50 anni dalla "Luna": le celebrazioni toscane del grande balzo del luglio 1969

A Pisa, conferenza concerto a ingresso gratuito giovedì 11 alle Officine Garibaldi, e venerdì 12 concerto “Notturno” di autori ispirati dalla luna. A Vernio Leonardo e la Luna. Sabato 13 al Planetario del parco nazionale delle Foreste casentinesi. A Firenze le iniziative della SAF per l'eclissi. Il 17 negli UCI Cinemas L’uomo che comprò la Luna.


Il grande balzo, o l'epopea delle missioni Apollo per giungere sulla Luna. 50 anni fa, nel luglio del 1969 gli astronauti di Apollo 10 scendono con il modulo lunare sul suolo lunare.

Continuano gli appuntamenti di “Luna50”, il festival organizzato dal Comune di Pisa insieme all’Università per celebrare i 50 anni dall’allunaggio. Giovedì 11 luglio al Bagno degli Americani a Tirrenia in programma due eventi per bambini: alle ore 18.30 appuntamento con la “Ludoteca Scientifica sulla spiaggia”, e alle ore 21.30 proiezione del film di animazione “Mune – il guardiano della Luna” di Benoît Philippon. Alle Officine Garibaldi (ore 21.15) conferenza – concerto “Lunatica: parole e musica intorno alle donne e la luna”, con musiche di Lili Boulanger, Anne Marie Turcotte, con Claudio Rosatelli (clarinetto), Lorenzo Petrizzo (violino) e Carlo Peringotti (pianoforte). La conferenza è a cura di Maria Antonella Galanti, docente dell’Università di Pisa.

La luna come musa ispiratrice per artisti, poeti, letterati e anche musicisti. Venerdì 12 luglio a Pisa il concerto “Luna e Notturno nell’800 pianistico” (Officine Garibaldi, ore 21.15, ingresso libero), uno straordinario viaggio nella musica realizzata da grandi compositori, dai classici Mozart e Beethoven ai romantici Chopin e Liszt fino al moderno Debussy, che si sono lasciati ispirare dalla luna. Anche questa serata è nell’ambito del festival che prosegue fino al prossimo 20 luglio.

Arriva a Vernio ed è il secondo appuntamento di Apriti Chiostro 2019, lo spettacolo che ad aprile, al Politeama pratese, ha avuto un successo entusiasmante. Leonardo e la Luna, realizzato in collaborazione con il Museo di Scienze Planetarie e la Fondazione CDSE,ripropone in versione estiva lo spettacolo che racconta di Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla morte e della conquista della Luna a 50 anni da quella notte del 20 luglio 1969. Lo spettacolo Leonardo e la Luna, adattamento estivo di Luna e dintorni presentato con Tito Stagno il 28 aprile a Prato, va in scena infatti il 12 luglio alle 21.15 a Vernio, all’interno del programma promosso dal Comune di Vernio Apriti Chiostro, nel giardino del Casone dei Bardi. Sul palco Marco Morelli, direttore del Museo di Scienze Planetarie, e Alessia Cecconi, storica dell’arte e direttrice della Fondazione CDSE che per lo spettacolo ha curato la parte su Leonardo artista. Sarà l’occasione per rivedere anche le pillole video che raccontano con animazioni e immagini storiche le conquiste del genio leonardesco e quelle, secoli dopo, dell’uomo nello spazio, realizzate in collaborazione con Tv Prato. I video didattici, animati da Massimiliano Mati, saranno presto disponibili anche on line, con l’obiettivo di diventare uno strumento di diffusione e approfondimento per le scuole.

Della conquista lunare si parlerà anche al Planetario del Parco di Stia, sabato 13 luglio, a partire dalle 21. A seguire, osservazione del cielo estivo ad occhio nudo e con telescopi. Il costo per la partecipazione all'evento è di cinque euro, gratuito per i bambini sotto i 7 anni e diversamente abili. Per informazioni e prenotazioni si può contattare la cooperativa Oros (0575.557247, 335.6244537, info@orostoscana.it) oppure l’ufficio promozione del Parco nazionale (0575.503029, promozione@parcoforestecasentinesi.it).

Domenica 14 luglio, sempre a Pisa, “Parole alla Luna, passeggiata letteraria in notturna sulle Mura” a cura di Teatri della Resistenza: durante la camminata i visitatori incontreranno quattro postazioni dove gli attori Dario Focardi, Iacopo Bertoni, Paolo Giommarelli, Cristina Gardumi reciteranno brani di autori classici ispirati alla Luna. Appuntamento dalle 21 con ingresso da piazza delle Gondole e arrivo in piazza dei Miracoli, ultimo turno alle 22, biglietto a 5 euro.

Il 16 luglio si verificherà un’Eclissi Parziale di Luna visibile anche dall’Italia, un fenomeno astronomico sempre suggestivo da ammirare ed un’ottima occasione per osservare il nostro satellite. La Società astronomica fiorentina celebra il 50° anniversario dello sbarco sulla Luna con una serie di eventi articolati in tre serate: 16, 20 e 23 luglio. Per tutte e tre le serate sono previsti giochi a tema astronomico, osservazione del cielo con i telescopi , proiezione a ciclo continuo di video amatoriali e brevi relazioni sul tema in oggetto (missione Apollo 11). Si segnala l’intervento, martedì 23, della dott. Alessandra Mastrobuono-Battisti, astrofisica e ricercatrice presso il Max Planck Institut di Heidelberg. E’ previsto poi uno Star Party con contest fotografico a premi. Tutti gli eventi sono a ingresso libero e si svolgeranno alla sede SAF, presso l’istituto Agnoletti. Via Ragionieri 47, Sesto Fiorentino. L’appuntamento, per tutte le serate, è alle ore 21 circa.

Anche a Pisa l'Eclissi di Luna vista dall'alto delle Mura, a 50 anni precisi dal lancio dell'Apollo 11. Saranno allestiti quattro punti di osservazione lungo il camminamento in quota nel tratto compreso tra Piazza delle Gondole e Piazza dei Miracoli, a cura del dipartimento di Fisica e dell'Associazione Cascinese Astrofili che guideranno i partecipanti nell'osservazione astronomica al telescopio. 'La Luna e Le Mura', questo il titolo dell'iniziativa, inizierà alle 21 con ingresso da Piazza delle Gondole e uscita da Torre Santa Maria in piazza dei Miracoli, partenza dell'ultimo turno alle 21.45. Biglietto a 5 euro

UCI Cinemas e Indigo Film vogliono celebrare i 50 anni dal primo allunaggio con un giorno di proiezioni speciali: il 17 luglio nelle 48 sale cinematografiche UCI alle ore 20.30 verrà proiettato il film campione d’incassi L’uomo che comprò la Luna, diretto da Paolo Zucca con Jacopo Cullin, Francesco Pannofino, Benito Urgu e Stefano Fresi. Un modo per ricordare in maniera non convenzionale – e anche poetica – un accadimento storico di portata mondiale. Le multisala che proietteranno L’uomo che comprò la Luna il 17 luglio alle 20:30 sono: UCI Arezzo, UCI Luxe Campi Bisenzio (FI), UCI Firenze, UCI Sinalunga.

In occasione dei 50 anni dall’allunaggio, con il patrocinio del Comune di Casole d’Elsa e la collaborazione della Pro-Loco, all'Anfiteatro di Casole d'Elsa, lo Spettacolo/Evento "Guarda che Luna". Il prossimo 18 luglio, alle 21.30, una macchina del tempo catapulterà gli spettatori nella Diretta RAI del 1969. Una Luna gigante, sospesa in cielo, così vicina da poterla toccare si animerà di Proiezioni. Sette presentatori di Varietà racconteranno una storia incredibile. Lo spettacolo si terrà il 18 luglio 2019 alle ore 21:00; il biglietto di ingresso è di € 15,00 e si può acquistare in pre vendita presso il Museo e Ufficio turistico di Casole d'Elsa.

Redazione Nove da Firenze