Rubrica — Spettacolo

Tornano i concerti dell’Orchestra da Camera Fiorentina

Stagione al via all’Auditorium di S. Stefano al Ponte. Appuntamenti en-plein-air a Palazzo Medici Riccardi


Ridimensionata ma non cancellata. La 40^ stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina prende finalmente il via, nel rispetto delle misure di sicurezza per l’emergenza coronavirus, grazie al sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze, Intesa Sanpaolo e Leggiero Foundation.


Le grandi colonne sonore del cinema rivivono nella serata inaugurale di giovedì 18 giugno all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte. In “Musica dal Grande Schermo” – questo il titolo - aleggiano le melodie de “La vita è bella”, “C'era una volta in America”, “Il Postino” e altre indimenticabile pagine prestate alla settima arte, a firma di Nicola Piovani, Ennio Morricone, Luis Bacalov e Nino Rota. La direzione è affidata a Giuseppe Lanzetta, solisti Raffaele Chieli alla tromba e Fernando Ramsés Peña Díaz al pianoforte.

La seconda serata, giovedì 25 giugno, sempre alle ore 21 all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte, è un omaggio a due grandi cantautori italiani scomparsi, Lucio Dalla e Pino Daniele, e ai loro tanti fan. Ottima occasione per lasciarsi cullare dalle note di “Quando”, “Napule è”, “Caruso”, Piazza Grande” e altri capisaldi dai rispettivi repertori, trascritti in chiave sinfonica da Fernando Ramsés Peña Díaz, che ritroviamo al pianoforte insieme all’Orchestra.

Rivisitare Mozart e Bach in chiave jazz: impresa audace con risultati meravigliosi, in cui si cimenta l’Orchestra da Camera Fiorentina nel doppio appuntamento di lunedì 29 e martedì 30 giugno nel Cortile di Michelozzo di Palazzo Medici Riccardi che apre la stagione en-plein-air. Sul podio il direttore armeno Vahan Mardirossian, in programma il Quarto concerto brandeburghese - strutturalmente un concerto grosso in cui il violino principale assume un ruolo quasi solistico - e la “Sinfonia n. 29 in la maggiore K. 201” di Wolfgang Amadeus Mozart: architettura elaborata, pervasa da uno spirito leggiadro in cui spiccano i singoli strumenti.

E ancora, tutto Mozart sabato 11 luglio all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte con i Solisti dell’Orchestra da Camera Fiorentina. Da martedì 7 a domenica 9 luglio ancora “Musica dal grande schermo” nel cortile di Palazzo Medici Riccardi, mercoledì 29 e giovedì 30 luglio Omaggio ad Astor Piazzolla con solista Mario Stefano Pietrodarchi alla fisarmonica e al bandoneon.

Non mancano, sui canali web dell’orchestra, concerti in streaming gratuito e perle dall’archivio OCF.

Redazione Nove da Firenze