Tutto il Natale: gli eventi da domenica all'Immacolata

Piste del ghiaccio, giostre nel Borgo e artigianato di qualità. Visite guidate, cucina, escursioni a misura di bambino e tanti Presepi. 19 spettacoli per il più grande festival di musica gospel d’Italia


Partono in questi giorni una serie di iniziative di avvicinamento al Natale. Luci colorate, mercati straordinari, mercatini a tema natalizio, musica e molto altro. Lunedì 5 dicembre, alle 16.30, Babbo Natale arriverà a cavallo al giardino Nidiaci (via d'Ardiglione, dietro la chiesa del Carmine) dopo aver percorso le strade dell'Oltrarno. Inaugurerà così il Villaggio di Natale del giardino Nidiaci, con tutte le famiglie del quartiere.

La Città Metropolitana di Firenze, in collaborazione con l'Associazione Culturale Radici Quadrate, organizza per domenica 4 dicembre 2016, la mostra mercato 'Lo Spirito del Natale', all'interno del Parco Mediceo di Pratolino. Un nuovo, originale ed elegante appuntamento che si svolgerà dentro e fuori l'edificio della Paggeria dalle ore 10 alle ore 17. Saranno presenti esclusivamente stand di qualità che esporranno prodotti ed oggetti provenienti soprattutto dal territorio toscano: piante, vasi, addobbi, artigianato, editoria, oggetti di carta fatti a mano, profumi. Non mancheranno stand alimentari dove i visitatori potranno acquistare prodotti scelti, di qualità e locali, e pranzare o fare merenda con vin brulè, cioccolata calda, tè, tisane, dolci artigianali, miele, formaggi, salumi, vino e prodotti street food. Le associazioni culturali, inoltre, organizzeranno gratuitamente laboratori natalizi per adulti e bambini. Il Parco Mediceo di Pratolino offre, durante tutta la giornata, visite guidate turistiche e ambientali nel parco, laboratori naturalistici per bambini e canti natalizi del Piccolo Coro del Melograno di Firenze. Si accede al parco da Via Fiorentina, 276 a Pratolino.  Parcheggio pubblico esterno al parco e ingresso gratuito. Disponibile servizio navetta fino alla Paggeria.

Domenica 4 dicembre per l’intera giornata mercato straordinario a Sieci, domenica 11 altro mercato straordinario a Villini, mentre il 18 dicembre mercato straordinario nel Centro storico e a Montebonello. A Montebonello da lunedì 8 dicembre un originale e artistico allestimento formato da 24.000 luci a led (progetto PIN) illuminerà il Natale in Via IV Novembre e Piazza De Mauro, organizzato dalla compagnia della Torre e dalla parrocchia di Montebonello. Sempre l’8 dicembre nel Centro di Pontassieve sarà allestita una delle novità di quest’anno: la pista di pattinaggio in Piazza XIV Martiri realizzata dalla Proloco, che resterà aperta per il periodo natalizio. Novità anche a Sieci dove – grazie al comitato "Le Botteghe di Remole" – tre giostre dall’8 al 30 dicembre saranno presenti in Piazza Albizi. Sempre l’8 dicembre, la scuola di musica organizza, in collaborazione con SPI CGIL lega di Pontassieve e Pelago, al Centro Commerciale Coop il concerto “alla scoperta del Gospel” dalle ore 15:30 con Soundgospletrain e il duo Karma. A Sieci invece sabato 10 dicembre ci sarà il Brindisi di Natale che arricchirà il consueto appuntamento con il mercato a km zero organizzato dall’associazione Salviamo l'agricoltura. Il 17 e il 18 presepe in Piazza Boetani, organizzato dai commercianti dell’associazione “In Borgo" con la collaborazione della Protezione Civile della Misericordia. Mercatini dell’artigianato e dell’ingegno si svolgeranno domenica 11 in borgo e il 18 a Sieci in piazza Albizi. Altri mercatino sotto i portici di Via F.lli Cervi il 17 dicembre. Al centro commerciale Coop, in piazza Del Vivo, anche quest’anno torna il parco dell’Artigianato di Natale 2016 organizzato da CNA che si terrà dal 16 al 24 dicembre con orario dalle 9 alle 20 con 10 aziende dell'artigianato del settore tessile, maglieria, ricamo, ceramica, complementi arredo, valigeria e borse in pelle, bigiotteria, sciarpe, cappelli, mantelle e manufatti natalizi ed altra oggettistica in legno realizzata a mano. Poi anche quest’anno tornerà il consolidato appuntamento con il Presepe vivente a Santa Brigida, con la rappresentazione che andrà in scena il 24 dicembre in notturna aspettando il Natale, poi per Santo Stefano e per l’Epifania.

Con l’appuntamento di domenica 4 dicembre a Bivigliano prendono il via le manifestazioni organizzate da Pro Loco Vaglia in collaborazione con le associazioni del territorio, commercianti e la collaborazione del Comune di Vaglia in occasione del Natale 2016. Tante le occasioni per grandi e piccini, dai mercatini natalizi, all’animazione per i più piccoli davanti all’albero addobbato, dalla Via dei Presepi al Presepe Vivente, senza contare il Christmas Tree Contest che coinvolge le frazioni ed è una prova valida per il Palio delle frazioni. “ Devo dare atto all’Amministrazione comunale, alle associazioni e a tutti i cittadini coinvolti di aver fatto un lavoro imponente per organizzare ben quattro giornate di festa sul nostro territorio- ha detto Sandro Corona presidente di Pro Loco Vaglia – e dobbiamo essere orgogliosi di essere riusciti in questo, colgo l’occasione a nome di tutti gli associati per porgere gli auguri di buone feste”.

 Vicchio si prepara per un Dicembre ricco di iniziative promosse dal Comune insieme alle associazioni del paese e al Centro Commerciale Naturale. Un mese di appuntamenti tra mercatini di Natale, spettacoli musicali e teatrali che animeranno il centro storico vicchiese nei suoi week-end in avvicinamento al Natale ed al Capodanno. Si inizia Domenica 4 Dicembre con l’accensione dell’Albero in Piazza Giotto ed il primo dei mercatini promossi dal Centro Commerciale Naturale di Vicchio per queste festività natalizie. Un mercatino delle opere del proprio ingegno nel centro storico del paese insieme anche alle Associazioni Sportive di Vicchio che promuoveranno le proprie attività in Piazza della Vittoria. La settimana successiva, Sabato 10 dicembre, per tutto il giorno si svolgerà il consueto mercatino a cura dell’Istituto Comprensivo di Vicchio nei pressi delle Logge di Piazza della Vittoria. La sera invece, alle 21,15 al Teatro Giotto andrà in scena l’atteso Spettacolo “La gramma della Fanta”,liberamente ispirato all’opera di Gianni Rodari e messo in scena dalla Compagnia Prospettiva Capanèo con la regia di Matteo Cecchini. Il giorno successivo, Domenica 11 Dicembre, i mercatini di Natale di Vicchio ospiteranno, tra Piazza Giotto e Via Garibaldi, gli espositori dell’antiquariato ed i collezionisti. Il pomeriggio sarà inoltre animato dal concerto, organizzato dalla Scuola di Musica Sound, del “Duo Karma” che si esibiranno nel centro storico. Sempre Domenica 11, a partire dalle 16:30, appuntamento anche per i più piccoli al Teatro Giotto con lo spettacolo promosso da Catalyst con Daniele Giangreco che propone il suo spettacolo “In Viaggio”, nel quale l’attore, con pochi oggetti e tanta fantasia, farà rivivere le avventure del signor Mario Fortunelli tra mimica, giocoleria e clownerie, per dare vita ad uno spettacolo d’attualità all’insegna dell’ironia e del buon umore. Il programma degli eventi prosegue la settimana successiva con il week-end del 17 e 18 Dicembre quando ci saranno due giorni di mercatini natalizi con articoli da regalo, le aziende agricole del territorio ed uno spazio dedicato allo streetfood, tra Piazza Giotto, Via Garibaldi e Piazza della Vittoria. Martedì 20 Dicembre, alle 17, appuntamento per i bambini (dai 4 anni), organizzato presso la Biblioteca comunale con la lettura di una storia di Natale ed un laboratorio creativo a tema natalizio. Venerdì 23 dicembre quindi, in pieno clima natalizio, si svolgerà al Teatro Giotto il Concerto Gospel organizzato dalla Scuola di musica Sound, con Monica Masini e i Sound Gospel Train che si esibiranno a partire dalle ore 21. Gran finale quindi per un Dicembre davvero da incorniciare, Sabato 31 dicembre con il Capodanno in Teatro, che vedrà l’esibizione della Corale di San Martino di Prato per il concertone di fine anno con il brindisi per salutare l’arrivo del 2017.

Un enorme “Brucomela” si impadronirà letteralmente di Piazza Cavour, mentre quattro “Casette di Babbo Natale” renderanno davvero unica l’atmosfera in Piazza Gramsci, dove non mancheranno occasioni di intrattenimento per i bambini con giostre, tappeti elastici, laboratori. Le luminarie natalizie saranno potenziate, conferendo al centro storico una cornice ancor più suggestiva. Infine, numerosi eventi, sempre diversi, accompagneranno le aperture domenicali dei negozi. Da Domenica 4 dicembre si accendono le luci del Natale a Castelfiorentino con “Natale a Castello”, calendario di iniziative promosso dall’Associazione del CCN “Tre Piazze” e dal Comune di Castelfiorentino, il cui programma è stato presentato stamani nella sala rossa del Municipio dall’Assessore al Commercio, Gianluca D’Alessio, dal ”City Manager” dell’associazione del CCN “Tre Piazze”, Alessandro Profeti, e da Romano Tinti in rappresentanza di Confesercenti Empolese Valdelsa. Per i più golosi, assolutamente da non perdere il primo appuntamento domenicale, il 4 dicembre, con “Chocolate Mood”, che avrà come location Via Testaferrata e un protagonista, il cioccolato, da assaporare in molti modi, da ascoltare attraverso il racconto, da ammirare attraverso i laboratori e le attività di animazione “a tema” (anche il Museo Be.Go. rimarrà aperto); Piazza Gramsci e Piazza Cavour, come dicevamo all’inizio, saranno invece allestite in modo permanente con le “Casette di Babbo Natale”, il “Brucomela”, gli elastici e tante altre opportunità di intrattenimento, a disposizione dei più piccoli anche durante gli altri giorni la settimana. Una giornata speciale è in programma per la festa dell’Immacolata (giovedì 8 dicembre): in Piazza Gramsci si svolgerà infatti il tradizionale “mercatino natalizio”, mentre nel pomeriggio – oltre alla castagnata promossa dall’Avis - una sessantina di “Babbo Natale” in bicicletta si daranno appuntamento alle 15.30 per raggiungere la parte alta del centro storico dove è prevista l’inaugurazione de “La Via dei Presepi”. Oltre sessanta i presepi artistici e artigianali tra cui l’imperdibile “Presepe in bicicletta” (azionato grazie alle pedalate dei presenti). Domenica 11 dicembre “Niente di nuovo”, mercatino degli oggetti usati da spulciare per scovare magari qualcosa che può tornare utile per la casa o a livello personale, mentre domenica 18 dicembre tutti pronti per l’attesa di “Babbo Natale” che farà la sua apparizione improvvisa in varie zone del centro storico per allietare con la sua presenza - a volte imponente, a tratti bizzarra - i più piccoli, a disposizione anche per una foto indimenticabile.

Uno spettacolo. Questa è la grande novità de “La Casa di Babbo Natale”, il più grande evento d’Italia che da due anni si svolge a Montecatini Terme. E’ una novità perché, oltre ai meravigliosi allestimenti, realizzati tutti con la massima cura, disegnati e ideati direttamente dagli organizzatori dell’evento, in questo Natale 2016, tutti i bambini con le rispettive famiglie, lungo il percorso di entrambe le location, sia a Montecatini Terme, possono incontrare personaggi di ogni genere: elfi, cantastorie, compagni di viaggio, colorati e simpatici, interpretati da artisti e attori. E poi giochi e laboratori del legno e del cioccolato a completare l’offerta di questo grande progetto natalizio che dal 2003 mantiene la sua unicità per le emozioni che trasmette e l’assoluta attenzione alla bellezza e ai dettagli, che hanno permesso alla manifestazione di identificarsi nella Rovaniemi italiana e raccogliere ogni anni famiglie di tutte le regioni della penisola.

Sarà ancora il Mercato nel Campo l’evento clou della prima domenica di “Tutto in Natale di Siena”. Domani, domenica 4 dicembre, in Piazza del Campo, dalle ore 8 alle ore 20, i banchi dello storico mercato medievale con i prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato allieteranno la giornata insieme a Vinarte, il percorso sensoriale dedicato al 300° anniversario del Consorzio Chianti Classico che si snoderà tra la presentazione delle eccellenze vinicole nel Cortile del Podestà e le degustazioni dei vini alle ore 12 in via Pantaneto. Piazza del campo non sarà solo la vetrina delle eccellenze enogastronomiche e manifatturiere locali e regionali, ma anche la location per le presentazioni dei libri, editi dalle case editrici del territorio. Si inizierà, presso lo stand di Toscana libri, alle ore 15.40 con il libro “Quaderno del nulla” una ristampa anastatica del diario di Dina Ferri a cura di Effigi Edizioni, a seguire alle ore 16.20 sarà la volta di Silvia Trovato e Tiziano Arrigoni autori di “Una vita per il cinema. L’avventurosa storia di Umberto Lezi regista”, edito da La Bancarella Editrice, poi alle ore 17 sarà il turno di Bruno Alfonso che presenterà il libro “Novelle per il terzo millennio” di Betti Editrice Siena e per concludere alle ore 17.40 Tiziana Banchi esporrà il libro “In cucina con nonna Titti”, edito da Prima media Editore. Per ulteriori informazioni è possibile chiamare il numero 0577 391787.

Cortona si prepara a vivere un Ponte dell’Immacolata ricco di eventi grazie alla prima edizione di “Flavours of Christmas”, la manifestazione dal sapore natalizio che unisce enogastronomia, artigianato, cooking show, musica, iniziative solidali e animazioni per bambini in un contenitore unico che da mercoledì 7 a domenica 11 dicembre scalderà l’atmosfera in tutto il centro storico. Ad organizzare “Flavours of Christmas", con l’intento di valorizzare le eccellenze della produzione locale ed offrire un piacevole intrattenimento a residenti e turisti, è stata la Confcommercio con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Cortona il sostegno di Camera di Commercio di Arezzo, Preludio Group, Banca Popolare di Cortona, Tenimenti d'Alessandro e la collaborazione di Terretrusche. Il programma delle cinque giornate a tutto gusto e divertimento avrà come quartier generale le due piazze principali di Cortona, ovvero piazza della Repubblica e piazza Signorelli. In piazza Signorelli sarà allestito il “PalaPreludio”, una grande ed elegante tensostruttura trasparente, aperta dalle 15 alle 24 e curata con la collaborazione degli operatori di bar e pasticcerie della città, per la degustazione e vendita di pasticceria e cioccolato artigianale, cooking show, apericene, cene di gala, eventi musicali e di solidarietà, a sostegno di Norcia e delle altre zone colpite dal terremoto così come di progetti benefici come la “Spesa sospesa” della Caritas. In piazza della Repubblica si raggrupperanno invece gli stand di prodotti tipici artigianali ed enogastronomici a chilometro zero, curati da operatori del territorio cortonese e aperti dalle 10 alle 20. Un’idea in più per fare shopping pensando ai regali da mettere sotto l’Albero. La manifestazione prevede inoltre varie attività in giro per il centro storico e presso il Maec. L’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità è fissata per mercoledì 7 dicembre alle ore 17.30, con l’accompagnamento musicale della Banda di Cortona. A seguire, nel Palapreludio è prevista la serata musicale a favore delle popolazioni terremotate di Norcia, con la partecipazione di Qu@sar2.0, Susy Agostinelli, Daniele Rossi ed Erika e la cover band L’Ombra del Blasco. Giovedì 8 dicembre da non perdere le esibizioni acrobatiche per le vie del centro con gli artisti di 100% Circo e, dalle 18 alle 20, i laboratori didattici natalizi per bambini all’intenro del Maec. Nel Palapreludio, dalle 17.30 partono i cooking show e dalle ore 21 un’altra serata di buon cibo e musica con Serena Bagozzi,vocalist di Claudio Baglioni, che riproporrà i grandi successi dell’artista romano. Venerdì 9 dicembre il Palapreludio ospita dalle 18.00l’attesissimo cooking show con tema “Carbonara” con la supervisione ai fornelli di Luciano Monosilio, chef del Ristorante Pipero di Roma, una stella Michelin. Sabato 10 alle 17.30ci sarà il lancio collettivo delle lanterne dei desideri, con tanto di animazione e musica curata da Andrea Fognani ed Enzo Scartoni. Alle 18.30 riprenderanno nel Palapreludio i cooking show e dalle 20.30 la musica con i dj Marco Fumagalli e Alessandro Mencacci. Domenica 11, infine, nel pomeriggio dalle 16.30 i personaggi delle più amate fiabe Disney sfileranno in parata nelle vie del centro, a cura dell’Associazione del Carnevale di Foiano della Chiana. Nel Palapreludio dalle 18 riaprono i cooking show e alle 20,30 c’è la serata musicale in favore del progetto “Spesa Sospesa” della Caritas con il gruppo M&M Medici e Musica.

Come sempre i volontari A.T.T. saranno nelle principali piazze di Firenze, Prato e Pistoia per offrire, a fronte di una piccola offerta, tante idee regalo; pandori, panettoni, biscottini, le classiche stelle di natale e per i più piccoli, i calendari dell’avvento. Immancabile poi l’appuntamento con il Mercatino di Natale che torna Sabato 10 Dicembre (9.30-20.30) e Domenica 11 Dicembre (9.30-19.30) gentilmente ospitato presso le splendide sale di Palazzo Budini Gattai a Firenze (Via dei Servi, angolo P.za SS. Annunziata). Giunto alla XVI edizione sarà come sempre un’occasione all’insegna dello shopping di qualità con una vasta scelta di articoli delle migliori firme di abbigliamento e accessori ma grande spazio sarà dato anche alle creazioni handmade di gioielli e oggettistica e non mancherà, ovviamente, un vasto reparto food & wine per i più golosi. Tra le griffe aderenti all’iniziativa: Gucci, Ferragamo, Prada, Cavalli, Ermanno Scervino, Stefano Ricci, Emilio Pucci e Chiara Boni e tanti altri. Torna, come ogni anno, anche il Concerto del Light Gospel Choir a favore dell’Associazione Tumori Toscana per raccogliere fondi a sostegno del servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite. L’evento organizzato dall’Associazione Borgognissanti andrà in scena Domenica 18 Dicembre 2016 alle 21.15 nella Chiesa di Ognissanti a Firenze. Diretto da Letizia Dei, accompagnato al piano da Federico Pacini e alle percussioni da Marco Corsinotti, il Light Gospel Choirproporrà un concerto intenso e coinvolgente, attraverso i ritmi e le armonie trascinanti e inconfondibili della musica gospel; un vero concentrato di energia e carica emotiva che coinvolgerà gli spettatori in un crescendo di suggestioni musicali e ritmo. Si rinnova poi l’appuntamento con la solidarietà nei punti vendita Unicoop Firenze dove per tutto dicembre acquistando il Cesto di Natale A.T.T. e il Plaid Buccia di Mela sarà possibile contribuire ad aiutare i malati di tumore.

Il Toscana Gospel Festival si prepara a travolgere ed entusiasmare il pubblico toscano. L’edizione 2016 sarà quella dei ventuno anni di storia vissuti all’insegna dello spettacolo e, insieme, del dialogo, raccontando un viaggio, iniziato nel 1996, nel quale il Toscana Gospel Festival ha portato in scena 278 corali, 2650 artisti e oltre 250 spettacoli di gruppi gospel talentuosi provenienti dagli Stati Uniti. Questo traguardo dimostra quanto il pubblico toscano si senta unito alla musica Gospel e ciò che rappresenta: una convergenza di diverse culture e forme artistiche. La musica gospel, difatti, può essere tranquillamente ritenuta la più antica forma di musica popolare americana. Dai toni morbidi di Sam Cooke alle acrobazie canore di Kirk Franklin non si limita ad apparire melodiosa, smuove letteralmente gli ascoltatori. Che si tratti dell'ondeggiare di un coro, del tamburellare di un quartetto o semplicemente di battere le mani al ritmo di un canto ammaliante, il gospel è un genere musicale che necessita di essere visto e sentito insieme. Il Toscana Gospel Festival cerca di narrare questa storia leggendaria che a messo il suo seme già nel 1500, quando donne e uomini liberi africani si ritrovarono sbattuti in un continente lontano come schiavi. In fondo all’anima, però, avevano custodito il ritmo d’Africa, un ritmo che batteva forte per ricordargli che nonostante il lavoro, la violenza e le umiliazioni, erano esseri umani. La loro musica li accompagnava spesso durante il giorno e, per alleviare la fatica, nacquero le Plantation Songs (canti della piantagione) da cui derivarono i Work Songs (canti di lavoro) e i Calls (richiami), utili per comunicare tra loro e con le organizzazioni che aiutavano gli schiavi a fuggire. Quando, in seguito, i predicatori battisti e metodisti venuti dall’Europa li convertirono al Cristianesimo, essi cominciarono a cantare canti religiosi, chiamati Spirituals, derivati dagli inni inglesi ai quali aggiunsero i ritmi e i colori africani; da allora la storia è quella di una musica che nutre l’anima e i cuori senza sosta con ritmo e gioia. Molti altri generi musicali derivano dal gospel, ad esempio il blues, il R&B e il rock and roll, come ha detto il “Re del Rock” Elvis Presley. Oggi, dopo ventuno anni di vita, il Toscana Gospel Festival ha ancora entusiasmo e voglia di stupire, grazie soprattutto al rapporto che in questi anni si è instaurato con il suo pubblico, senza trascurare la grande passione e l’impegno serio di una squadra di lavoro unita tra Associazione Toscana Gospel e Officine della Cultura. E grazie alla sensibilità di tante Istituzioni Locali, in primis la Regione Toscana, tutti i Comuni coinvolti e il Consolato Generale degli Stati Uniti d’America di Firenze, ma anche al sostegno di aziende e soggetti privati come Unicoop Firenze e Caffè River. Il programma della ventunesima edizione è intenso e vedrà un susseguirsi continuo di concerti dal 10 dicembre 2016 fino al 1 gennaio 2017. Diciotto spettacoli in teatri prestigiosi e chiese storiche, dando spazio a gruppi che provengono da varie parti degli USA, dalla Georgia, da North Carolina, Maryland e naturalmente New York. Tra i gruppi ospiti del Toscana Gospel Festival ci sono alcuni dei maggiori interpreti americani di questo straordinario mondo musicale chiamato Gospel, uomini e donne che fanno del canto e dello spirito la propria missione nel mondo. Un messaggio di pace e serenità, di tolleranza e partecipazione che assume un valore particolare in questo periodo storico così difficile e teso. Quest’anno nuovi concerti nel percorso del festival: alle tradizionali tappe di Firenze, Prato, Siena, Arezzo, Montevarchi, Empoli, Cortona, Sansepolcro, Massa e Cozzile, Lucignano, Livorno, Castelfiorentino, Calenzano, Fucecchio, Castiglion Fiorentino si sono aggiunte San Casciano in Val di Pesa, Marciano della Chiana e Colle Val d’Elsa.

Redazione Nove da Firenze