesi europei, si caratterizza per la presenza di un numero molto elevato di negozi indipendenti di profumeria. Attraverso l’analisi dei dati e una indagine sul campo con interviste ai principali operatori del settore, saranno delineati i cambiamenti in corso e il futuro possibile di un sistema distributivo che ha visto crescere le vendite negli ultimi anni ad un tasso medio annuo composto prossimo al 4%, ma con al suo interno una divaricazione molto marcata tra andamenti positivi e negativi e che, soprattutto, è sottoposto ad una fortissima tensione a causa dell’acquisizione negli ultimi anni dei marchi storici della profumeria artistica da parte delle multinazionali della cosmesi. Affrontando più direttamente il tema delle prospettive e degli scenari per il settore della profumeria artistica e di ricerca, l’Osservatorio sarà una occasione di riflessione e discussione sul futuro e le strategie per il settore.

Fragranze presenterà a questa edizione un focus speciale sullo skincare, uno dei settori del mercato beauty in maggior crescita. Con una selezione di brand innovativi e novità pensate per un pubblico sempre più attento al benessere, di sé stesso e dell’ambiente, alla ricerca di trasparenza, autenticità, materie prime pure e un approccio eco-consapevole. L’haute couture del beauty corre veloce: frontiere, orizzonti, conquiste, approfondimenti. In scena una cosmetica altamente performante, selettiva e innovativa, fatta di estetica ma soprattutto di contenuti: dal siero anti-age di ultima generazione all’olio per il corpo a base di Super Fruits, saranno protagoniste a Fragranze tutte le novità per la cura della pelle dei brand più innovativi e green della scena mondiale. Tra i nomi protagonisti ci sono marchi come: 3LAB, Björk & Berries, Cinq Mondes, Ecooking, Evidens de Beauté, Insíum, Novexpert, Nuori, RéVive e Själ skincare. L’evoluzione dello skincare sarà anche l’argomento portante di uno speciale talk, in cui esperti e protagonisti del settore discuteranno sul concetto di "second skin": ingredienti, formule, prodotti e trattamenti che si adattano perfettamente al corpo, tra scienza e attitudini personali, e rituali beauty uomo e donna a confronto. Curato da Julia Ahtijainen, tra i protagonisti ci saranno il Professor Stefano Manfredini (Università di Ferrara), Janine Knizia (Muse&Heroine) e altri ancora.

La Città delle Fragranze

Fuori dalla Stazione Leopolda, un calendario di appuntamenti, eventi e approfondimenti per addetti ai lavori e appassionati.

Tra gli eventi speciali nel programma de “la Città delle Fragranze, sabato 14 settembre (alle ore 11.00 in lingua italiana / ore 12.00 con traduzione inglese), Fragranze si sposta al Museo della Moda e del Costume di Palazzo Pitti per una visita olfattiva della mostra Romanzo breve di moda maschile organizzata da Pitti Immagine Discovery in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi. PUNTEGGIATURA OLFATTIVA è il titolo di questo percorso - suggerito da Caterina Chiarelli e Simonella Condemi, co-curatrici della mostra assieme a Olivier Saillard - guidato da Elisabetta Invernici, tra opere d'arte, creazioni fashion, profumi e fragranze attraverso trenta anni di moda maschile. Di sala in sala, inedite note olfattive serviranno a raccontare i tanti cambiamenti avvenuti nel guardaroba dell'uomo contemporaneo: il punto esclamativo degli agrumi, le virgolette della vaniglia, i punti di sospensione delle spezie, la parentesi dei legni.

Tra le iniziative speciali in città anche quella di Rinascente Firenze, che presenta nella sua Craft Gallery il progetto The Art of Fragrance: una selezione dell’eccellenza, dell’artigianalità e del made in Italy di fragranze culto.

Sileno Cheloni, dopo il successo di Sangue Blu presentato a Gennaio in occasione di Pitti Uomo, torna a far sognare con un’esclusiva performance carica di sensualità volta a sottolineare il connubio da sempre esistente tra profumi e passione, dal titolo “Sex and Fragrance”. Con un cocktail party il 14 settembre nel suo Atelier di Via San Niccolò, il Maestro Profumiere intrattiene i suoi ospiti in un viaggio tra note profumate e ricordi, emozioni e stati d’animo.

Redazione Nove da Firenze