Rubrica — Spettacolo

Teatro: si ride toscano con Paolo Hendel

Ad Altopascio lunedì 16 luglio. Martedì 17 a Pistoia e il 23 al Luglio Empolese


Teatro comico a trecento sessanta gradi per il festival teatral-gastronomicoUtopia del Buongusto”. Lunedì 16 luglio 2018 alle 21,30 in Piazza Ricasoli ad Altopascio (Lucca) va in scena lo spettacolo Toscanacci: risate ed altri anticorpi. Con Paolo Hendel, Riccardo Goretti, Fabrizio Checcacci, Fabio Fantini, Michele Crestacci, Andrea Kaemmerle e l´orchestra guascona. Evento cult di Guascone Teatro che negli anni ha ospitato artisti come Monni, Cambi, Meacci, Beni, Rondelli, Riondino e Trambusti. Eccezionalmente lo spettacolo è ad ingresso gratuito. Alle 20,00 cena presso i ristoranti adiacenti alla piazza ad euro 15,00. Informazioni e prenotazioni al 3280625881-3203667354. Da non perdere una passeggiata tra le deliziose vie del centro, sgranocchiando bruschetta con il pane più famoso d´Italia. Quando il gioco si fa duro, tra meschinità contemporanee, stress, crisi di mezza età, crisi economiche e crisi isteriche, quando il farfuglio del mondo si fa troppo pericoloso, allora si alza nel terso cielo dell´estate le mitragliatrici della contraerea della sagacia toscana. Serate poco televisive e molto figlie dello humor sgorgato da Boccaccio, Cecco Angiolieri e poi Monicelli, Gaber/Luporini, Benigni. In Altopascio un´edizione unica, in prima assoluta con il mitico Paolo Hendel, i quasi giovani e molto famosi Riccardo Goretti e Michele Crestacci, i 2 Corsari e la musica scoppiettante dell´orchestra Guascona capitanata dal graffiante quanto commosso Kaemmerle. Una serata tra divertimento e vendetta verso l´imbecillità.

Martedì 17 (ore 21.30) alla Fortezza Santa Barbara di Pistoia un recital scritto da Paolo Hendel e Marco Vicari con Paolo Hendel. Musica dal vivo con Alessandra Bruno alla chitarra, violino, flauto, sax e mandolino. Il monologo mette insieme brani di repertorio di Paolo Hendel con nuovi pezzi scritti in questi ultimi anni ispirati all’attualità. Ancora una volta si indaga sull’uomo e sulle sue contraddizioni, le sue debolezze e le sue paure. Da una riflessione semiseria sul problema della penuria di acqua potabile ad una riflessione sulla salute, sulla prevenzione e sui vaccini, con una variopinta carrellata di tipi umani alle prese con i loro piccoli problemi quotidiani. Grande novità di questi nostri tempi difficili, il “comizio” di Don Donald Pravettoni, figlio bastardo di Donald Trump, come lui stesso ama definirsi con malcelato orgoglio, nonché fratellastro del più noto Carcarlo con cui condivide la mamma e le denunce per bancarotta fraudolenta. Tolta la parrucca arancione con tanto di ciuffo catarifrangente, ritorna Hendel e c’è spazio anche per i più piccini, quando ormai gli anziani son stanchi e se ne vanno a dormire. Si ride sulle fiabe di sempre rivisitate e attualizzate, con improvvise quanto inaspettate incursioni nella cronaca politica e si ride sugli eroi dei fumetti e delle più note pubblicità televisive del momento. A fare da impeccabile contrappunto al monologo, il musicista polistrumentista Alessandro Bruno. Ingresso in cassa 18,00 €. Ingresso in prevendita 15,00 € + d.d.p. Prevendite disponibili sul circuito Ticketone e Boxoffice.

Quindi spettacolo teatrale al Torrione di Empoli, che vede protagonista ancora Paolo Hendel il 23 luglio (a pagamento).

Redazione Nove da Firenze